[ALPI RETICHE] Valmalenco - rif. Carate e Bocchetta delle Forbici

Autore Topic: [ALPI RETICHE] Valmalenco - rif. Carate e Bocchetta delle Forbici  (Letto 237 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline edel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.891
  • Sesso: Femmina
Anche quest'anno non è mancato qualche giorno in vacanza in  Alta Valmalenco, a Chiareggio, un paesino a 1600 mt. a cui ormai siamo affezionati.
Ecco qua uno dei giretti che ancora non avevamo fatto negli anni passati.

da Campo Moro al  rif. Carate e Bocchetta delle Forbici a mt. 2660

Martedì 25 luglio scendiamo in auto fino a Chiesa Valmalenco, e prendiamo la strada che sale in direzione Lanzada - Campo Moro.
Sono circa 30 km ma gli ultimi 7 sono su strada stretta, molto tortuosa e con numerose gallerie buie dove prestare attenzione. All'interno di una di queste ci siamo accorti all'ultimo momento della presenza di parecchie capre sdraiate ( suppongo al fresco! ) da entrambi i lati.
Parcheggiamo in prossimità della 1° diga del bacino di Campo Moro a quasi a 2000 mt. di altitudine.
Dovremmo ora salire sulla diga ed attraversare tutto il muraglione verso sinistra,  ma alcune tabelle ci segnalano che a causa di lavori in corso non si può proseguire da lì.
Dobbiamo pertanto prendere una stradina (come da segnaletica) che scende e perdiamo un pò di quota, 120-130 mt non di più. Ci rompe un pò perchè al ritorno e più stanchi dovremo poi farla in salita, ma pazienza.   Incrociamo più avanti il sentierino che scende ripido dalla diga e che avremmo dovuto fare,  più avanti troviamo la deviazione sulla destra per l'Alpe Musella.
Il sentiero all'inizio costeggia il versante  meridionale del Sasso Moro, poi sale in modo graduale nel bosco, la vegetazione via via si dirada e dopo un'oretta eccoci già nella bella piana dell'Alpe Musella a mt. 2020.


la parete del Sasso Moro

 


   


   


Un copioso ruscello attraversa il pianoro, c'è un ponticello, tante baitine in pietra e due rifugi,  il Rif. Mitta e il Musella.  E' decisamente un luogo rilassante, non c'è nessuno in giro fatta eccezione delle mucche e l'unico rumore è quello dei loro campanacci e dell'acqua che scorre.












Ora si inizia a salire più ripidamente tra qualche rado larice e poi si esce allo scoperto. Si incrocia il sentiero della V tappa dell'Alta Via della Valmalenco e proseguiamo su quello.
Il percorso che porta al rifugio Carate è chiamato anche "dei Sette Sospiri". Non avendo più tanta resistenza fisica ( eh...gli anni passano...) questo termine ci aveva un pò preoccupato. In effetti ci sono sette dossi morenici da superare tra pietraie e tornanti e il rifugio posto a 2636 mt. continuerà ad apparire e poi scomparire, ma ogni volta lo vedremo sempre più vicino. Veniamo raggiunti da una coppia molto più giovane di noi, scambiamo due parole, ci fanno anche i complimenti che ci fanno piacere, ma che ci ricordano anche di essere dei “diversamente giovani!”!  :D  Loro camminano veloci e scompaiono presto dalla nostra vista... 








Si sale adagio ma la temperatura è ideale, molto piacevole, e la fatica si sente meno. Ovviamente le mie soste sono molto frequenti perchè devo fotografare i tanti fiori e possibilmente anche qualche marmottona delle tante che corrono tra le pietre e lanciano fischi d'allerta.

collage di fiori (orchidea, astro montano, campanula)



epilobium fleischeri





















ecco la nostra mèta ormai vicina, la Bocchetta delle Forbici




Ultimi tornantini ripidi e arriviamo al rifugio Carate a mt. 2636,  al sole si sta ancora benissimo!









il rifugio e dietro il Sasso Moro




Ancora in t-shirt saliamo subito verso la Bocchetta delle Forbici che si trova solamente una trentina di metri più in alto,  ma arrivati in prossimità della forcella, e prima ancora di vedere oltre, tutto cambia. Un forte vento gelido ci investe e con fatica indossiamo in fretta e furia pile e giacca col cappuccio ben stretto  :o
Lo scenario che ci troviamo davanti cambia drasticamente rispetto a prima ed è spettacolare, paesaggio tipico di alta montagna, si apre una splendida vista sul Gruppo del Bernina con le sue cime dai 3500 agli oltre 4000 mt. (Piz Roseg, Piz Scersen, Cresta Guzza...)  sotto di noi il vallone dello Scersen e i laghetti delle Forbici.   
Purtroppo la visione è offuscata dalle raffiche di vento e nevischio ed è difficile anche scattare foto con le mani gelate e l'obiettivo che si bagna! 






A malincuore siamo costretti a scendere veloci  e a ripararci al rifugio  ::).   E noi che avevamo programmato di mangiare all'aperto in terrazza!  ;D




La stufa è accesa e il cordiale e simpatico gestore ci annuncia che ci sono le tagliatelle fatte in casa al sugo di erbette. Oltre a noi ci sono altre 3 persone ma del luogo. 
Si chiacchiera un po'  insieme, mentre dalla finestra osserviamo attoniti la tormenta di vento e neve che continua per   15/20 minuti.  Il gestore ci spiega che è neve portata dal vento  proveniente dal Pizzo del Bernina, che sicuramente cesserà presto. Lo speriamo!




 

Dopo un'oretta e mezza, ben rifocillati, usciamo. Il vento è quasi cessato e il cielo presenta di nuovo sprazzi azzurri. Il termometro sotto la pensilina segna ora 5°.   Si risale  sulla Bocchetta,  per ammirare il panorama e fare qualche altra foto.   Le nuvole un po' alla volta si allontanano e il panorama diventa sempre più grandioso  :)


Piccola cappellina salendo alla Bocchetta,  a sx il Sasso Moro e al centro, in lontananza,  il Pizzo Scalino












Ancora qualche fiore tra le pietre



 
dovrebbe essere doronico dei ghiacciai








Inutile aggiungere che non mi smuoverei più da qui.  Il marito si rilassa su di una grande pietra al sole mentre io proseguo ancora un po' per il sentiero che in un'oretta e dieci conduce al rif. Marinelli ma... ci sarebbero poi altri 200 mt di salita...meglio lasciar perdere, per oggi basta così.


Laghetti delle Forbici













Per tanti escursionisti/alpinisti questo è  un punto di partenza per varie ascensioni verso le vette del Bernina, per noi va bene come punto di arrivo, è già un bell'itinerario!  :D
Si scende con calma e si ritorna al parcheggio.





l'Alpe Musella dall'alto e il Monte Motta con gli impianti sciistici

           




Questa la traccia. I km percorsi sono circa una quindicina e il dislivello poco sopra gli  800 mt.


Offline Alex Bear

  • vif
  • *****
  • Post: 706
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Decisamente dei luoghi belli e mi sembra di intuire anche poco frequentati, il che non guasta mai, almeno secondo me. Splendidi i fiori fotografati e chissà che buone quelle tagliatelle fatte in casa.  :)
Vado in montagna più per la paura di non vivere che per quella di morire.

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.829
  • Sesso: Maschio
Bella Edel, mi spiace essermela persa ma proprio non ce la facevo quella settimana, purtroppo !
Il Bernina non è montagna con cui scherzare e la tempesta di vento e neve in quella zona, peraltro piuttosto fredda, non credo sia rara anche in piena estate.
Con la fame di fresco che ho me la sarei presa molto volentieri, magari pranzando anche fuori !  ;D
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.053
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Belle zone, totalmente ignote e abbastanza fattibili per noi. Mi piacerebbe passarci qualche giorno

Online danj

  • Full Member
  • ***
  • Post: 213
  • Sesso: Femmina
Complimenti, Edel (... ma non era Edelweiss?), per tutto: le belle foto, la prosa delicata e le descrizioni esaurienti. Anche per me sono luoghi inesplorati, ma un giorno... non si sa mai!

Offline edel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.891
  • Sesso: Femmina
Decisamente dei luoghi belli e mi sembra di intuire anche poco frequentati, il che non guasta mai, almeno secondo me. Splendidi i fiori fotografati e chissà che buone quelle tagliatelle fatte in casa.  :)
Quando andiamo noi a luglio o a fine settembre/primi ottobre c'è sempre molta tranquillità, agosto lo evito. Buonissime le tagliatelle ma in montagna è sempre tutto buono!!
Grazie Alex ciao  :) 

Offline edel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.891
  • Sesso: Femmina
Bella Edel, mi spiace essermela persa ma proprio non ce la facevo quella settimana, purtroppo !
Tu sai quanto ci avrebbe fatto piacere, ma ci saranno altre occasioni  :)

Con la fame di fresco che ho me la sarei presa molto volentieri, magari pranzando anche fuori !  ;D
Beh... in questi giorni di fuoco ho rimpianto quel freddo!  ::)

Offline edel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.891
  • Sesso: Femmina
Belle zone, totalmente ignote e abbastanza fattibili per noi. Mi piacerebbe passarci qualche giorno
Ciao South, sono certa che piacerebbe anche a voi!  :)

Offline edel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.891
  • Sesso: Femmina
Complimenti, Edel (... ma non era Edelweiss?), per tutto: le belle foto, la prosa delicata e le descrizioni esaurienti. Anche per me sono luoghi inesplorati, ma un giorno... non si sa mai!

Ciao danj, e grazie!  Da anni ero chiamata Edel da tutti!... mi piace anche di più  ;)  Eh...voi vi fareste delle gran scarpinate in questi posti! 

Offline Oma

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.416
  • Sesso: Femmina
Che bei posti Edel  :) e molto belle anche le foto!  :D Noi avevamo solo "assaggiato" alcuni anni fa la Valmalenco e ci era piaciuta molto... spero tanto di tornarci in futuro per qualche giorno di vacanza.  ;) Ciaoo!

Offline edel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.891
  • Sesso: Femmina
Che bei posti Edel  :) e molto belle anche le foto!  :D Noi avevamo solo "assaggiato" alcuni anni fa la Valmalenco e ci era piaciuta molto... spero tanto di tornarci in futuro per qualche giorno di vacanza.  ;) Ciaoo!

Ti ringrazio Oma! :)  Sicuramente è una bella zona anche questa, peccato sia un po' lontana per noi... metti in nota! :D    Ciaoo!