Autore Topic: Cos'è lo sciescursionismo  (Letto 5504 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.366
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Cos'è lo sciescursionismo
« il: 20/11/2008 07:35 »


In questo thread cercheremo di fare il punto sullo sci ecursionismo per tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questa pratica sportiva adatta (quasi) a tutti, senza impelagarsi in discipline sportive ben più impegnative come lo sci alpinismo, e la sua variante tecnica del telemark.

Dite la verità: non ne potete più della pazza folla, delle resse sulle piste, del frastuono delle stazioni invernali sempre più simili a caotici luna park? Ebbene, sfuggire a tutto questo si può! Bastano due scietti, uno zaino e un po' di spirito d'avventura: è lo sci escursionismo!



Sci escursionismo, quasi una filosofia di vita

Inspiegabilmente poco conosciuto in Italia, e perciò poco praticato, lo sci escursionismo è popolarissimo in Scandinavia, dov'è nato lo sci di fondo, ed ha preso piede perfino negli Stati Uniti dove i grandi spazi delle Montagne Rocciose sono l'ideale per il "back country" (sci fuoripista), come lo chiamano gli americani. Nel nostro paese, che quanto a fantastici scenari montagnosi non è secondo a nessuno, gli appassionati di questa disciplina sono ancora pochi, anche se si riscontra un sempre crescente interesse per queste pratiche alternative allo sci su pista. Le Alpi, considerate a torto poco adatte allo sci escursionismo perché ritenute troppe impervie, offrono in realtà migliaia di meravigliosi itinerari. Ma è l'Appennino, coi suoi vasti paesaggi collinari e altipiani, la palestra ideale per questo sport. Gli amanti dei percorsi fuoripista nel nostro paese sono dediti perlopiù allo sci alpinismo, che per essere goduto appieno richiede tuttavia capacità tecniche e fisiche non proprio banali. Una moda recente è il ritorno del Telemark, ma anche questa disciplina, progenitrice del moderno sci alpino, richiede un impegno tecnico e fisico non comuni. Lo sci escursionismo è una versione più dolce di entrambi gli sport, ed è adatto praticamente a tutti, in quanto non richiede grande allenamento né particolari abilità tecniche. Infatti lo sci, leggerissimo e molto simile a quello da fondo, è utilizzato sostanzialmente per "camminare" sulla neve senza scivolare. Le pelli di foca garantiscono un'ottima presa su qualsiasi tipo di neve. La scarpetta non è rigida come nello sci alpinismo, perciò l'andatura risulta estremamente naturale, grazie anche al tallone libero, per cui dopo le prime uscite ci si dimentica quasi di avere gli sci ai piedi.




Cos'è

Lo sci escursionismo è una sorta di ritorno alle origini, quando anticamente le popolazioni nordiche utilizzavano gli sci per spostarsi sulla neve. Quello che per gli antichi era una necessità, oggi è diventato uno sport, che soddisfa tra l'altro un'esigenza interiore sempre più ricercata dall'uomo moderno, cioè il contatto con una natura per quanto possibile incontaminata. L'escursionismo invernale è quindi l'ideale completamento di quello estivo. Con gli sci è possibile andare in montagna con la neve, entrare in un mondo incantato e sconosciuto ai più, scoprire paesaggi fiabeschi altrimenti inaccessibili. In inverno il paesaggio cambia radicalmente e diventa un mondo fantastico da esplorare in perfetta solitudine, lontano dal chiasso e dalla frenesia del turismo di massa. Tutti i riferimenti famigliari scompaiono sotto la neve: strade, sentieri, segni, pietre. Perciò ci si muove su percorsi liberi, per boschi e valli silenziose, senza dover rendere conto a nessuno, in totale autosufficienza. Lo sci escursionista parte laddove tutti gli altri devono fermarsi: la montagna ammantata di neve non è un mondo ostile e impraticabile, come per la maggioranza delle persone, ma un paradiso tutto da scoprire, in cui l'unico rumore è il fruscìo leggero degli sci sulla neve.



In pratica

Lo sci escursionismo è in sostanza una via di mezzo tra lo sci di fondo e lo sci alpinismo. E' una versione "soft" di quest'ultimo, anche se l'attrezzatura somiglia molto più a quella per lo sci da fondo: il tallone rimane libero, anche in discesa, la scarpetta è leggera e non rigida, lo sci è simile a quello utilizzato per il passo alternato. Ovviamente i percorsi che si possono affrontare con tale attrezzatura saranno meno impegnativi di quelli sci alpinistici, soprattutto per quanto riguarda la discesa.



L'attrezzatura

L'attrezzatura specifica per lo sci escursionismo si trova con difficoltà nei normali negozi: si tratta in sostanza di uno sci da fondo maggiorato, più largo e robusto del normale, dotato di lamine per una presa ottimale su nevi dure, con soletta liscia (e non squamata) per far aderire la pelle di foca. L'attacco più utilizzato è il glorioso Rottefella da 75 mm, coi tre perni che si incastrano nella suola; le scarpe sono di varia foggia, da quelle tradizionali in cuoio, a quelle moderne con scafo in plastica utilizzate anche per il Telemark. Si possono utilizzare in realtà anche le normali scarpette per lo sci di fondo nei modelli "turistici", preferibilmente con gambaletto alto. Indispensabili due robuste ghette con laccio che passa sotto la suola. Per i bastoncini va bene qualsiasi tipo da discesa, meglio se robusto e con la rotella grande. Evitare quelli telescopici, troppo fragili. L'altezza giusta è grosso modo poco sotto alle ascelle; in ogni caso, poggiando a terra le punte, il gomito deve formare un angolo di 90° o inferiore. Se più ampio, i bastoni sono troppo corti.



L'attrezzatura per provare a costo quasi zero

A questo punto qualcuno potrebbe aver voglia di provare, senza però impegnarsi in spese eccessive. Bene, vi spieghiamo come procurarsi un'attrezzatura di base a costo quasi zero. In realtà, basterebbe un qualsiasi vecchio paio di sci da alternato, un po' di sciolina, un paio di ghette e via. La difficoltà della sciolinatura, specie per i non esperti, potrebbe però raffreddare gli entusiasmi iniziali. Infatti ci sono vari tipi di sciolina, secondo le caratteristiche della neve (fresca, vecchia, ghiacciata, bagnata etc). Per saltare a pié pari queste difficoltà consigliamo senz'altro le pelli di foca, che garantiscono un'eccellente presa su quasi tutti i tipi di neve. Ma andiamo con ordine: prima di tutto lo sci, come detto va bene qualsiasi tipo da passo alternato, purché robusto e con soletta liscia. Se trovate tutta l'attrezzatura (sci, scarpe e attacchi) in qualche cantina, tanto meglio. Ottime possibilità sono i mercatini dell'usato: attrezzature complete si possono portare via per appena 30-40 mila delle vecchie lirette, al massimo. A questo punto rimane la parte più "rognosa", che riguarda le pelli di foca. Raramente si trovano nella misura adatta allo sci di fondo, mentre quelle da sci alpinismo (circa 50-70 euro nuove) non vanno bene perché sono troppo larghe, e bisognerebbe quindi tagliarle. Anche in questo caso si ricorre quindi all'usato: due vecchie pelli da sci alpinismo dismesse, anche spelacchiate, andranno benissimo.



Come adattare delle pelli di foca per lo sci escursionismo
http://girovagandoinmontagna.com/gim/index.php?topic=7870.msg102122#msg102122

I pericoli
I pericoli per chi va in montagna con la neve, sugli sci, con le ciaspole o a piedi, sono principalmente quelli dovuti alle valanghe. Non ci dilungheremo qui su un fenomeno estremamente complesso: resta obbligatorio ascoltare sempre il bollettino valanghe (Meteotrentino) prima di qualsiasi gita e, se siete totalmente inesperti, state alla larga da qualsiasi pendio che supera i 28 gradi di inclinazione. Per una "infarinata" di massima vi rimandiamo al trattato Nivologia e Valanghe di Luigi Telmon, istruttore nazionale Neve e Valanghe del Servizio Valanghe Italiano del CAI, uno dei massimi esperti di valanghe in Italia, che lo ha redatto per il newsgroup nazionale it.sport.montagna e che potete trovare in fondo a questo capitolo. Per il resto i rischi dello sci escursionismo, a parte quelli legati alla montagna (freddo, clima) sono quasi nulli: la bassissima velocità (si cammina quasi sempre) e il fondo "morbido", limita l'eventualità di infortuni dovuti a cadute (contusioni, lussazioni etc) e, poiché il piede non è bloccato allo sci (tallone libero) da un attacco ed uno scarpone rigido, la possibilità di subire infortuni agli arti inferiori è scarsa. Riguardo il clima inutile dire che in montagna, e a maggior ragione d'inverno, ci si deve equipaggiare con vestiario adeguato. Per gli esordienti totali possono essere molto utili gli appositi corsi propedeutici organizzati dalle guide alpine o in alcune scuole di sci di fondo. I luoghi ideali per provare, anche con la normale attrezzatura da sci di fondo (per passo alternato) sono quelli pianeggianti, lontano da pendii potenzialmente pericolosi: Viotte, Altopiano di Folgaria-Passo Coe, Lavazè, Passo Vezzena eccetera.




Nivologia e valanghe - di Gigi Telmon, istruttore nazionale Neve e Valanghe del Servizio Valanghe Italiano del CAI
http://girovagandoinmontagna.com/forums/doc/valanghe/index.htm
« Ultima modifica: 25/01/2015 20:05 da AGH »

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re: Sci escursionismo
« Risposta #1 il: 20/11/2008 08:56 »
con questo articolo e le foto che hai inserito nel vecchio articolo...fai sognare  :D
Grande !
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.366
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Sci escursionismo
« Risposta #2 il: 20/11/2008 09:44 »
con questo articolo e le foto che hai inserito nel vecchio articolo...fai sognare  :D
Grande !

sognare non costa nulla (quasi)  ;D. In realtà trovo abbastanza incredibile che lo sci escursionismo sia cosi poco conosciuto e quindi praticato, perché è un'attività fantastica. Credo che in trentino ci contiamo sulle dita delle due mani, già in veneto se ne vedono di più. Qui da noi le mode dello sci alpinismo e poi delle ciaspole ha dirottato molti potenziali praticanti. Ma lo sci alpinisimo è difficile e impegnativo (molti neofiti vendono l'attrezzatura dopo poche uscite), le ciaspole sono facili ma ben piu faticose e meno soddisfacenti dello sci escursionismo.

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re: Sci escursionismo
« Risposta #3 il: 20/11/2008 10:20 »
In realtà trovo abbastanza incredibile che lo sci escursionismo sia cosi poco conosciuto e quindi praticato, perché è un'attività fantastica.

beh, gioca anche il discorso orografico: lo sci escursionismo è molto adatto a zone ricche di altipiani e le nostre montagne sono mediamente abbastanza scoscese. E' invece molto diffuso in Scandinavia. Io, per motivi di lavoro, conosco abbastanza bene i finlandesi: per loro è una consuetudine radicata prendersi una settimana di ferie alla fine dell'inverno (fine marzo-inizio aprile, quando il poco sole comincia a levarsi) da trascorrere facendo trekkinkg sci escursionistici anche di centinaia di chilometri in Lapponia trascorrendo le notti in baite lungo il percorso
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.366
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Sci escursionismo
« Risposta #4 il: 22/11/2008 19:49 »
beh, gioca anche il discorso orografico: lo sci escursionismo è molto adatto a zone ricche di altipiani e le nostre montagne sono mediamente abbastanza scoscese. E' invece molto diffuso in Scandinavia. Io, per motivi di lavoro, conosco abbastanza bene i finlandesi: per loro è una consuetudine radicata prendersi una settimana di ferie alla fine dell'inverno (fine marzo-inizio aprile, quando il poco sole comincia a levarsi) da trascorrere facendo trekkinkg sci escursionistici anche di centinaia di chilometri in Lapponia trascorrendo le notti in baite lungo il percorso

certamente l'orografia alpina non è quella finlandese o dell'appennino. Tuttavia, dopo anni che faccio sci escursionismo, devo dire che ci sono tantissimi percorsi adatti anche qui in trentino, basta scovarli :)
« Ultima modifica: 22/11/2008 21:29 da AGH »

thedistorcer

  • Visitatore
Re: Sci escursionismo
« Risposta #5 il: 02/01/2009 21:30 »
ma alla fine cosa ti piace di più?? scialpinismo o sciescursionismo??

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.366
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Sci escursionismo
« Risposta #6 il: 02/01/2009 21:34 »
ma alla fine cosa ti piace di più?? scialpinismo o sciescursionismo??

difficile dirlo, sono due cose diverse...

thedistorcer

  • Visitatore
Re: Sci escursionismo
« Risposta #7 il: 02/01/2009 21:35 »
immagino...cioè nello sciescursionismo quanto sci?? poco e niente...quindi alla fine è un pelo come ciaspolare??

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.366
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Sci escursionismo
« Risposta #8 il: 02/01/2009 22:18 »
immagino...cioè nello sciescursionismo quanto sci?? poco e niente...quindi alla fine è un pelo come ciaspolare??

nooooo... lo sci escurs ti da un grande senso di libertà perché l'attrezzatura è leggerissima che non ti pare neppure di averla... lo sci diventa un prolungamento naturale del piede...

Certo poi in discesa si soffre un po' (niente serpi) ma in salita vai su come un missile... A me piacciono tantissimo tutte e due le discipline, invece non mi piacciono le ciaspole

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
Re: Sci escursionismo
« Risposta #9 il: 02/01/2009 22:40 »
Certo poi in discesa si soffre un po' (niente serpi) ma in salita vai su come un missile... A me piacciono tantissimo tutte e due le discipline, invece non mi piacciono le ciaspole
non si era capito  ::)  ;D

Offline Franz

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.813
  • Sesso: Femmina
Re: Sci escursionismo
« Risposta #10 il: 03/01/2009 01:04 »
Molto interessante, grazie! :D

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.366
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Sci escursionismo
« Risposta #11 il: 03/01/2009 07:01 »
non si era capito  ::)  ;D

 ;D be' è anche naturale se ci pensi, sapendo sciare abbastanza decentemente, perché andare a piedi? :)
Comunque le mie ciaspole in legno dei bei tempi le ho ancora da qualche parte: anzi di una ho sostituito lo spago ormai usurato, usando del comune filo da biancheria (con l'anima in ferro). Non hai idea di che giri e incorci strani faccia lungo la cornice di legno. Comunque è' venuto benissimo!  ;D