Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25

Autore Topic: Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25  (Letto 262 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marila28

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • località di residenza: Vignola
Buongiorno,

Forse sono pazza o incosciente.. ma sto pensando di buttarmi nel mio primo trekking di più giorni.. girovagando on line sono venuta a conoscenza della Via Alpina.
Io amo il trentino e studiando le diverse tappe, pensavo di partire dalla B22 passo pordoi e arrivare a Bolzano ( B25).
Quello che non sono riuscita a capire é se i sentieri sono ben segnalati e sono, quindi, a prova di tutti oppure se é necessaria una certa esperienza.
Ovviamente dormirei nei rifugi e non vorrei trovarmi di fronte a ferrate o ghiaccio ( mi sono sfasciata un ginocchio sulla Marmolada e non sono pronta ad affrontare il ghiaccio per ora..)

Secondo i più esperti, é una pazzia la mia? Partire da sola, lasciare la macchina da qualche parte e poi tornare con i mezzi a recuperarla?
Qualsiasi indicazione, suggerimento, sarà un grosso aiuto 😊

Grazie mille

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 18.706
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #1 il: 11/01/2017 12:27 »
Marila, prima di affrontare percorsi impegnativi io ti consiglierei di procedere per gradi. Iniziando prima con UN SOLO pernotto in montagna, per renderti conto di cosa significhi. Poi affrontare qualche percorso breve in due o tre tappe. Solo in questo modo puoi affrontare percorsi più lunghi con un minimo di consapevolezza e speranza di riuscita :)
Diversamente è una follia con ben poche possibilità di successo  ;D

Credo che nessuna persona di buon senso attraverserebbe lo Stretto della Manica a nuoto senza aver mai nuotato neppure in piscina :)
Per la montagna è uguale
« Ultima modifica: 11/01/2017 12:31 da AGH »

Offline Marila28

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • località di residenza: Vignola
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #2 il: 11/01/2017 15:44 »
Potrei fare due tappe con pernottamento...
in questo modo avrei un inizio più soft..

In realtà ho pensato che fosse possibile farlo perché si trovano molti pacchetti di trekking con guida di più giorni... e sono adatti a tutti..
so benissimo che avere la guida é tutto un altro paio di maniche.. ma visto il costo elevato ho preferito vedere se esistevano altre soluzioni.

Ad ogni modo.... hai perfettamente ragione e ti ringrazio :)

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.004
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #3 il: 11/01/2017 16:13 »
Fatti un poco di sana esperienza,su percorsi di un paio di giorni e frequentati.
In genere da noi e in AA i sentieri sono ben segnalati e curati,ma se viene giù la nebbia o l'oscurità serve anche sapersi orientare sul terreno,saper leggere una mappa ed utilizzare un GPS.
Dormire in rifugio non è certo un gran problema,a parte certi costi da grand'hotel,se non hai problemi con un minimo di promisquità.
Complimenti per il tuo entusiasmo,del resto le nostre montagne non lasciano indifferente nessuno!

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.802
  • Sesso: Maschio
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #4 il: 11/01/2017 22:15 »
... e poi tornare con i mezzi a recuperarla?

...tornare con i mezzi pubblici, in Italia, è pura utopia ! ::) ...siamo mica in Svizzera !
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline Normanno

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 338
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Campagna Lupia (VE)
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #5 il: 11/01/2017 23:46 »
Quoto AGH 100% !! Prova prima qualche rifugio semplice: l'esperienza è magnifica e in breve capirai cosa ti serve portarti dietro e cosa no, in modo da poter affrontare serenamente anche il trekking di più giorni (e di non caricarti troppo lo zaino o, viceversa, trovarti priva di equipaggiamento utile in caso di imprevisti tipo meteo avverso).
Detto questo, anche se non tutti nel forum la pensano come me, personalmente eviterei il trekking di più giorni in solitaria! La minima difficoltà, da soli, può diventare un bel problema.
In ogni caso, se proprio sei decisa a fare il trekking da sola, mi raccomando almeno di comunicare giorno per giorno al gestore dei vari rifugi che utilizzerai come "basi" quelle che saranno le successive tappe sul tuo percorso; non costa nulla e potrebbe essere utile (anche se si spera sempre di no)
In bocca al lupo e buone gite!  :)

Offline Marila28

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • località di residenza: Vignola
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #6 il: 12/01/2017 14:35 »
...tornare con i mezzi pubblici, in Italia, è pura utopia ! ::) ...siamo mica in Svizzera !

Beh la speranza é L' ultima a morire... 🙃

Ad ogni modo grazie.. opterò per due tappe.. devo solo trovare il modo di organizzarmi con la macchina.. se non mi sento sicura mi farò accompagnare da una guida 😁


Grazie a tutti 😘

Offline piesospinto

  • Full Member
  • ***
  • Post: 207
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Via Alpina, Sentiero Giallo, dalla tappa B22 a B25
« Risposta #7 il: 12/01/2017 15:11 »
Non mi sento di scoraggiare l'impresa a prescindere, anzi. Però mi terrei delle vie di fuga comode...
Ho guardato le tappe che hai in mente. Effettivamente non ci sono sentieri particolarmente difficili. Il tutto mi pare pero' un po' sbilanciato.
Le prime due tappe sono due mazzate, quasi 2000 metri di dislivello ciascuna. Poi ci sono tre tappe abbastanza leggere.
Stando sul tuo programma, io farei così, per lasciarmi appunto delle vie di fuga (per meteo o stanchezza o altro):
Macchina in val di Fassa, direi a Vigo
Salita in bus a passo Pordoi o addirittura in bus + funivia al belvedere (in stagione al mattino non dovrebbero esserci problemi)
Alla fine della prima, della seconda o della terza tappa hai la possibilità di smettere, e la macchina è comodamente a portata di bus o autostop
Se le fai tutte e cinque, quando arrivi a Tires (o, meglio, a San Cipriano) invece che prendere il bus per Bolzano lo prendi per il passo Nigra e poi Costalunga - Vigo, dove hai la macchina.
Mauro