Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli

Autore Topic: Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli  (Letto 4304 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli
« il: 24/10/2015 17:28 »
Ultima settimana di settembre in Carinzia per una breve vacanza raffazzonata in qualche maniera.
Tempo piovoso ed ormai pochi funghi nei boschi: vedo due giorni belli sul meteo e decido di andare a vedere il gruppo del Coglians da sud ovvero sul versante italiano che non conosco avendo sempre bazzicato quello austriaco o dal Volaia o dalla Valentin Alm. 
Si parte o dal posteggio al passo di Monte Croce Carnico (1300m.) in territorio italiano oppure dal III° tornante (1050m.) della salita al passo circa 1 km. dopo l'ultimo ristorante-bar italiano (Casetta in Canadà). Le ho fatte entrambe per curiosità e, a mio avviso, è meglio partire dal III° tornante ovvero dalla quota inferiore perchè, partendo dal passo, si perde quota per poi risalire e vi è un passaggio delicato su roccia senza cavo che può essere pericoloso in discesa con roccia bagnata od umida. Viceversa, partendo dalla strada si attraversa la bellissima e folta foresta di Val Collina. In ogni caso sia facendo l'una che l'altra alternativa sia la distanza totale (circa 17,5 km) che il dislivello totale (1100 metri) non cambiano.


Attraversata la foresta di Val Collina, freschissima e ricca di acqua, si esce allo scoperto di fronte alla Creta di Timau ed ai ruderi della vecchia casera. (Fino a qui, teoricamente, si potrebbe arrivare con un fuoristrada od una vettura abbastanza alta risparmiando circa 3,5 km e 400 metri di salita...ma si perdono le bellezze della foresta) Di fronte alla vecchia casera c'è un sentiero EE molto interessante (sentiero della Scaletta 149, val Monumenz e poi 146) che permette di raggiungere il rifugio Marinelli passando sotto le rocce della Creta di Collinetta risparmiando quasi un'ora; è abbastanza esposto ma EE solo per una scaletta che permette un salto di roccia di una decina di metri, io non l'ho fatto perchè ero solo.



Ho proseguito dunque sulla lunga ex pista carrabile (sentiero 148) che sale dolcemente seguendo i contorni dei pascoli con gran vista su Jof Di Montasio e Jof Fuart.

Sarà stato il panorama od il fresco vento piuttosto sostenuto, fatto stà che mi sono trovato molto prima di quanto mi aspettassi in vista dell'ampio anfiteatro del gruppo di Coglians che, geologicamente parlando, costituisce la parte più antica di tutte le Alpi. Come sulle Dolomiti, anche qui ad ogni diversa angolazione corrisponde una nuova forma delle cime.



In poco tempo si arriva al laghetto sotto al rifugio e, dopo una breve rampa, allo stesso: non sono entrato perchè, dopo aver fatto tutta la salita da solo in assoluto silenzio, mi sembrava affollato di chiassosi ospiti, tuttavia segnalo che il Marinelli http://www.rifugiomarinelli.com/index.html gode di eccellente fama per la sua cucina (è giudicato il miglior rifugio del Friuli). 




Breve filmatino senza pretese
https://www.youtube.com/watch?v=B4jrNqBBmP0&feature=player_embedded

Dal Marinelli seguendo il 143 (EE) si è in vetta al Coglians in circa 3,5 ore.
http://www.sentierinatura.it/easyne2/LYT.aspx?Code=SentieriNatura&IDLYT=1349&ST=SQL&SQL=ID_Documento=1060


Il giorno seguente parto per fare il versante Nord ovvero il Valentin Torl che ho già fatto parecchie volte in passato e descritto qui
http://girovagandoinmontagna.com/gim/estero/(austria)-monte-croce-carnico-valentintorl-wolayersee/ 
ma purtroppo, partito con sole pieno,

 la nebbia ha poi preso il sopravvento ed al Valentin Torl ero tra le nuvole: inutile scendere al sottostante lago Volaia senza vista.

Aggiungo solo foto dell'attacco della ferrata Nord del Coglians

Discesa tranquilla (da fare con attenzione perchè molto ripida e con molte roccette) e sosta a trovare le mie amiche marmotte sempre molto accoglienti






« Ultima modifica: 24/10/2015 18:53 da radetzky »
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline Oma

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.483
  • Sesso: Femmina
Re:Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli
« Risposta #1 il: 24/10/2015 23:57 »
Complimenti Rad, belle foto e bella meta il Marinelli!  :D
Noi ci siamo saliti un paio di volte alcuni anni fa ma, provenendo dal Cadore, con partenza sempre da Collina - rif. Tolazzi.
Ciao!  :)


Offline edel

  • vif
  • *****
  • Post: 2.008
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli
« Risposta #2 il: 25/10/2015 12:32 »
In poco tempo si arriva al laghetto sotto al rifugio e, dopo una breve rampa, allo stesso: non sono entrato perchè, dopo aver fatto tutta la salita da solo in assoluto silenzio, mi sembrava affollato di chiassosi ospiti
Beh...raramente un Orso entra in un rifugio, tantomeno se affollato di ospiti chiassosi  ;D


Sarà stato il panorama od il fresco vento piuttosto sostenuto, fatto stà che mi sono trovato molto prima di quanto mi aspettassi in vista dell'ampio anfiteatro del gruppo di Coglians che, geologicamente parlando, costituisce la parte più antica di tutte le Alpi. Come sulle Dolomiti, anche qui ad ogni diversa angolazione corrisponde una nuova forma delle cime.

Due itinerari sicuramente molto belli dei quali conosco solo la mèta in quanto raggiunta da partenze diverse.  In ogni caso scenari stupendi!  Il Coglians è di una bellezza spettacolare che toglie il fiato, mi ha colpito il grande contrasto di colori tra il verde dei prati sottostanti e quello del bastione completamente nudo e grigio  che si innalza. Un vero peccato che la nebbia ti abbia rovinato la giornata al Valentin Torl, il lago di Volaia è una perla  :)  e,  anche se sono luoghi che conosci molto bene, rompe sempre dover rinunciare  >:(
rimetti tutto in nota per l'anno prossimo  ;)


Mi permetto di inserire qualche foto di quando siamo saliti noi con la fortuna di un meteo migliore... davvero tantissime le marmotte in quei luoghi! Tornerei anche solo per vedere quelle.






  *



al Valentin Torl, il versante della tua salita, che mi pareva parecchio ripida  :-\



la discesa verso il lago di Volaia




il Coglians visto dal lago di Volaia,  maestoso!



Offline Alex Bear

  • vif
  • *****
  • Post: 865
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Re:Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli
« Risposta #3 il: 25/10/2015 12:58 »
Grazie rad,che posti! :)  @ edel,molto belle anche le tue immagini! :)
Vado in montagna più per la paura di non vivere che per quella di morire.

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.422
Re:Gruppo del Coglians sud - Rifugio Marinelli
« Risposta #4 il: 25/10/2015 16:36 »
Non conosco quelle montagne Rad,ma dalle tue foto e da quelle di Edel vien sicuramente la voglia di farci qualche giro!