Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?

Autore Topic: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?  (Letto 8919 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.096
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

© foto Agh

dall'interessante blog di translagorai leggo e riporto:
----
Ma cosa sono 'ste balle? Non è un biotopo? Non dovrebbe restare intonso?
Di nuovo tramite L'Adige, sappiamo che:
«Tagliato il canneto al Laghestel, ora Sternigo»
BASELGA DI PINÉ - Salvare dal degrado e dall’abbandono i due biotopi più importanti del comune di Baselga: il «Laghestel» e le «Paludi di Sternigo». Questa la richiesta, finora caduta nel vuoto, degli abitanti delle frazioni di Vigo-Ferrari, Sternigo e Ricaldo, che recentemente hanno messo anche nero su bianco la necessità di una cura più attenta dei due siti naturali di valenza europea (Sic), con il taglio invernale del canneto e i trattamenti necessari ad evitare la fastidiosa proliferazione di zanzare e insetti molesti, e garantire una piena fruizione dei luoghi. «Le operazioni di taglio del canneto al Laghestel sono già terminate e le rotoballe verranno lentamente asportate, mentre è iniziata la stessa operazione a Paludi di Sternigo [...]

Ciò consente la manutenzione e gestione attiva del territorio, e la valorizzazione diparticolari habitat di pregio naturalistico. Il taglio è stato possibile grazie all’andamento climatico favorevole (vista l’assenza di precipitazioni nevose), operazione che, pur pianificata, non era stata possibile lo scorso anno» [...]

http://translagorai.blogspot.com/2012/01/biotopo.html


non capisco l'utilità di tagliare il canneto, un biotopo non dovrebbe rimanere intatto proprio per favorire l'insediamento delle specie animali e vegetali che lo popolano? Che senso ha un'azione tanto violenta? Qualcuno mi spiega?
« Ultima modifica: 14/02/2012 09:51 da AGH »

Offline Selvagem

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 675
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Povo
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #1 il: 14/02/2012 11:06 »
Io ricordo il Laghestel negli anni 70, aveva dimensioni anche doppie delle attuali. Non so da quando tagliano i canneti ,anzi è la prima volta che lo sento, ma penso che di questo passo lo specchio d'acqua andrebbe a scomparire. Comunque sia per svolgere questa operazione hanno sicuramente rotto le balle alla fauna presente >:(
Più ne hai meno ne perdi

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.096
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #2 il: 14/02/2012 11:16 »
Io ricordo il Laghestel negli anni 70, aveva dimensioni anche doppie delle attuali. Non so da quando tagliano i canneti ,anzi è la prima volta che lo sento, ma penso che di questo passo lo specchio d'acqua andrebbe a scomparire. Comunque sia per svolgere questa operazione hanno sicuramente rotto le balle alla fauna presente >:(

si ma il senso???

Offline danieled

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.480
  • Sesso: Maschio
  • Daniele
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #3 il: 14/02/2012 11:32 »

Forse le canne stavano proliferando troppo...
è solo una supposizione, ma il "biotopo" andrebbe lasciato che si autoregoli  ::)
Non abbiamo ricevuto questo pianeta in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli.

Offline Selvagem

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 675
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Povo
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #4 il: 14/02/2012 11:41 »
...... ma il "biotopo" andrebbe lasciato che si autoregoli......

E come sarebbe possibile? ??? Per quel che so io i canneti sono peggio dei conigli australiani

http://www.parchilagomaggiore.it/news/MP33_4.htm

Per saperne di più
Più ne hai meno ne perdi

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.096
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #5 il: 14/02/2012 11:49 »
E come sarebbe possibile? ??? Per quel che so io i canneti sono peggio dei conigli australiani

http://www.parchilagomaggiore.it/news/MP33_4.htm


premesso che considero i biotopi delle foglie di fico per nascondere la distruzione della natura e il consumo foresennato di territorio, mi pare assurdo non lasciare che almeno piccole, se non microscopiche porzioni di territorio, si evolvano secondo natura. Il taglio dei canneti mi pare quindi assurdo e violento. Quello che a noi pare "non bello" esteticamente (palude, zanzare, alberi crollati) sono invece un habitat per molte specie animali e vegetali. Che senso ha intromettersi in modo tanto violento anche nelle poche aree dove la natura dovrebbe fare, in teoria, il suo corso? Mah...

Offline Selvagem

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 675
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Povo
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #6 il: 14/02/2012 11:55 »
Penso ad per una forma di prevenzione, se dovesse scomparire la zona lacustre non si fermerebbero più gli uccelli migratori e andrebbe a scomparire la fauna ittica. Non tutti  i mali vengono per nuocere.
Più ne hai meno ne perdi

Offline danieled

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.480
  • Sesso: Maschio
  • Daniele
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #7 il: 14/02/2012 12:05 »
Forse le canne stavano proliferando troppo...
è solo una supposizione, ma il "biotopo" andrebbe lasciato che si autoregoli  ::)

E come sarebbe possibile? ??? Per quel che so io i canneti sono peggio dei conigli australiani

... mi pare assurdo non lasciare che almeno piccole, se non microscopiche porzioni di territorio, si evolvano secondo natura. Il taglio dei canneti mi pare quindi assurdo e violento. Quello che a noi pare "non bello" esteticamente (palude, zanzare, alberi crollati) sono invece un habitat per molte specie animali e vegetali. Che senso ha intromettersi in modo tanto violento anche nelle poche aree dove la natura dovrebbe fare, in teoria, il suo corso? ...

Era quello che intendevo, ma spesso riesco a spiegarmi male; Agh ha sintetizzato il mio pensiero.
  ::)
« Ultima modifica: 14/02/2012 12:11 da danieled »
Non abbiamo ricevuto questo pianeta in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli.

Offline danieled

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.480
  • Sesso: Maschio
  • Daniele
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #8 il: 14/02/2012 12:10 »
E come sarebbe possibile? ??? Per quel che so io i canneti sono peggio dei conigli australiani

http://www.parchilagomaggiore.it/news/MP33_4.htm

Per saperne di più


Grazie per l'articolo; l'ho trovato davvero molto interessante!
 ;D
Non abbiamo ricevuto questo pianeta in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.096
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #9 il: 14/02/2012 13:04 »
Penso ad per una forma di prevenzione, se dovesse scomparire la zona lacustre non si fermerebbero più gli uccelli migratori e andrebbe a scomparire la fauna ittica. Non tutti  i mali vengono per nuocere.

ma il taglio non fa scomparire un bel nulla, il canneto ricresce come prima e più di prima, a meno di non estirpare la pianta alla radice, cosa che mi pare improbabile. Se davvero è un biotopo, forse bisognerebbe lasciar fare alla natura, e accettare il fatto che lo specchio lacustre diventi torbiera. Perché bisogna sempre intromettersi ovunque? Tralasciamo poi pietosamente il fatto che, nel caso del Laghestèl, le coltivazioni intensive di fragole circondino il biotopo e in alcuni casi invadono addirittura le sue rive....

Online pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.614
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #10 il: 14/02/2012 18:14 »
Tralasciamo poi pietosamente il fatto che, nel caso del Laghestèl, le coltivazioni intensive di fragole circondino il biotopo e in alcuni casi invadono addirittura le sue rive....
Non voglio dar giudizi sul taglio, ma chi lo ha deciso? Il comune, l'APPA, il museo di scienze naturali, i proprietari dei fondi limitrofi...
Per quanto riguarda la tua pietà, con me sfondi una porta aperta. E non parliamo solo di Laghestèl, ma anche della Serraia, di Prada, ecc. ecc. Ci risentiamo tra una ventina d'anni per fare un bilancio...

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.096
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #11 il: 14/02/2012 18:33 »
Non voglio dar giudizi sul taglio, ma chi lo ha deciso? Il comune, l'APPA, il museo di scienze naturali, i proprietari dei fondi limitrofi...
Per quanto riguarda la tua pietà, con me sfondi una porta aperta. E non parliamo solo di Laghestèl, ma anche della Serraia, di Prada, ecc. ecc. Ci risentiamo tra una ventina d'anni per fare un bilancio...

20 anni? Keynes diceva che nel lungo periodo saremo tutti morti :D

PS: non so chi ha deciso il taglio, il Comune?

Online pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.614
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #12 il: 14/02/2012 18:54 »
E chi è 'sto Keynes? Dire!
Le coltivazioni in Prada hanno avuto inizio circa 30 anni fa. Da allora nessun ripensamento, nessun tentennamento, vorrei quasi dire nessun scrupolo, anche se è vero che i "fragolari" lavorano come le bestie e si fanno un mazzo così.
Fino ad una decina di anni fa noi bevevamo un'acqua che era inodore, insapore, incolore (questa è la dicitura tecnica per definire "buona" un'acqua di sorgente). Era freschissima e con portata costante, indice di sorgente relativamente profonda e quindi sufficientemente protetta. Nel corso degli anni la concentrazione di contaminanti chimici nell'acqua, che è stata regolarmente monitorata, è progressivamente aumentata fino a superare il valore limite. Morale: il piccolo acquedotto di Prada, costruito dai nostri bisnonni, è stato chiuso. Ora siamo allacciati alla rete della Faida. Questo un riferimento personale. Ma se vogliamo parlare della Serraia...

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.096
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #13 il: 14/02/2012 18:58 »
E chi è 'sto Keynes? Dire!


John Maynard Keynes
http://it.wikipedia.org/wiki/John_Maynard_Keynes

Citazione
Ora siamo allacciati alla rete della Faida. Questo un riferimento personale. Ma se vogliamo parlare della Serraia...


Sulle coltivazione delle fragole non saprei dire, ma è evidente che i danni all'ambiente sono parecchi. Ma se lo dici ti saltano negli occhi e tirano fuori la storia dei nonni scampati alla miseria e bla bla bla.
« Ultima modifica: 14/02/2012 19:16 da AGH »

Offline fototrekkingtrentino

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 98
  • Sesso: Maschio
Re: Tagliano il canneto ai biotopi, ma perché?
« Risposta #14 il: 14/02/2012 19:48 »
John Maynard Keynes
http://it.wikipedia.org/wiki/John_Maynard_Keynes

Sulle coltivazione delle fragole non saprei dire, ma è evidente che i danni all'ambiente sono parecchi. Ma se lo dici ti saltano negli occhi e tirano fuori la storia dei nonni scampati alla miseria e bla bla bla.

Il Taglio del canneto da una parte è positivo perchè cosi non va a sparire il lago vedi per esempio il Lago di Cei che fra nifee molto belle e il canneto piano piano se ne padroniscono, poi è anche giusto che la natura faccia il suo corso, secondo me è una sittuazione personale c'è chi se si vuole salvaguardare il lago o salvaguardare l'ambiente. Per me entrenbe le cose le vedo positive.
« Ultima modifica: 14/02/2012 19:53 da fototrekkingtrentino »
Dario