Autore Topic: CIASPOLE - dove?  (Letto 25857 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #30 il: 15/11/2007 13:35 »
massimo complimenti per le foto negli usa, azzarla che posti!!! :)

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 769
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #31 il: 15/11/2007 14:05 »
massimo complimenti per le foto negli usa, azzarla che posti!!! :)

Grazie AGH!!!  :-[

Mi azzardo a dire una cosa.
A me la zona delle Montagne Rocciose del Montana e del Wyoming fa impazzire; c'è tutto quello che io vorrei vedere e vivere: boschi immensi di conifere, laghi, torrenti, cascate e tantissima fauna ... ... ... che non fugge appena sente l'odore degli uomini a un chilometro di distanza e pochissimi ... ... ... ma veramente pochissimi impianti di risalita  :D

Detto questo, però ... ... ... ... domenica scorsa scendendo da passo Valles mi sono fermato lungo la strada prima di Pian dei Cason, dove c'è un piccolo terrazzino in legno che permette di osservare la val Venegia con le Pale; guardando lo spettacolo per la centesima volta, testuali parole ho detto: "E' incredibile ... ... ... un posto così bello non l'ho mai visto neanche in America!!!"  :)
-----------------------------------
Rocky Mountains Photo Gallery
http://www.travellersonline.net/USA/photos/massimo/index.htm

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #32 il: 15/11/2007 14:11 »
penso che negli USA (che non ho visto, ho visto però il Canada) c'è una cosa che da noi non c'è: la vastità, la gandiosità dei paesaggi. Qui abbiamo tutto concentrato in pochi km :)

Non so se è un vantaggio o uno svantaggio :)

Ho sorvolato lo Yukon con un piccolo aereo da turismo di un medico trentino, che gentilmente mi aveva invitato a fare un giro (la usano l'aereo come noi la macchina :), e sono rimasto a bocca aperta... è come vedere 10.000 laghi di tovel, grandi 10 volte e uno piu bello dell'alltro :) che posti, fioi!
« Ultima modifica: 15/11/2007 14:13 da AGH »

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #33 il: 15/11/2007 15:24 »
penso che negli USA (che non ho visto, ho visto però il Canada) c'è una cosa che da noi non c'è: la vastità, la gandiosità dei paesaggi. Qui abbiamo tutto concentrato in pochi km :)

Non so se è un vantaggio o uno svantaggio :)

Ho sorvolato lo Yukon con un piccolo aereo da turismo di un medico trentino, che gentilmente mi aveva invitato a fare un giro (la usano l'aereo come noi la macchina :), e sono rimasto a bocca aperta... è come vedere 10.000 laghi di tovel, grandi 10 volte e uno piu bello dell'alltro :) che posti, fioi!

eh, hai proprio ragione...e poi sono luoghi in cui l'impatto umano è praticamente inesistente, puoi girare centinaia di km senza incontrare anima viva e nessuna costruzione, il presidente americano roosvelt amatissimo newyorkese(quello dell'orso, non quello della 2a guerra mondiale) a cavallo del secolo scorso,fu il promotore e il realizzatore dei grandi parchi nazionali e della protezione delle aree naturalistiche del paese, cosa che gli statunitensi hanno ancora veramente a cuore tutt'oggi! :D

e comunque Massimo, complimenti per le foto stupende! Raccontaci qualcosa del tuo viaggio, magari in un topic apposta! :D
« Ultima modifica: 15/11/2007 15:32 da Guido »
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Smit

  • Visitatore
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #34 il: 15/11/2007 15:33 »
protezione delle aree naturalistiche del paese, cosa che gli statunitensi hanno ancora veramente a cuore tutt'oggi! :D

Scusa Guido: parliamo degli stessi Stati Uniti che (se non sono rimasto indietro) non hanno aderito al protocollo di Kyoto?
Se e' vero quel che dici (e non ho motivo di dubitarne) e' veramente il paese delle contraddizioni!!!

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 769
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #35 il: 15/11/2007 15:52 »
Se e' vero quel che dici (e non ho motivo di dubitarne) e' veramente il paese delle contraddizioni!!!

E' il paese di McDonald, di Burger King e di un'altra montagna di "maialate" ... ... ... però poi vai nei supermercati e i prodotti
sono tutti rigorosamente "fat free"  ;D
-----------------------------------
Rocky Mountains Photo Gallery
http://www.travellersonline.net/USA/photos/massimo/index.htm

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #36 il: 15/11/2007 16:15 »
protezione delle aree naturalistiche del paese, cosa che gli statunitensi hanno ancora veramente a cuore tutt'oggi! :D

Scusa Guido: parliamo degli stessi Stati Uniti che (se non sono rimasto indietro) non hanno aderito al protocollo di Kyoto?
Se e' vero quel che dici (e non ho motivo di dubitarne) e' veramente il paese delle contraddizioni!!!


Ci sono molteplici motivi per cui non hanno sottoscritto il trattato,alcuni giusti, altri un po' meno...
Parlando schiettamente:1)perchè è impossibile per gli usa rientrare nei paramentri del protocollo se non riconvertendo e stravolgendo completamente la propria economia,e il modo di vivere,pensa solo ai trasporti per le distanze di cui abbiamo parlato.
2)perchè rispetto a paesi in rapido sviluppo devono mantenere una concorrenza sempre al limite e una riconversione di tale portata avrebbe gravi conseguenze  economiche e sociali. (vedi produzione ed export)
3)la maggior parte delle industrie americane per proprie logiche commerciali rrisponde già a certificazioni ambientali (tipo le nostre iso 14001) e ridurre ulteriormente il proprio inquinamento non è così semplice (o estremamente sconveniente)

Altri paesi hanno aderito al protocollo, ma per loro stessa ammissione non lo rispettano (vedi Italia), altri paesi ancora, tra i più inquinanti (cina,india,brasile, firmatari del trattato, ma non tenuti a rispettarlo, fa ridere vero?!)non sono affidabili e non si può conoscere in quanto irresponsabili la misura del loro inquinamento e delle loro immissioni, in quanto gli stati (in rapida via di sviluppo e quindi senza alcun tipo di riciclaggio o di politica ambientale) sono spesso complici quando non addirittura promotori di una politica inquinante indiscriminata (prova a pensare alle tonnellate di me$%a che la cina riversa nel mare senza che nessuno ne sappia niente o alle scorie nucleari, chimiche,residui di combustione).

« Ultima modifica: 15/11/2007 18:33 da Guido »
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Smit

  • Visitatore
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #37 il: 15/11/2007 16:18 »
E' il paese di McDonald, di Burger King e di un'altra montagna di "maialate" ... ... ... però poi vai nei supermercati e i prodotti
sono tutti rigorosamente "fat free"  ;D

 :)
Ho visto cose...un pickup con le ruote gemelle dietro (4 gomme sull'asse posteriore) fare manovra sulla 42esima strada (vicino al Grand Central Terminal) a Manhattan...mah!!!  ::)

Smit

  • Visitatore
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #38 il: 15/11/2007 16:29 »
Ci sono molteplici motivi per cui non hanno sottoscritto il trattato,alcuni giusti, altri un po' meno...

Quello che scrivi e' tutto vero, solo mi fa sorridere che ci sia qualcuno che ha cura delle proprie aree naturalistiche e contemporaneamente trovare sconveniente ridurre il proprio inquinamento.
Ognuno ha le sue ragioni per continuare a fare quello che ha sempre fatto (noi italiani compresi)...pero' poi va a finire che bisogna rispolverare le foto del 85 per ricordarsi della neve... ;)

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #39 il: 15/11/2007 16:47 »
il grosso problema degli usa sono i gas, quelli chiamati erroneamente "serra", perchè non esistono ancora prove che siano i gas i responsabili del riscaldamento globale. In sostanza cioè i prodotti della combustione,che in ordine di massa,producono vapore acqueo, CO2 e sostanze (polveri) disperse in esse (i veri agenti inquinanti). Il problema per un paese come gli Usa è serio,ma non riguarda sostanzialmente le industrie,ma come anche nel nostro caso i comportamenti, spesso inevitabili. pensa 350 milioni di persone che vanno in macchina, magari solo 30 milioni che prendono l'aereo tutti i giorni, 50 milioni di condizionatori accesi, ecc. Cosa fa lo stato (oltretutto anglosassone e quindi che difficilmente si intromette nelle abitudini o comportamenti dei cittadini),può solo cercare di sensibilizzare le persone, d'altronde se girano con dei 4000 di cilindrata è difficile fare cambiare abitudine, anche in un paese più "civico" del nostro...ma non si può però dirgli di andare a piedi...è un problema indissolubilmente associato al progresso e al consumismo. :-\
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #40 il: 15/11/2007 16:48 »
Citazione
d'altronde se girano con dei 4000 di cilindrata è difficile fare cambiare abitudine

se la benzina costasse come da noi cambierebbero abitudine molto presto :)

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #41 il: 15/11/2007 17:03 »
Vero, c'ho pensato anch'io, ma non si può accusare uno stato per il fatto che la benzina costi poco,(e poi vallo a dire ai tassisti di NY che la benzina costa poco,soprattutto ultimamente ;D) la benzina  costa uguale anzi di più considerando adesso il cambio euro-dollaro, solo che da noi ci aggiungono un pizzico in più di tasse... ::)
e queste tasse vanno in investimenti per l'ambiente come sarebbe giusto?  ::)
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 769
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #42 il: 15/11/2007 17:06 »
il grosso problema degli usa sono i gas, quelli chiamati erroneamente "serra", perchè non esistono ancora prove che siano i gas i responsabili del riscaldamento globale. In sostanza cioè i prodotti della combustione,che in ordine di massa,producono vapore acqueo, CO2 e sostanze (polveri) disperse in esse (i veri agenti inquinanti). Il problema per un paese come gli Usa è serio,ma non riguarda sostanzialmente le industrie,ma come anche nel nostro caso i comportamenti, spesso inevitabili. pensa 350 milioni di persone che vanno in macchina, magari solo 30 milioni che prendono l'aereo tutti i giorni, 50 milioni di condizionatori accesi, ecc.

Su questo non sono d'accordo  :)

Ho sotto gli occhi uno studio dell'ARPA Puglia che non è la regione italiana più indistrializzata ... ... ... le percentuali relative variano a seconda dell'inquinante ma, per tutti gli inquknanti (CO, CO2, ossidi di zolfo e di azoto, particolato) la stragrande maggioranza delle emissioni in atmosfera è dovuta all'industria. In particolare, le emissioni del "gas serra" per eccellenza, la CO2, sono dovute all'industria/energia per il 85% e per i trasporti solo l'11%. Considera che buona parte dell'energia prodotta viene consumata dalle industrie stesse.
« Ultima modifica: 15/11/2007 17:31 da Massimo_C »
-----------------------------------
Rocky Mountains Photo Gallery
http://www.travellersonline.net/USA/photos/massimo/index.htm

madredeus

  • Visitatore
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #43 il: 15/11/2007 17:12 »
Solo un brevissimo OT nella discussione: Massimo, che foto bellissime, sei proprio bravo. Complimenti. Fine OT.
Sono daccordo anch'io che nella tutela dell'ambiente valgono molto i comportamenti individuali, però spesso le migliori intenzioni sono vanificate da chi consapevolmente per il proprio interesse inquina sistematicamente anche violando le leggi.

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Re: CIASPOLARE... DOVE?
« Risposta #44 il: 15/11/2007 17:27 »
Qualsiasi processo di combustione di idrocarburi dà come prodotto CO2 + H2O, non so se milioni di vetture possano produrre meno gas rispetto alle industrie, dipenderà dalla quantità ed entità delle industrie e dal numero di veicoli in circolazione,però guardando milano centro...
per quanto riguarda i particolati dipende alla natura della fabbrica e da che impianti di abbattimento dispone l'azienda, molte non ne hanno (a proposito di iso 14001) da altre non esce nulla se non H2O + CO2.

"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani