Escursioni in Montagna in Trentino

ARGOMENTI MONTANARI => Gite in montagna in compagnia => Topic aperto da: iw6bff - 18/10/2011 11:37

Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: iw6bff - 18/10/2011 11:37
Per le cose fatte in solitario ( parlo di cose come camminate e giri vari, NON di altre cose  ;D ) anche io sono un solitario, sia per i giri a piedi che in moto, c'è il grosso vantaggio di stare con i propri pensieri, e non è poco, e di fare quello che si vuole senza vincoli, ad es. nei miei giri in moto, l' ultimo ieri pomeriggio, mi fermo quando voglio, per far due foto o per guardare un bel panorama, o quando fumavo per fumarsi una bella sigaretta in santa pace.
Dicono che sia un' orso, sarà vero? ;)
Ettore
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: PassoVeloce - 18/10/2011 11:39
Non me la sono presa, però possi dirti che questa cosa mi demoralizza e innanzitutto mi sento preso come capro espiatorio di un pò tutto!!!!
Per me potete dire quello che volete sulla caccia, sugli animali, sulla selvaggina, la cosa non cambia il mio modo di vivere:) Non ti preoccupare, sono sereno come tutti gli altri giorni!!!
Cmq per la questione solitarie io non ho fatto nulla di pericoloso...
è accanimento, per il pur piacere di scrivere qualcosa sul forum!!!
Sinceramente negli ultimi mesi ho visto un tuo grandissimo cambiamento... la cosa che all'inizio mi preoccupava era che non riuscissi in un certo senso a gestire il tuo grande entusiasmo. Adesso mi sembra che tu ci riesca benone sapendolo rapportare alle tue capacità e alle esperienze fatte fin'ora..
Questo è molto importante perchè ti ha permesso di crescere e maturare... e di continuare a farlo verso nuovi obbiettivi ;)
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 18/10/2011 11:40
Per le cose fatte in solitario ( parlo di cose come camminate e giri vari, NON di altre cose  ;D ) anche io sono un solitario, sia per i giri a piedi che in moto, c'è il grosso vantaggio di stare con i propri pensieri, e non è poco, e di fare quello che si vuole senza vincoli, ad es. nei miei giri in moto, l' ultimo ieri pomeriggio, mi fermo quando voglio, per far due foto o per guardare un bel panorama, o quando fumavo per fumarsi una bella sigaretta in santa pace.
Dicono che sia un' orso, sarà vero? ;)
Ettore

Dipende se quando incontri qualcuno scappi...  ;D ;D ;D
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 18/10/2011 11:44
Sinceramente negli ultimi mesi ho visto un tuo grandissimo cambiamento... la cosa che all'inizio mi preoccupava era che non riuscissi in un certo senso a gestire il tuo grande entusiasmo. Adesso mi sembra che tu ci riesca benone sapendolo rapportare alle tue capacità e alle esperienze fatte fin'ora..
Questo è molto importante perchè ti ha permesso di crescere e maturare... e di continuare a farlo verso nuovi obbiettivi ;)

...poi c'è anche da dire (scusami Alan se mi permetto) che il fatto di sapere che sei un "neofita" della montagna mette in apprensione più di uno qui.
Questa probabilmente è più una dimostrazione di affetto che non un vero e proprio accanimento.
Così come la madre raccomanda mille volte ai bimbi di stare attenti...
La poca esperienza ed il grande entusiasmo sono una ricetta esplosiva che potrebbe portare pericolosamente in quota ed in modo poco prudente... Non ti offendere, era solo una constatazione (amichevole) ma credo sia il fulcro del discorso.

un discorso affettuoso  ;)
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: iw6bff - 18/10/2011 11:47
Dipende se quando incontri qualcuno scappi...  ;D ;D ;D
Fino a quel punto no  ;)
Ettore
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 18/10/2011 11:48
Fino a quel punto no  ;)
Ettore

Allora sei un po' come me... Ami semplicemente la tranquilità.

 ;D
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 11:56
Sinceramente negli ultimi mesi ho visto un tuo grandissimo cambiamento... la cosa che all'inizio mi preoccupava era che non riuscissi in un certo senso a gestire il tuo grande entusiasmo. Adesso mi sembra che tu ci riesca benone sapendolo rapportare alle tue capacità e alle esperienze fatte fin'ora..
Questo è molto importante perchè ti ha permesso di crescere e maturare... e di continuare a farlo verso nuovi obbiettivi ;)
grazie PV!!!  :-*
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 11:56
...poi c'è anche da dire (scusami Alan se mi permetto) che il fatto di sapere che sei un "neofita" della montagna mette in apprensione più di uno qui.
Questa probabilmente è più una dimostrazione di affetto che non un vero e proprio accanimento.
Così come la madre raccomanda mille volte ai bimbi di stare attenti...
La poca esperienza ed il grande entusiasmo sono una ricetta esplosiva che potrebbe portare pericolosamente in quota ed in modo poco prudente... Non ti offendere, era solo una constatazione (amichevole) ma credo sia il fulcro del discorso.

un discorso affettuoso  ;)

NOn avevo visto questo lato della medaglia!!!!
Giustamente hai ragione anche te.... però dai, ora basta :P !!! ahahahahahah :)
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: PassoVeloce - 18/10/2011 11:59
NOn avevo visto questo lato della medaglia!!!!
Giustamente hai ragione anche te.... però dai, ora basta :P !!! ahahahahahah :)
eh ma era proprio questo che intendevamo tutti credo  ;)
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 12:03
eh ma era proprio questo che intendevamo tutti credo  ;)
PV, la differenza in internet e nei forum tra lo scrivere e l'intendere è mooooooooooooolto distante!!!!

Qui sotto un certo aspetti si è un pò quasi costretti (se si vuol essere inequivocabili) a scrivere il proprio pensiero/intendimento!!!

Non trovi?
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 12:20
Cmq per la questione solitarie io non ho fatto nulla di pericoloso...
è accanimento, per il pur piacere di scrivere qualcosa sul forum!!!

Immaginavo ci fosse qualcosa che non potevo conocere.
Io da quando è nato il mio primo figlio vado molto spesso in solitaria, in quanto mia moglie non può più seguirmi e molti miei amici hanno mollato con la montagna.
La cosa però mi piace parecchio, lo devo ammettere.
Ovviamente studio bene l'itinerario per valutare al meglio le eventuali difficoltà, sempre tenendo in considerazione che non sono obbligato a raggiungere la vetta.
Che vette hai fatto che sono state considerate "pericolose"?
 ;)
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 18/10/2011 12:27
Andare in montagna da soli

Entro sull'argomento, in punta di piedi e senza aver la pretesa di mettermi in cattedra ... ma è da un po' che penso di dire la mia, ben sapendo di essere, almeno qui, in netta minoranza ...
Secondo me, andare da soli in montagna, non è prudente ... poi ...
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 12:28
Immaginavo ci fosse qualcosa che non potevo conocere.
Io da quando è nato il mio primo figlio vado molto spesso in solitaria, in quanto mia moglie non può più seguirmi e molti miei amici hanno mollato con la montagna.
La cosa però mi piace parecchio, lo devo ammettere.
Ovviamente studio bene l'itinerario per valutare al meglio le eventuali difficoltà, sempre tenendo in considerazione che non sono obbligato a raggiungere la vetta.
Che vette hai fatto che sono state considerate "pericolose"?
 ;)
Ho fatto la Translagorai in solitaria, ho fatto il cornetto del bo ndone in notturna con i ramponi in invernale con la luna piena, l'ho rifatto senza ramponi d'estate, l'ho rifatto mercoledì scorso (ma in compagnia)!!!

Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 12:32
Andare in montagna da soli

Entro sull'argomento, in punta di piedi e senza aver la pretesa di mettermi in cattedra ... ma è da un po' che penso di dire la mia, ben sapendo di essere, almeno qui, in netta minoranza ...
Secondo me, andare da soli in montagna, non è prudente ... poi ...

Non è detto, in alcune circostanze può esserlo di più che andare con altri.
Esempio se vai con uno non esperto e/o poco allenato per la salita, potrebbe procurarti dei problemi che solo non avresti.
Ti riporto un esempio se vuoi estremo, ma riguarda uno degli alpinisti più forti di sempre, leggi qui:
http://www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=38668 (http://www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=38668)
sono fatalità senza dubbio, ma molte guide sono morte a causa dei clienti.

p.s. per la maggior parte dei casi hai ragione.
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 12:34
Ho fatto la Translagorai in solitaria, ho fatto il cornetto del bo ndone in notturna con i ramponi in invernale con la luna piena, l'ho rifatto senza ramponi d'estate, l'ho rifatto mercoledì scorso (ma in compagnia)!!!

ammetto che non conosco il cornetto del bondone, ora vado a vedere nel web.
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 12:35
Non è detto, in alcune circostanze può esserlo di più che andare con altri.
Esempio se vai con uno non esperto e/o poco allenato per la salita, potrebbe procurarti dei problemi che solo non avresti.
Ti riporto un esempio se vuoi estremo, ma riguarda uno degli alpinisti più forti di sempre, leggi qui:
http://www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=38668 (http://www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=38668)
sono fatalità senza dubbio, ma molte guide sono morte a causa dei clienti.

p.s. per la maggior parte dei casi hai ragione.

C'è da dire che questa è una situazione estrema, qui si parla di trekking!!!

A volte cmq è più pericoloso nello stesso caso andare con uno che va più piano o veloce in quanto non sai regolarti sui suoi tempi!!!! e trovarsi in montagna col buio ....................
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 12:35
ammetto che non conosco il cornetto del bondone, ora vado a vedere nel web.


NOn è niente di che!!!
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 18/10/2011 12:58
Ribadisco di non voler insegnare niente a nessuno, nè voler dettare regole generali ...
Il fatto ...
Un escursionista molto esperto mio conterraneo, sui 50 anni,  che girava sempre in solitaria, senza alcun vincolo familiare e quindi nessuno che lo aspettasse a casa, compie, da solo, una escursione abbastanza impegnativa, ma x lui facile, nella zona delle Dolomiti d'Oltre Piave-Erto ...fine ottobre di qualche anno fa ... la mattina molto presto, parcheggiando l'auto a Erto, scambia 2 parole con un anziano del luogo che gli chiede "Dove valo sior?" (magari non è proprio questo il dialetto ertano, ma la sostanza è questa ...) e lui risponde " Vado nella zona di .... ma stasera torno perchè ho il biglietto per il teatro nella mia città e non voglio perdermi lo spettacolo ...." Morale: verso mezzogiorno, su un sentiero abbastanza esposto ma facile, scivola sulle foglie umide ... fa un volo di una 50ina di metri ... finendo fuori dalla vista del sentiero ... L'anziano di Erto, verso le 19 vede l'auto ancora lì e si ricorda le parole "... ma stasera torno" ... dà però l'allarme solo la mattina dopo, vedendo ancora lì l'auto ... le squadre di soccorso lo ritrovano solo nel pomeriggio, dopo aver girato parecchio a vuoto viste le indicazioni generiche: 3 costole fratturate e una gamba fratturata ..una fredda nottata a 1500 metri a fine ottobre ....ma vivo ... ora sta bene, ma non va più in montagna da solo ... e forse ha offerto il pranzo all'anziano di Erto ... ;) ...meno male che gli anziani si svelgiano presto la mattina .... :D
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 14:15
Un escursionista molto esperto mio conterraneo, sui 50 anni,  che girava sempre in solitaria, senza alcun vincolo familiare e quindi nessuno che lo aspettasse a casa, ...

questo ha commesso un errore grave, non dire a nessuno dove andava.
personalmente spiego sempre a mia moglie dove vado, spesso lasciandogli anche una copia della relazione di salita.
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 14:29
Ribadisco di non voler insegnare niente a nessuno, nè voler dettare regole generali ...
Il fatto ...
Un escursionista molto esperto mio conterraneo, sui 50 anni,  che girava sempre in solitaria, senza alcun vincolo familiare e quindi nessuno che lo aspettasse a casa, compie, da solo, una escursione abbastanza impegnativa, ma x lui facile, nella zona delle Dolomiti d'Oltre Piave-Erto ...fine ottobre di qualche anno fa ... la mattina molto presto, parcheggiando l'auto a Erto, scambia 2 parole con un anziano del luogo che gli chiede "Dove valo sior?" (magari non è proprio questo il dialetto ertano, ma la sostanza è questa ...) e lui risponde " Vado nella zona di .... ma stasera torno perchè ho il biglietto per il teatro nella mia città e non voglio perdermi lo spettacolo ...." Morale: verso mezzogiorno, su un sentiero abbastanza esposto ma facile, scivola sulle foglie umide ... fa un volo di una 50ina di metri ... finendo fuori dalla vista del sentiero ... L'anziano di Erto, verso le 19 vede l'auto ancora lì e si ricorda le parole "... ma stasera torno" ... dà però l'allarme solo la mattina dopo, vedendo ancora lì l'auto ... le squadre di soccorso lo ritrovano solo nel pomeriggio, dopo aver girato parecchio a vuoto viste le indicazioni generiche: 3 costole fratturate e una gamba fratturata ..una fredda nottata a 1500 metri a fine ottobre ....ma vivo ... ora sta bene, ma non va più in montagna da solo ... e forse ha offerto il pranzo all'anziano di Erto ... ;) ...meno male che gli anziani si svelgiano presto la mattina .... :D

Il signore non aveva detto a un famigliare dove andava, in più poteva portarsi un cellulare.... !!!
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 18/10/2011 14:29
questo ha commesso un errore grave, non dire a nessuno dove andava.
personalmente spiego sempre a mia moglie dove vado, spesso lasciandogli anche una copia della relazione di salita.

Anche io ho la brutta abitudine di non dire mai a nessuno dove vado.
Vivo da solo ed ai miei dico dove sono stato solamente al ritorno.
So che sbaglio, soprattutto in inverno quando il freddo, nel caso di pernottamento all'addiaccio lascerebbe poche speranze.

Mi dovrò abituare a lasciare indicazioni.
Però spesso decido la sera prima dove andare e questo complica un pochino le cose...
Potrei lasciare un'appunto tipo sul tavolo della mia cucina, così che in caso di necessità ci sia comunque una traccia... MAH;
ci penserò su
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 14:46
Il signore non aveva detto a un famigliare dove andava, in più poteva portarsi un cellulare.... !!!

esperienze recentissime meglio non fare affidamento sul cellulare.
le ultime tre salite in settembre che ho fatto in valli/gruppi diversi (Tessa, Val d'Ultimo, Orobie), il cellulare non beccava mai la linea.
Al massimo facendo varie prove e vari spostamenti sono riuscito a mandare un SMS per dire tutto ok ... ma ti assicuro che ho tribolato parecchio anche per questo.
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 15:02
esperienze recentissime meglio non fare affidamento sul cellulare.
le ultime tre salite in settembre che ho fatto in valli/gruppi diversi (Tessa, Val d'Ultimo, Orobie), il cellulare non beccava mai la linea.
Al massimo facendo varie prove e vari spostamenti sono riuscito a mandare un SMS per dire tutto ok ... ma ti assicuro che ho tribolato parecchio anche per questo.
è un'anno e più che vado in montagna, sò dove prende e non prende, cmq avviso sempre e guarda che davvero le conti sulle dita delle mani le volte in cui sono andato da solo!!
Ultimamente chiamo sempre qualche amica o amico!
Il problema è che non tutti hanno il mio passo e magari io a volte ho timore di seguire quelli ke vanno tanto....
non sò definirmi bene!!!

Ho fatto una gita con un personaggio del forum che va, e mi sono trovato molto bene, ma non sò a che livello era in quel momento (se tirava o se andava in modalità passeggio), io certamente mi davo da fare!!! :) Ovvio, in montagna non voglio andare per correre, però più hai un buon passo più cose vedi  e puoi raggiungere zone più inacessibili magari che per certi hanno bisogno di 2 giorni!! :)
Titolo: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 15:18
mi tirate per i capelli... :))
Io vado spessissimo da solo. La regola vorrebbe "mai da soli" ma io me ne impipo :) Non ho legami famigliari quindi sono abbastanza libero di decidere come meglio credo. Spesso poi decido all'ultimo la mèta e questo certamente non aiuta. Per abitudine (brutta) non dico peraltro mai a nessuno dove vado :)  A mia madre, nella consueta telefonata serale, lo dico solo a gita fatta. Se sapesse che vado da solo, e soprattutto cosa combino, me ne canterebbe di tutti i colori, ma soprattutto rimarrebbe in angosciosa apprensione per tutto il giorno e francamente non mi pare il caso  ;D

Su questa storia che non bisogna (bisognerebbe) andare da soli, fatte le debite proporzioni... bisogna dire che metà storia dell'alpinismo dovrebbe essere cancellata  ;D. Anche riguardo il rischio, mi pare che la cosa sia molto aleatoria. L'unico incidente che ho avuto in 35 anni che vado per monti, un rovinosa caduta su una facile stradella, senza grosse conseguenze salvo vari grattoni", l'ho avuto mentre ero in (dolce) compagnia, perché ero distratto :)
Non so, sarà perché sono abbastanza fatalista. Si può battere la testa scivolando sulle scale, non è detto che in montagna sia più facile. Mi pare comunque che da soli si sia più prudenti, più attenti, più concentrati. Poi per carità, lo scivolone stupido può sempre accadere. Poi, con l'avanzare dell'età, i riflessi è vero che si appannano ma aumenta anche la resistenza, l'esperienza.

Rinunciare ad andare in montagna da soli significa rinunciare a una parte importante della gioia di andare in montagna. Nei giri difficili o rognosi un'amica mi fa (obtorto collo) da "campo base". A lei lascio l'itinerario (quando c'è) e nel corso della gita mando qualche sms dove notifico dove sono. Se non ha notizie entro una certa ora, dovrebbe dare l'allarme, almeno in teoria  ;D

PS: importante mi pare a margine anche il discorso equipaggiamento, ovvero avere dietro il necessario per un eventuale bivacco di emergenza
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 15:31
mi tirate per i capelli... :))
Io vado spessissimo da solo. La regola vorrebbe "mai da soli" ma io me ne impipo :) Non ho legami famigliari quindi sono abbastanza libero di decidere come meglio credo. Spesso poi decido all'ultimo la mèta e questo certamente non aiuta. Per abitudine (brutta) non dico peraltro mai a nessuno dove vado :)  A mia madre, nella consueta telefonata serale, lo dico solo a gita fatta.

puoi dirlo qui nel forum da adesso in poi, se il giorno dopo non leggiamo tue notizie diamo l'allarme  ;D

Citazione
Non so, sarà perché sono abbastanza fatalista. Si può battere la testa scivolando sulle scale, non è detto che in montagna sia più facile.

ok, ma è un conto rompersi una gamba dove con qualche urlo qualcuno ti sente, un conto è rompersela in un luogo isolato dove non c'è nessuno.

Citazione
Rinunciare ad andare in montagna da soli significa rinunciare a una parte importante della gioia di andare in montagna.

questo vale anche per me, mi da un senso di libertà indescrivibile  ;)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 15:44

ok, ma è un conto rompersi una gamba dove con qualche urlo qualcuno ti sente, un conto è rompersela in un luogo isolato dove non c'è nessuno.

Ovvio. Per questo cerco di attrezzarmi per:

- eventuale bivacco forzato (telo, qualcosa da mangiare, maglione, guanti e berretto
- FISCHIETTO, cello, cinghie, cordini etc
- materiale di primo soccorso... (che mi scordo regolarmente)

Citazione
questo vale anche per me, mi da un senso di libertà indescrivibile  ;)

meno male, credevo di essere un mostro  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 15:51
Ovvio. Per questo cerco di attrezzarmi per:

- eventuale bivacco forzato (telo, qualcosa da mangiare, maglione, guanti e berretto
- FISCHIETTO, cello, cinghie, cordini etc
- materiale di primo soccorso... (che mi scordo regolarmente)

questo anch'io, porto sempre parecchio vestiario, più del necessario.
Non mi sono mai deciso a comprarmi il telo, ma credo che presto lo farò.
Hai un modello particolare?
p.s. cos'è il cello?  ??? ???
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 18/10/2011 16:06
cellulare...cello.


Io concordo... Andare da soli vuol dire ascoltare se stessi, i propri ritmi (e non avere nessuno che ti rompe le balle su questo o su quello - o che parla in continuazione).

In condizioni "limite" potrebbe essere pericoloso per cui è necessario innalzare la soglia dell'attenzione al fine di evitare che un banale inciampo su sentiero si trasformi in un incidente fatale o disastroso.
Anche io la penso come Agh; non avviso mai se non a gita compiuta anche per evitare inutili allarmismi o apprensioni.
Io sono 25 anni che vado per monti e non mi è mai successo niente (se non uno scivolone sul ghiaccio... potevo scivolare per un centinaio di metri e poi fermarmi sulla pianura lì sotto - ma niente di che).

Andare da soli - almeno per me - vuol dire però anche limitarsi. E limitarsi molto.
Certi giri un pochino più spinti li evito a piedi pari.
Per esempi Agh, io non sarei mai andato solo sulla Marmolada; tu sei stato bravo, ma concedimelo hai avuto anche culo perchè se fosse successo qualcosa, ti saresti affidato al buon samaritano.

Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 18/10/2011 16:14
andare da solo per me vuol dire abbattere qualsiasi barriera mentale!!!
Mi sono conosciuto di più in 3 giorni di Translagorai che in 26 anni della mia vita!!!

è proprio figo!!!

Cmq io essendo stato un soccorritore del 118, riesco ad autosoccorrermi (fino a un certo punto :) )
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 16:17
Per esempi Agh, io non sarei mai andato solo sulla Marmolada; tu sei stato bravo, ma concedimelo hai avuto anche culo perchè se fosse successo qualcosa, ti saresti affidato al buon samaritano.

Da solo io evito per principio i ghiacciai.
Però la Marmolada l'ho fatto da solo con gli sci (punta Rocca).
Ma in questo caso ero solo per modo di dire, la salita è una classica, molti la fanno per allenamento, il sabato e la domenica è quasi impossibile non incontrare qualcuno.
p.s. poi in inverno e con gli sci i crepacci sono decisamente meno pericolosi, anche se tendo cmq a non fidarmi.
AGH cosa ha fatto sulla Marmolada?
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 16:25
Per esempi Agh, io non sarei mai andato solo sulla Marmolada; tu sei stato bravo, ma concedimelo hai avuto anche culo perchè se fosse successo qualcosa, ti saresti affidato al buon samaritano.

non c'è stata nessuna "bravura" in marmolada. Avevo deciso che in cima avrei chiesto info sul passaggio sulla crepaccia e valutato il da farsi. Poi ho avuto la fortuna di scendere in cordata coi due veronesi, meglio di così....  Non ho preso nessun rischio da solo quindi :)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 17:03
non c'è stata nessuna "bravura" in marmolada. Avevo deciso che in cima avrei chiesto info sul passaggio sulla crepaccia e valutato il da farsi. Poi ho avuto la fortuna di scendere in cordata coi due veronesi, meglio di così....  Non ho preso nessun rischio da solo quindi :)

quindi hai fatto l'attraversata, salita dalla Val Contrin facendo la ferrata e discesa dal ghiacciaio al passo Fedaia?
p.s. è tanto che vorri fare questo giro, mia moglie lo fece l'anno prima di conoscermi e non lo ha più voluto ripetere  >:( ... giustamente  :)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 17:21
quindi hai fatto l'attraversata, salita dalla Val Contrin facendo la ferrata e discesa dal ghiacciaio al passo Fedaia?

esattamente. Qua c'è la relaz
http://girovagandoinmontagna.com/forums/index.php?topic=4887.0;highlight=marmolada (http://girovagandoinmontagna.com/forums/index.php?topic=4887.0;highlight=marmolada)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 18/10/2011 17:47
Secondo me ci vuole BRAVURA per fare una cosa così.
Essere capaci dal punto di vista fisico/mentale e anche avere il coraggio di mettersi in gioco.

Io purtroppo a volte rinuncio a certe cose (soprattutto in inverno) per paura. Paura che succeda qualcosa. Ed essere da solo, fa si che io non mi senta sicuro di affrontare certe ascese, così la solitudine mi fa desistere dal mettermi in gioco.

Non sono così bravo a mettermi in gioco.
Quindi secondo me Agh, sei stato bravo e fortunato.

Del resto serve anche un po' di fortuna no?  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 18:07
Non sono così bravo a mettermi in gioco.
Quindi secondo me Agh, sei stato bravo e fortunato.
Del resto serve anche un po' di fortuna no?  ;D

questo sicuramente :D
Comunque, tornando sulla presunta bravura, altro non è che un po' di esperienza. Conoscere le proprie forze, la propria resistenza fisica e soprattutto mentale, sono "doti" che acquisisci man mano con l'esperienza. Certo se non si  mai andati da soli, posso immagine che l'escursione solitaria possa essere una prospettiva terrorizzante  ;D 
Ma allo stesso modo, per uno abituato, è invece elettrizzante :)))
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: gabi - 18/10/2011 18:20
Io vado spessissimo da solo.Spesso poi decido all'ultimo la mèta e questo certamente non aiuta.
Anche riguardo il rischio, mi pare che la cosa sia molto aleatoria.
Non so, sarà perché sono abbastanza fatalista. Si può battere la testa scivolando sulle scale, non è detto che in montagna sia più facile. Mi pare comunque che da soli si sia più prudenti, più attenti, più concentrati. Poi per carità, lo scivolone stupido può sempre accadere.
Condivido  ;)
Anch'io spesso giro da sola a volte per scelta, altre per necessità (orari diversi di partenza e rientro, il sabato piuttosto che la domenica).
Quando parto lascio sempre detto dove vado ma serve a ben poco perché capita di fare qualche variante, di allungare il percorso oppure di scoprire all'ultimo momento un nuovo itinerario :D.
Del cellullare non faccio mai affidamento perché molte volte non prende  ;D
Ecco d'inverno solitamente non mi avventuro da sola su terreni sconosciuti mentre d'estate e in autunno mi piace farlo.
Rinunciare ad andare in montagna da soli significa rinunciare a una parte importante della gioia di andare in montagna.
Verissimo  :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: kobang - 18/10/2011 18:43
Condivido quel che dice Gabi:l'essere solo non mi ha mai condizionato,nè in montagna ,nè in viaggio.Tante volte ho vissuto ancora più intensamente l'esperienza proprio perchè condotta in solitario.Comunque anche per lo scialpinismo vado comunque se sono solo,non rinuncio per questo.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: jochanan - 18/10/2011 19:15
Anche se da giovane andavo anche da solo (sono tornato dalla Grivola, ero quasi in cima e ho fatto bene per una sopravvenuta tormentina di neve. Ho pure sbagliato la discesa, sono risalito per 500 mt...) poi ho sempre cercato compagnia. Però oltre i 60 le forze diminuiscono rapidamente.. prima ho scartato mio cugino, che mi ha distrutto col suo passo sulla Tofana di Roces.. poi ho scartato altri amici, che p.e. andando adagio sulle 52 gallerie arrivavano 1 h prima...
Andar da solo è giocoforza per me. Gli altri amici un po' più vecchi,(ne ho parlato qua) fanno cose che io non farei (Ancora). Risultato: Solo sempre.
Mi piace, sto attento, porto sempre più vestiario, il kit, il cellulare... e faccio sempre un po' di meno di quello che potrei. Ho rinunciato alle ferrate toste. Ai dislivelli oltre 1000, se non c'è un accogliente rifugio in cima...
Va bene lo stesso.
Hoch mit den Bergen...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 19:27
Risultato: Solo sempre.
Mi piace, sto attento, porto sempre più vestiario, il kit, il cellulare... e faccio sempre un po' di meno di quello che potrei. Ho rinunciato alle ferrate toste. Ai dislivelli oltre 1000, se non c'è un accogliente rifugio in cima...
Va bene lo stesso.

ma infatti, poi ognuno devo trovare la sua dimensione, l'importante è essere contenti alla fine, che si siano fatti 2000 metri di dislivello o anche solo 200 :)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 18/10/2011 20:04
Sono del tutto sincero ... sarebbe facile per me accodarmi ...  ;) questa esaltazione pressochè unanime dell'"andar in montagna da solo", non come scelta obbligata (non trovo nessuno ..), ma quasi come se fosse una - per carità rispettabilissima -  filosofia di vita, mi lascia un po'  ... perplesso  :) (non so se poi, sono davvero in minoranza oppure ...  ;) chissà ..) D'altra parte per me che, come dal mio "motto" scritto qui sotto, dico che l'importante in montagna è "condividere" sarebbe difficile pensarla diversamente .. molto difficile "condividere" :) con se stessi ...  A parte i problemi di sicurezza, io non propongo certo di andar via in montagna in cento persone  o  insieme alla caciarosa compagnia della bocciofila che ha visto solo Rimini ... mi pare strano che, specie quando uno si fa più "grandicello", non abbia acquisito, durante la sua esperienza montanara,  almeno un amico vero, un compagno di montagna con cui andare, uno che sia più o meno allo stesso nostro livello tecnico e di passione e con il quale basta uno sguardo per capirsi ... magari anche a costo di qualche piccolissima rinuncia ... capisco che sicuramente, da soli non si litiga mai ...difficile litigare con se stessi ... :)  ;D.. a parte casi particolari, credo che questo uno ci sia per tutti ... se si vuole trovarlo ...altrimenti, si va da soli .. sul tema "sicurezza", ovvio che andare in compagnia non ti salva dagli incidenti, ma almeno, in caso di incidente, è probabile che almeno uno possa chiamare soccorsi. Riguardo alla storia dell'alpinismo, credo che ci siano, oltre a tante imprese solitarie, almeno altrettanti esempi di grande imprese compiute in gruppo. In ogni caso, io non mi riferivo all'Alpinista di grido, ma all'escursionista-alpinista medio, bravo sì, ma pur sempre "dilettante" ... la minore diffiicoltà, sulla carta,  del percorso, poi, non ti mette al sicuro da possibili incidenti .. è proprio quando la cosa è + facile che ci si rilassa, cala l'attenzione e... (mi pare che qualcuno qui l'abbia anche scritto)  Dopo di chè, ci mancherebbe, ognuno segue la sua strada ..per andare in montagna
 :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: pat221 - 18/10/2011 20:16
io in montagna vado al 90% da solo... mi sveglio la mattina dico a mia mamma dove vado e torno la sera. Il bello di andare da soli è che vuoi fermarti ti fermi piove e vuoi continuare continui... sei solo tu libero da qualsiasi vincolo. Poi c'è da dire che le mie montagne le conosco meglio delle mie tasche e riesco ad orientarmi bene.

tutti dicono che non bisognerebbe mai andare da soli perchè se ti fai male in montagna ci resti su anche una notte prima che si attivino i soccorsi e ti trovino vivo o quasi... Però se aspetti sempre gli altri non faresti niente:(

secondo me va bene andare da soli purchè si conosca la zona e si lasci detto a qualcuno l'itinerario che si intende seguire... poi con un po di prudenza non si rischia nulla anzi è giusto bello:)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 20:19
Sono del tutto sincero ... sarebbe facile per me accodarmi ...  ;) questa esaltazione pressochè unanime dell'"andar in montagna da solo", non come scelta obbligata (non trovo nessuno ..), ma quasi come se fosse una - per carità rispettabilissima -  filosofia di vita, mi lascia un po'  ... perplesso  :)

mi pare che nessuno abbia sostenuto questo, anche a me piace molto la condivisione che è forse la cosa più bella sui monti quando si è in due. Ma  secondo me non bisogna rinunciare ai monti se non si ha un compagno/a, perché anche affrontare la montagna da soli è una esperienza molto bella e intensa. Questo non vuol certo dire che è meglio sempre andar da soli! :D (al di là della questione rischio)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 18/10/2011 20:26
tutti dicono che non bisognerebbe mai andare da soli perchè se ti fai male in montagna ci resti su anche una notte prima che si attivino i soccorsi e ti trovino vivo o quasi... Però se aspetti sempre gli altri non faresti niente:(

questo è molto vero, aggiungo che non è poi cosi facile, specie dopo una certa età, trovare compagni/e adatti. Che magari hanno moglie/marito, figli, nipoti, impegni, il mal di schiena, la panza...  ;D
Ma restare a casa solo perché non si trova un compagno è davvero assurdo. Lo dico per quelli che hanno timore ad andare da soli... Buttatevi (su percorsi facili all'inizio), dopo due o tre volte, scoprirete una nuova dimensione non meno affascinante che andare in compagnia... :)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: radetzky - 18/10/2011 20:52
questo è molto vero, aggiungo che non è poi cosi facile, specie dopo una certa età, trovare compagni/e adatti. Che magari hanno moglie/marito, figli, nipoti, impegni, il mal di schiena, la panza...  ;D
Ma restare a casa solo perché non si trova un compagno è davvero assurdo. Lo dico per quelli che hanno timore ad andare da soli... Buttatevi (su percorsi facili all'inizio), dopo due o tre volte, scoprirete una nuova dimensione non meno affascinante che andare in compagnia... :)
Quoto.
A proposito di cellulari, è vero che quasi mai prendono ma sarebbe meglio usare, anzichè i sofisticati aggeggi mille-funzioni-inutili tanto di moda, un + semplice quadriband ma DUAL SIM (molto poco diffusi in Italia, molto diffusi invece all'estero) con due SIM di operatori diversi: quantomeno si ha qualche probabilità in + di beccare per caso un segnale.
La copertura in Italia fa veramente schifo (salvo, forse e localmente, TIM).
Viceversa in settembre ho fatto un paio di giretti in Slovenia in zone tipo canion, valli chiuse e profonde, dove mi sono meravigliato di avere un ottimo segnale (sloveno) lungo tutto il percorso.
E' quindi una buona idea se si bazzicano abitualmente, come me,le zone di confine procurarsi anche una SIM del paese estero limitrofo.
Allego, con l'occasione, qualche foto della salita verso il Luknia (valle di Zadnijca, uno degli itinerari verso il Triglav)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Claudia - 18/10/2011 21:14
Io vado praticamente sempre in compagnia del mio ragazzo, da sola invece ho fatto qualche volta solo giretti nei boschi ma non vere e proprie escursioni!
Certo c'è da dire che sicuramente io lo limito molto, nel senso che lui non è mai stanco e io invece ...  ::) e che lui osa molto più di me, però una delle cose più belle è che nessuno dei due ha mai fretta, se ci si vuol fermare 5 minuti  anche solo per una foto non è mai un problema... insomma, la regola della gita è "siamo in vacanza"  ;) almeno da questo punto di vista andiamo d'accordo  ;D
Forse se abitassi in zona montuosa potrei anche provare a fare un giro in solitaria, ma come sapete ho alcune ore di auto e già questo è un ottimo deterrente. Dev'essere bello come dite in tanti per poter stare un po' con sè stessi, anche se credo che alla lunga mi auto-annoierei  ;D

Per quanto riguarda la sicurezza certo non è una cosa da poco: spesso il cell non prende, bisogna imparare anche a conoscere i propri limiti e possibilmente cercare di fare cose adatte a noi, senza cacciarci nei guai anche se può succedere! Mi riprometto sempre, quando vado via per il weekend, di dire esattamente ai miei dove andrò ma... alla fine non lo faccio. Anche perchè parto per un paese dove prendo l'albergo ma spesso solo la sera decidiamo con esattezza dove andare la mattina dopo...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: dizzy - 18/10/2011 21:24
Io vado quasi sempre in compagnia, per due motivi:

1) sicurezza: se succede qualcosa e' sempre bene avere qualcuno che possa prestare aiuto o allertare i soccorsi, specialmente se, come me, si gira prevalentemente in inverno e con la neve

2) quando vado in giro mi piace fare foto e scambiare quattro chiacchiere coi compagni di gita

Riguardo al primo punto vi ricordate di quel tipo che e' caduto in un buco su Juribrutto e l'hanno ritrovato dopo due mesi? Nonostante fosse esperto e avesse dietro il cellulare che su Juribrutto prende benissimo.

Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 18/10/2011 21:41
Ho l'immensa fortuna di appartenere ad un magnifico gruppo di amici, il GAM di Schio, con i quali condivido la grandissima passione per la montagna. Ogni due settimane abbiamo una gita ufficiale e tra una gita di programma e l'altra ci organizziamo tra alcuni amici del gruppo per fare altre splendide camminate in compagnia. Anche quando andavo in montagna con i miei genitori, facevamo sempre delle uscite tra amici di famiglia, in compagnia. Per questo, fin da bambina, la gioia di andare in montagna è sempre stata per me accompagnata alla gioia di condividere questa fortissima passione con gli altri :D ...raramente vado in montagna da sola, ma posso star sicura che, col carattere vulcanico e la parlantina che mi ritrovo...trovo sempre qualcuno con cui "tacare boton" e da asfissiare a "ciacole"  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Claudia - 18/10/2011 21:53
raramente vado in montagna da sola, ma posso star sicura che, col carattere vulcanico e la parlantina che mi ritrovo...trovo sempre qualcuno con cui "tacare boton" e da asfissiare a "ciacole"  ;D
;D grande! anche a me piace far due parole con gli sconosciuti, ogni tanto mi intrometto nei loro discorsi  ;D  ::) un giorno finirà a botte!
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: SPIDI - 18/10/2011 21:54
Io vado quasi sempre da solo !Sarebbe difficile trovare qualcuno disposto ad alzarsi alle tre di notte farsi un ora o due di automobile ad andatura quasi folle  salire 1000 o 2000 m senza fermarsi mai per essere di ritorno per mezzogiorno o al più tardi le 14  ;D Al pomeriggio ho sempre altri impegni purtroppo  :'(  

Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Claudia - 18/10/2011 21:59
Io vado quasi sempre da solo !Sarebbe difficile trovare qualcuno disposto ad alzarsi alle tre di notte farsi un ora o due di automobile ad andatura quasi folle  salire 1000 o 2000 m senza fermarsi mai per essere di ritorno per mezzogiorno o al più tardi le 14  ;D Al pomeriggio ho sempre altri impegni purtroppo  :'(  
Grande, questo è vero amore!!
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 18/10/2011 22:04
esattamente. Qua c'è la relaz
http://girovagandoinmontagna.com/forums/index.php?topic=4887.0;highlight=marmolada (http://girovagandoinmontagna.com/forums/index.php?topic=4887.0;highlight=marmolada)

Bella gita, giornata e foto, complimenti.
Che macchina fotografica utilizzi?
p.s. per chi fosse interessato sarebbe bello organizzare questa traversata il prossimo anno verso fine agosto e primi di settembre

Tornando all'argomento di questa discussione, questa traversata da solo non la farei.
Però quello che hai fatto tu sì, in cima da solo, se trovo a chi legarmi o cmq altre cordate da starci vicino scenderei dal ghiacciaio. In totale solitudine no, riscenderei dalla ferrata.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: SPIDI - 18/10/2011 22:10
Grande, questo è vero amore!!
Più che altro è autolesionismo !!! un giorno o l' altro ci resto secco  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Claudia - 18/10/2011 22:21
Più che altro è autolesionismo !!! un giorno o l' altro ci resto secco  ;D
beh, amore e autolesionismo possono anche assomigliarsi  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 19/10/2011 00:39
ecco qui!!! Bene, quindi non solo io sono "pazzo"!!!

Cmq pensateci, anche se siete in 2 e uno si fa male e il cell non prende... cmq le possibilità non è che siano .....
cmq sia io spesso e volentieri mi affido al "meglio soli che mal accompagnati!"
Cmq ho trovato in un mio collega un valido amico e compagno di montagna con il quale ho condiviso l'80% delle mie cime fatte quest'anno, ora che ho acquistato sicurezza mi propongo anche come pseudo guida o accompagnatore per quanto riguarda le gite!!!

sento sempre quello che vuol fare l'altra persona e pondero mentalmente se è fattibile, nel caso in cui lo sia, il mio entusiasmo sale alle stelle!!!

Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 19/10/2011 06:45
Bella gita, giornata e foto, complimenti.
Che macchina fotografica utilizzi?

Uso di preferenza due compatte: una canon g11 oppure canon sx1 (se prevedo mi servirà tele)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 19/10/2011 07:46
Io il 90% delle volte vado solo per tutti quei motivi che ha elencato Agh...

Citazione

... non è poi cosi facile, [...] trovare compagni/e adatti. Che magari hanno moglie/marito, figli, nipoti, impegni, il mal di schiena, la panza...  
;D ;D ;D

Infatti io non trovo mai nessuno.
Questo mi da modo di andare super sicuro sui sentieri già percorsi, mentre affronto con un po' di dubbio i posti dove non sono mai stato prima.

Non so spiegare questo "dubbio" cosa sia...
un misto tra paura - ansia - entusiasmo - speranza...
Non riesco a decifrarlo, anche se non è la prima volta che vado solo... ANZI!!!
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 19/10/2011 08:40
Uso di preferenza due compatte: una canon g11 oppure canon sx1 (se prevedo mi servirà tele)

La G11 è una signor compatta, io ho la Canon S90, stesso sensore ma non ha il mirino.
Ogni tanto porto la reflex ma devo ammettere che per certe salite non va assolutamente bene.
Queste della Marmaloda sono fatte con la G11?
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: roen - 19/10/2011 08:50
Ci vuole troppo tempo a trovare gente con la quale vivere le mie idee, e così me le vivo da solo.
Fabrizio De Andrè.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: miki - 19/10/2011 09:00
Non so spiegare questo "dubbio" cosa sia...
un misto tra paura - ansia - entusiasmo - speranza...

Giro nuovo mai fatto è abbastanza normale, ma secondo me è il suo bello (se lieve)..

A me invece capita spesso di essere indeciso su: Giro bellissimo già fatto, quindi si va a botta sicura.. o giro nuovo, quindi incognita di piacere del giro.. Su due piedi mi viene da dire giro nuovo per aggiungere esperienze, ma visto che il tempo e sempre centellinato mi pongo il dubbio ::)..
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 19/10/2011 09:00
Ci vuole troppo tempo a trovare gente con la quale vivere le mie idee, e così me le vivo da solo.
Fabrizio De Andrè.

Saggio!
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 19/10/2011 09:04
Giro nuovo mai fatto è abbastanza normale, ma secondo me è il suo bello (se lieve)..

A me invece capita spesso di essere indeciso su: Giro bellissimo già fatto, quindi si va a botta sicura.. o giro nuovo, quindi incognita di piacere del giro.. Su due piedi mi viene da dire giro nuovo per aggiungere esperienze, ma visto che il tempo e sempre centellinato mi pongo il dubbio ::)..

Anche a me succede molto spesso. Purtroppo però quasi sempre propendo per escursioni già fatte. sarò conservatore boh...
Quest'anno invece mi sono lasciato andare di più ed ho visto che i giri dove mi sono divertito di più (anche dal puntoi di vista della soddisfazione) sono stati quelli sconosciuti (sto diventando progressista forse). ;D
Ferma restando l'incognita meteo  :o
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 19/10/2011 09:05
Giro nuovo mai fatto è abbastanza normale, ma secondo me è il suo bello (se lieve)..
A me invece capita spesso di essere indeciso su: Giro bellissimo già fatto, quindi si va a botta sicura.. o giro nuovo, quindi incognita di piacere del giro.. Su due piedi mi viene da dire giro nuovo per aggiungere esperienze, ma visto che il tempo e sempre centellinato mi pongo il dubbio ::)..

Io qui nel nostro Appennino non riesco neppure più trovare un giro nuovo, quindi per forza di cose si rifà gli stessi.
Sulle Alpi invece sempre giri nuovi, in tutti questi anni solo una cima l'ho fatta due volte e cmq salendo da versanti diversi, il Cevedale.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 19/10/2011 09:08
La G11 è una signor compatta, io ho la Canon S90, stesso sensore ma non ha il mirino.
Ogni tanto porto la reflex ma devo ammettere che per certe salite non va assolutamente bene.
Queste della Marmaloda sono fatte con la G11?

sì con la G11. Ma passerò alla G12 perché ha il formato panoramico 11:9 che mi piace molto, e i video in hd (che ha anche la sx1, che però ha prestazioni leggermente inferiori)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 19/10/2011 09:10
Ci vuole troppo tempo a trovare gente con la quale vivere le mie idee, e così me le vivo da solo.
Fabrizio De Andrè.
Posizione rispettabilissima ... mi permetto di dire, però, che, se applicata alla lettera alla montagna, non avrebbe consentito la nascita e lo sviluppo di nessuna di quelle Associazioni che, in modo meritevole e disinteressato (CAI-SAT, Gruppi scout, Associazioni varie di "Amici della montagna", ecc.), "portano" ed accompagnano ogni fine settimana migliaia di persone verso i monti  :D
Applicata ad altri settori, poi, :) non è questa la sede ...  
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 19/10/2011 09:12
Questo mi da modo di andare super sicuro sui sentieri già percorsi, mentre affronto con un po' di dubbio i posti dove non sono mai stato prima. Non so spiegare questo "dubbio" cosa sia...
un misto tra paura - ansia - entusiasmo - speranza...

di regola mi entusiasma molto di più un giro ignoto... perché c'è il fascino impagabile della scoperta. Sono sempre a studiare cartine e google earth per scoprire qualche nuovo itinerario, ma diventa sempre più dificile  ;D.
Spesso allora faccio concatenazioni inedite (per me) di sentieri...
Titolo: [OT] Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Massimo - 19/10/2011 09:13
;D grande! anche a me piace far due parole con gli sconosciuti ... ... ...

Secondo me dovresti stare attenta a non farti adescare da sconosciuti ... ... ... il mondo è pieno di brutte persone e non si sa mai come può andare a finire!!! ;D  ;D  ;D

Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 19/10/2011 09:13
sì con la G11. Ma passerò alla G12 perché ha il formato panoramico 11:9 che mi piace molto, e i video in hd (che ha anche la sx1, che però ha prestazioni leggermente inferiori)

s90 - G11
s95 - G12
ora hanno annunciato la Canon S100, non è improbabile che presto uscirà la G13, io aspettrei.
se dovesse uscire con il mirino OLED 100% probabilmente la comprerei anch'io, nella S90 la mancanze del mirino su ghiacciaio si sente.

http://www.canon.it/For%5FHome/Product%5FFinder/Cameras/Digital%5FCamera/PowerShot/PowerShot%5FS100/ (http://www.canon.it/For%5FHome/Product%5FFinder/Cameras/Digital%5FCamera/PowerShot/PowerShot%5FS100/)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 19/10/2011 09:15
Posizione rispettabilissima ... mi permetto di dire, però, che, se applicata alla lettera alla montagna, non avrebbe consentito la nascita e lo sviluppo di nessuna di quelle Associazioni

personalmente non sono cosi' dogmatico, in montagna è bello sempre, in compagnia ma anche da soli. Perché escludere una o l'altra soluzione? :)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 19/10/2011 09:23
Io il 90% delle volte vado solo per tutti quei motivi che ha elencato Agh...
 ;D ;D ;D

Infatti io non trovo mai nessuno.
Questo mi da modo di andare super sicuro sui sentieri già percorsi, mentre affronto con un po' di dubbio i posti dove non sono mai stato prima.

Non so spiegare questo "dubbio" cosa sia...
un misto tra paura - ansia - entusiasmo - speranza...
Non riesco a decifrarlo, anche se non è la prima volta che vado solo... ANZI!!!

io lo interpreto come "istinto di sopravvivenza" , perchè sei sempre attento e all'occhio! è naturale, è buono!!
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: roen - 19/10/2011 10:21
Posizione rispettabilissima ... mi permetto di dire, però, che, se applicata alla lettera alla montagna, non avrebbe consentito la nascita e lo sviluppo di nessuna di quelle Associazioni che, in modo meritevole e disinteressato (CAI-SAT, Gruppi scout, Associazioni varie di "Amici della montagna", ecc.), "portano" ed accompagnano ogni fine settimana migliaia di persone verso i monti  :D
Applicata ad altri settori, poi, :) non è questa la sede ...  

Beh, da Istruttore CAI e Accompagnatore di media Montagna, non posso che darti ragione, tuttavia io vivo all'insegna del "chi mi ama mi segua" nel senso che ciò che propongo, ad amici, CAIni o clienti, è sempre solo e soltanto ciò che a me piace; se qualcuno mi segue, bene, altrimenti vo istess da par mì.....
Sono oltretutto fermamente convinto che un gruppo organizzato non deve mai eccedere le 15 persone (20 sono già troppe), altrimenti non riesci a trasmettere nulla a nessuno, e lo scopo primo dell'accompagnamento se ne va a remengo.
Sul fatto poi che sia più sicuro essere almeno in 2, o almeno in 2 cordate su ghiacciaio, penso che qui dentro siamo tutti d'accordo, purtroppo però spesso molte persone non hanno alternativa, e non mi sento di biasimarle se evitano certe torpedonate di 50/60 persone che si vedono organizzare in giro.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 11:11
Beh, da Istruttore CAI e Accompagnatore di media Montagna, non posso che darti ragione, tuttavia io vivo all'insegna del "chi mi ama mi segua" nel senso che ciò che propongo, ad amici, CAIni o clienti, è sempre solo e soltanto ciò che a me piace; se qualcuno mi segue, bene, altrimenti vo istess da par mì.....
Sono oltretutto fermamente convinto che un gruppo organizzato non deve mai eccedere le 15 persone (20 sono già troppe), altrimenti non riesci a trasmettere nulla a nessuno, e lo scopo primo dell'accompagnamento se ne va a remengo.
Sul fatto poi che sia più sicuro essere almeno in 2, o almeno in 2 cordate su ghiacciaio, penso che qui dentro siamo tutti d'accordo, purtroppo però spesso molte persone non hanno alternativa, e non mi sento di biasimarle se evitano certe torpedonate di 50/60 persone che si vedono organizzare in giro.

Io mi trovo in montagna a volte con  1...2...3...4...10...20...30...40...50 persone, ma nessuna si mette a fare casino o a distrurbare. Anzi! Passiamo una splendida giornata in compagnia tra le nostre amatissime montagne, fermandoci con grande gioia ad ammirare gli splendidi paesaggi che ci circondano...e aiutandoci l'un l'altro e dando una mano a chi è più in difficoltà...e soprattutto imparando umilmente da chi è più esperto di noi. Sono tutte persone semplici, alla mano che, anche se hannno alle spalle anni ed anni di grande esperienza alpinistica, non si montano mai la testa e sono sempre disponibilissimi ad insegnare, ad aiutare...e ad aspettare...e gli itinerari vengono proposti insieme, in gruppo, o via via democraticamente da ognuno del gruppo, poi nessuno obbliga gli altri a venire...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 19/10/2011 11:18
Io mi trovo in montagna a volte con  1...2...3...4...10...20...30...40...50 persone, ma nessuna si mette a fare casino o a distrurbare. Anzi! Passiamo una splendida giornata in compagnia tra le nostre amatissime montagne, fermandoci con grande gioia ad ammirare gli splendidi paesaggi che ci circondano...e aiutandoci l'un l'altro e dando una mano a chi è più in difficoltà...e soprattutto imparando umilmente da chi è più esperto di noi. Sono tutte persone semplici, alla mano che, anche se hannno alle spalle anni ed anni di grande esperienza alpinistica, non si montano mai la testa e sono sempre disponibilissimi ad insegnare, ad aiutare...e ad aspettare...e gli itinerari vengono proposti insieme, in gruppo, o via via democraticamente da ognuno del gruppo, poi nessuno obbliga gli altri a venire...
Super mitica Franz ... :D condivido in pieno!!!! e poi mi piace anche il tuo spontaneo "tacar boton"  :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 19/10/2011 11:21
Io mi trovo in montagna a volte con  1...2...3...4...10...20...30...40...50 persone, ma nessuna si mette a fare casino o a distrurbare. Anzi! Passiamo una splendida giornata in compagnia

Personalmente mi basta andare in montagna, amo andarci solo come in compagnia, di tanti o di pochi.
Però se faccio una salita da solo (oppure in pochi amici) che ho organizzato io/amici, la soddisfazione non nego che è maggiore rispetto ad andare a gite di gruppo organizzate da altri.
Questo non significa che sia meno bello andare in gruppo organizzato, ma meno di soddisfazione sì.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 11:38
Personalmente mi basta andare in montagna, amo andarci solo come in compagnia, di tanti o di pochi.
Però se faccio una salita da solo (oppure in pochi amici) che ho organizzato io/amici, la soddisfazione non nego che è maggiore rispetto ad andare a gite di gruppo organizzate da altri.
Questo non significa che sia meno bello andare in gruppo organizzato, ma meno di soddisfazione sì.

Scusa se posso sembrare polemica, ma a volte ho la sensazione che, dietro questa "solitudine montanara", ci sia una più profonda "solitudine sociale" quotidiana. Purtroppo la nostra società è sempre più popolata da gente sola, che soffre molto e non ha nessuno con cui condividere le piccole gioie e gli affetti della vita. La solitudine è una condizione logorante ed autodistruttiva, che a volte può anche uccidere, annientare se non fisicamente...psicologicamente. Ho conosciuto gente molto sola e profondamente demoralizzata, entrare nel mio gruppo e "rinascere a vita nuova"...ecco cosa intendo io per compagnia in montagna: condividere con gente splendida la sanissima passione per la montagna e con la quale instaurare un altrettanto bellissimo rapporto di amicizia, che sa "osare" anche oltre le camminate in montagna nei fine settimana...ad esempio, stasera preparerò canederli per tutti!  :D

Ovviamente anch'io, ogni tanto, sento il bisogno di andare a fare una camminata da sola, per ritrovare un po' me stessa, ma una ritrovatami, non vedo l'ora di incontrare le persona a me care!  :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 11:44
Super mitica Franz ... :D condivido in pieno!!!! e poi mi piace anche il tuo spontaneo "tacar boton"  :D

Grazie di cuore Mau!  :-*  :-*  :-*
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: miki - 19/10/2011 11:49
Però se faccio una salita da solo (oppure in pochi amici) che ho organizzato io/amici, la soddisfazione non nego che è maggiore rispetto ad andare a gite di gruppo organizzate da altri.
Approvo.. Organizzare il giro è il 50% del gusto di andare in montagna..
E i gruppi numerosi (non me ne volere franz ;) ) secondo me tolgono un po' di magia all'ambiente naturale..
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 11:54
Approvo.. Organizzare il giro è il 50% del gusto di andare in montagna..
E i gruppi numerosi (non me ne volere franz ;) ) secondo me tolgono un po' di magia all'ambiente naturale..

Ovviamente non approvo totalmente, ma rispetto le tue idee...ci mancherebbe altro...per il momento siamo ancora in democrazia...e speriamo di rimanerci per sempre... ;)...comunque dipende dal gruppo...ci sono gruppi di veri montanari...e gruppi di casinisti travestiti da montanari...la differenza, però, si nota subito  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: pianmasan - 19/10/2011 12:03
Tutte le opinioni sono condivisibili.
L'escursione solitaria, senza vincoli logistici o temporali, dona delle sensazioni particolari, intime, forse più profonde e durature. Io durante queste uscite me la canto, me la penso, me la prego...
Ma il vedere nello sguardo  - "ghe ride i oci dal content" - del(i) compagno(i) di avventura (non troppi) la soddisfazione per la cima raggiunta con fatica è pure un gran bel ricordo. E poi c'è il famoso terzo tempo o piano B che dir si voglia. I solitari questo se lo perdono, credo...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 19/10/2011 12:06
Personalmente mi basta andare in montagna, amo andarci solo come in compagnia, di tanti o di pochi.
Però se faccio una salita da solo (oppure in pochi amici) che ho organizzato io/amici, la soddisfazione non nego che è maggiore rispetto ad andare a gite di gruppo organizzate da altri.
Questo non significa che sia meno bello andare in gruppo organizzato, ma meno di soddisfazione sì.
Qui però la contrapposizione princiaple non era fra il gruppo molto numeroso-organizzato e il gruppo di pochi amici fidati, ma fra l'andar da solo (proprio solo) e l'andarci ... almeno in due ...  Per esperienza personale, il gruppo molto numeroso, la classica gita CAI SAT,  ha i suoi pro ed i suoi contro rispetto al gruppetto degli amici fidati (ovvio che con questi ultimi sei + libero .. gusti simili o uguali, stesso o simile livello tecnico, ecc. ecc. ... )almeno dalla mia esperienza, a parte gli accompagnatori-guide, i partecipanti alla gita sociale restavano più o meno gli stessi, in genere, per qualche escursione o + spesso, x l'intera stagione; poi quando avevano imparato ad "andare con le proprie gambe", facevano escursioni con il loro gruppetto di amici ... ma nel frattempo altri gitanti "nuovi"erano entrati nel gruppo CAI ... e così via ...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 19/10/2011 12:17
Qui però la contrapposizione princiaple non era fra il gruppo molto numeroso-organizzato e il gruppo di pochi amici fidati, ma fra l'andar da solo (proprio solo) e l'andarci ... almeno in due ...  Per esperienza personale, il gruppo molto numeroso, la classica gita CAI SAT,  ha i suoi pro ed i suoi contro rispetto al gruppetto degli amici fidati (ovvio che con questi ultimi sei + libero .. gusti simili o uguali, stesso o simile livello tecnico, ecc. ecc. ... )almeno dalla mia esperienza, a parte gli accompagnatori-guide, i partecipanti alla gita sociale restavano più o meno gli stessi, in genere, per qualche escursione o + spesso, x l'intera stagione; poi quando avevano imparato ad "andare con le proprie gambe", facevano escursioni con il loro gruppetto di amici ... ma nel frattempo altri gitanti "nuovi"erano entrati nel gruppo CAI ... e così via ...

Invece per me la vera differenza non è tanto andare soli, con amici, o in gruppo.
E' organizzare io/amici la gita, oppure andare in quelle organizzate da altri.
Proprio domenica siamo andati via con Family CAI (gruppo famiglie) tra bimbi e adulti eravamo in 60.
Giornata stupenda sotto tutti i punti di vista, ma non posso certamente parlare di soddisfazione personale dal punto di vista "escursionistico".
Se faccio una cima solo, sia questa facile o più difficile, la soddisfazione personale non manca mai.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: roen - 19/10/2011 12:27
Io mi trovo in montagna a volte con  1...2...3...4...10...20...30...40...50 persone, ma nessuna si mette a fare casino o a distrurbare. Anzi! Passiamo una splendida giornata in compagnia tra le nostre amatissime montagne, fermandoci con grande gioia ad ammirare gli splendidi paesaggi che ci circondano...e aiutandoci l'un l'altro e dando una mano a chi è più in difficoltà...e soprattutto imparando umilmente da chi è più esperto di noi. Sono tutte persone semplici, alla mano che, anche se hannno alle spalle anni ed anni di grande esperienza alpinistica, non si montano mai la testa e sono sempre disponibilissimi ad insegnare, ad aiutare...e ad aspettare...e gli itinerari vengono proposti insieme, in gruppo, o via via democraticamente da ognuno del gruppo, poi nessuno obbliga gli altri a venire...
Io tutte le volte che mi sono ritrovato in gruppi numerosi (organizzati da me o da altri) mi sono sempre trovato in un bailamme mostruoso, con persone di capacità, aspirazioni e aspettative distanti anni luce fra loro, che alla fine costringono il capogruppo, o presunto tale, a fare il carabiniere per riuscire a concludere qualcosa. Fino ad ora, ho imparato di più da compagnie più ristrette, e allo stesso modo penso di aver dato di più di quel poco che so, ai gruppi meno numerosi.
Probabilmente fino ad ora sono stato meno fortunato di te con i compagni di cammino: quelli che reputo buoni sono veramente molto pochi.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 14:11
Io tutte le volte che mi sono ritrovato in gruppi numerosi (organizzati da me o da altri) mi sono sempre trovato in un bailamme mostruoso, con persone di capacità, aspirazioni e aspettative distanti anni luce fra loro, che alla fine costringono il capogruppo, o presunto tale, a fare il carabiniere per riuscire a concludere qualcosa. Fino ad ora, ho imparato di più da compagnie più ristrette, e allo stesso modo penso di aver dato di più di quel poco che so, ai gruppi meno numerosi.
Probabilmente fino ad ora sono stato meno fortunato di te con i compagni di cammino: quelli che reputo buoni sono veramente molto pochi.

...allora posso fieramente dire di essere davvero molto molto fortunata...e per questo non smetterò mai di ringraziare i miei genitori ed i miei amici  :-*

...e penso che una delle doti di un buon capogita, come di un insegnante, sia quella di tenere il più unite possibile, in un'uscita di gruppo e in una classe, persone con capacità, aspirazioni ed aspettative diverse. Quello che spesso manca nella nostra società moderna ed ipertecnologica penso sia lo spirito di gruppo, di solidarietà...il sapersi umilmente "abbassare", anzi, gioiosamente inchinare allungando la mano verso chi ha bisogno di aiuto... :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Alan - 19/10/2011 14:49
...allora posso fieramente dire di essere davvero molto molto fortunata...e per questo non smetterò mai di ringraziare i miei genitori ed i miei amici  :-*

...e penso che una delle doti di un buon capogita, come di un insegnante, sia quella di tenere il più unite possibile, in un'uscita di gruppo e in una classe, persone con capacità, aspirazioni ed aspettative diverse. Quello che spesso manca nella nostra società moderna ed ipertecnologica penso sia lo spirito di gruppo, di solidarietà...il sapersi umilmente "abbassare", anzi, gioiosamente inchinare allungando la mano verso chi ha bisogno di aiuto... :D

Hai un'ottima percezione della realtà!!
I cellulari, le mail, e quant'altro di tecnologico legato al mondo della comunicazione ha sviluppato molto l'individualismo e poco la collettività, cosa che ultimamente vedo sempre più in decadenza.

Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 15:26
Hai un'ottima percezione della realtà!!
I cellulari, le mail, e quant'altro di tecnologico legato al mondo della comunicazione ha sviluppato molto l'individualismo e poco la collettività, cosa che ultimamente vedo sempre più in decadenza.



Grazie  ;)  :-*
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: jochanan - 19/10/2011 16:07
argomento moolto interessante, tutti gli interventi lo sono. Aggiungo solamente poche note: Franz, ritieniti ben fortunata di andare con soddisfazione in gruppi numerosi. Gruppi CAI aulle bocchette, fermi su canaloni dove è evidente che scarica, o sulla discesa su roccette da punta Penia, cordata da 75... un casino pazzesco.. e potrei continuare. L'unica gita da me organizzata (un trekking terrificante... sui colli euganei) aveva un fine NON CONDIVISO DA TUTTI. Dall'erborista fanatico che sapeva ogni fuscello, al maniaco degli agriturismo o dell'arte, a chi voleva scarpinare un po', a chi vedendo una salitina era preso dall'angoscia... mai più, MAI PIU'...
Certo è bellissimo organizzarSI le gite, in piena totale libertà. Il sottoscritto in inverno (da anni non faccio più scialpinismo) guarda, studia genericamente, in primavera più approfondito, alla fine l'autoconvinzione raggiunge il livello di guardia, e via..
Ma mi scelgo percorsi semplici perchè (scoperta dell'acqua tiepida) più sono impegnativi meno gente hai probabilità di trovare e più problemi puoi incontrare.. Un parente acquisito, grande alpinista, scendendo da un terribile canalone del Sella ha avuto una gamba centrata da un sasso... Rotta. Ha passato 3 giorni interi immobilizzato li e ormai si era predisposto alla morte quando scese un inglese (pazzo, era descritto) che lo salvò. Perciò dico: L'imponderabile da soli va evitato riducendo le difficoltà oggettive del percorso
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 19/10/2011 16:28
Ci tengo comunque a precisare che nemmeno io sono una patita delle gite con al seguito 100 persone!  :o ...mi è capitato di parteciparvi un paio di volte e devo dire che è stato possibile gestire la situazione perché c'erano più capigita (bravissimi!) ed i partecipanti erano stati a loro volta suddivisi in gruppi più piccoli. Oltretutto, quando riusciamo ad organizzare gite con 50 persone, al momento di  iniziare la camminata i partecipanti vengono spesso suddivisi in due gruppi, in quanto nel programma è quasi sempre previsto un percorso A, più impegnativo, ed un percorso B più tranquillo. Ad un certo punto del tragitto i due gruppi si ritrovano ed inizia l'ultima discesa tutti insieme...verso il pic-nic finale  :D ...lo spirito di gruppo non manca comunque mai...soprattutto con in mano un panino al salame e un...bon goto de vin!  :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 19/10/2011 16:56
Ci tengo comunque a precisare che nemmeno io sono una patita delle gite con al seguito 100 persone!  :o ...mi è capitato di parteciparvi un paio di volte e devo dire che è stato possibile gestire la situazione perché c'erano più capigita (bravissimi!) ed i partecipanti erano stati a loro volta suddivisi in gruppi più piccoli.

per natura sono tutt'altro che un caciarone e anzi sfuggo le resse. Ricordo con simpatia le prime uscite con la Sosat quando ero poco più che ventene, che però ho ben presto abbandonato quando mi sono sentito abbastanza sicuro per fare fa me.
Ricordo in particolare una scialpinistica passo grosté-cima roma-tovel-tuenno.
Eravamo almeno una 30-40ina. I primi sono partiti come missili, poi il gruppo si è sparpagliato ben presto in gruppetti. Nessuno sapeva bene dove andare, ci si limitava a seguire le tracce. Noi novizi siamo arrivati in cima roma quasi per ultimi, dove molti si stavano già buttando giù in discesa senza aspettare nessuno. Il seguito della gita è stato in pratica un continuo inseguimento dei primi, non troppo piacevole perché noi eravamo inesperti e avevamo il fiato corto, oltretutto non conoscevamo l'itinerario. Poi li abbiamo raggiunti finalmente mi pare presso malga flavona, dove si fermarono, finalmente, per fare una sosta. Non mi ricordo capigita...  Boh non so forse allora si usava così.

Un'altra uscita è stato il primo raduno del Lagorai (tipo 30 anni fa), anche qui il gruppo si è sparpagliato nelle nebbie, con grossi problemi di orientamento per raggiungere malga valcion (da malga sorgazza, forcella magna, p.sso 5 croci). Il gruppo era abbastanza esasperante, i soliti missili spariti quasi subito, poi i mediani in cui eravamo noi, poi i ritardatari in fondo che non arrivavano mai...  ;D

Dopo due o tre uscire simili mi sono detto, ohè qua è il caso di arrangiarsi :)))
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 19/10/2011 19:13
io lo interpreto come "istinto di sopravvivenza" , perchè sei sempre attento e all'occhio! è naturale, è buono!!

si ritengo anche io che sia buono. L'unica cosa è che a volte hanno il sopravvento il timoree e la paura ed altre volte invece ha il sopravvento l'entusiasmo.
Comunque sono sempre emozioni positive, che in un modo onell'altro mi fanno reagire
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 19/10/2011 19:23
Scusa se posso sembrare polemica, ma a volte ho la sensazione che, dietro questa "solitudine montanara", ci sia una più profonda "solitudine sociale" quotidiana. Purtroppo la nostra società è sempre più popolata da gente sola, che soffre molto e non ha nessuno con cui condividere le piccole gioie e gli affetti della vita. La solitudine è una condizione logorante ed autodistruttiva, che a volte può anche uccidere, annientare se non fisicamente...psicologicamente. Ho conosciuto gente molto sola e profondamente demoralizzata, entrare nel mio gruppo e "rinascere a vita nuova"...ecco cosa intendo io per compagnia in montagna: condividere con gente splendida la sanissima passione per la montagna e con la quale instaurare un altrettanto bellissimo rapporto di amicizia, che sa "osare" anche oltre le camminate in montagna nei fine settimana...ad esempio, stasera preparerò canederli per tutti!  :D

Ovviamente anch'io, ogni tanto, sento il bisogno di andare a fare una camminata da sola, per ritrovare un po' me stessa, ma una ritrovatami, non vedo l'ora di incontrare le persona a me care!  :D

Io invece sono talmente sempre immerso nella confusione che appena posso mi isolo, cerco riparo tra i monti.
Spesso cerco la solitudine, ma non per questo sono un animale solitario. Anzi, sto molto bene in compagnia (nella compagnia che dico io però) ma evito le compagnie chiassose dei "montanari della domenica" ecco perchè preferisco la montagna in solitudine... potrebbe essere un'altra chiave di lettura di quello che dici tu Franz, anche se non condivido in toto quanto sostieni  ;)
AH.. .se ti avanzano due canederli...  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 19/10/2011 19:41
Le motivazioni personali che spingono verso l'una o l'altra scelta presentano variabili infinite
Io sono per il partito del SI x solitaria purchè prudente.
In quanto non amo la caciara e spesso con le levatacce bonorive del mattino mi da fastidio perfino la mia immagine allo specchio (forse in questo assomiglio un po' agli orsacchiotti che ci sono qua dentro  ;D )

applicherei però dei distinguo... ove evitare le solitarie; tipo nelle uscite un po' troppo spinte o rischiose, dove cioè si è chiamati ad un notevole impegno per lungo tempo (stanchezza e disattenzioni sono un mix pericoloso).

Anche se ritengo che l'uscita ideale sia quella effettuata con un ristrettissimo numero di Amici (tre o quattro) che sappiano condividere silenzi e gioie, risate e confidenze e cioccolata.
Questo è il mio umile ragionamento.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Claudia - 19/10/2011 22:10
Io invece sono talmente sempre immerso nella confusione che appena posso mi isolo, cerco riparo tra i monti.
Spesso cerco la solitudine, ma non per questo sono un animale solitario. Anzi, sto molto bene in compagnia (nella compagnia che dico io però) ma evito le compagnie chiassose dei "montanari della domenica" ecco perchè preferisco la montagna in solitudine...
Daniele io e te ci somigliamo!
In mezzo alla gente per lavoro 10 ore al giorno, dover dar retta a tutti... Nella montagna cerco un posto dove non ci siano rompicocò, quindi vado solo con il mio ragazzo (che a voler essere pignoli ogni tanto rompe ma amen  ;D ).

Anche se ritengo che l'uscita ideale sia quella effettuata con un ristrettissimo numero di Amici (tre o quattro) che sappiano condividere silenzi e gioie, risate e confidenze e cioccolata.
ecco, purtroppo io non ho amici che amano la montagna o che possono permettersi di andarci spesso, sarà colpa della lontananza dalle cime ma insomma qui la passione per la montagna non è così diffusa! tra le donne poi, ciao...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: natale - 19/10/2011 23:22
Volevo chiedere ad Agh se mi adotta, come compagnia muta e silenziosa, nelle sue ravanate in Lagorai...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: angela - 19/10/2011 23:27
Arrivo anch' io.
Mi sembra di aver capito che se trovo qualcun' altro in giro da solo è bene chiedere se è del forum.

In genere anch' io preferisco non avere compagnia.
Libera di partire all' ora antelucana che preferisco, di decidere dove andare, di variare se mi aggrada il percorso, di cancellare i programmi in caso dei soliti imprevisti.
E poter stare in silenzio e sentire tutto il silenzio che mi circonda.
Quel misto di timoroso rispetto di quello che mi si para innanzi, che è li da tanto e che per tanto ancora rimarrà dov' è, dove nulla apparentemente cambia se non il susseguirsi delle stagioni (a meno che non ci si metta qualche sapientone in mezzo...). E la sfida che si accetta ogni volta che si decide di programmare un' uscita: fin la' ci posso arrivare, poi vedrò se il tempo materiale, le condizioni fisiche e metreologiche permetteranno, magari, un qualcosa di non previsto...
La compagnia mi distrae da questo, valorizza il piacere di condividere una bella esperienza con qualcuno, che mi può andare bene, ma non sempre.
Per i percorsi più impegnativi è il caso di non essere soli, ma allora è facile che si debba avere un cassetto dove riporre questi programmi, perchè tante volte riuscire a combinare i tempi con quelli degli altri diventa difficile.

Sono d' accordo con chi dice "però attenzione".
Comunico sempre dove penso di andare almeno a grandi linee, che in caso si sappia da che parte venire in cerca. Telefonino, coltellino, accendino (lo zaino dei sette nani), qualcosa di pronto soccorso, telo isotermico, acqua, cioccolata di riserva, cartina se non conosco bene la zona. Questi fanno parte integrante dello zainetto. Sms saltuari che provocano un po' di angoscia quando non arrivano in caso di ampie zone senza campo.
E poi conoscersi un po', saper trovare la giusta misura per non voler strafare sia fisicamente che mentalmente.
Finora sono sempre tornata senza danni.
Mi sembra una buona cosa anche per poter uscire da quell' impellenza che ci costringe a correre tutto il giorno senza avere il tempo di pensare.
Silenzio e immobilità. Che orsa. Che bello.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 00:30
Visto che sono una sostenitrice dell'andare in montagna in buona e sana compagnia (che sia buona e sana...questo ci tengo  a sottolinearlo), vorrei lanciare un'altra domanda: quali possono essere i motivi per cui a volte si fa fatica a trovare "compagni di camminata"?


...un'altra curiosità...non riesco a capire questo continuo voler sottolineare il fatto che, andando in montagna da soli, si può fare tutto ciò che si vuole, come se nella vita contasse solo ed esclusivamente fare quel che si vuole, l'individualismo, senza pensare quanto possa invece essere bello condividere con gli altri questa libertà...libertà che purtroppo molti non possono avere...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: miki - 20/10/2011 06:59
...un'altra curiosità...non riesco a capire questo continuo voler sottolineare il fatto che, andando in montagna da soli, si può fare tutto ciò che si vuole, come se nella vita contasse solo ed esclusivamente fare quel che si vuole
Probabilmente perché nella nostra società si sta toccando l'estremo opposto... Se analizzi una giornata ora per ora vedrai che non puoi mai fare qualcosa senza nessun compromesso.. A chi è di indole più selvatica alla fine non rimane che scappare qualche ora o giorno da tutti..
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: kobang - 20/10/2011 07:58
Le motivazioni dell'andare da solo vedo che sono tante:la necessità perchè mancando la compagnia uno non andrebbe mai,il modo più o meno selvatico di girare che ad altri può non piacere,il semplice gusto di essere soli con sè stessi e quindi liberi nello scegliere tempi,modi,condizioni e limite di rischio accettabile.Mi sembra anche che chi spesso và da solo non escluda le occasioni di gite in compagnia e le apprezzi,mentre chi ama andare in compagnia mostra più perplessità verso le solitarie.
Questa differenza credo sia propria del carattere di ciascuno e forse anche il derivato delle passate esperienze.
Personalmente cerco di essere pratico:l'obiettivo è andare,se c'è la compagnia adatta bene,altrimenti vado comunque da solo ed in genere con piena soddisfazione.In questi casi apprezzo quanto detto prima ossia la massima libertà d'azione e di scelta nonchè l'occasione della solitudine in quanto tale che apprezzo anche perchè il mio lavoro mi obbliga ad essere sempre molto empatico e costantemente a contatto col prossimo.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 20/10/2011 08:25
Visto che sono una sostenitrice dell'andare in montagna in buona e sana compagnia (che sia buona e sana...questo ci tengo  a sottolinearlo), vorrei lanciare un'altra domanda: quali possono essere i motivi per cui a volte si fa fatica a trovare "compagni di camminata"?

I motivi possono essre molteplici:
. compagni che col tempo smettono di andare in montagna per vari motivi
. altri che invecchiando vogliono solo fare gite molto soft.
. nel mio caso per esempio è stata anche la nascita dei figli, mia moglie non viene più a fare certe cose, anche se ne avrebbe ancora voglia
. difficile trovare uno che abbia i tuoi stessi obbiettivi
. poi che abbia tempo quando tu ne hai
p.s. cmq non reputo che la cosa sia poi così difficile, se si frequenta ambienti tipo il CAI è facile farsi amicizie e trovare compagni di camminata


Citazione
...un'altra curiosità...non riesco a capire questo continuo voler sottolineare il fatto che, andando in montagna da soli, si può fare tutto ciò che si vuole, come se nella vita contasse solo ed esclusivamente fare quel che si vuole, l'individualismo, senza pensare quanto possa invece essere bello condividere con gli altri questa libertà...libertà che purtroppo molti non possono avere...

Nella vita non conta sicuramente fare sempre quello che si vuole, ma un giorno ogni tanto è salutare  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: roen - 20/10/2011 08:37
Visto che sono una sostenitrice dell'andare in montagna in buona e sana compagnia (che sia buona e sana...questo ci tengo  a sottolinearlo), vorrei lanciare un'altra domanda: quali possono essere i motivi per cui a volte si fa fatica a trovare "compagni di camminata"? ..

Boh ! Forse sarà che dopo aver accompagnato oltre un centinaio di gite CAI, ho bisogno di starmene un pò per conto mio..... che poi vuol dire con la mia metà.
Condivido poi in pieno l'analisi di Claudia: qui in pianura trovare gente che ami la montagna (merenderi a parte) non è poi così facile, così come non lo è trovare sezioni CAI che non abbbiano in mente solo le cene sociali.
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 20/10/2011 09:29
Probabilmente perché nella nostra società si sta toccando l'estremo opposto... Se analizzi una giornata ora per ora vedrai che non puoi mai fare qualcosa senza nessun compromesso.. A chi è di indole più selvatica alla fine non rimane che scappare qualche ora o giorno da tutti..

confermo. Nella vita quotidiana siamo già costretti da tutta una serie di obblighi, poter "staccare" per una giornata per fare quel cacchio che si vuole penso sia un'esigenza abbastanza comune  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 10:36
Ognuno, giustamente, la vede a modo suo..per fortuna...altrimenti saremmo tutti uguali...degli automi. Per lavoro sono tutto il giorno a contatto con bambini e ragazzi supervivacissimi e straenergici di ogni età e nazionalità, ma per carattere non rifuggo per questo dalla compagnia appena terminato il lavoro...anzi, la vicinanza degli altri mi rincuora e mi mantiene viva. Ho anch'io però bisogno dei miei momenti di solitudine, dei miei spazi fisici e temporali in cui riflettere e meditare, ma la solitudine a lungo termine non fa proprio per me...sono fatta così, non posso farci nulla. Questo non vuol dire che vada continuamente in cerca e per forza di compagnia, di 40-50 persone...a volte bastano quattro chiacchiere ed un caffé con un amico al bar...ed ogni tanto scappo anch'io su per il bosco ad ascoltare il vento tra le fronde...Ecco cosa intendo io per libertà: avere la gioia di condividere grandi, ma soprattutto piccoli e significativi momenti di vita con le persone care, che abbiamo scelto e che ci hanno scelto perché insieme stiamo bene e ci vogliamo bene...la soddisfazione di organizzare una camminata non solo per sé, ma soprattutto per qualcun altro...e di vederlo stanco ma felice al nostro ritorno insieme. Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato... :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Mau - 20/10/2011 11:02
Ognuno, giustamente, la vede a modo suo..per fortuna...altrimenti saremmo tutti uguali...degli automi. Per lavoro sono tutto il giorno a contatto con bambini e ragazzi supervivacissimi e straenergici di ogni età e nazionalità, ma per carattere non rifuggo per questo dalla compagnia appena terminato il lavoro...anzi, la vicinanza degli altri mi rincuora e mi mantiene viva. Ho anch'io però bisogno dei miei momenti di solitudine, dei miei spazi fisici e temporali in cui riflettere e meditare, ma la solitudine a lungo termine non fa proprio per me...sono fatta così, non posso farci nulla. Questo non vuol dire che vada continuamente in cerca e per forza di compagnia, di 40-50 persone...a volte bastano quattro chiacchiere ed un caffé con un amico al bar...ed ogni tanto scappo anch'io su per il bosco ad ascoltare il vento tra le fronde...Ecco cosa intendo io per libertà: avere la gioia di condividere grandi, ma soprattutto piccoli e significativi momenti di vita con le persone care, che abbiamo scelto e che ci hanno scelto perché insieme stiamo bene e ci vogliamo bene...la soddisfazione di organizzare una camminata non solo per sé, ma soprattutto per qualcun altro...e di vederlo stanco ma felice al nostro ritorno insieme. Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato... :D
Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato...
Condivido al 100%, sia nella vita quotidiana, che nell'andare in montagna :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: AGH - 20/10/2011 11:49
Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato...
Condivido al 100%, sia nella vita quotidiana, che nell'andare in montagna :D

sono d'accordo, ma sono due piani diversi. Perché bisogna per forza scegliere cosa è meglio, piuttosto che vivere entrambe le esperienze? 
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Guido - 20/10/2011 11:53
Ognuno, giustamente, la vede a modo suo..per fortuna...altrimenti saremmo tutti uguali...degli automi. Per lavoro sono tutto il giorno a contatto con bambini e ragazzi supervivacissimi e straenergici di ogni età e nazionalità, ma per carattere non rifuggo per questo dalla compagnia appena terminato il lavoro...anzi, la vicinanza degli altri mi rincuora e mi mantiene viva. Ho anch'io però bisogno dei miei momenti di solitudine, dei miei spazi fisici e temporali in cui riflettere e meditare, ma la solitudine a lungo termine non fa proprio per me...sono fatta così, non posso farci nulla. Questo non vuol dire che vada continuamente in cerca e per forza di compagnia, di 40-50 persone...a volte bastano quattro chiacchiere ed un caffé con un amico al bar...ed ogni tanto scappo anch'io su per il bosco ad ascoltare il vento tra le fronde...Ecco cosa intendo io per libertà: avere la gioia di condividere grandi, ma soprattutto piccoli e significativi momenti di vita con le persone care, che abbiamo scelto e che ci hanno scelto perché insieme stiamo bene e ci vogliamo bene...la soddisfazione di organizzare una camminata non solo per sé, ma soprattutto per qualcun altro...e di vederlo stanco ma felice al nostro ritorno insieme. Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato... :D

Gramdissima Franz!  :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 20/10/2011 11:59
Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato...
Condivido al 100%, sia nella vita quotidiana, che nell'andare in montagna :D

io condivido al 50%, cioè questa parte Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri
ma non questa se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato
Se faccio una salita/giro da solo che mi ha dato soddisfazione, mi rende anche felice.
Non ho sempre bisogno degli altri per essere felice
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 20/10/2011 12:08
io condivido al 50%, cioè questa parte Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri
ma non questa se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato
Se faccio una salita/giro da solo che mi ha dato soddisfazione, mi rende anche felice.
Non ho sempre bisogno degli altri per essere felice

Si concordo.
Anche perchè è bello sate insieme ma il senso di andare in montagna è l'andare in montagna.
Con o senza compagnia è solamente un contorno.
cioè sono due cose diverse. Proprio per questo uno non esclude l'altro.
Quoto in toto quanto scritto da kobang:
Citazione
Inserito da: kobang 
Le motivazioni dell'andare da solo vedo che sono tante:la necessità perchè mancando la compagnia uno non andrebbe mai,il modo più o meno selvatico di girare che ad altri può non piacere,il semplice gusto di essere soli con sè stessi e quindi liberi nello scegliere tempi,modi,condizioni e limite di rischio accettabile.Mi sembra anche che chi spesso và da solo non escluda le occasioni di gite in compagnia e le apprezzi,mentre chi ama andare in compagnia mostra più perplessità verso le solitarie.
Questa differenza credo sia propria del carattere di ciascuno e forse anche il derivato delle passate esperienze.
Personalmente cerco di essere pratico:l'obiettivo è andare,se c'è la compagnia adatta bene,altrimenti vado comunque da solo ed in genere con piena soddisfazione.In questi casi apprezzo quanto detto prima ossia la massima libertà d'azione e di scelta nonchè l'occasione della solitudine in quanto tale che apprezzo anche perchè [...].
condivido!
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 14:07
Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri...se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato...
Condivido al 100%, sia nella vita quotidiana, che nell'andare in montagna :D

 :-* :-* :-*
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 14:07
Gramdissima Franz!  :D

 :-* :-* :-*
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 14:15
Si concordo.
Anche perchè è bello sate insieme ma il senso di andare in montagna è l'andare in montagna.
Con o senza compagnia è solamente un contorno.
cioè sono due cose diverse. Proprio per questo uno non esclude l'altro.
Quoto in toto quanto scritto da kobang: condivido!

Ti prego di scusarmi se posso sembrare ancora una volta polemica, ma non è assolutamente mia intenzione esserlo...sarà tutta colpa della Luna e di Marte in Leone  ;D ...o di  Giove e Mercurio...e Venere in Toro  ;D. Amo confrontarmi con gli altri e scambiare opinioni...il confronto stimola, arricchisce, stuzzica il pensiero...ci spinge ad aprire gli occhi, allargare la mente...vedere il mondo e la vita sotto altri punti di vista  ;) ...mi ha però colpito una tua frase, e cioè: "Con o senza compagnia è solamente un contorno"...la compagnia non può essere un "controrno"...sono "compagni di cordata", persone con cui condividiamo la fatica e la gioia di salire una cima...e con i quali ricorderemo sempre con nostalgia e piacere le esperienze vissute insieme...
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 20/10/2011 14:30
Macchè polemica, piace anche a me il confronto... purtroppo però non sono così bravo con le parole.
Provo a spiegare meglio quelo che volevo dire, vediamo se riesco o se faccio più confusione...
Per me sono due cose proprio diverse andare in montagna da solo o con una compagnia (che secondo il mio modesto punto di vista per essere ideale dovrebbe essere composta di pochi, affiatati elementi).
Ritengo le due cose proprio due filosofie diverse. Come chi ama la carne e chi ama il pesce.

Ognuna ha quindi le proprie sfaccettature ed è naturale che ognuna delle due cose ci lascia emozioni diverse.
Il topic qui è "andare da soli si o no?" ...nel NO vi sono troppe variabili per poterle semplicisticamente valutare nel NON DA SOLI (forse è un po' contorto il discorso), quindi ritengo valga la pena soffermarsi maggiormente a valutare cosa significhi andare soli.
Tutto ciò che non vi è incluso, è escluso e senza valutarlo.
Io personalmente intendevo dire questo, che valutare cosa sia nel NO è troppo complesso ed articolato e soggettivo, molto più dell'andar da soli per cui rimane una circaostanza di difficile interpretazione univoca, differentemente dall'andar soli.

Intendevo più o meno questo. però ora rileggo cosa cavolo ho scritto  ::)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: danieled - 20/10/2011 14:31
Mi sa che ho fatto un bel popo' di casino...
EH la digestione!!!  ;D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 14:33
io condivido al 50%, cioè questa parte Io sono felice quando questa mia felicità viene trasmessa e condivisa con gli altri
ma non questa se rimane tutta e solo per me stessa non ha alcun significato
Se faccio una salita/giro da solo che mi ha dato soddisfazione, mi rende anche felice.
Non ho sempre bisogno degli altri per essere felice

sono d'accordo, ma sono due piani diversi. Perché bisogna per forza scegliere cosa è meglio, piuttosto che vivere entrambe le esperienze?  


Ci mancherebbe altro che non esistesse anche la soddisfazione personale...le conquiste e gli obiettivi guadagnati con le sole proprie forze, energie e volontà...è fondamentale voler bene ed essere felici con se stessi se si vuol esserlo anche con le altre persone...solo che dell'esperienza, della carica e della soddisfazione raggiunte da queste conquiste personali io amo far tesoro e bagaglio da condividere e da donare agli altri :D
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 14:36
Mi sa che ho fatto un bel popo' di casino...
EH la digestione!!!  ;D

 ;)  :D  :-*
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: xymox - 20/10/2011 14:42
Ci mancherebbe altro che non esistesse anche la soddisfazione personale...le conquiste e gli obiettivi guadagnati con le sole proprie forze, energie e volontà...è fondamentale voler bene ed essere felici se stessi se si vuol esserlo anche con le altre persone...solo che dell'esperienza, della carica e della soddisfazione raggiunte da queste conquiste personali io amo far tesoro e bagaglio da condividere e da donare agli altri :D

Abbiamo raggiunto il punto in cui le nostre idee convergono, condivido al 100% quello che ora hai scritto  ;)
Titolo: Re: Andare in giro da soli si o no?
Inserito da: Franz - 20/10/2011 22:14
Abbiamo raggiunto il punto in cui le nostre idee convergono, condivido al 100% quello che ora hai scritto  ;)

 ;)  :D  :-*

...e come dice Giorgio Gaber...libertà è partecipazione  :D