Grande Guerra sul Garda: spettacolare "Defensionsmauer" a picco sul lago

Autore Topic: Grande Guerra sul Garda: spettacolare "Defensionsmauer" a picco sul lago  (Letto 2195 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.911
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

L'incredibile posizione dell'avamposto Defensionsmuaer sotto Cima Capi: più a sinistra Cima Grotta, Cima Rocca e Cima Valdes

Sul costone di San Giovanni sopra le "zete" del Ponale, il Defensonsmauer (muro difensivo) era un ardito avamposto munito di mitragliatrici in caverna e postazioni per fucilerie a picco sul Lago di Garda. Lo sbarramento difensivo, con un sentiero munito di trincee e ricoveri in galleria, scendeva lungo il crinale roccioso dello Sperone fino alla strada del Ponale, dove era posto il forte terminale del muro di difesa. La linea si portava poi al complesso di opere militari denominate Forte Teodosio, costruito tra l’inizio del 1913 e il maggio 1914.




Il luogo sembra letteralmente irraggiungibile visto da lontano: invece un sentiero abbastanza facile che parte dall'uscita della galleria per la Val di Ledro (scendendo circa un 1 km per la Ponale fino al bivio), oppure direttamente da Biacesa con un traversone, si arrampica sul costone fino all'avamposto con spettacolari squarci paesaggistici sul Lago di Garda.


All'interno della galleria

Squarcio sul Garda

Il sentiero attraversa una bella boscaglia mediterranea, con qualche tratto esposto ma complessivamente facile, fino ad alcune trincee e quindi ai ricoveri in galleria. In un grande locale scavato nella roccia c'è ancora la cisterna d'acqua dell'epoca. Il sentiero 405 prosegue poi scendendo verso Riva, col quale si può ipotizzare un sentiero ad anello partendo da Riva.


Da una postazione del Defensionsmaur vista verso Brione e Stivo
 
« Ultima modifica: 28/02/2018 14:54 da AGH »