Anello Valsorda - forcella Montalon - Valsorda con piccole varianti

Autore Topic: Anello Valsorda - forcella Montalon - Valsorda con piccole varianti  (Letto 596 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 290
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Ciao amici!
Ripropongo un giro visto e rivisto, effettuando qualche piccola variante ispirate dal post di Agh http://girovagandoinmontagna.com/gim/lagorai-cima-d'asta-rava/(lagorai)-traversata-cima-buse-m-2574-cima-montalon-m-2501/msg108949/#msg108949
naturalmente notevolmente ridimensionato e semplificato.
Partiamo da Ponte Conseria con direzione Malga Valsorda seconda. Siamo già stati due settimane fa e abbiamo già testato il sentiero che pure il sito della Sat dà ancora inagibile: in realtà è percorribile senza grossi problemi!
La giornata è frescolina e, anzi, man mano che passa il tempo, si alza un vento sempre più fastidioso e irruento, soprattutto nelle forcelle e in talune dorsali. Per farla breve, arrivo a indossare il piumino durante la pausa pranzo!
L’obiettivo è raggiungere la forcella Montalon restando alti sopra la malga, andando ad intercettare un esile sentiero che passa sotto cime delle Buse. Avevamo già tentato salendo sotto i roversi del Montalon e cima Buse, nella zona indicata nella Kompass come “Buse Alte”, ma le pietraie ci avevano fermati.
Questa volta risaliamo nel bosco a monte della malga sfruttando gli esili tracciati tra i rododendri, rinforzati anche dal passaggio del bestiame.
Arriviamo agilmente allo spartiacque tra la val Montalon e il versante di Valsorda da cui siamo saliti: siamo in località La Costa. Sotto di essa, dal lato di Cima Buse, si apre un catino verde di praterie alpine di incomparabile bellezza, sulla Kompass denominato “Fontane”. Perchè il Lagorai è grande e basta uscire appena dai sentieri per scoprire paesaggi inimmaginabili che lasciano a bocca aperta.
Girovaghiamo un po' su e giù per La Costa, poi cerchiamo di raggiungere il nostro obiettivo che sarebbe un sentierino ben visibile che da sotto cima delle Buse dovrebbe portarci sopra il lago Montalon, all'omonima forcella.
Risaliamo piano i pascoli sopra la diruta malga Costa e malga Montalon. Nel frattempo notiamo altri due escursionisti con un cane che stanno camminando in parallelo a noi, praticamente appena sotto le rocce di cima delle Buse. Avranno anch'essi preso ispirazione da questo forum?
Dobbiamo passare la solita distesa di pietre, ma, nonostante il passaggio sia laborioso, non risulta estremamente complicato e ciò grazie anche a qualche pietra che qualche anima pia ha messo dove serviva.
Perveniamo finalmente al sentierino meta della prima parte dell'escursione che poi, una volta raggiunto, si presenta ben affidabile.
Attraverso di esso raggiungiamo forcella Montalon, non prima di attraversare un'altra sassara dove peraltro il sentiero era decisamente ben marcato, grazie alle opere realizzate per la Prima Guerra Mondiale, accatastando pietre su pietre... che lavoro, poveri soldati!
Raggiunta la forcella, c'incamminiamo finalmente lungo un sentiero segnato e pranziamo su un dosso chiamato sulla carta Mugon che ci permette di dare uno sguardo sulla val delle Stue e verso il versante Fiemme, diciamo così, e restare sgomenti di fronte al disastro.
Da qui, il grosso dell'escursione è fatta: adesso non ci resta che seguire il sentiero SAT che ci porterà ai laghi delle Buse Basse e a Valsorda...
Detto così è niente, in realtà si tratta, a mio parere, di uno dei luoghi più belli del Lagorai, o almeno di quel poco che conosco io!
Sempre grazie a questo forum per gli spunti e suggerimenti che mi hanno permesso di conoscere zone magnifiche.


sui pascoli di Valsorda



località Fontane





verso l'Altopiano dei Sette Comuni


verso la Val Montalon




la sassara attraversata


il lago di Montalon


altra pietraia con sentierino


Pala del Becco



verso Val delle Stue, il disastro




lago delle Stellune


verso forcella Valsorda


da forcella Valsorda, Cima d' Asta...

e Stellune


lago delle Buse Basse superiore


e lago inferiore


scendendo a Valsorda




gregge a Valsorda



Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.150
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Che bel giro! Noi siamo solo saliti e scesi fino a Forcella Valsorda. I laghi delle Buse Basse, un angolo splendido con la vista su Cima d'Asta. E mi pare che ci sia anche acqua

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.233
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Che posti meravigliosi vero? Concordo anche io che siano tra le zone più belle del Lagorai... Oltretutto si possono fare parecchi giri gironzolando su creste e dorsali anche fuori dai sentieri

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk


Offline edel

  • vif
  • *****
  • Post: 2.008
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Detto così è niente, in realtà si tratta, a mio parere, di uno dei luoghi più belli del Lagorai, o almeno di quel poco che conosco io!
Sempre grazie a questo forum per gli spunti e suggerimenti che mi hanno permesso di conoscere zone magnifiche.

Ciao Danj!  Un gran bel giro in luoghi che anch'io amo molto e ai quali ormai sono affezionata, anche per la presenza di numerosi specchi d'acqua. Paesaggi stupendi, le tue foto lo dimostrano, che meraviglia la fioritura di genziane!   Dopo la tempesta dello scorso autunno purtroppo non siamo più ritornati in queste zone pertanto ti ringrazio delle preziose informazioni sullo stato dei sentieri.
Se ho iniziato a frequentare assiduamente il Lagorai è stato anche per me grazie a questo forum, e continua ad essere uno dei pochi luoghi dove mi sento ancora nella montagna autentica.  Incrociamo le dita, con i tempi che corrono  ::) ...  deve rimanere sempre così  :)