[PORTOGALLO] Escursioni sui graniti più occidentali d'Europa

Autore Topic: [PORTOGALLO] Escursioni sui graniti più occidentali d'Europa  (Letto 704 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 365
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Quest'anno la meta delle vacanze è stato il Portogallo, e più in particolare il suo entroterra centrale e settentrionale.
Si tratta di una regione collinare/montuosa, in cui altipiani calcarei solcati dalle gole scavate dai fiumi si alternano a zone montuose mai troppo alte, ma a volte aspre. La caratteristica principale delle montagne è la presenza del granito, che spesso si presenta in forma arrotondate dall'erosione e dal vento (tor). Soprattutto la zona centrale è scarsamente popolata, e molto, molto calda in estate.
Abbiamo girato per paesini meravigliosi, fatto il bagno in tantissimi laghi e fiumi, e percorso alcuni itinerari tra i numerosi che offrono i parchi naturali, sia a piedi che in MTB. Data la stagione (qui la stagione delle passeggiate non è la piena estate), siamo rimasti quasi sempre da soli.

Ecco un assaggio delle zone montuose più significative che abbiamo visto e, seppur superficialmente, percorso a passo lento.


All'estremo nord c'è la regione agricola del Minho. Qui c'è parco Nazionale del Portogallo, quello di Peneda - Geres, che prende il nome da due delle serre che lo compongono. Data la vicinanza con l'oceano il clima è più fresco e umido che nel resto dell'interno. Abbiamo fatto un percorso storico lungo vecchi sentieri che univano le decine di frazioni sparse per i monti, che una volta venivano abitate d'estate o d'inverno a seconda della quota. Sono posti anche oggi molto isolati e, ovviamente, sono piuttosto spopolati.


Una zona da sempre votata all'agricoltura


Il segno distintivo sono gli espiceiros, granai di granito, che spesso si trovano a gruppi


Aspre creste nei pressi di Castro Laboreiro


In lontananza, cavalli allo stato brado


Antico ponte
 





Si cammina su vecchie mulattiere tra rocce dalle forme a volte bizzarre


Ponte di ottima fattura


Uno dei villaggi sperso tra il granito




Vita agreste d'altri tempi


Un vecchio forno comunitario. Naturalmente di granito.

Più all'interno, all'estreno nord-est del paese nella regione di Tras-os-montes, c'è un'altro parco, quello di Montesinho, con un terreno più dolce del precedente ed elevazioni minori. Inoltre, essendo riparato dall'aria dell'oceano, le temperature sono molto alte, a volte estreme. E' l'unico posto dove nei depliant e nelle guide si sconsiglia di avventurarsi d'estate. D'altra parte, è tutto granito... Ci abbiamo fatto un paio di brevi escursioni, al mattino presto o nel tardo pomeriggio, anche se le temperature non sono mai state eccessive.


Anche i paesi ed i monumenti sono di granito. Qui siamo a Pinheiro Novo



Cippo di confine tra Spagna e Portogallo, su una palla di granito


Gli incendi hanno messo a nudo queste isole di roccia




A volte si trovano strutture più rugose, ma prevale il liscio

Di granito in granito, scendiamo più verso il centro del Portogallo. La Serra de Estrela (anche questa è parco naturale) è la catena più alta del Portogallo. Si trova nell'entroterra di Coimbra e sfiora i 2000 metri. E' solcata da alcuna valli glaciali. Gli accessi stradali sono più facili che nel nord, e le città più vicine, quindi abbiamo trovato un, relativo, affollamento, ma solo in prossimità delle strade.
Qui abbiamo fatto un paio di giri in begli ambienti granitici attorno alla valle del rio Zezere.






Isole di granito sporgono un po' ovunque.


Nella parte più alta della catena si riconoscono gli effetti dei ghiacciai


Erba dorata e granito


Meandri in un vecchio lago intorbato


Un lago in quota, con tracce di neve a 1900 metri di quota


Verso ovest l'influenza del fresco oceano provoca un mare di nubi


Si scende in enormi spaccature


Lago tra le rocce


 

Fiori tra le rocce, in vista della valle del rio Zezere

Sulle propaggini sudoccidentali della serra de Estrela, con l'abbassarsi della quota, il granito cede il passo alle rocce scistose. In questa zona sono molto pubblicizzati i “villaggi di scisto” (il nome dice tutto, sembra di stare in una valle del Piemonte), dei quali i più famosi sono meta di escursioni giornaliere dei turisti dalla costa, e quindi si stanno rovinando. Anche i meno gettonati sono comunque abbastanza ben tenuti e, per quanto possibile, vivi.




 

Case e particolari di Candal.

Un posto molto particolare si trova ai confini della Spagna all'altezza di Castelo Branco. Qui c'è una doppia catena di monti paralleli, che racchiudono una valle rialzata. La catena meridionale è interrotta da una forra a Penha Garcia. Siamo su rocce sedimentarie, e la zona è famosa per gli enormi fossili (trilobiti) che si incontrano. Un bel sentiero ed un piccolo museo permette una visita piacevole di un paio d'ore ai fossili ed agli antichi mulini ad acqua della valle.


La zona fossilifera: il museo è ricavato negli antichi mulini




Enormi piastre con tracce di trilobiti

Anche se non si può parlare di una zona di escursioni, merita una menzione speciale il paese di Monsanto, che sorge a poca distanza abbarbicato su una collina di granito, anzi in essa inglobato. E' uno dei posti di spicco del Portogallo turistico (è stato definito il paese più portoghese del Portogallo), ma andandoci al mattino presto o nel tardo pomeriggio, oltre ad avere la luce migliore lo si trova deserto.


Monsanto sorge sull'unico pianoro di una rocca granitica


Roccia a tartaruga








Case e castello sono in simbiosi col granito.

Se non vi siete annoiati a morte e volete vedere qualche foto in più, non solo di montagna, le trovate in questo album di Google photos:

https://photos.app.goo.gl/k736EhzXoNX7pXiA9
Mauro

Offline bandurko

  • Full Member
  • ***
  • Post: 149
  • Sesso: Maschio
Deve essere stata una splendida vacanza, complimenti per il report: ho apprezzato particolarmente le note geologiche della descrizione.
Consiglio vivamente a tutti di dare uno sguardo alle foto del link che evidenziano oltre che delle ottime capacità anche un occhio attento e sensibile nel cogliere i particolari.

Inviato dal mio WIM Lite utilizzando Tapatalk


Offline simonegirar

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 255
  • Sesso: Maschio
  • Su co le récie in montagna!!!!
  • località di residenza: Scurelle (TN)
Bel giro, e bel Paese questo Portogallo, complimenti anche per le foto, molto suggestive, sia qui che su google.
Libero come il software che uso.

Offline DDT

  • Full Member
  • ***
  • Post: 185
  • località di residenza: Breganze (VI)
Belle le foto della gallery e complimenti per la scelta delle singole mete all'interno del viaggio, alcune classiche ma tante lontane dal turismo di massa.
Pianifichi tutto da casa oppure scegli solo le regioni da visitare, per poi decidere al momento le singole tappe?

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 365
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Deve essere stata una splendida vacanza, complimenti per il report: ho apprezzato particolarmente le note geologiche della descrizione.
Consiglio vivamente a tutti di dare uno sguardo alle foto del link che evidenziano oltre che delle ottime capacità anche un occhio attento e sensibile nel cogliere i particolari.
Grazie, gentilissimo (e grazie anche agli altri che hanno apprezzato, anche da parte della mia Signora, che ha fatto parte delle foto  :) ).
Hai beccato in pieno i miei due pallini: i "sassi" sono stati la mia passione quando ero ragazzino, andavo a minerali e fossili (allora si poteva) con i miei in tutto il Trentino Alto Adige; sono talmente attratto dai particolari che a volte quando guardo le foto tornato a casa mi accorgo che mancano completamente delle visioni di assieme...
Mauro

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 365
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Belle le foto della gallery e complimenti per la scelta delle singole mete all'interno del viaggio, alcune classiche ma tante lontane dal turismo di massa.
Pianifichi tutto da casa oppure scegli solo le regioni da visitare, per poi decidere al momento le singole tappe?
Premetto che mi muovo col camper, il che il più delle volte rende la scelta del pernottamento un non-problema.
Detto questo, cerco di limitare la zona di azione del viaggio, parto da casa con alcuni "must" ma non con un programma preciso, ed inoltre mi preparo molte attività di riempimento (di solito sono esageratamente troppe).
In questo modo posso giostrarmi con il meteo e con i tempi in maniera molto flessibile, aggiungendo e togliendo a piacimento.
In questo caso particolare, in Portogallo ci ero già stato, quindi sono tornato a vedere alcune cose, e ad approfondire delle zone che avevo solo intravisto.
Mauro