Wilde Kreutzspitze

Autore Topic: Wilde Kreutzspitze  (Letto 762 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.392
Wilde Kreutzspitze
« il: 01/09/2016 20:49 »
Domenica 28 agosto,ultimo giorno di ferie,serve una "ricarica" di positività prima di tornare allo stress della professione!
Con Rolando torniamo alla Fane Alm,questa volta in navetta causa la Grosse Fest der Milch.E'pieno di gente per cui scappiamo veloci lungo il Valler Schramme fino al bivio col sentiero n.18,diretti alla Labeseben Alm a 2138m

Da qui il sentiero risale un'ampia valle fino a portarsi a mezza costa della cresta che unisce il Dreilander Spitz al Kalkgruben spitz,affacciandosi sulla profonda gola del Seebach,emissario del Wilder See


Il lago è davvero spettacolare,per dimensioni e colori ed è una meta classica della zona.
Decidiamo di contornarlo per poi risalire al RauhtalJoch,proprio per goderne lo spettacolo più a lungo.

Il Rauhtal Joch a 2808m mette in comunicazione la ampia conca lacustre con la valle di Rauh che scende nella conca della Brixener Hutte.
Proseguiamo sulla lunga spalla detritica che sale verso la nostra cima.


Il percorso è molto più frequentato di quello della Wurmaul Spitz,c'è undiscreto andirivieni di comitive ed anche la vetta della Wilde Kreutzspitze  a 3132m è fortemente...presidiata.Poco lo spazio e difficile inquadrare la vetta senza includere altrui teste,sederi,piedi ecc.
Comunque il panorama è ampio e spettacolare,malgrado qualche nuvola che transita ed una certa foschia che annuncia l'imminente cambio di meteo.


Anche Maya è a disgio con tutta questa gente,sembra piuttosto preuccupata di beccarsi qualche pestone sulle zampe per cui si parcheggia in braccio a me o sullo zaino:meglio smobilitare dopo un'ultimo sguardo panoramico.
Torniamo al RauhtalJoch e prendiamo la discesa che ,con circa 400m di dislivello ,ci porta all'ampia piana glaciale della Rauhtal.Lasciamo in alto i resti agonizzanti della vedretta,ormai coperti di detriti e sabbi scura,presagio della fine ormai prossima

e ci godiamo la passeggiata in questa pianura punteggiata di fiori,tife e percorsa dal torrente,camminando a tratti su terreno sabbioso.


Qualche rada goccia di pioggia lascia posto al sole quando siamo ormai in vista della Brixener Hutte dove sostiamo per gustare un'ottimo succo di ribes.
Da qui il rientro è sul medesimo percorso fatto il venerdì prima e ci riporterà fra la "pazza folla" della Fane Alm
Anche questo è un giro tecnicamente facile,ma valido per i panorami e gli ambienti che attraversa.
Dislivello di circa 1400m,di cui 400 dal RauhtalJoch alla cimalunghezza totale di 18km



Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.095
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Wilde Kreutzspitze
« Risposta #1 il: 01/09/2016 21:39 »
Molto bello, noi il Picco Croce abbiamo dovuto saltarlo via perché quando siamo saliti il giorno prima fino al lago aveva nevicato, e c'era un freddo e un vento spaventosi