[Adamello] Giro di Cima d'Avolo 2658 - Alta Via dell'Adamello n. 1

Autore Topic: [Adamello] Giro di Cima d'Avolo 2658 - Alta Via dell'Adamello n. 1  (Letto 4487 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.045
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localitĂ  di residenza: Brusago (Altopiano di PinĂ©)

L'idilliaco Lago di Campo

Da molto tempo desideravo esplorare la parte sudoccidentale della Val di Fumo, così mi sciroppo due ore d’auto per risalire la splendida Val Daone. Alla diga evito il taglieggiamento del Parco che pretende 4 euri per parcheggiare, quando scopro che il bar alla Diga si contenta di una cosumazione (anche un caffé).


Carè Alto col Lago di Bissina

Dalla diga prendo la stradella che porta al parcheggio (un’enorme spianata più a monte, con servizi igienici) quindi con sentiero 242 in costa con modeste salite raggiungo lo spettacolare Lago di Campo 1944 (meno di un’ora dal parcheggio). Un posto davvero paradisiaco, purtroppo devo proseguire, sarebbe un posto fantastico per pernottare in tenda o anche per un picinic :). Sulla riva nord ci sono i ruderi della malga, oltrepassata la quale il sentiero si impenna per raggiungere il Passo di Campo 2396. Meravigliose le viste che si aprono man mano che si sale di quota.


Salendo verso il Lago di Campo, vista sul Lago Bissina


Giglio martagone


Il meraviglioso Lago di Campo



Al passo il cielo è invaso da nuvolaglie, speriamo bene: intravedo appena, tra i nebbioni, i nevai sotto il Monte Re di Castello 2889. Dal passo prendo quindi l’Alta via dell’Adamello n. 1 che con un lungo traversone verso nord e alcuni tratti leggermente esposti, si porta sotto il Lago D’avolo, che si raggiunge risalendo un’erta spalla rocciosa percorsa da torrentelli d’acqua (docce), attrezzata con staffe, catene e cordini. Niente di che ma bisogna prestare un po’ d’attenzione. Il Lago d’Avolo 2395 è in una conca pietrosa, ancora invaso da neve e ghiaccio.


Alta via dell'Adamello n 1, sullo sfondo le Cime di Copidello


Salendo al Lago d'Avolo


Lago d'Avolo


Baraccamenti italiani

Qui faccio una sosta pranzo su uno spiazzo d’erba mentre le nuvolaglie avanzano minacciose. Riprendo il cammino fino alla forcella d’Avolo 2580, dove esploro i baraccamenti italiani della Grande Guerra: mi arrampico ulteriormente per i vari camminamenti militari fino a quota 2600, sarei tentato di procedere fino alla cima ma è un cumulo di macigni poco invitante e inoltre il tempo sembra peggiorare.


Baraccamenti a Passo d'Avolo

Verso cima d'Avolo

Torno al passo e riprendo l’Alta via dell’Adamello che procede verso nord, accompagnato da frequenti fischi di marmotte, che riesco a fotografare dopo un breve appostamento sotto ad una gaia pioggerella :). A Passo Ignaga 2525, dove ci sono notevoli resti di trinceramenti italiani, sono avvolto definitivamente dai nebbioni.


Marmotte in allerta


Margheritone tra le trincee


Passo Ignaga avvolto dalle nebbie


Trinceramenti italiani a Passo Ignaga

Spero solo che si possa in qualche modo rientrare per scendere verso Malga Ervina, anche ravanando, altrimenti sono fottuto! Su alcune carte non c’è niente, su una Lagiralpina c’è invece un traccia: aveva ragione Lagiralpina :) Addirittura ci sono i segni bianco/rossi e molto ometti, quindi segnato benissimo, troppa grazia. Calo quindi di quota avvistando, sotto una leggerissima pioggia non fastidiosa, Lago di Mare 2232 e quindi il Laghetto di Monte Ignaga 2286, com quest'ultimo sono 4 i laghi visti, 5 se contiamo quello di Bissina. Posti davvero incantati.


Laghetto di Monte Ignaga


Malga Ervina


Eriofori


Discesa verso Bissina


Lago di Bissina

Raggiunta senza problemi Malga Ervina 2055, con un traversone mi ricongiungo col sentiero 242 dell’andata, quindi fino alla macchina, una volta tanto ad un’ora decente e non da sola nel parcheggio deserto :)
Escursione bellissima e tuttosommato di tutto riposo: sviluppo km 16, dislivello circa 850 m.


Il percorso
« Ultima modifica: 10/08/2014 22:28 da AGH »

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.870
  • Sesso: Maschio
...così mi sciroppo due ore d’auto per risalire la splendida Val Daone.

finalmente, ottima idea ! Splendido itinerario che non conosco e che metterò in programma !
Grazie ! ;)
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline trabuccone

  • vif
  • *****
  • Post: 1.364
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Verona
Che luoghi magnifici  :) Anche con il meteo infame le foto rendono parecchio, bravo Agh. Una zona dell'Adamello che non conosco, sarebbe stupendo percorrere la via n 1 interamente, una bella full immersion nel granito.
per sempre oppressi da desiderio e ambizione c'e' una fame non ancora soddisfatta,
i nostri occhi stanchi ancora vagano all'orizzonte sebbene abbiamo percorso questa strada così tante volte

Offline gabi

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 943
  • Sesso: Femmina
Da molto tempo desideravo esplorare la parte sudoccidentale della Val di Fumo, così mi sciroppo due ore d’auto per risalire la splendida Val Daone.
Fortunato ad abitare nel Pinetano :). Per me 2 -3 ore d'auto sono la norma quando vado in montagna (salvo le escursioni fuori porta  ;)).
Bellissime le foto dei laghi, complimenti

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.045
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localitĂ  di residenza: Brusago (Altopiano di PinĂ©)
finalmente, ottima idea ! Splendido itinerario che non conosco e che metterò in programma !
Grazie ! ;)

se vai soffermati su passo Ignaga, ci sono molte fortificazioni che ho potuto vedere solo in parte per via dei nebbioni, ho dovuto perciò affrettare la discesa visto che non ero sicuro ci fosse il sentiero :)

Offline fililu

  • Full Member
  • ***
  • Post: 216
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Besenello
Secondo me la malga nella foto è Malga Ervina, poco sotto sotto al Passo Forcel Rosso. Me la ricordo quando ho fatto la ferrata di Corno Grevo.
Correggimi se sbaglio

Offline fililu

  • Full Member
  • ***
  • Post: 216
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Besenello
Comunque i posti sono bellissimi e le tue foto pure. E non capisco ancora come fai a metterle tra le descrizioni e con una così bella definizione.
Complimenti

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.045
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localitĂ  di residenza: Brusago (Altopiano di PinĂ©)
Secondo me la malga nella foto è Malga Ervina, poco sotto sotto al Passo Forcel Rosso. Me la ricordo quando ho fatto la ferrata di Corno Grevo.
Correggimi se sbaglio

certo hai ragione è malga Ervina, chissà perché ho scritto Ignaga :)
Corretto grazie

Offline Luca Steffani

  • Newbie
  • *
  • Post: 48
  • localitĂ  di residenza: Cremona
Stavo pensando di fare questa escursione lunedì. Per un fifone come me, i tratti attrezzati sono più semplici facendo il giro in questo senso o nel senso opposto? A volte ho un po' paura a fare tratti attrezzati in discesa, mentre in salita non ho problemi.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.045
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localitĂ  di residenza: Brusago (Altopiano di PinĂ©)
Allora il senso giusto è quello descritto. Così fai il tratto attrezzato in salita, che comunque è molto corto e abbastanza  facile

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk


Offline Luca Steffani

  • Newbie
  • *
  • Post: 48
  • localitĂ  di residenza: Cremona
Grazie!

Offline Luca Steffani

  • Newbie
  • *
  • Post: 48
  • localitĂ  di residenza: Cremona
Un ultima domanda. Il sentiero per scendere verso Malga Ervinia lo troverò al Passo Ignaga o più avanti? Sulla mia cartina non lo trovo.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.045
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localitĂ  di residenza: Brusago (Altopiano di PinĂ©)
Un ultima domanda. Il sentiero per scendere verso Malga Ervinia lo troverò al Passo Ignaga o più avanti? Sulla mia cartina non lo trovo.

poco piĂą avanti
https://www.openstreetmap.org/node/3022159995#map=16/46.0610/10.4878&layers=C

https://trentino.webmapp.it/#/?map=16/46.0609/10.4977

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 378
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Trento
Domenica abbiamo fatto questo bel giro, riattivati dal topic che rea stato riportato in auge. Lo consiglio, vale veramente la trasferta.
Sentiero inaspettatamente confortevole confrontato con quelli di fronte dall'altro lato della valle, con le loro pietraie spigolose.
Poi la giornata era spaziale!  :)
Grazie AGH per il suggerimento.
Mauro

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 378
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Trento
Mi permetto di integrare con alcune foto con il bel tempo.

1) una lama di luce incendia un larice verso il Re di Castello
2) lago d'Arno dal Corno della Vecchia
3) panorama verso Nord dal passo d'Avolo
4) guida d'eccezione sulle trincee di passo Ignaga
5) Adamello dai camminamenti
Mauro