Cima Sasso Rotto

Autore Topic: Cima Sasso Rotto  (Letto 5472 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.614
Cima Sasso Rotto
« il: 31/10/2015 16:47 »
L’ultimo giorno d’ottobre ci regala un cielo limpidissimo e un’ottima temperatura per un’altra magnifica escursione. La mèta è la cima del Sasso Rotto con partenza da uno dei tornanti della strada forestale che dalla val di Cavè sale alla malga Sette selle.
Al quarto di questi tornanti abbandoniamo la strada e imbocchiamo il sentiero che verso nord-ovest si inerpica lungo il ripido versante est della val Cavé.


Con lunghi tratti in falsopiano




e qualche breve strappo penetriamo nella bella valle delle Cunelle.


Vista sul gruppo Cola-Hoabonti


Piccolo lago ghiacciato


Attraversiamo tre successive conche pianeggianti, questa è la più alta,


fino a risalire alla forcella delle Cunelle (Sensattel in mocheno). Qui la luce cambia all’improvviso e dal sole che ci ha accompagnati fino ad ora entriamo nella fredda ombra autunnale. La cima è là davanti a noi. Il sentiero presenta qualche chiazza di neve dura ma è percorribile senza problemi (e senza ramponi).


Cima di Sopra Cunella


In direzione nord, sul sentiero che va al rif. Sette selle, passiamo sotto la forc. Sasso rotto, superiamo la frana sassosa




e arriviamo alla partenza della ripida traccia che sale in vetta.


In basso solo erba e terriccio,


piĂą su ricompare la neve ghiacciata che obbliga ad un procedere attento.


Sotto la cima i “sassi rotti” ci costringono ad usare le mani, cercando la strada più sicura e comoda tra i blocchi di porfido. La cagnetta Maya se la cava davvero egregiamente nella difficile ascesa.


Dalla croce di vetta


panorama eccezionalmente vasto e luminoso che va dalle montagne degli altopiani alle Alpi di confine, dalle Pale ai gruppi dell’Adamello e dell’Ortles.


Tira una bava di vento ma la temperatura mite invita alle sbinocolate, alla ricerca delle amate tracce scialpinistiche, alle battute e, sì, anche ad un concertino le cui note si perdono nel cielo cristallino.
E’ tempo di improsaccare Maya e scendere.


La discesa, come previsto, si rivela più ostica della salita. Il “buon padrone”, con il suo dolce carico nello zaino, deve compiere passo dopo passo manovre molto precise.








Fuori dai sassi tutto è più semplice.




In fondo al pendio rìprendiamo il sentiero che corre alla base del Sasso rotto e tornando sui nostri passi saliamo alla forc. Sasso rotto. Lungo il sentiero Giuliani due escursionisti/alpinisti salgono muniti di corda.


Breve visita al ricovero di guerra restaurato alcuni anni fa.  Da qui è ben visibile l’articolata cresta sud del Sasso rotto dove passa il sentiero alpinistico.


Scendiamo ora nell’aperta valle delle Sette selle inondata dal sole.


Si discute di alta finanza al cospetto della parete sud del Sasso rotto.


Non passiamo alla malga, dove alcuni curiosi con binocolo e annesso fuoristrada scrutano intensamente le montagne…


Uno sguardo al Ciste


La strada forestale percorsa al mattino ci riporta al punto di partenza.
« Ultima modifica: 23/10/2017 10:21 da pianmasan »

Offline iw6bff

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.372
  • localitĂ  di residenza: montecchio Pu
Cima Sasso Rotto
« Risposta #1 il: 31/10/2015 17:54 »
Però questi " vecchietti "  ;)

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Cima Sasso Rotto
« Risposta #2 il: 31/10/2015 18:30 »
L’ultimo giorno d’ottobre ci regala un cielo limpidissimo e un’ottima temperatura per un’altra magnifica escursione. La mèta è la cima del Sasso Rotto con partenza da uno dei tornanti della strada forestale che dalla val di Cavè sale alla malga Sette selle.

bella anche questa, che vista e che temperatura !  Allegri che dovrebbero esserci ancora un paio di settimane belle... ;)
Qualche dato in + per i "foresti" tipo lunghezza e dislivello sarebbe utile...grazie !
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Cima Sasso Rotto
« Risposta #3 il: 31/10/2015 18:32 »
Però questi " vecchietti "  ;)

...proprio tu che ti incavoli quando ti chiamano così sul forum Subaru... ::)
 ;)
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.614
Cima Sasso Rotto
« Risposta #4 il: 31/10/2015 19:35 »
bella anche questa, che vista e che temperatura !  Allegri che dovrebbero esserci ancora un paio di settimane belle... ;)
Qualche dato in + per i "foresti" tipo lunghezza e dislivello sarebbe utile...grazie !

Ecco alcuni dati:

partenza ore 7:45
arrivo ore 13.00
quota vetta  2396 m
Dislivello 740 m
lunghezza 8 km

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.376
  • Sesso: Maschio
Cima Sasso Rotto
« Risposta #5 il: 01/11/2015 13:23 »
E bravi i nostri " Anzianotti "  ;)   Bel giro !
Sono passato sotto il Sasso Rotto oggi durante uno dei miei soliti giri  :D  Volevo farlo ieri ma non sono arrivato,  probabilmente ci saremmo incontrati  :)
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.394
Cima Sasso Rotto
« Risposta #6 il: 01/11/2015 17:28 »
Non devo aggiungere niente alla descrizione di Lorenzo:è stata un'altra bella giornata in Lagorai,come sempre in ottima compagnia e con Maya che si dimostra sempre più brava a seguirci anche dove le difficoltà non mancano.

Offline iw6bff

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.372
  • localitĂ  di residenza: montecchio Pu
Cima Sasso Rotto
« Risposta #7 il: 02/11/2015 07:52 »
...proprio tu che ti incavoli quando ti chiamano così sul forum Subaru... ::)
 ;)
Ha parlato il lattante!!!! ;D

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Cima Sasso Rotto
« Risposta #8 il: 02/11/2015 09:06 »
Ha parlato il lattante!!!! ;D

Ciao commilitone cosubarista !

quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline iw6bff

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.372
  • localitĂ  di residenza: montecchio Pu
Cima Sasso Rotto
« Risposta #9 il: 02/11/2015 11:47 »
Ciao vecchio !!!!!!!!!! ;)

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.145
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Dolo
Cima Sasso Rotto
« Risposta #10 il: 06/11/2015 22:42 »
Bel giro, un po inquietante il passaggio sugli sfasciumi sotto la cima, con la neve sopratutto

Dal punto da dove siete partiti si può raggiungere forcella D'Ezze e l'omonimo lago?

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.614
Cima Sasso Rotto
« Risposta #11 il: 07/11/2015 04:18 »


Ecco il nostro percorso, in verde. Dal punto di partenza, raggiungibile su strada forestale aperta e asfaltata, ma piuttosto stretta, è possibile arrivare al lago d'Ezze puntando, come abbiamo fatto noi, alla forcella delle Conelle (sentiero 311, magnifico) e seguendo poi il 343 che passa ad ovest delle due cime di Sasso rotto e Sette selle. Arrivati in val Laner (Intertol) ma senza perdere quota si risale brevemente alla forcella d'Ezze (sulla mappa è indicata come forcella di "Sette selle"), 200 metri sopra il lago. Per il rientro si può salire verso la forc. Sasso rotto, anche senza raggiungerla, scavalcare la parte terminale della dorsale Ciste-Mendana-Sasso rosso e scendere alla partenza lungo il 312. Gli ultimi due km sono su strada forestale. Così a occhio direi che rispetto al nostro percorso la allunghi di 2,5 km.

Offline Alex Bear

  • vif
  • *****
  • Post: 861
  • Sesso: Maschio
  • localitĂ  di residenza: Trento
Cima Sasso Rotto
« Risposta #12 il: 16/11/2015 09:53 »
Che giornata da urlo!!! :)  Bravi e belle anche le foto!  :)
Vado in montagna piĂą per la paura di non vivere che per quella di morire.