Autore Topic: [VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257  (Letto 6518 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« il: 19/08/2012 19:30 »

In vetta all'Hasenohr - Orecchia di Lepre

Escursione dell'11 agosto 2012

Avevo già fatto l’Orecchia di Lepre anni fa dal crinale N-NE partendo da Kuppelwieser. Gabi mi propone la più lunga salita da sud. Partiamo dunque con la solita levataccia infame per essere sul posto verso le 7. Da S. Geltrude prendiamo la strada per Fontana Bianca che abbandoniamo dopo qualche km per raggiungere la piccola frazione di Obersten 1783, dove riusciamo a parcheggiare nell’unico posto rimasto libero dei pochissimi disponibili. Il tempo è per ora splendido, speriamo che duri.


La frazione di Obersten


Il fondovalle visto da Obersten

Seguiamo il sentiero 147 che sale abbastanza ripido di quota nel bosco, quindi sbuchiamo sui pascoli in quota fino alla deliziosa e microscopica malga Kuhhttl 2159. Ci sono i gestori indaffarati, una famiglia, che però scambia volentieri due chiacchiere con noi: hanno solo 24 vacche a cui badare, la piccola stalla in legno è lì vicino. La malga sembra più una baita  che una malga: tutta di legno, curatissima, con molti piccoli vasi di fiori qua e là, piccole sculture in legno appese all’esterno sulle pareti. E’ stata ricostruita negli anni ‘50 dopo un incendio, ma sembra molto più antica.


Malga Kutthl


Malga Kutthl sembra uscita da una favola

Salutiamo e riprendiamo il cammino, altri 20 minuti e siamo al microrifugio Schusterhutte m 2310, gestito dalla stessa famiglia. Che è ancora più bello e grazioso della malga appena vista: il “rifugio” è fatto da due piccolissime baite appaiate e col tetto a punta, circondate da tavolacci di legno. Anche  qui sculturine e addobbi di fiori ovunque. Una meraviglia. Data l’ora, non c’è ancora nessuno ma vediamo in lontananza uno dei figli salire lentamente con una grossa gerla coi viveri.


Rifugio SchusterHutte


RIfugio Schusterhutte

Ripartiamo prendendo il sentiero 12 che attraversa i vasti pascoli di Kaserfeld, quindi col sentiero 12a raggiungiamo l’interesezione con il 14a che sale da Kasefeldalm. Saliamo l’ampio vallone pratoso fino a una baracca in legno a quota 2438, con una vista strepitosa su tutta la Catena delle Maddalene vista da sud.


Pascoli salendo verso la dorsale, sullo sfondo le Maddalene


La baita a quota 2438



Rimontiamo ora la dorsale che si affaccia sul grandioso vallone Schafbergalm. Sempre seguendo la dorsale, si guadagna quota fino alla rocciosa cimetta di Steinberg 2736. Da qui in poi il percorso si snoda tra roccioni e vallette pietrose, il sentiero comunque è sempre ben segnato. Ancora salita, non troppo ripida ma con qualche strappo su sfasciumi, fino all’elevazione rocciosa Getristeter Stein 2960.


Lungo la dorsale sud


Cima Sternai e Gioveretto


Fiori lungo il percorso


Gioveretto


Pecore a quota 3000


Salendo per la dorsale sud, vista su Sternai e Gioveretto

Si cala ora leggermente in un anfiteatro roccioso poco sotto la cima, quindi si risale l’erta finale che raggiunge il crinale est, di qui senza problemi fino alla cima Hasenohr - Orecchia di Lepre m 3257, dove c’è una decina di escursionisti.


La rampa finale alla cima per cresta est


In vetta!

Il panorama è grandioso, verso ovest svetta maestoso il Gran Zebrù - Konigsberg, poi il candore dei ghiacciai del Cevedale, Rosole, Palon dela Mare e del Vioz. A sud la Catena delle Maddalene, punteggiata di malghe, a nord la Val Venosta e sullo sfondo vari ghiacciai tra cui quello del Similaun.


Konijsberg - Gran Zebrù


Palon dela Mare, Rosole, Cevedale e Zufall


In vetta, vista verso nord

Il ghiacciaietto sotto la cima a NE, Kuppelwies Ferner, è ridotto ai minimi termini e fa quasi compassione per il suo aspetto malandato, con striature terrose e giallognole. Il tempo è ancora buono, anche se all’orizzonte e sulle cime circostanti si sono alzate nuvolaglie. Dopo le foto di rito e un rapido rifocillo, il meteo fino allora clementissimo cambia quasi improvvisamente: si alza un vento gelido a raffiche che ci fa letteralmente gelare. Raccattiamo in fretta le nostre cose e prendiamo la dorsale ovest per sentiero 148. Con attenzione (niente di difficile), si cala fino alla sella a quota 3010 quindi nel vallone per una ripida dorsale terrosa e ghiaiosa fino alla conca coi due laghetti (Lago Grande e Lago Piccolo), ora prosciugati. Per bellissime balze si scende di quota tra torrentelli e cascatelle, la la discesa sembra davvero eterna. Ci diciamo tra noi che l’abbiamo imbroccata a fare il senso antiorario, salendo da questa parte pare molto più dura.


La discesa dalla cima per cresta ovest


La conca coi due laghetti prosciugati


Il bel vallone col sentiero 148


Sentiero 148 verso Malga Flatschbergalm


Scorci bucolici tra fiori e torrentelli

Il sentiero 148 confluisce nel 143 verso Malga Flatschbergalm 2110, noi però abbandoniamo il sentiero circa mezzo km prima, per seguire delle tracce in costa senza perdere quota e andare a prendere il sentiero 12 che ci riporta verso il rifugio Schusterhutte.


Malga Flatschbergalm


Il traversone verso il rif. SchusterHutte


Pascolo in quota sulla via del ritorno

Qui decidiamo una sosta: il rifugetto, circondato da mucche, è ora pieno di gente seduta ai tavolacci esterni (dentro ci starebbero ben poche persone), con un’atmosfera rilassata e famigliare davvero piacevole. Un tizio ci offre un bicchiere di vino. Mangiamo del buon pane  con speck e poi un caffè fatto con la moka. Siamo affascinati da questo micro rifugio e dall’atmosfera cordiale e gentile: a volte si riesce davvero a fare turismo con pochissimo, e pensiamo con rammarico che un rifugio così, da noi, sarebbe impensabile.


Rifugio Schusterhutte


Atmosfera rilassata al piccolo rifugio


Pascolo sotto al rifugio

Dopo la sosta riprendiamo il sentiero dell’andata e torniamo a Obersten dove ritroviamo la macchina senza multe e senza gomme tagliate :) (c’era uno “strano” divieto in fondo). Lasciamo un obolo (volontario) di 5 euro per il parcheggio in una apposita cassettina di una casa in legno piena di sculture. Bel giro rilassante, consigliatissimo, assolutamente obbligatoria una sosta al micro rifugio Schusterhutte.
Sviluppo 20 km, disl. 1600 circa

Il percorso


Concludiamo la giornata con due “extra”: la visita ai colossali larici secolari di S. Gertrude, patrimonio dell’Unesco (sono tra le conifere più antiche d’Europa, il larice più vecchio pare abbia oltre 1000 anni).


Un larice colossale

Infine una curiosità davvero originale: la "Häuserl am Stein" (casetta sul masso) un’antica casa rurale a S. Pancrazio, costruita sopra ad un gigantesco roccione.


La casa sul sasso a S. Pancrazio

La Val d’Ultimo si conferma ancora una volta una delle più belle valli alpine dell’Alto Adige.
« Ultima modifica: 19/08/2012 19:40 da AGH »

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.381
  • Sesso: Maschio
[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #1 il: 19/08/2012 20:41 »
Bello  :)  Le foto poi...    nemmeno in cento anni di scatti noi dilettanti riusciremmo a fare qualcosa di simile  :)
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #2 il: 19/08/2012 20:50 »
Bello  :)  Le foto poi...    nemmeno in cento anni di scatti noi dilettanti riusciremmo a fare qualcosa di simile  :)

dai non esagerare :)
Comunque gran parte del merito è dei posti, veramente favolosi (e con quella giornata oltretutto...)

Offline gabi

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 943
  • Sesso: Femmina
[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #3 il: 19/08/2012 21:27 »
Da anni frequento l’Ultental /Val d’Ultimo  :D ma è la prima volta che salgo sul Hasenöhrl /Orecchia di Lepre  da Obersten  :).  È stato un giro bellissimo, al di sopra di ogni aspettativa per il percorso, i paesaggi  e i panorami.
Io che amo rocce e sfasciumi  ;), ho trovato pane per i miei denti  nella parte alta del percorso  :D

Bello  :)  Le foto poi...    nemmeno in cento anni di scatti noi dilettanti riusciremmo a fare qualcosa di simile  :)

Quoto, le mie sembrano scattate in un giorno diverso  :P


Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #4 il: 17/09/2012 23:03 »
Ci hai incuriositi con queste foto...
Volevamo un bel giro rilassante ieri per goderci la bella giornata, così abbiamo deciso di andare per la prima volta in val d'ultimo.
E' realmente stupenda e ci siamo innamorati di qui prati super verdi!!!

Chiaramente non ci sognavamo nemmeno di salire la cima, tantomeno io  ;D quindi abbiamo preso la funivia da Pracupola e siamo saliti alla stazione a monte, poi abbiamo raggiunto con sentiero quasi pianeggiante faccia al sole  8) il bellissimo e affollatissimo Shusterhuttl, dove troviamo un posticino per sederci a tavola.
Il padrone dell'albergo ci aveva detto al mattino che lì fanno le migliori omelette della valle e quindi dovevamo verificare!! Una formaggio e speck e una con i mirtilli rossi. Esageratamente buone. E alla fine hanno insistito per offrirci una grappa al cirmolo che era davvero buona (io non ne bevo mai quindi non ho termini di paragone in realtà).
Per il ritorno abbiamo percorso il 12 in discesa fino alla Kaseralm e poi forestale fino al parcheggio. 
Risultato: sono abbronzatissima ed ho persino il segno dei calzini!!  :)

Offline Ste82

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 82
  • località di residenza: Rumo, TN
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #5 il: 21/10/2016 09:28 »
Bellissima escursione Agh, complimenti per anche per le belle foto!
Domanda: domani è previsto tempo abbastanza buono e sarei tentato di salire all'Orecchia lungo il percorso da te descritto. Con buon passo (non sono uno skyrunner ma nemmeno uno che passeggia), partendo da Obersten, quanto tempo ci s'impiega secondo te? Tre ore sono sufficienti o ci vuole di più?

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #6 il: 21/10/2016 09:38 »
vado a memoria... penso circa 3,5 ore almeno, poi dipende dal tuo passo

Offline Ste82

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 82
  • località di residenza: Rumo, TN
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #7 il: 21/10/2016 09:43 »
vado a memoria... penso circa 3,5 ore almeno, poi dipende dal tuo passo

Grazie.
Io l'Orecchia l'ho fatta 10 anni fa, dall'altro versante però, partendo dalla Kuppelwieser Alm sotto la diga, salendo al Passo di Tarres e poi via per tutta la Blaue Schneid (cresta azzurra)....è una cosa infinita, non si arriva mai.
Per questo vorrei provare il percorso alternativo...magari troverò anche un po' di neve mi sa :)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #8 il: 21/10/2016 10:05 »
la salita dal versante NE, vado sempre a memoria, è più corta rispetto all'accesso da sud, ma sicuramente più problematica per sicura presenza di ghiaccio e neve in questo periodo, che potrebbero creare problemi (ramponi e piccozza). Da sud è più lunga ma praticamente senza difficoltà serie

Offline Ste82

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 82
  • località di residenza: Rumo, TN
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #9 il: 21/10/2016 10:11 »
la salita dal versante NE, vado sempre a memoria, è più corta rispetto all'accesso da sud, ma sicuramente più problematica per sicura presenza di ghiaccio e neve in questo periodo, che potrebbero creare problemi (ramponi e piccozza). Da sud è più lunga ma praticamente senza difficoltà serie

Infatti.
In più sono curioso di salire da un versante a me ignoto. Vediamo se tiene il tempo :)

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.445
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #10 il: 21/10/2016 10:20 »
La Haselhor la conosco solo in versione skialp,partendo dalla Kuppelweiser,quindi versante N dalla Ultental.
Facile che adesso sia con neve:la sposa è in Austria e ,a veder le foto,la le cime son belle bianche...

Offline trabuccone

  • vif
  • *****
  • Post: 1.367
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Verona
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #11 il: 21/10/2016 20:46 »
Secondo me c'è da ravanare in neve poco consistente.. Però non ne sarei certo..
per sempre oppressi da desiderio e ambizione c'e' una fame non ancora soddisfatta,
i nostri occhi stanchi ancora vagano all'orizzonte sebbene abbiamo percorso questa strada così tante volte

Offline Ste82

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 82
  • località di residenza: Rumo, TN
Re:[VAL D'ULTIMO] Orecchia di Lepre 3257
« Risposta #12 il: 21/10/2016 21:50 »
Secondo me c'è da ravanare in neve poco consistente.. Però non ne sarei certo..

Domani ve lo saprò dire  :)
Spero ce ne sia poca, considerando che è tutto esposto a sud...