[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)

Autore Topic: [CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)  (Letto 2157 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Matteo Nicolin

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 282
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza

La vista dall'Aia di Slavazza: da sinistra, spiccano il Monte Fierollo (2141m), la Cima Quarazza (2530m) e la Cima di Buse Todesce (2413m).

Venerdì 2 Gennaio, spinto dalla lunga astinenza che come ben sapete mi affligge durante la maggior parte dell'anno, decido di avventurarmi verso il Rif. Brentari (2473m) per godere della vista da lassù con pochi fidati e celebrare così l'anno nuovo. I giovani virgulti che mi porto appresso hanno problemi con la levataccia, per cui lasciamo casa solo alle 4:50 di mattina (1 ora di ritardo circa rispetto ai miei piani) ed arriviamo Malga Sorgazza (1450m) alle 6 circa, partendo di lì a poco.

Le previsioni ed i post sul forum mi avevano convinto ad intraprendere una tale avventura rassicurato da questi ultimi sulla poca e trascurabile quantità di neve...

Si, si va tranquillamente con scarponi, sinceramente in quota pensavo di trovare qualcosina di più, ma va bene così, tutto il giro con le ciaspole non so se ce la facevamo!! ...

È ancora buio quando ci incamminiamo sul sentiero 327, che si insinua nel Bualon di Cima d'Asta, lasciando presto il tratturo boschivo e cominciando ad inerpicarsi per le rocce del versante ovest della valle, sotto l'Aia di Slavazza.


La valle tinteggiata dai colori dell'alba ormai inoltrata.

Il sentiero sale rapidamente, come però si alza il livello della neve. Con preoccupazione notiamo che su, verso il rifugio, è tutto bianco: la compagnia con cui sono non è certo una spedizione esperta, già comincio a contemplare l'evenienza del ripiego.

Saliamo tuttavia fino al Valon di Cima d'Asta (2000m) ed oltre. Tutto questo nel giro di oltre tre ore. La neve ha rallentato di molto la marcia, 2 dei 5 cominciano ad accusare problemi fisici.


Risalendo per l'Aia di Slavazza.

Al bivio per il 327b succede qualcosa di molto triste: i 2 scelgono di ritornare alla Sorgazza, mentre i 2 sani vogliono continuare. Io, da buon "capo spedizione", vorrei tornare tutti assieme, ma la determinazione della coppia mi convince a continuare in 3. Quanto male mi sono sentito a cedere a tali pressioni!


Il momento della rinuncia.

Siamo saliti ancora un po', ma la neve alta (in alcuni punti quasi 1 metro), il sole che scalda l'aria e aumenta il rischio valanghe (suoni d'acqua corrente ovunque) ed il mio umore durano un'altra oretta soltanto, per poi impormi di riafferrare le redini e riportare i due recalcitranti giovani al punto di partenza. Mai, MAI separarsi in montagna. Si parte e si torna assieme!


Vista sul Passetto (2589m)


Il Rif. Brentari (2473m), da dove lo vediamo al momento del ripiego, con le creste di Cima d'Asta che fanno timidamente capolino sulla sinistra.

Arriviamo alle 13 circa alla Malga, dove troviamo i due ad aspettarci con la pancia piena, alla faccia nostra (giustamente!!!).


Sulla via del ritorno, mi rendo conto di aver scelto bene a non continuare: i segni dello scioglimento sono ovunque.

Torniamo a casa in poco più di un'ora, dove mi lancio sul letto e cado tra le braccia di Morfeo, che mi restituiranno alla vita solo attorno alle 20:30.

Gita non totalmente riuscita ma altamente istruttiva.
Tra qualche giorno mi rifaccio in solitaria.

Lunghezza percorso: 10km
Dislivello: 1000m
Tempo impiegato: 6h30min



In allegato la traccia del percorso in formato kml.
« Ultima modifica: 04/01/2015 14:59 da Matteo Nicolin »
Matteo Nicolin

La realtà è il cinque per cento della vita. L'uomo deve sognare per salvarsi.

Walter Bonatti


http://doubtstep.com

Offline ghostrailer

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
  • Sesso: Maschio
  • Usque ad Finem
  • località di residenza: Mirano
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #1 il: 04/01/2015 15:24 »
...comunque complimenti per averci provato e bel giro...quelle zone le batto prevalentemente nel periodo estivo, anch'io sono del parare "si parte assieme e si torna assieme"...in montagna mai separarsi...e sempre in compagnia...

...secondo te per forcella magna, so che non è la stessa cosa che arrivare al Brentari,  la situazione neve comè?

Grazie per l'eventuale risposta

Offline Matteo Nicolin

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 282
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #2 il: 04/01/2015 15:32 »
...secondo te per forcella magna, so che non è la stessa cosa che arrivare al Brentari,  la situazione neve comè?
Grazie per l'eventuale risposta

Caro ghost, appunto non è la stessa cosa e la visibilità di quel versante è stata a noi preclusa durante tutto l'itinerario (camminavamo sul lato opposto). Tuttavia, considerate le temperature primaverili che stanno battendo anche quelle zone anche in questo momento, potrebbe essere fattibile. Non ho ben presente il prospetto termico, ma se continua così tempo 2 o 3 giorni e si può andare. Ora eviterei, il rischio di valanga in quei versanti ripidi dove ombra e sole si alternano con rapidità è molto, troppo alto.
Matteo Nicolin

La realtà è il cinque per cento della vita. L'uomo deve sognare per salvarsi.

Walter Bonatti


http://doubtstep.com

Offline ghostrailer

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
  • Sesso: Maschio
  • Usque ad Finem
  • località di residenza: Mirano
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #3 il: 04/01/2015 15:34 »
Grazie Matteo per la tua risposta...gentilissimo

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.041
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #4 il: 04/01/2015 17:08 »
Anzitutto bravi comunque per il tentativo, eravate arrivati veramente vicino al rifugio. Qualche considerazione sul resto, dove devo prendere le difese di Succi che hai citato :)
Quando lui ha affermato che si poteva andare con gli scarponi e senza ciaspe, bisogna considerare che si riferiva ovviamente al percorso da lui fatto, ovvero il Col della Palazzina che è alto solo 2114 metri: per di più è una cima isolata a spazzata dai venti, che si raggiunge per dorsali. Ben differente era la situazione della salita al rif. Brentari, in un vallone incassato tra le montagne e ad una quota media più alta. Il limite neve attualmente è attorno ai 1900 metri, ma dai 2200 in su il manto aumenta considerevolmente di spessore. Inoltre il vento ha creato grossi accumuli. Insomma a farla breve, quando si progetta un percorso bisogna valutare tutti i fattori: la quota, il limite neve, l'esposizione del versante, come hai ben imparato :)
Riguardo il lasciar tornare 2 della comitiva, non mi angustierei troppo: intanto erano due e non uno solo (questo sì da evitare), potevano tornare facilmente seguendo le tracce e avevano molte ore di luce per tornare senza patemi. Non credi? :)

Offline Matteo Nicolin

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 282
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #5 il: 04/01/2015 17:14 »
Concordo con tutto, AGH. :) Tuttavia il mio codice etico mi ha fatto penare molto nel lasciare i due derelitti al proprio destino. È una questione più di rispetto che di sicurezza. Ma certo, nulla di grave. È stata una bella lezione, tutto sommato.
Matteo Nicolin

La realtà è il cinque per cento della vita. L'uomo deve sognare per salvarsi.

Walter Bonatti


http://doubtstep.com

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.041
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #6 il: 04/01/2015 18:01 »
...secondo te per forcella magna, so che non è la stessa cosa che arrivare al Brentari,  la situazione neve comè?

premetto che non ci sono salito di recente, ma così a naso dovrebbe essere decisamente fattibile e più semplice che salire al rif. Brentari; oltretutto salendo a Forcella Magna da Sorgazza, il percorso è esposto a sud per la vecchia strada militare che sale gradualmente, con pendenze modeste. La quota massima è 2100 metri circa quindi non vedo particolari problemi

Offline ghostrailer

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
  • Sesso: Maschio
  • Usque ad Finem
  • località di residenza: Mirano
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #7 il: 05/01/2015 11:44 »
Grazie AGH per la tua risposta...da te c'è da imparare un sacco in fatto di montagna...chissà che prima o poi non ci si conosca

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.041
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #8 il: 05/01/2015 11:46 »
Grazie AGH per la tua risposta...da te c'è da imparare un sacco in fatto di montagna...

ora non esageriamo :) Ho un po' d'esperienza, ma c'è sempre da imparare anche dopo anni e anni che si va in montagna :)

Offline ghostrailer

  • Newbie
  • *
  • Post: 11
  • Sesso: Maschio
  • Usque ad Finem
  • località di residenza: Mirano
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #9 il: 05/01/2015 12:20 »
...per quello non si finisce mai d'imparare.. ;)

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.140
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #10 il: 06/01/2015 00:26 »
Guarda Matteo, hai visto un bell'ambiente innevato, hai fatto cinquecento e più metri sulla neve senza scarponi, hai fatto delle belle foto, puoi essere (e con te i tuoi amici) solo contento. Per quanto riguarda l'equipaggiamento, concordo con chi mi ha preceduto, le ciaspe è sempre meglio averle al seguito. Possono essere un peso inutile, ma possono garantirti la riuscita dell'escursione e tirarti d'impaccio se la neve è troppo fresca e affondi; si affonda anche con le ciaspe, ma se ne viene fuori molto meglio. Senza scomodare la tragica storia della spedizione in Antartide di Scott  ;) http://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Falcon_Scott#Il_tentativo_di_raggiungere_il_Polo_Sud l'equipaggiamento in inverno è ancora più importante che in estate.
Riprovate pure, avete ancora tanto tempo.....

Io mi sto togliendo le soddisfazioni a cinquant'anni suonati  :)
« Ultima modifica: 06/01/2015 00:29 da southernman »

Offline Matteo Nicolin

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 282
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #11 il: 07/01/2015 08:32 »
Per quanto riguarda l'equipaggiamento, concordo con chi mi ha preceduto, le ciaspe è sempre meglio averle al seguito.

D'accordissimo south, sciocco io a non considerare la possibilità d'incontrare così tanta neve. Mai più senza. :)
Matteo Nicolin

La realtà è il cinque per cento della vita. L'uomo deve sognare per salvarsi.

Walter Bonatti


http://doubtstep.com

Offline Normanno

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 346
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Campagna Lupia (VE)
Re:[CIMA D'ASTA] Tentativo al Rif. Brentari (2473m)
« Risposta #12 il: 07/01/2015 16:30 »
Bel tentativo comunque!! Bravi! Soprattutto nel capire quando è l'ora di rinunciare!