Autore Topic: [VALLE ISARCO] Bella escursione facile alle "Tre Chiese" di Barbiano (Dreikirchen, BZ)  (Letto 406 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.372
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

Tre Chiese - Dreikirchen

Per il giorno di Natale ci siamo concessi una uscita extraprovinciale per andare in Val d'Isarco /BZ), a vedere le Tre Chiese di Barbiano. Si tratta di un singolare complesso architettonico formato da tre chiesette edificate a pochissima distanza una dall'altra, tantoché da lontano sembra un edificio unico. La ragione per cui furono costruite così vicine resta ignota. Probabilmente furono edificate sopra una antica località di culto pagana, probabilmente dedicata alle divinità delle sorgenti. Le tre piccole chiesette sono del XIII e del XV secolo e sono molto interessanti per il loro grande valore artistico, che le distingue in tutta la regione storica del Tirolo.


Valle di Isarco

Verso le Tre Chiese tra i campi punteggiati di masi

I masi coi grandi castagni nella campagne sopra Barbiano

I dintorni di Barbiano sono veramente spettacolari

Tre Chiese - Dreikirchen

Altare con S. Nicola

Particolari delle varie vedute

Anticamente questo luogo di culto era custodito da eremiti. Le chiese sono dedicate rispettivamente a Santa Geltrude (documentabile fin da 1237), a San Nicola (St. Nikolaus) e a Santa Maddalena (menzionata la prima volta nel 1422). La località è molto amena, con un grandioso panorama sulla valle, che spazia dal Gruppo del Sella al Sassolungo, al gruppo delle Odle e alla Plose. Presso le Tre chiese in passato soggiornarono anche il poeta Christian Morgenstern e lo psicoterapeuta Sigmund Freud.


Ecco le Tre Chiese in tutto il loro singolare splendore


Altare e affreschi meravigliosi

Giù in valle si nota l'imponente Castello di Trostsburg che presidia il passaggio tra la Val Gardena e la Val Isarco, sede museale dei castelli dell'Alto Adige. Noi abbiamo fatto un giro molto semplice, un po' diverso da quello consigliato, che taglia per i prati in direzione NO, traversando dei magnifici prati punteggiati di masi sparsi e grandi castagni. Circa un'ora scarsa con molta calma, appena 300 metri di dislivello. Purtroppo siamo arrivati alle chiese che il sole era già sparito dietro il costone. Anche il sentiero delle cascate che volevamo fare al ritorno, ci hanno detto che era chiuso per schianti e ghiaccio :(



Le chiese solitamente sono chiuse, ma noi abbiamo chiesto le chiavi all'albergo Messnerhof lì vicino, la padrona dopo qualche titubanza che le ha date sulla fiducia, senza accompagnarci. Abbiamo così potuto entrare e scoprire i meravigliosi tesori artistici all'interno delle tre chiesette, veramente stupendi. Dietro all'altare di S. Nicola abbiamo scoperto sulle tavole di legno una miriade di scritte a matita, forse viandanti o pellegrini, con date che vanno dal 1900 fino al 1500!


Chiesa di S. Nicola

La miriade di scritte, alcune hanno centinaia d'anni!

Strepitoso altare con affresco

In conclusione un giro in completo relax, i posti sono molto belli e, se non si hanno le scalmane delle cime e del dislivello, sono davvero molto godibili :). Aggiungo una mappa per orizzontarsi


Vista sulla splendida campagna a mezza costa sopra Barbiano

Calano le tenebre, ora di rientrare

Crepuscolo tra i castagni secolari

Visualizza mappa ingrandita