[ALPI NORICHE E PUSTERESI] Rif. Tridentina 2441m e Rif. Vetta d'Italia 2567m

Autore Topic: [ALPI NORICHE E PUSTERESI] Rif. Tridentina 2441m e Rif. Vetta d'Italia 2567m  (Letto 4281 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
Ecco qua un altro bel girone, talmente nell'estremo nord dell'Italia che fa sconfinare in Austria  :o. Noi purtroppo abbiamo beccato una giornata fredda e ventosa, e per di più le nuvole toglievano anche quel poco caldo che avremmo potuto prendere col sole... :-\ ma pazienza! L'importante è che non abbia piovuto!
Abbiamo lasciato l'auto a Casere (Kasern – 1582m), dove c'è un grosso parcheggio a pagamento nei pressi della sede del Parco Naturale Vedrette di Ries ed Aurina, oppure se si arriva prima delle 9 si può andare a Pratomagno (Pratsmann) o Adleralm in auto (per risparmiare tempo, ma soprattutto perchè il giro è abbastanza stancante e al ritorno non si vede mai l'ora di arrivare alla macchina...). Ad ogni modo, noi ce la facciamo tutta a piedi!  8)
Ci dirigiamo su questa strada asfaltata a traffico limitato (accesso vietato dalle 9 alle 17) verso Pratomagno (Pratsmann) e Santo Spirito (Heilig Geist – 1621m, lo si lascia sulla destra del torrente). Dopo la malga, si resta sulla forestale che costeggia il torrente Aurino, oltrepassando dei laghetti fino alla Malga Adler (Adleralm), vicina alla vecchia caserma della Finanza di Fonte alla Roccia (Trinkstein – 1670m).
Da qui, si raggiunge Malga alla Svolta (Kehrer Alm – 1842m – 1h dalla partenza), dove finalmente inizia il sentiero 13, che si inerpica abbastanza ripidamente sulla destra del torrente e conduce alla Malga Lana (Lahner Alm – 1986m – 1h30'), dietro la quale si apre un ampio anfiteatro e si vedono le bandiere del rifugio: ci aspetta una lunga serie di ripidi tornanti (450m di dislivello) per raggiungerlo! C'è tantissima gente e procedendo lentamente ci si sorpassa di continuo, ma finalmente ce la facciamo... Siamo al Rifugio Tridentina (2441m – 2h30'). Dopo una bella sosta pranzo e una riscaldante cioccolata calda, proseguiamo il nostro giretto.
Dal rifugio, avendo cura di prendere il sentiero che segue la cresta e non le tracce che vanno a destra (sentiero segnalato col cartello ma molto più lungo), si raggiunge in circa mezz'ora la Forcella del Picco (Birnlucke – 2667m – 3h) e, come ci segnala una pietra, si “sconfina” in Austria: purtroppo c'è un vento pazzesco e scappiamo via piuttosto frettolosamente, per non rischiare il congelamento  ;D
Prendiamo il sentiero che sia allontana sull'altro lato della valle (sempre numero 13 – Alta via della Vetta d'Italia – Lausitzer Weg) e ritorniamo, attraversando ghiaioni infiniti (dove però il sentiero è perfettamente tracciato). C'è un brevissimo tratto con cordino (inutile) e poi si passa in piano sotto alla Cima Quaira e alla Vetta d'Italia, fino allo stretto passaggio della Forcella/Costa del Prete (Teufellstiege – 4h30'), dove il sentiero cala ripidissimamente grazie a dei gradini di legno: per fortuna c'è il corrimano, perchè i gradini hanno giusto la larghezza di un piede e si scende di traverso!
Intravediamo in lontananza il Rifugio Vetta d'Italia (Krimmler – Tauern Hutte – 2567m – adibito a caserma di Guardia di Finanza, e chiuso senza nemmeno un bivacchino invernale... mah!  ???) e lo raggiungiamo dopo quasi un'ora perchè dopo le scale (cha fan scendere) bisogna risalire dal lato opposto...Qui al rifugio sarebbe bella una deviazione al Passo dei Tauri (2633m), ma oltre ad essere veramente cotti, ci son delle minacciosissime nubi nere (che poi invece si riveleranno innocue... ma ci manca la doccia finale!!). Prendiamo il sentiero 14 con direzione Casere, che ci fa perdere più di 800m di quota molto velocemente (infiniti gradoni...), passando per una fonte d'acqua (presa d'assalto dalle mucche), dai ruderi di una vecchia malga, dalla Obere Tauernalm (2018m – 6h30') fino a ricongiungersi (a 1729m – ponte) con la forestale percorsa all'andata (7h).
Credo che sia un giro spettacolare se fatto col bel tempo che lascia ammirare i panorami: a noi è andata un po' male, ma il rifugio Tridentina è esattamente di fronte al Picco dei Tre Signori, quindi senz'altro merita.  ;)

mappa: Tabacco 035
tempi: 7 ore (+ soste... ma io vado calma eh!)
disivello: 1062m assoluto, più saliscendi tra forcella e rifugio Vetta d'Italia
ascensioni:
Picco dei Tre Signori 3.499 m – 4 ore
Dal Rifugio Tridentina parte, per gli alpinisti esperti, la via più breve per salire sul Picco dei Tre Signori. Il sentiero segnato conduce inizialmente ad est della morena del Ghiacciaio di Predoi, supera poi la morena stessa e prosegue fino al ghiacciaio, che viene attraversato in direzione della Forcella di Lana. Oltrepassata questa forcella si giunge al Ghiacciaio di Lana e da qui si sale schivando i crepacci lungo un pendio che porta al grande, ripido scivolo di neve che scende dalla cima. Un'ultimo breve tratto ripido porta alla vetta. [info trovata in rete, mi pareva interessasse ad Antonio]

Vetta d'Italia 2.912 m   
Dal Rifugio Tridentina l'Altavia della Vetta d'Italia (Lausitzer Höhenweg) porta fino alla Costa del Prete, passando ai piedi della Cima Quaira. Poco prima della Costa del Prete si raggiunge la diramazione che porta alla Vetta d'Italia. Si segue uno stretto sentiero segnato che porta dapprima attraverso pietraie e poi sale tra rocce esposte fino alla cima. [anche queste info trovate in rete]
« Ultima modifica: 21/10/2008 15:20 da Claudia »

Offline antonio

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 70
  • Sesso: Maschio
Grazie Claudia.

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
Grazie Claudia.
ci mancherebbe! purtroppo data la giornata non ho foto che ti possano aiutare a vedere com'è la situazione del monte.

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
ecco alcune foto:
nella prima, sono indicati:
1 - Kehrer Alm
2 - Lahner Alm
3 - Rifugio Tridentina

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
e altre

grazia

  • Visitatore
l'ho fatta anche io in giornata nel 2005  ma sono andato diretto in cima non ricordo di essere passato per un rifugio a parte che c'era molta nebbia

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
dici in cima alla vetta d'italia? o sul picco tre signori?

in entrambi i casi devi passare per i rifugi... certo il "vetta d'italia - guardia di finanza" si mimetizza molto bene con le pietre, però l'avresti visto perchè il sentiero sulla pietraia ci passa a un metro!

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
che bella zona... io sono arrivato fino a dove si poteva arrivare in macchina, la valle è splendida, anche se un po' affollata, purtroppo solo un giro esplorativo senza gita... :(
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
che bella zona... io sono arrivato fino a dove si poteva arrivare in macchina, la valle è splendida, anche se un po' affollata, purtroppo solo un giro esplorativo senza gita... :(
eddai, la valle resta sempre lì, sei ancora in tempo! noi abbiamo trovato affollato perchè c'era una colonia di ragazzi che saliva, saran stati 50... casinisti, si urlavano da inizio a fine fila, non lasciavano passare... mi sono un pò innervosita  ::) ma poi ho messo il turbo e li ho passati tutti  ;D come odio quegli schiamazzi in montagnaaaaaaaaaaaaaa
un bel posticino, raggiungibile in mezz'oretta, è da santo spirito (la chiesetta) salendo a destra verso le malghe e la valle del vento. bellissimo torrente con prato per rilassarsi!

grazia

  • Visitatore
dici in cima alla vetta d'italia? o sul picco tre signori?

in entrambi i casi devi passare per i rifugi... certo il "vetta d'italia - guardia di finanza" si mimetizza molto bene con le pietre, però l'avresti visto perchè il sentiero sulla pietraia ci passa a un metro!

cima di vetta d'italia devo avere delle foto da qualche parte sul pc o su qualche cd

non ricordo molto della gita perché quell' anno mi sono successe parecchie cose

nel giro di pochi giorni è morto mio padre ho perso il lavoro perché l'azienda per cui lavoravo era fallita e dal giorno alla notte sono rimasto senza lavoro poi un mese dopo sono stato al ospedale per problemi miei  poi sono stato dimesso e mi sono sposato insomma un concentrato che solo a me poteva capitare

quindi ora non ricordo molte cose di quell' anno ma il rifgio non lo ricordo proprio ricordo le scale (tua foto) ho una foto qualcuno aveva lasciato un ombrello appeso alle funi di sicurezza

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
cavolo che anno pieno di cose che hai avuto! mi spiace per quelle brutte.
da quel che vedo sulla mappa e che ricordo, per la vetta d'italia arrivi da due possibili sentieri, uno che passa dal rif. tridentina (le scale le fai in discesa come me) e uno che passa dalla guardia di finanza (e allora le scale le fai in salita)...
però l'importante è che tu in vetta ci sei andato e io no!  >:( ero cotta... stanca morta e c'era un freddo e un vento...

grazia

  • Visitatore
il vento lo ricordo anche io se trovo le foto e riesco a inserirle...