Autore Topic: Da soli in montagna, si o no?  (Letto 23818 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline jochanan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.209
  • Sesso: Maschio
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #90 il: 12/09/2014 09:27 »
da anni per un giretto un po' più lungo ero costretto ad andare da solo. Qualche cima e /o ferrata facile però.  Devo dire che ho come non pai apprezzato il silenzio e la solitudine. Ricordo con gioia l'inizio altavie 2 1/2 traversata delle Sarentine, Sent. Bonaccorsi...,  Ero limitato dal peso dello zaino e dalle medicine  :( (il distributore "teneva" per 3 gg solo). Oggi ahimè... NO € (andato in Francia) e - meno salute.....
ciao giovanotti/e, DATECI DENTRO
il mondo sarebbe veramente noioso senza le montagne (E.Kant, mi sembra, che tra l'altro è sempre vissuto in pianura)

Offline Alan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3.883
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Caden
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #91 il: 12/09/2014 11:03 »
Forse potresti valutare l'acquisto di un paio di walkie-talkie che, funzionando con onde radio, su brevi distanze danno ottimi risultati anche se non c'è "campo" per il cell. Con meno di 50€ da Decathlon...... io ci sto pensando + o meno per gli stessi motivi  :)
In merito a questo, un'amico mi ha consigliato di fare il patentino di radioamatore e portarmi dietro la semplice radiolina.
Non è male come idea, ma un pò dispendiosa :)

Offline Succi

  • Full Member
  • ***
  • Post: 192
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Piovene Rocchette
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #92 il: 12/09/2014 11:34 »
Da parte mia, finchè ero sbarbatello giravo da solo anche zona Lagorai, lasciando sempre detto alla famiglia il percorso che intendevo fare.
Ora con moglie e figlia piccola ho limitato le uscite da solo ai monti di casa, dove gli itinerari sono frequentati e le difficoltà minime. Per gli itinerari più impegnativi cerco compagnia e se non la trovo...rinuncio.
Non faccio comunque mai conto sul cellulare ma sulle mie sole forze (anche psicologiche) e conoscenze.
Penso che la conoscenza della morfologia della montagna sia più utile di un gps in caso di pericolo!
Poi penso che ognuno sia libero di scegliere nel rispetto degli altri.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.311
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #93 il: 12/09/2014 12:40 »
potrebbe essere utile secondo voi un elenco pubblico sul quale mettere le proprie intenzioni: data, percorso e méta, presumibile ora rientro...
Se succede qualcosa potrebbe essere utile per eventuali soccorsi...

Offline Selvagem

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 675
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Povo
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #94 il: 12/09/2014 13:19 »
Ma, scuseme....endo sente arivadi???
Più ne hai meno ne perdi

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.311
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #95 il: 12/09/2014 14:20 »
Si fa per i viaggi all'estero...

Offline Man

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 734
  • Sesso: Maschio
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #96 il: 12/09/2014 14:32 »
potrebbe essere utile secondo voi un elenco pubblico sul quale mettere le proprie intenzioni: data, percorso e méta, presumibile ora rientro...
Se succede qualcosa potrebbe essere utile per eventuali soccorsi...

ma poi tutte le tue fan ti vengono a cercare e addio girovagate solitarie  ;D
Aut tace aut loquere meliora silentio (taci o di' cose che siano migliori del silenzio)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.311
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #97 il: 12/09/2014 15:23 »
Ma io mica li scriverei dove vado ;D

Offline Renzo

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 403
  • località di residenza: Civezzano (TN)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #98 il: 12/09/2014 17:39 »
Ma, scuseme....endo sente arivadi???

A facilitare il compito ai ladri?  ;D
Tempo fa ad un amico, che usava su tutti i forum lo stesso nickname, dimostrai come fosse possibile recuperare il suo nome, cognome, indirizzo del lavoro e relativo numero interno nonchè l'indirizzo di casa.
No dai seriamente, mi dimentico o non riesco ad accedere ad internet la sera e partolo le ricerche in quota quando in realtà sono alla sagra del paese con un paio di birre di troppo?  ;D

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.311
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #99 il: 13/09/2014 08:14 »
Se uno ha le paranoie di farsi trovare in caso di incidente non mi pare una idea così balorda. Quante volte si è cercato qualcuno senza sapere dove fosse? Invece che lasciare il foglietto sul tavolo lo scrive in un foglio online... magari una cosa simile la dovrebbe fare il soccorso alpino, istituzionalizzando in qualche maniera una iniziativa simile.

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #100 il: 13/09/2014 08:52 »
... magari una cosa simile la dovrebbe fare il soccorso alpino, istituzionalizzando in qualche maniera una iniziativa simile.

concordo (... ma l'organizzazzione non è mai stato il nostro forte...  :(  )
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.311
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #101 il: 13/09/2014 09:55 »
concordo (... ma l'organizzazzione non è mai stato il nostro forte...  :(  )

se analoga iniziativa è stata fatta dal Ministero degli Esteri per chi viaggia fuori italia, magari in paesi "difficili", non vedo perché non potrebbe essere fatta anche per chi va in montagna e vuole avere una "sicurezza" in più.

Offline climbalone

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 321
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #102 il: 13/09/2014 10:28 »
Citazione da: AGH
Se uno ha le paranoie di farsi trovare... Invece che lasciare il foglietto sul tavolo...
Personalmente, il foglietto sul tavolo va benissimo.
Non ho paranoie.
 ;)

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 396
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #103 il: 13/09/2014 10:30 »
se analoga iniziativa è stata fatta dal Ministero degli Esteri per chi viaggia fuori italia, magari in paesi "difficili", non vedo perché non potrebbe essere fatta anche per chi va in montagna e vuole avere una "sicurezza" in più.
Però la prospettiva è completamente diversa:
l'iniziativa dove siamo nel mondo del MAE serve perchè, se succede qualcosa in un paese dove si trova l'ignaro turista, teoricamente il Ministero è in grado di contattarlo e fornirgli istruzioni adeguate. Abbastanza semplice.
Viceversa, una sorta di bacheca elettronica "io sono qui, se non torno per le 20 venitemi a cercare" funzionerebbe su iniziativa del singolo, che deve ricordarsi di spegnere l'allarme quando torna per evitare di far partire la macchina delle verifiche, se non addirittura quella dei soccorsi. Tecnicamente è molto più complesso e costoso, ovvio che ci si può lavorare, ma secondo me solo in ottica di automatizzare e integrare completamente il sistema (che so, quando l'auto dell'escursionista si accende in presenza del suo 'smarzfone' vuol dire che tutto è ok, la bacheca si aggiorna in automatico).

Servizio a pagamento, magari c'è da farci dei soldi  ;D
Mauro

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.311
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Da soli in montagna, si o no?
« Risposta #104 il: 13/09/2014 12:01 »
Però la prospettiva è completamente diversa:
l'iniziativa dove siamo nel mondo del MAE serve perchè, se succede qualcosa in un paese dove si trova l'ignaro turista, teoricamente il Ministero è in grado di contattarlo e fornirgli istruzioni adeguate. Abbastanza semplice.
Viceversa, una sorta di bacheca elettronica "io sono qui, se non torno per le 20 venitemi a cercare"

ma no, basterebbe destinazione e itinerario
Se poi scattasse l'allarme, dato da famigliari o amici, si saprebbe almeno dove cercare...