[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158

Autore Topic: [LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158  (Letto 840 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.550
[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158
« il: 30/12/2017 10:09 »
Per la prima "vera" escursione scialpinistica della stagione scegliamo una meta sicura e collaudata. Siamo io, Kobang e Nicola, figlio di Charly.
Alla partenza dalla frazione Bosin (Ziano) il termometro segna -8 °C. Devo dire che il freddo ci ha accompagnato, con temperature probabilmente anche più basse, per tutta la salita.
Dalla strada che sale in val Sadole, chiusa e non battuta, deviamo verso una delle innumerevoli forestali che disegnano su questo boscoso versante della montagna un reticolo molto fitto.


La ripida mulattiera nel primo tratto di salita.


Seguendo sempre la traccia già battuta, superiamo due baiti. Sul tetto lo spessore della neve è già piuttosto consistente.


Aumenta sempre di più e così appare il baito di Bambesta.


L'ingresso nel bosco dopo la radura del baito di Bambesta


La temperatura cala in proporzione inversa. Fare foto a mani nude è un'azione coraggiosa.
Dopo tratti di sentiero nel bosco, di forestale e di mulattiere giungiamo alla deviazione che porta diritta al baito dei Slavazi e risaliamo il bosco rado. Qui lo spessore del manto nevoso è considerevole, sui 60 cm.



Al baito dei Slavazi


si susseguono arrivi dal basso e dall'alto.
Dopo una breve sosta, che il baito si merita in ogni stagione, proseguiamo, sempre nel bosco rado, penetrando nella glaciale valletta oltre la quale il pendio si impenna. Questo è l'unico punto dove bisogna fare attenzione.


Prima di affrontare i ripidi tornantini della traccia, appare il Castèl de le Aie. Il pensiero corre al nostro amico Ettore.


Arrivo alla croce del Becco.


In discesa abbiamo seguito più o meno le tracce di salita, non rifiutando qualche divagazione nella neve vergine del bosco.






Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.282
[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158
« Risposta #1 il: 30/12/2017 15:58 »
Abbiamo scelto questa meta anche perchè dovevamo incontrare Kelly e Paolo,cognati del caro Ettore che ci ha lasciato questa estate...
L'ambiente appagava lo sguardo e lo spirito,una gioia vedere tutto bianco,fondovalle compreso!
La neve sopra i 1500m aumenta di colpo come spessore,molto fredda e stranamente poco scorrevole in discesa,complici anche le modeste pendenze medie.
Siamo saliti in ben 3 ore,davvero troppe,per colpa mia:stavo piuttosto male e mi sono trascinato in vetta come un lumazzo che lascia la bava!
Freddo davvero intenso,sopratutto in alcune buse sempre in ombra,mentre il temuto vento ci ha risparmiati.
Aggiungo qualche foto,frettolosamente scattata con l'iphone.



















Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.822
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158
« Risposta #2 il: 30/12/2017 18:17 »
E' un percorso bellissimo, il bivacco meraviglioso (ci ho dormito questa estate). Certo la salita è tutta sul revers e quindi una bella ghiacciaia fin quasi in cima :)
« Ultima modifica: 30/12/2017 19:14 da AGH »

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.282
Re:[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158
« Risposta #3 il: 30/12/2017 20:56 »
Devo scusarmi:come mi ha fatto notare Pian,ho inserito la foto del baito delle Caserote invece di quella che allego qui.
Era rimasta nella cartella foto del telefonino e la ho aggiunta a quelle degli Slavazi.

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.822
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158
« Risposta #4 il: 31/12/2017 17:39 »
Devo scusarmi:come mi ha fatto notare Pian,ho inserito la foto del baito delle Caserote invece di quella che allego qui.

infatti mi chiedevo cosa c'entrasse :) Ha dormito qualcuno ai Slavaci?

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.550
Re:[LAGORAI] Becco dei Slavazi m 2158
« Risposta #5 il: 31/12/2017 18:36 »
Non siamo entrati nel baito.