Autore Topic: [AVISIO] 50a esplorazione: l'antico sentiero da Capriana a Grauno  (Letto 896 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.460
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

L'Avisio nella zona di Piscine

Coi ghiaccioni micidiali in montagna, c'è poca voglia di andare spaccarsi le gambe e quindi scegliamo un interessante itinerario a bassa quota, ovvero l'antica via di collegameno a mezzacosta tra Capriana e Grauno. Nei tempi recenti è stato istituito un "Sentiero botanico" didattico dalla Rete delle Riserve, particolarmente interessante per la grande varietà di ambienti e la presenza di parecchie piante officinali. Ovviamente nel periodo invernale è un po' disadorno, ma comunque interessante grazie alle tabelle esplicative che spiegano via via i vari paesaggi naturali che si incontrano, dalle pinete ai macereti, con le varie associazioni di piante e alberi differenti.


Nella prima parte vicino a Capriana si costeggiano i campi sorretti dagli onnipresenti muretti a secco, adornati di numerose piante officinali

Lo stradello agricolo poi diventa sentiero, molto bello

Il sentiero è molto vario e fa un lungo traverso, con pochissimo dislivello, offrendo anche alcuni splendidi punti panoramici sulla valle, e sull'Avisio che scorre maestoso 250 metri più in basso. Si costeggiano campi coltivati coi famosi muretti a secco, si attraversano boschi e radure. Con molta calma, la "traversata" richiede circa 2 ore. Volendo, il sentiero botanico, raggiunto Grauno, prosegue ancora verso Grumes fino al Casel dei Masi ed eventualmente fino al rif. Potzmauer. Ancora volendo, da Capriana è possibile fare tutta la traversata dei monti di Cembra fino al Lago Santom che si compie in una giornata.


Vista verso la bellissima frazione di Dorà, col Cornòn spunta sullo sfondo

Vista verso Sover e la zona dei Molini

La frazione semi-abbandonata di Marigiàt

Il sentiero attraversa in costa delle belle pinete

Indigeni di Grauno che vanno per legna

Ex voto del 1800 in una edicola lungo il percorso

Licheni sulle pietre di porfido

Noi, arrivati a Grauno, siamo rientrati per il sentiero selciato più a monte. Volevamo salire verso il Dosso del Colle per la verità, ma l'ora un po' tarda ci ha consigliato di tagliare dalle Baite di Vedenza al sentiero sottostante 481 per Malga Grauno. Alla fine è uscito un bel giro facile e istruttivo, di assoluto relax anche se alla fine della giornata il chilometraggio ha raggiunto i 15 km circa, per un dislivello quasi irrilevante di circa 350 m


Al ritorno, vista su Montesover con Rujoch al tramonto

Il percorso di una quindicina di km

Offline bandurko

  • Full Member
  • ***
  • Post: 169
  • Sesso: Maschio
Avevo percorso lo stesso itinerario lo scorso inverno e nella primavera successiva lo avevo parzialmente incluso in un giro in MTB fino al m.te Corno: sono zone che frequento sempre con piacere.
Nonostante la destra Avisio della val di Cembra sia costituita da un versante monco, se lo confrontiamo con quello prospicente, offre una infinità di spunti tanto per il trekking che per la MTB. I sentieri che ancora collegano i paesi e le strade.che risalgono i versanti, pavimentate con un fitto acciottolato, raccontano molto del loro passato e lasciano intuire che una volta fossero più frequentate di quanto non lo siano ora. Hai fatto bene a riproporre questo " giro semplice in una montagna minore", è un genere di escursioni che apprezzo sempre molto.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.460
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Grazie. In questi ultimi anni che ho esplorato l'Avisio in lungo e in largo, ho scoperto "tesori" in parte inaspettati. L'antica viabilità ancora resiste in tanti posti, ma è destinata a scomparire se non si fa qualcosa di concreto...

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.812
  • Sesso: Femmina
Molto interessante anche questo  ;) tempo fa ho scoperto la chiesetta di S.Giorgio sulla vecchia strada che porta da sopra a Lavis a Mosana e poi altri itinerari poco battuti.. mi mancherebbe il tratto di collegamento tra Cembra e Grauno, sai se c'è qualcosa di simile che possibilmente taglia le varie coste senza dover per forza alzarsi fino al Ponciach? la parte Verla-Lisignago l'ho fatta dalle comode strade interpoderali...

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.460
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
mi mancherebbe il tratto di collegamento tra Cembra e Grauno, sai se c'è qualcosa di simile che possibilmente taglia le varie coste senza dover per forza alzarsi fino al Ponciach? la parte Verla-Lisignago l'ho fatta dalle comode strade interpoderali...

Da Cembra a Grauno si può fare sicuramente, ma il tragitto è molto laborioso e va studiato con attenzione per concatenare le varie forestali/sentieri eccetera. La valle che sale a Ponciach attualmente non è superabile (strada provinciale a parte) anche se sono sicuro che ci sarà certamente qualche vecchio sentiero che scende e sale sul versante opposto, specie vicino alla zona dei mulini. Anzi, se vai, mappa tutto che poi mi passi la traccia  ;D

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.812
  • Sesso: Femmina
Da Cembra a Grauno si può fare sicuramente, ma il tragitto è molto laborioso e va studiato con attenzione per concatenare le varie forestali/sentieri eccetera. La valle che sale a Ponciach attualmente non è superabile (strada provinciale a parte) anche se sono sicuro che ci sarà certamente qualche vecchio sentiero che scende e sale sul versante opposto, specie vicino alla zona dei mulini. Anzi, se vai, mappa tutto che poi mi passi la traccia  ;D
eh poi bisogna anche vedere la situazione schianti.. ad esempio in zona Val di Non ci sono stati più danni i mesi scorsi quando ci sono state quelle piogge che quando c'è stata Vaia!!
La zona Cembra Grauno poi è anche molto ripida e con tratti rocciosi.. quindi la vedo dura che ci sia qualcosa di comodo...forse appunto in basso potrebbe essere più facile.. cmq laparte peggiore mi pare Faver-Valda
« Ultima modifica: 28/01/2020 14:58 da PassoVeloce »

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.460
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
La zona Cembra Grauno poi è anche molto ripida e con tratti rocciosi.. quindi la vedo dura che ci sia qualcosa di comodo...forse appunto in basso potrebbe essere più facile.. cmq laparte peggiore mi pare Faver-Valda

in Cembra non c'è quasi nulla di comodo se vuoi fare lunghe percorrenze  ;D