Autore Topic: Trail  (Letto 3033 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Alan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3.883
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Caden
Trail
« il: 18/02/2013 17:56 »
La corsa dall'anno scorso è diventata parte integrante del mio allenamento montano, sta quasi diciamo prendendo posto della montagna, ma siccome non voglio sia così allora curiosando quà e là tra siti di sport, montagna e corsa, sono capitato in una realtà davvero molto interessante, quella dei Trail.
Un modo per non abbandonare la montagna e praticare la corsa.

ma... cosa è un Trail?
Mi permetto di spiegarlo io, in quanto ho avuto modo di parlare con persone davvero molto in gamba e disponibili nel corso delle mie avventure podistico/montane...
Un Trail è una gara di corsa generalmente in Montagna (o zone collinari) che va da un minimo di circa 10, 15km a un massimo di 160-200km (esiste un UltraTrail vinto da una famosissima Guida Sherpa, che ha uno sviluppo molto superiore a questi, ma di cui non è il caso di parlare in quanto è l'eccezzione).
Sostanzialmente non è l'esasperazione che tutti credono, Trail significa oltre che Corsa in Montagna anche camminata, il vivere in uno stile più atletico quello che solitamente il turista della domenica o il trekker conquista con tanta fatica, ovviamente se si vuole vincere bisogna correre, ma se si vuole semplicemente dire: Io ho corso un Trail si può fare un pò di allenamento mirato e con l'allenamento della montagna che già abbiamo, si può arrivare ad avere risultati soddisfacenti (Tipo arrivare :P )
Rispetto a gare dove la prevalenza maschile la fa da padrone, nei Trail anche le donne e anche le persone più avanti con l'età hanno raggiunto e dimostrato sul campo di avere la giusta chiave e forza per vincerne uno, basti pensare al celebre Marco Olmo che a 58anni suonati ha vinto l'UTM (UltraTrail Mont Blanc)...

Non a caso quindi uno sport di questo tipo va preparato con le giuste conoscenze e il giusto "entusiasmo", quest'ultimo che nel mio caso da quando ho iniziato a pestar sentieri mi ha portato ad averne quasi in eccesso.
Quindi, cercando di maturare e di apportare novità e migliorie nel mio modo di vedere e provare tutte quelle esperienze che la montagna mi può dare, ho cercato su un motore di ricerca la parola "Trail" "Running" "Trentino" e sono capitato su un sito che a mio avviso è fatto piuttosto bene, senza pretese.
Ovviamente il sito non poteva non chiamarsi TrentinoTrailRunning.it e su esso ci sono spiegazioni su cosa è un trail, come lo si preparara ma sopratutto è l'esperienza di alcuni ragazzi che se la corrono per il Trentino.
Oltre a percorsi ci sono anche altre nozioni fondamentali che un Runner non deve sotto valutare, come il materiale obbligatorio da portare in montagna, perchè è vero che si corre, ma un temporale non guarda in faccia a nessuno, per tanto avere una lista delle cose indispensabili da portare può essere Fondamentale per un principiante come me.

Ovviamente non è solo questo il sito che ho trovato, se vi può interessare ci sono anche altri siti con Materiale informativo molto esaustivo, dalle tabelle di allenamento ai calendari su scala nazionale dei principali trail.

Vi invito di andare a visitarli se vi interessa la cosa.

Offline nantes

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.465
  • Sesso: Maschio
Re:Trail
« Risposta #1 il: 18/02/2013 22:00 »
Più che uno sport io il trail lo vedo come una filosofia di vita; diciamo che praticamente corro, (o meglio, cammino veloce) in montagna da più di 30 anni ma non mi sono mai avviciato più di tanto al mondo delle gare; quando ho iniziato a portare la corsa che abitualmente facevo in pianura anche in montagna non c'erano ancora molte competizioni di quel genere e, dato che i miei compagni abituali di escursione non condividevano questo modo di andare, mi trovavo spesso solo, ma questo mi ha fatto apprezzare ancora di più questo mio modo di andare;
quando fai certe tirate e non hai lo stress della gara, lasci che le gambe vadano da sole e ti ritrovi solo con te stesso, hai tutto il tempo di guardarti in giro e lasciare andare i pensieri; certe volte mi sembra di essere un passeggero portato da qualcun'altro...
Ho partecipato a qualche gara e anche lì, in fin dei conti sei sempre solo con te stesso, con la differenza che essendo obbligato a rispettare i tempi non mi sentivo libero... io seguo l'istinto e ascolto il mio corpo; se la giornata è giusta parto e corro finchè ne ho voglia, altrimenti cammino e mi guardo intorno.
Ma per me tutto questo rimane una cosa mia, personale; ho 55 anni e ho lo stesso entusiasmo di 40 anni fà, e non ho ancora voglia di smettere... anzi ogni anno mi prefiggo qualche traguardo stimolante...  ;)

Offline Alan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3.883
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Caden
Re:Trail
« Risposta #2 il: 19/02/2013 12:31 »
sissi, diciamolo che ti ho visto nelle foto con il Mazza e company a fare il super uomo su per i sentieri dei Trail :P !!!
Principalmente come detto sopra il trail e quei siti li, aiutano tanto a prendere con le pinze questa filosofia di vita, in quanto non puoi pretendere di partire e fare di corsa ad esempio Trento - 3Cime e ritorno solo per il gusto di farlo :P
Bisogna preparare bene e con metodo!!!

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re:Trail
« Risposta #3 il: 19/02/2013 14:18 »
sissi, ...

..nella speranza tu abbia inteso la "sostanza" di quel che ha saggiamente detto nantes... :)
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline Alan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3.883
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Caden
Re:Trail
« Risposta #4 il: 19/02/2013 15:47 »
..nella speranza tu abbia inteso la "sostanza" di quel che ha saggiamente detto nantes... :)
:o èh???

Ho capito cosa voleva far intendere Nantes, ma è un discorso generico per tutti!!!