"In lungo, in largo. Due traversate del Trentino. A piedi" di Gigi Zoppello

Autore Topic: "In lungo, in largo. Due traversate del Trentino. A piedi" di Gigi Zoppello  (Letto 624 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.663
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Segnalo il libro del giornalista trentino Gigi Zoppello
In lungo, in largo. Due traversate del Trentino. A piedi

Un assaggio...
------------------
Camminare a lungo vi renderà felici. E senza pagare niente
 
Ci sono dei giorni in cui mi sveglio presto, all'alba, e sento che il mio corpo si è destato per dirmi che ha urgenza di uscire all'aria aperta e camminare. Un uomo che non cammina, mi ha detto una volta un medico, è un corpo che alimenta la sua necrosi: i tessuti muoiono, vasti strati di cellule non vengono alimentati, l'organismo intero deperisce come un albero senza linfa. In quei giorni indosso abiti comodi, scarponi dalla suola grossa, butto in uno zaino una borraccia e una piccola scorta di cibo e sono pronto. Il resto viene da solo: l'aria che ti circonda interamente, il vento che accarezza la tua testa, il tuo respiro che in breve temo osi adegua ad un ritmo dei passi che è la cosa più naturale che tu possa fare. Gli scienziati spiegano tutto con relazioni neuronali, reazioni chimiche, endocrine e sinapsi. La verità è che camminando si appartiene alla storia dell'umanità, si è interamente immersi nel flusso della storia più profonda, si ritorna alle radici del nostro distaccarci dall'animale per diventare civili. Vi siete mai chiesti quanto a lungo siete in grado di camminare? Ne ero curioso, e spesso mi sono messo alla prova partendo semplicemente da casa mia per percorrere distanze che non avrei mai creduto di essere in grado di superare. Ma soprattuto ho scoperto una cosa molto semplice: più cammino, più penso. E la qualità di questo pensiero è infinitamente migliore di ogni altro pensiero mi venga seduto alla scrivanie. Camminare ha a che fare con il ritmo, il ritmo con la natura, la natura con la poesia, la poesia con l'amore, l'amore con la felicità. E dunque lasciatemi svelare il primo segreto: camminare a lungo vi renderà felici. Stupendamente, completamente felici. E gratis.

http://gigizoppello.wix.com/inlungoinlargo

« Ultima modifica: 27/05/2014 23:27 da AGH »