Autore Topic: L'orso in Trentino  (Letto 5996 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #15 il: 19/08/2017 18:05 »
Ad esempio: ci sono troppi orsi in destra Adige?

questo è evidente, lo vede anche un cieco: MA non l'hanno minimamente considerato ai tempi del progetto perchè, ALLORA, faceva comodo rimettere gli orsi in zona turistica !
L'Adige + l'autostrada + la ferrovia (non fornite di passaggi orso come fatto ad arte a Tarvisio dove gli orsi entrano ed escono a piacimento !) hanno reso possibile il passaggio ad est solo di pochi ardimentosi (tre o quattro, se ben ricordo, che hanno saggiamente pensato di andare ad est) e tutti maschi, le femmine non si sono mosse dall'area

Spostiamone...

sarebbe una buona idea MA la vedo dura DOPO questa continua campagna contro l'orso !
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 769
  • Sesso: Maschio
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #16 il: 20/08/2017 15:24 »
questo è evidente, lo vede anche un cieco: MA non l'hanno minimamente considerato ai tempi del progetto perchè, ALLORA, faceva comodo rimettere gli orsi in zona turistica !
L'Adige + l'autostrada + la ferrovia (non fornite di passaggi orso come fatto ad arte a Tarvisio dove gli orsi entrano ed escono a piacimento !) hanno reso possibile il passaggio ad est solo di pochi ardimentosi (tre o quattro, se ben ricordo, che hanno saggiamente pensato di andare ad est) e tutti maschi, le femmine non si sono mosse dall'area

sarebbe una buona idea MA la vedo dura DOPO questa continua campagna contro l'orso !
Ciao Rad, tutto bene?
Ti spiace se ti dico che non sono d'accordo su niente di quello che hai scritto in questo post? :-)
Adesso sono con il cellulare ed e' troppo faticoso rispondere in modo articolato ma domani sera da casa (se non arrivo troppo tardi) rimedio.
Comunque, per dirla in breve, la scelta dell'area di ripopolamento era legata alla presenza di una residua popolazione di orsi autoctoni; il problema dell'attraversamento della valle dell'Adige era noto (se vuoi puoi cercare anche i miei vecchi post sull'argomento) e lo spostamento di una parte degli orsi a est nei Lagorai non serve a niente se non nel breve (molto breve) periodo: per una questione di "curva di crescita della popolazione", in poco tempo gli orsi spostati verrebbero sostituiti da nuovi nati riportando il "gruppo" alla dimensione attuale.
Dal computer a casa cerco di argomentare meglio quanto ho scritto.
Ciao :-)

Inviato dal mio HUAWEI LUA-L21 utilizzando Tapatalk

-----------------------------------
Rocky Mountains Photo Gallery
http://www.travellersonline.net/USA/photos/massimo/index.htm

Offline bandurko

  • Full Member
  • ***
  • Post: 161
  • Sesso: Maschio
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #17 il: 21/08/2017 21:00 »
questo è evidente, lo vede anche un cieco: MA non l'hanno minimamente considerato ai tempi del progetto perchè, ALLORA, faceva comodo rimettere gli orsi in zona turistica !
L'Adige + l'autostrada + la ferrovia (non fornite di passaggi orso come fatto ad arte a Tarvisio dove gli orsi entrano ed escono a piacimento !) hanno reso possibile il passaggio ad est solo di pochi ardimentosi (tre o quattro, se ben ricordo, che hanno saggiamente pensato di andare ad est) e tutti maschi, le femmine non si sono mosse dall'area

sarebbe una buona idea MA la vedo dura DOPO questa continua campagna contro l'orso !
Non sono così sicuro che i corridoi verso est possano rappresentare la soluzione del problema sovraffollamento. Il Trentino non è un isola e ha dei confini a sud, ad ovest e a nord lungo i quali ha possibilità di estendere il suo areale: alcuni esemplari sono sporadicamente arrivati fin nelle Orobie e in Valtellina. Se le migrazioni non sono avvenute in misura più consistente fino ad ora non credo che sia per l'assenza di corridoi che consentirebbero agli orsi di mantenere la residenza in una regione a statuto speciale ma perché nella loro zona il sovraffollamento non c'è, almeno dal punto di vista dell'orso.

Inviato dal mio PULP 4G utilizzando Tapatalk


Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.352
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #18 il: 21/08/2017 21:07 »
Se le migrazioni non sono avvenute in misura più consistente fino ad ora non credo che sia per l'assenza di corridoi che consentirebbero agli orsi di mantenere la residenza in una regione a statuto speciale ma perché nella loro zona il sovraffollamento non c'è, almeno dal punto di vista dell'orso.

questo è un punto di vista interessante, anche se non saprei dire quanto fondato. E' anche un fatto però che i corridoi non ci sono. Specie quelli che potrebbero permettere gli orsi di spostarsi nel trentino est (ma non ho idea di come si possano fare questi corridoi nella Val d'Adige iperurbanizzata

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.445
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #19 il: 21/08/2017 22:02 »
Anche il numero di esemplari credo sia sovrastimato ad arte,comunque le zone non antropizzate a qualsiasi titolo sono davvero poche.Quantomeno quelle capaci di dare risorse all'orso, senza farlo entrare in conflitto con gli interessi umani.
La creazione di canali di passaggio è una realtà all'estero:per orsi,anfibi,ricci ecc.Servono risorse,poche, e competenza,tanta, per realizzarle ad oc.In Paesi governati da gente capace e non dalla feccia nostrana,questi problemi sono affrontati con serena razionalità,mentre qui si fanno le sceneggiate napoletane e scelte a panza,dettate solo dalla logica del consenso politico!
Gli orsi che girano in Trentino Est sono meno numerosi e forse sono arrivati proprio dal tarvisiano ed oltre:le femmine sono più territoriali e ,una volta individuata una buona area per nutrire i piccoli e per il letargo,difficilmente si spostano.
L'uccisione di mamma orsa condanna a morte quasi sicura anche i cuccioli,così quella gran testa di c... del Red ha preso tre piccioni con una fava.Può anche essere che sopravvivano,contentandosi di cibo "facile",ossia di quello più legato alle attività umane,creando così problemi esponenziali:gli "scenziati" che governano questa povera terra non ci hanno pensato?Difficile avendo la testa solo per orpello.
Se poi chi a vario titolo incorre in paure o si fa male al cospetto dell'orso,evitasse di sgrandarla fornendo ai pennivendoli la m... di cui amano nutrirsi sarebbe già qualcosa:in una società dove si apre bocca prima di accendere il cervello,dove documentarsi è inutile perdita di tempo e l'intelligenza fa schifo,la cassa di risonanza dei media può essere devastante.
Finisco col dire che basta disporre un serio controllo degli eventi,una procedura asseverata di verifica di danni reali o truffaldini ed una politica risarcitoria certa,per far digerire alla popolazione la presenza dei plantigradi,dei lupi,della lince ecc.Sperare in un salto di qualità di cultura e conoscenza dello straripante "popolino becero" è invece pura fantascienza! 

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 769
  • Sesso: Maschio
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #20 il: 22/08/2017 12:19 »
Dal computer a casa cerco di argomentare meglio quanto ho scritto.
Ciao :-)

Eccomi qui al computer ... ... ...
Come va Rad? E' molto che non ci si sente  :)

Allora, come anticipato provo ad approfondire quanto scritto l'altro giorno, riprendendo comunque cose scritte negli anni scorsi.
Scelta dell'area di ripopolamento: il fatto di rilasciarli nell'area del PNAB era una scelta "naturale" perchè nella zona delle Giudicarie agli inizi degli anni '90 era presente una residua popolazione di orsi autoctoni; il progetto è andato per le lunghe e quando si è arrivati alla finalizzazione (fine anni '90) erano probabilmente rimasti solo due/tre individui (mi sembra solo maschi) di età avanzata. La speranza era comunque che qualcuno di loro fosse ancora in grado di accoppiarsi con i nuovi arrivati e lasciare quindi degli eredi. Così non è stato ma l'idea era comunque quella di provare a non far estinguere i geni autoctoni.
 
Problema dell'attraversamento della valle dell'Adige: problema noto fin dall'inizio tanto è vero che il progetto "prevedeva" che si formasse una popolazione di orsi a ovest dell'Adige nella zona alpina delle provincie di Trento (ovviamente), Bolzano, Brescia (il PNAB confina con il Parco dell'Adamello), Sondrio e Verona. Non puoi confrontare l'autostrada del Brennero con quella di Tarvisio: ci sono almeno 15 anni di differenza e in questi 15 anni sono maturate le conoscenze (e l'interesse) relative alle esigenze della fauna. Negli anni '60 non è che ci si facesse troppi problemi nel costruire ... ... ...

Spostamento di una parte degli orsi a est nei Lagorai: prelevare una parte della popolazione fa sì che si crei dello spazio ecologico che viene colmato in breve tempo, a meno di reiterare in continuo l'operazione. Non so se hai letto sul rapporto orso l'andamento della popolazione: dopo una crescita iniziale abbastanza veloce, negli ultimi anni la popolazione è abbastanza stabile come numero di individui:  forse il territorio è stato "saturato" (dal punto di vista delle risorse disponibili) e i nuovi nati incontrano maggiori difficoltà ad invecchiare; in più gli individui hanno una scarsa attitudine ad emigrare alla ricerca di nuovi territori (è successo per pochi individui maschi). Se spostiamo improvvisamente una metà della popolazione in un'altra area, avremo il vantaggio di avere due sub-popolazioni ma che, avendo a disposizione "spazio" cresceranno rapidamente.
-----------------------------------
Rocky Mountains Photo Gallery
http://www.travellersonline.net/USA/photos/massimo/index.htm

Offline yakopuz

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 56
Re:L'orso in Trentino
« Risposta #21 il: 22/08/2017 23:47 »
Lancio due idee un po surreali. Secondo me in giro c è un sacco di gente che pagherebbe una cifra x vedere l orso. Perché non organizzare orso safari come si fa in Africa? Con le dovute precauzioni ...

Altrimenti mettiamo un cip sotto pelle a tutti gli orsi e facciamo una bella app che ti avvisa se ne arriva uno ....