[CEMBRA] Avisio, 7a esplorazione: dalla diga di S. Giorgio a Camparta

Autore Topic: [CEMBRA] Avisio, 7a esplorazione: dalla diga di S. Giorgio a Camparta  (Letto 1707 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.120
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localitĂ  di residenza: Brusago (Altopiano di PinĂ©)

L'Avisio arriva a Lavis

L'Avisio ci fa sudare. Quando siamo così vicini alla mèta, la foce dell'Avisio, il fiume sembra accanirsi contro di noi infittendo gli ostacoli. Siamo alla Serra di S. Giorgio, una diga poco a monte di Lavis, costruita dagli austriaci alla fine del 1800 per contenere i detriti portati dalla corrente. Trattenendo i detriti a monte dell’abitato, si scongiurano allagamenti a Lavis in caso di piena per effetto dell’innalzamento dell’alveo.


Serra di S. Giorgio in localitĂ  Zambel poco a monte di Lavis

Ci accompagna il consigliere comunale Enzo “Cic” Marcon, che ringraziamo per la grande disponibilità. Ci siamo presi solo mezza giornata: pensavamo di fare una semplice passeggiata fino alla diga, ci siamo invece trovati ad arrampicare come capre nel bosco ripido, per giunta vestiti “da città”. Una sudata infame.


Si arrampica come capre per il versante verso Camparta

Gigi Zoppello con Enzo "Cic" Marcon, della sezione Speleo della SAT e consigliere comunale a Lavis


Io ho provato a proseguire per una strada di servizio delle cave, che si esauriva però sul ciglio a precipizio di una cava. Quindi con ravanata infame, da solo e su per un colatoio di detriti, sono arrivato fino a Camparta, col buio che incombeva.


Qui la strada forestale si arresta sul ciglio della cava

Altra immagine d'epoca della Serra di S. Giorgio

Da Maso Franch discesa ripida nel bosco verso la Serra di S. Giorgio

Discesa verso la forra con la Serra di S. Giorgio

La Serra di S. Giorgio, costruita dagli austriaci verso la fine del 1800

Eccoci arrivati sullo sbarramento

Zoppello e Marcon invece sono arrivati, ravanando duramente anche loro, nei pressi di Maso Pasolli, dove ci siamo congiunti per rientrare al ponte di S. Lazzaro a Lavis. Marcon sta lavorando da tempo ad un progetto di sentiero ad anello tra Lavis e la Serra di S. Giorgio: sarebbe l’ideale per collegare il nostro percorso di Trekking sull’Avisio per poter scendere fino in paese e, da lì, arrivare alla foce.


Salendo verso Camparta

L'orrore delle cave dismesse coi rottami sparsi ovunque

Discesa verso S. Lazzaro, col buio che incombe

Le ultime ravanate lungo il fiume per arrivare a Lavis

6 Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/(cembra)-avisio-6a-esplorazione-da-camparta-a-barco/msg110496/#msg110496

5a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/(cembra)-avisio-5a-esplorazione-gente-cembrana/msg110473/#msg110473

4 Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/avisio-4a-esplorazione-quando-il-gioco-si-fa-duro/msg110370/#msg110370

3a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/(cembra)-avisio-3a-esplorazione/msg110219/#msg110219

2a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/(cembra)-avisio-2a-esplorazione-fluviale-dal-pont-dela-rio-a-valda/

1a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/il-paese-fantasma-di-ischiazza-sull'avisio/msg109738/#msg109738
« Ultima modifica: 26/11/2016 19:31 da AGH »