Autore Topic: [LAGORAI] Escursione seminotturna da Brusago a Steneghi  (Letto 342 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.372
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

Visione fatata di Regnana all'imbrunire

Bella escursione qua nel Pinetano partendo a piedi da casa. Le foto sono pessime e mi scuso, ma col cellulare di notte non sono riuscito a fare di più. Da Brusago ho preso la strada forestale per Tanèl e quindi con lungo traversone in salita sul fianco ovest del Rujoch mi sono congiunto con la forestale soprastante.


La bella forestale che taglia in basso il versante occidentale del Rujoch

Ancora un lungo traversone e poi, contrariamente a quanto segnato sulla carta, presso uno slargo e un capanno la strada svanisce... puff! Con le tenebre incombenti ho tentato di inoltrarmi nel bosco ripido pieno di schianti e perfino acquitrini, sperando di trovare una traccia che proseguisse ma niente.


Ultimi raggi di luce

Cala il buio e spunta la luna

Ho insistito a traversare ancora per circa 200 metri quasi alla cieca, fino ad incontrare dall'altra parte... un'altra forestale: sospiro di sollievo, ormai è buio, accendo la pila e via. Dopo qualche km arrivo nella bellissima e solitaria frazione di Steneghi. Mi pare un posto magnifico per viverci, la vista sul Pinetano e Bedollo è strepitosa, col Brenta che spicca all'orizzonte. Fantastica anche la vista sul paese di Regnana illuminato nella notte.


Vista su Bedollo

L'unica casa di Steneghi con segni vita: una luce alla finestra

Degli 8 abitanti di Steneghi non c'è traccia, solo una luce in una casa isolata in alto. Qui Vaia ha picchiato duro: i boschi circostanti sono uno sfacelo, in certe zone sono stati quasi rasi al suolo. Proseguo per la strada asfaltata scendendo fino a Martinèi (altro posto bellissimo), quindi taglio per sentiererello "Fernwanderweg" fino a un bellissimo maso isolato, poi con stradello infido perché ghiacciato scendo giù fino a Stramaiolo e a Centrale di Bedollo.


La frazione di Steneghi

La frazione di Martinei

Il maso isolato sotto Steneghi, a sx si distingue l'abitato di Piazze, a dx Bedollo

Ed eccomi a Centrale di Bedollo, dove prendo la ciclabile per tornare a casa

Di qui per la ciclabile sono tornato all'ovile senza problemi. Ho mappato meglio col GPS i sentieri nella zona e ora sono aggiornati su OpenStreetMap. Insomma un bel giro facile a bassa quota, a parte il breve tratto di congiunzione mancante con le forestali, in tutto circa 11 km con poco dislivello di circa 200 m.


Il percorso