A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia

Autore Topic: A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia  (Letto 2743 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 364
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Quest’anno per le ferie siamo stati nei Balcani. Più precisamente il viaggio era incentrato su Montenegro e Albania, con qualche divagazione in Bosnia-Herzegovina e Croazia, ed un pizzico di Grecia e Macedonia.
E’ stato un viaggio piuttosto faticoso ma molto interessante in una zona complicata da sempre, sia morfologicamente che dal punto di vista delle vicende umane, con una storia ricchissima ma purtroppo densa di conflitti anche recenti, alcuni dei quali ancora non ancora del tutto sopiti. Abbiamo visitato molte città, paesi, siti storici e monumenti, ma non abbiamo tralasciato qualche bagno al mare e, soprattutto, alcune belle escursioni montane.

E’ ovviamente di queste che vorrei darvi un assaggio.


Croazia

Sveti Jure - parco nazionale Biokovo
Sveti Jure è la cima più alta (1762 metri) del Biokovo, un gruppo montuoso che si erge vicino al mare, alle spalle di Makarska, poco a sud di Spalato. E’ un massiccio carsico, quindi la sua superficie è butterata da centinaia di doline (su Google earth sembra un pezzo di terreno lunare), che diventano sempre più profonde e impervie man mano che ci si alza di quota. La cima, che supera i 1700 metri, è deturpata dalle antenne e raggiunta da una strada asfaltata (per fortuna poco frequentata fuori stagione) e da alcuni sentieri, piuttosto lunghi. Noi l’abbiamo raggiunta in mountain bike. Il percorso è disseminato di vecchi insediamenti ormai abbandonati.


L'aspro paesaggio del Biokovo


Il fondo di alcune doline è coltivato con cura


Le rovine di un villaggio si confondono con le  rocce


Sveti Ilija
Poco a sud dello Sveti Jure, sulla penisola di Pelješac, proprio di fronte all’isola di Korčula, c’è questa cima di 961 metri, con accesso dolce ad ovest (una serie di ampie doline con foreste di pini) e aspro sugli altri tre lati. E’ raggiunto da numerosi sentieri che permettono di fare qualche bella traversata. Ha una vista spettacolare, purtroppo quando lo abbiamo salito (parte in MTB e parte a piedi) c’era molta foschia.


Lo Sveti Ilija visto dalla vicina isola di Korcula


Sulle dorsali la vegetazione arranca


Nelle conche invece è rigogliosa


Panorama della cima (purtroppo con molta foschia)


Montenegro
Il Montenegro è un paradiso per gli escursionisti, siano a piedi o in MTB. C’è una buona rete di sentieri e percorsi, ben segnalati, e una grande varietà di ambienti su un territorio molto ristretto.

Babina Glava (Testa della Vecchia, 1474m) - parco nazionale Lovćen
Il parco di Lovćen è molto caro ai Montenegrini, in quanto ha dato i natali al padre della Nazione. Si tratta di un massiccio carsico nei pressi di Motor (Cattaro), anche questo molto butterato, ancora ben popolato. Qui la cima principale (sovrastata dal mausoleo di Njegoš) non ci ispirava abbiamo raggiunto invece un’elevazione secondaria, balcone panoramico sulla costa sottostante. Una rete di strade militari Austroungariche rende comodo l’accesso in MTB, con partenza dal passo nei pressi di Njeguši, sulla spettacolare strada che collega Motor a Cetinje.


Paesaggio del parco Lovcen


Vista sul sottostante fiordo di Kotor


La segnaletica è molto efficace


Ambiente carsico

Mrtvica Canyon
Siamo appassionati di canyon, e questo francamente ci ha un po’ deluso. Forse le aspettative erano troppe (dato che è considerato uno dei più profondi), o forse a causa del fatto che ci sono due ore di avvicinamento poco significativo, o forse per via del caldo e dei fastidiosi moschini, sta di fatto che ci ha dato l’impressione di una gita poco remunerativa. Comunque l’ambiente era piacevole. Il posto ha la particolarità che per un tratto del canyon il sentiero è tagliato in una parete verticale, ricorda un po’ la val d’Uina in Engadina. Il canyon è una valle laterale che si stacca dalla valle della Moraca nei pressi di Medjurecje, a nord di Podgorica. Ci vogliono cinque ore per andare e tornare dalla parte più spettacolare.


Il tratto più particolare del canyon, con il  sentiero scavato nella roccia


Laghetti di acqua cristalllina

Bobotov Kuk (2523m) - parco nazionale Durmitor
Il massiccio del Durmitor si trova nel nord del Montenegro, e il Bobotov Kuk ne è la cima più alta, ne consegue che è anche molto frequentata. Il sentiero più breve per raggiungerlo è a sud, a partire dal passo a 1900 metri. A dispetto del dislivello non eccessivo, si tratta di una gita abbastanza lunga, in quanto lo spostamento è notevole, e si attraversano numerosi passi e avvallamenti. Panorami e formazioni rocciose spettacolari.


I "denti", sulla via per la cima


Bizzarre pieghe degli strati rocciosi


Il lago Skrcko Jezero


Il severo versante W del Bobotov Kuk


Piccolo alpinista (11 mesi) sulla cima del Bobotov Kuk


Sulla via del ritorno verso la Sedlena Greda


Baita, fienile, ovile, gabinetto.

Kapetanovo Jezero
Si tratta di un piccolo lago a 1700 metri di quota nelle Moracka Planine (montagne della Moraca) che ricorda incredibilmente un lago norvegese, circondato da una corona di cime sui 2200 metri e raggiunto da una strada sterrata. Si trova ad ovest di Niksic. Ci siamo andati in MTB da Gvozd, attraversando stupendi altipiani e vallate carsiche ad una quota media di 1500 metri. E' una gita che può stare nella mia top 5 di MTB. Le montagne della Moraca sono poco sconosciute, un vero paradiso.


Paesaggio idilliaco verso il veliki ed il mali Zurim


Un pezzo di Norvegia in Montenegro




Baite di diversa fattura



Albania

In Albania purtroppo abbiamo trovato spesso brutto tempo. Inoltre lo stato delle strade secondarie non è buono, spesso proibitivo per un camper. Ne consegue che i posti montani che abbiamo visto sono pochi.

Alpi Albanesi
Le Alpi Albanesi (con cime fino a 2700 metri) si trovano nel nord dell'Albania e sono un parco Nazionale. La zona è in lento sviluppo dal punto di vista turistico, e l'anno scorso è stata sistemata la strada che porta al passo Qafa e T'thores tra Bogë e Theth, che quindi abbiamo potuto raggiungere agevolmente col camper. Di qui in poi la strada è sterrata e messa molto male, per cui abbiamo proseguito in MTB fino ad affacciarci sulla vallata di Theth per ammirarne le cime, tra cui spicca la Maja Arapit, che ha una spettacolare parete sud di 800 metri, considerata la più alta dei Balcani.


Cime della vallata di Boge. Spicca la Maja e Radohimës


Panoramica sui monti a nord della valle di Theth


Il villaggio di Theth

Voskopoje
E' un paesino di montagna di duemila anime a circa 1000 metri di quota in una bella vallata, vicino a Korçë, non troppo distante dal confine con la Gracia e con l'Albania. La particolarità di questo posto (raggiunto da una buona strada secondaria) è che nel 18° secolo era una potenza commerciale e contava 60-70 mila abitanti. Di quel periodo conserva alcune basiliche affrescate, sopravvissute ai terremoti e all'incuria, alcune delle quali si raggiungono con brevi escursioni. E' un luogo molto suggestivo, in una zona che mi sarebbe piaciuto esplorare meglio.








Le basiliche di Voskopoje sorgono in bellissimo paesaggio rurale.

Grecia

Skala di Vradeto - parco nazionale di Vikos–Aoös
Si tratta di un antico e spettacolare kalderimi, cioè una mulattiera selciata che fino a poche decine di anni fa era l'unica via di accesso al paese di Vradeto sulle montagne del Pindo, non lontano da Joannina, nell'Epiro, a ridosso del confine albanese. La zona è ricca di gole, attraversate da numerosi ponti a schiena d'asino. La gola più famosa è quella di Vikos, una delle più profonde del mondo. Dopo aver salito la skala, il cui sentiero parte nei pressi di Kapesovo, vale la pena di proseguire per mezz'ora oltre Vradeto: si raggiunge il belvedere di Beloi, che ha una vista spettacolare sulla gola. peccato che il tempo incerto non ci ha consentito di restare in zona più a lungo: l'altra meta della zona era lo Smolikas, la seconda cima della Grecia, ma non valeva certo la pena salire tra le nuvole. Sarà per un'altra volta, la regione di Zagori merita un'altra visita.


La Skala di Vradeto si mimetizza tra le rocce


Da sopra si può apprezzare la sua estetica


Panorama sulle gole di Vikos


Sul ciglio dell'abisso


Qui il posizionamento approssimativo dei luoghi:



Se volete vedere qualche panoramica non solo montana (andando in visualizzazione della singola foto si vede anche la didascalia), le trovate qui:

https://goo.gl/photos/mrRcDzaQrnQWcWhv6

Trascuro qualche passeggiata che abbiamo fatto per visitare alcuni borghi arroccati, che come dislivelli e tempi di cammino non ha nulla a che invidiare a una vera camminata. Tra i posti che richiedono una buona gamba: Dubrovnik, Ston, Kotor, Girokaster, Berat.
Mauro

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.976
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia
« Risposta #1 il: 12/10/2016 00:16 »
Davvero molto interessante! Complimenti per il report! Non immaginavo montagne simili... grazie per la condivisione!

Offline DDT

  • Full Member
  • ***
  • Post: 181
  • località di residenza: Breganze (VI)
Re:A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia
« Risposta #2 il: 12/10/2016 00:47 »
Complimenti!
Bella scelta, molto interessanti i luoghi visitati e stupende le panoramiche!

Offline Matteo Nicolin

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 282
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza
Re:A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia
« Risposta #3 il: 12/10/2016 00:58 »
Spettacolare!! Nemmeno io avrei mai immaginato che nel ci fossero massicci tanto aspri da quelle parti! La gola di Vikos poi è semplicemente impressionante... Grazie mille per il report, un po' d'aria diversa dal solito! (...per quanto l'aria di casa nostra sia buona in termini montani ;) )
Matteo Nicolin

La realtà è il cinque per cento della vita. L'uomo deve sognare per salvarsi.

Walter Bonatti


http://doubtstep.com

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 364
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Re:A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia
« Risposta #4 il: 13/10/2016 17:43 »
Grazie a tutti.
Devo dire che, nonostante mi fossi abbastanza preparato, l'ambiente montano che ho trovato mi ha sorpreso per complessità e varietà. Il Montenegro (che è la nazione che ho visto più in dettaglio), in particolare, è praticamente TUTTO terribilmente montuoso e complicato a partire dalla costa, con alternanza di picchi, plateau, canyon profondi e zone carsiche.
Mauro

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.134
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Re:A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia
« Risposta #5 il: 15/10/2016 10:39 »
Interessantissimo! Conosco bene la Croazia, il Peliesac l'ho aggirato tre mesi fa per visitare il parco naturale di Mljiet. Conosco bene il St. Jure ed il suo profilo incombente, anche se lo ho visto solo dal basso. Un altra montagna che ho visto (dal mare  ;D), che potrebbe affascinarti, è il Velebit, ancora più tormentato (praticamente la bora nasce lì). Molto interessanti anche le informazioni sul Montenegro, paese che ha sempre avuto un'aura minacciosa, ma che come dici si è ben sviluppato (ancora non troppo)

Offline Alex Bear

  • vif
  • *****
  • Post: 853
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Re:A spasso nei Balcani: Croazia, Montenegro, Albania, Grecia
« Risposta #6 il: 15/10/2016 11:35 »
Belle ferie che hai fatto, molto interessante e non si smette mai di scoprire cose nuove :) ,grazie!

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk

Vado in montagna più per la paura di non vivere che per quella di morire.