Autore Topic: [CEMBRA] Avisio 4a Esplorazione: quando il gioco si fa duro...  (Letto 2548 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.304
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)


Avisio 4a esplorazione: quando il gioco si fa duro…
Stavolta siamo uno squadrone di 6, tutti ravanatori doc. Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. E’ bello vedere che, man mano, l’interesse per quest’impresa cresce, che altri esploratori fluviali si aggiungono e vogliono o vorrebbero partecipare all’esplorazione dell’Avisio. Ma la selezione è durissima: sono accettati solo “ravaners” di comprovate capacità :D


Un tratto di fiume bellissimo con acque calme...

Ravanando in boscaglia

Ci dividiamo in due squadre. Squadra1: Maurizio Teti Fernetti, Angelo Spadaro e Alessio esplorano la riva dal Ponte dell’Amicizia verso sud. Squadra 2: io, Gigi Zoppello e Christian Tired proviamo a risalire la riva da sotto Albiano fino alla centrale di Pozzolago.


Gigi e Christian osservano con preoccupazione l'avvicinamento al "Gravone"

Pietre di ogni colore, forma e dimensione...

Angoli di selvaggia bellezza

Risalendo il corso dell'Avisio

Dopo quasi 100 km di sentieri/strade/tracce/mulattiere mappati, possiamo dire di essere a circa metà dell'impresa: finora la parte più “semplice” (si fa per dire) è stata quella dalla diga di Stramentizzo fino all’altezza di Valda. Man mano che l’Avisio scende verso la foce con l’Adige, si incassa in profonde forre dove passare a piedi lungo le rive è difficile se non impossibile.


In marcia sui sentieri abbandonati

Scorcio spettacolare sull'Avisio

Una delle tante magnifiche forre

Passerella nei pressi della Centrale di Pozzolago

Si intravede Maso Bianco sulla riva opposta

Stavolta è stato prezioso l’aiuto di Christian: appassionato di Avisio e pescatore da sempre, conosce quasi ogni angolo del fiume. Grazie a lui abbiamo potuto esplorare la zona meno alla cieca del solito, risparmiando tempo ed energie. Non per questo è stata una passeggiata: abbiamo mappato “solo” 10 km, ma molto tosti per la impossibilità di rimanere lungo il greto a causa delle solite forre insuperabili. E’ stato quindi necessario superarle a monte, ravanando duramente nella boscaglia amazzonica. Siamo comunque riusciti a percorrere la riva sx orografica da Albiano fino a poco a monte della Centrale di Pozzolago.


Singolare tratto di percorso sotto il famigerato "Gravone"

Abitante dell'Avisio

Un tratto di foresta "amazzonica"

Cercando vecchi sentieri in disuso

Angoli di selvaggia bellezza

Sotto il "Gravone", la foresta lussureggiante ricopre ogni cosa

Anche l’altra squadra si è fatta onore: su un terreno tormentato e difficile, ha esplorato la riva dal Ponte dell’Amicizia passando per il Maso Bianco e arrivando di fronte al terrificante “Gravone”, un lungo e impervio costone di detriti di porfido la cui nomea di "posto infame" terrorizzava tutti. Attraversare il Gravone sarebbe toccato a noi della 2 squadra, ma fortunatamente abbiamo scoperto una stradella che ci passava sotto.


La frazione semiabbandonata di Sottolona

Auto in "sosta"

Vista sulla riva opposta, verso Cembra

Vigneti nei pressi della frazione di Sottolona

Con questa 4a esplorazione il percorso del trekking fluviale sta prendendo forma, anche se l’arrivo alle foci dell’Avisio nel fiume Adige è ancora distante e pieno di incognite. Ma ormai siamo determinati: arriveremo fino alle fine, a costo di arrivarci in ginocchio.


La Forra di Albiano

Tratto di fiume camminabile

Nei pressi della Centrale di Pozzolago, vicini al tunnel i disuso

Chiristian cerca un passaggio a monte nella boscaglia

Il percorso delle due squadre esplorative sull'Avisio

3a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/(cembra)-avisio-3a-esplorazione/msg110218/#msg110218

2a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/(cembra)-avisio-2a-esplorazione-fluviale-dal-pont-dela-rio-a-valda/

1a Esplorazione
http://girovagandoinmontagna.com/gim/cultura-della-montagna/il-paese-fantasma-di-ischiazza-sull'avisio/msg109738/#msg109738
« Ultima modifica: 21/11/2016 09:56 da AGH »

Offline iw6bff

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.372
  • località di residenza: montecchio Pu
Come sempre............................senza parole! :o

Offline Bruncolino

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • località di residenza: Giovo (Trento)
Complimenti per l'impresa!
Domanda: come si ottiene il brevetto di "ravaner"?

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.304
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Non si ottiene. Si è ravaner dentro ;D

Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk


Offline Herman

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 402
  • Sesso: Maschio
Stupende foto!
Certi l'Avisio lo percorrono così:
https://www.youtube.com/watch?v=iceMTyDQHlU
 :D

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.304
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Si avevo già visto il video, ma è tutt'altra cosa rispetto a quello che vogliamo fare noi :)

Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk