[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino

Autore Topic: [PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino  (Letto 622 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
La Val Cavrara è una valle tributaria della Val Posina, sul versante nord del Pasubio. Non è una valle propriamente angusta, ma comunque aspra e, in questa stagione, ombrosa. A differenza di molte zone limitrofe non fu usata come accesso al Pasubio durante la Prima Guerra Mondiale, non si seguono tracce militari e nella parte medio-bassa non si segue nemmeno un sentiero ma si percorre il greto malagevole della valle.
L’avvio nella parte bassa della valle avviene attualmente attraverso una vecchia carrareccia che conduceva una cava di marmo dimessa da decenni.
Certamente questo accesso fu usato dai pastori di ovini che portavano le greggi nei pascoli alti, ma di ciò rimane solo un fantasma di un campigolo selvatico intasato di erbe nitrofile.
Nella parte alta, invece, si ritrova un nitido sentiero che porta all’acrocoro sommitale del Pasubio.
Partiamo da Griso, sulla strada che da Posina porta a Passo della Borcola. Grazie al passaggio all'ora solare riusciamo a incamminarci di buon'ora in una radiosa mattinata di novembre. Percorriamo per poche centinaio di metri l'asfalto fino a raggiungere il 5^ tornante dove inizia la carrareccia che si addentra nella parte iniziale della valle.
L'inizio è un po' monotono ma concede di riscaldare i muscoli prima di affrontare le vere salite... non che ce ne sia molto bisogno: anche oggi la temperatura è decisamente alta per la stagione!
Comunque, la eventuale monotonia viene scacciata dai caldi colori autunnali che ancora resistono nella bella faggeta!
La carrareccia termina nei pressi di una paretina rocciosa dove di solito precipitava un'allegra cascatina... oggi rimangono solo poche gocce che colano malinconiche dal muschio.
Si affrontano pochi metri di un macereto di frana e un paio di metri di roccia comunque poco erta e si entra nella parte più selvaggia della valle. Dopo un breve tratto intagliato nella montagna, si cammina nel greto e, a dispetto delle alte temperature,  i massi sono coperti di un sottile velo di brina: qui probabilmente il sole arriva per pochissimo tempo.  Occorre fare un po' di attenzione a dove si mettono i piedi per non rischiare di scivolare.
Incontriamo nuove recenti frane che scendono dai valloni laterali ingombri di frane: il paesaggio è severo, maestoso e quasi intimorisce, ma nel contempo mi sento rassicurata che tale bellezza continui a esistere e che io ne possa godere! Soprattutto il silenzio mi ripaga della fatica, ma in fondo non è fatica, è un benefico massaggio dell'anima.
Si lascia il fondo della valle a quota 1400 m. circa per risalire sulla sinistra orografica un sentiero che s'inoltra in un bel bosco di faggio dove s'incontra quello che era il piccolo pascolo di malga Cavrara ma ormai non se ne vedono più nemmeno i ruderi del basamento.
Siamo in località Boschetti da dove il sentiero s'inerpica con tratti assai erti verso la parta alta della valle, il panorama si fa più aperto e arioso: a nord, oltre il ventaglio di ghiaioni e crinalini erbosi, si stagliano il Corno del Pasubio e il Nido d' Aquila, a sud la piana dell'Altopiano dei Sette Comuni e innanzi ad esso il crinale della Corona di San Marco, dal Monte Majo alla Borcola.
Un ultimo tratto di ripido sentiero tra mughi e roccia ci conduce finalmente all'acrocoro del Pasubio.
Tralasciamo l'idea di fare tutto il giro che ci eravamo proposti, ossia girovagare fino alle sette Croci e rientrare per la Val Sorapache: le ore di luce ancora a nostra disposizione non ce lo permettono e non abbiamo pila con noi.
Decidiamo quindi di portarci verso i Sogli Bianchi al di sopra del sentierino che collega località Sorgente con Malga Costa, variante del sentiero 147 purtroppo non più segnalata nelle mappe del Cai.
Qui su,invece, sono presenti, eccome, le vestigia della Prima Guerra! Ovunque si susseguono resti di trincee, postazioni, baraccamenti... Era prima linea austriaca questa zona, dal Dente Austriaco fino a Malga Costa e i Sogli Bianchi. Dopo il panino, seguiamo la trincea che ci porta sopra uno sperone di roccia a picco sulla valle. Qui essa ha termine e ci regala la scoperta di una iscrizione austriaca decisamente ben celata!
Qualche foto al panorama e dopo un piccolo giro sui dolci cocuzzoli circostanti e aver fatto progetti sui giri esplorativi da compiere in estate, c'incamminiamo verso il ritorno. Nel bosco, in discesa, sprofondiamo nelle foglie fino al ginocchio. Probabilmente la bassa valle non ha mai visto il sole o ne ha beneficiato ben poco: i massi sono ancora bagnati e in alcune zone resiste la brina.
Con comodo arriviamo all'auto dopo aver compiuto poco meno di 1300 m. di dislivello. I chilometri percorsi non li ho calcolati, non avendo registrato la traccia: tante volte, ma mai troppe, ho risalito questa valle e non corro certo il rischio di perdermi.
In Pasubio ci sono stata tantissime volte ma sempre trovo angoli nuovi da scoprire!
Alcune foto...

luci alla partenza


i Sogli Bianchi e le ombre dei picchi sul lato opposto della valle


attraversando il macerato di frana


l'ombrosa valle e, dietro, la cresta dal Majio alla Borcola


ventaglio di canaloni franosi


compaiono le creste sommitali del Pasubio, da dx il Corno del Pasubio, il Nido d'Aquila e la cresta del monte Pruche


i Denti Austriaco e Italiano e cima Palon


sui cocuzzoli dove corre la trincea austriaca


panorama verso nord dove si stendono i pascoli di malga Costa


Carè Alto


Cima d'Asta


Pale di San Martino


Portule


Lagorai


dorato crinale verso la val Terragnolo


l'iscrizione ben nascosta


i Sogli Bianchi


si scende nell'ombrosa valle


nel mare di foglie







Offline edel

  • vif
  • *****
  • Post: 1.959
  • Sesso: Femmina
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #1 il: 07/11/2017 09:18 »
In Pasubio ci sono stata tantissime volte ma sempre trovo angoli nuovi da scoprire!

Ecco... leggendo la tua precisa e piacevole relazione mi chiedevo appunto se nel Pasubio possa esserci qualche angolo che voi dovete ancora scoprire :). Credo che pochi conoscano questo Gruppo bene come voi, sempre alla ricerca di percorsi selvaggi e spesso faticosi, poco frequentati o per nulla, e che proprio per questo hanno un fascino  particolare. 
Molto interessante questo itinerario e belle anche tutte le vostre foto, complimenti!!   La Val Cavrara purtroppo mi è del tutto sconosciuta. Ciao danj !  :D

Offline fililu

  • Full Member
  • ***
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Besenello
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #2 il: 07/11/2017 09:27 »
Complimenti, bel giro in luoghi sconosciuti. Bellissime foto e complimenti per la descrizione, veramente piacevole nella lettura.
Il Pasubio e´ sempre bellissimo anche in tutte queste vallette sconosciute.

Offline pianmasan

  • Global Moderator
  • *****
  • Post: 2.443
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #3 il: 07/11/2017 13:22 »
Molto interessante, sono luoghi affascinanti che non conosco, a parte le 52 gallerie. Sono passato il 1 novembre in macchina dal passo della Borcola in direzione Posina e ho dato un'occhiata verso il Pasubio. Ormai quest'anno è un po' tardi ma per il futuro è un "bersaglio" che ho nel mirino.
Ho seguito l'itinerario sulla mappa e mi è sorto un dubbio quando dici "a nord, oltre il ventaglio di ghiaioni e crinalini erbosi, si stagliano il Corno del Pasubio e il Nido d' Aquila...". Guardando la cartina per me sarebbe... sud.
« Ultima modifica: 07/11/2017 20:57 da pianmasan »

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #4 il: 07/11/2017 16:32 »
Ecco... leggendo la tua precisa e piacevole relazione mi chiedevo appunto se nel Pasubio possa esserci qualche angolo che voi dovete ancora scoprire :). Credo che pochi conoscano questo Gruppo bene come voi, sempre alla ricerca di percorsi selvaggi e spesso faticosi, poco frequentati o per nulla, e che proprio per questo hanno un fascino  particolare. 
Molto interessante questo itinerario e belle anche tutte le vostre foto, complimenti!!   La Val Cavrara purtroppo mi è del tutto sconosciuta. Ciao danj !  :D
Siiii, Edel ce ne sono luoghi nel Pasubio che non abbiamo ancora toccato, soprattutto nella parte dove si accede dalla Vallarsa... ma ci rifaremo!
Come giustamente dici, sono sentieri selvaggi e poco frequentati, ma non proprio abbandonati. In questa occasione abbiamo incontrato sullo stesso sentiero un'altra coppia... ma, a dire il vero, mi fa anche piacere vedere che altri apprezzano questo genere di montagna e spero che siano ugualmente rispettosi! Comunque, poi, sulle sommità del Pasubio, compagnia poi se ne trova sempre! Ciao Edel!
P. S. Come vedi i tuoi sono stati aiuti preziosi e andati a buon fine!

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #5 il: 07/11/2017 16:37 »
Complimenti, bel giro in luoghi sconosciuti. Bellissime foto e complimenti per la descrizione, veramente piacevole nella lettura.
Il Pasubio e´ sempre bellissimo anche in tutte queste vallette sconosciute.
Grazie Fililu!
Sono felice che le foto rendano un po' l'atmosfera dei luoghi, anche se ovviamente per me che conosco "personalmente" queste lande, l'immagine non rende l'emozione che suscitano in me.
Un tempo scrivevo una breve relazione per me stessa per ogni giro che facevo. Adesso ho un po' perso questa abitudine... ma ogni tanto ci riprovo!
Ciao!

Offline trabuccone

  • vif
  • *****
  • Post: 1.346
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Verona
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #6 il: 07/11/2017 16:54 »
Complimenti Danj!  :) Ti stai dando da fare eh? Brava!!!
per sempre oppressi da desiderio e ambizione c'e' una fame non ancora soddisfatta,
i nostri occhi stanchi ancora vagano all'orizzonte sebbene abbiamo percorso questa strada così tante volte

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #7 il: 07/11/2017 16:58 »
Molto interessante, sono luoghi affascinanti che non conosco, a parte le 52 gallerie. Sono passato il 1 novembre in macchina dal passo della Borcola in direzione Posina e ho dato un'occhiata verso il Pasubio. Ormai quest'anno è un po' tardi ma per il futuro è un "bersaglio" che ho nel mirino.
Ho seguito l'itinerario sulla mappa e mi è sorto un dubbio quando dici "a nord, oltre il ventaglio di ghiaioni e crinalini erbosi, si stagliano il Corno del Pasubio e il Nido d' Aquila...[/i]". Guardando la cartina per me sarebbe... sud.
Ciao Pian!
Accidenti che errore madornale!!!! Hai ragione, il Pasubio sta a sud della val Posina Ma, cosa vuoi, è un po' la mia forma mentis "cittadina": penso sempre che le vette siano a nord!!!! Grazie per la correzione e l'attenzione con cui hai letto il mio scritto!
Se hai il Pasubio nel mirino, tutti e tre i sentieri che salgono dalla val Posina (rispettivamente per la val Sorapache, la val del Pruche e la val Caprara) sono solitari e suggestivi. Anche la Val Gulva (da passo della Borcola) pur non avendo un sentiero segnato è un accesso insolito e decisamente lontano dalla calca della strada delle Gallerie. Se non lo conosci, a disposizione per indicazioni!!!
Ciao!!!
 

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #8 il: 07/11/2017 17:39 »
Complimenti Danj!  :) Ti stai dando da fare eh? Brava!!!

Grazie Trab!!! Noi vecchiette dobbiamo sempre tenerci in movimento altrimenti è la fine!!! Ciao!!!!

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.853
  • Sesso: Maschio
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #9 il: 07/11/2017 18:40 »
Bella relazione Danj ed escursione selvaggia di gran soddisfazione credo !  :D
Se hai piacere, ricordati di segnalare l'iscrizione (possibilmente con le coordinate) a info@graffitidiguerra.it   opppure marco_pascoli@alice.it
 
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.097
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #10 il: 07/11/2017 20:41 »
Bella escursione, poi hai scritto benissimo, e le immagini fanno da giusta cornice. Peccato per me fuori portata, anche se la mia recente compagna di escursioni non avrebbe nessuna difficoltà.

PS vecchiette dove?  ;D

Offline dizzy

  • Full Member
  • ***
  • Post: 231
  • Sesso: Maschio
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #11 il: 07/11/2017 21:05 »
In inverno è ancora più selvaggia e spettacolare, però da fare con neve assolutamente sicura perché quando nevica scendono delle grosse valanghe. Negli anni in cui nevicava...





Offline Oma

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.448
  • Sesso: Femmina
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #12 il: 07/11/2017 21:34 »
Bellissime foto e relazione Danj!! :D ... vecchietta tu?!?  :o Ciao e complimenti per le tue belle scarpinate!

Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #13 il: 07/11/2017 21:50 »
Bella relazione Danj ed escursione selvaggia di gran soddisfazione credo !  :D
Se hai piacere, ricordati di segnalare l'iscrizione (possibilmente con le coordinate) a info@graffitidiguerra.it   opppure marco_pascoli@alice.it

Grazie Rad!
La val Caprara è ancora abbastanza solitaria e anche selvaggia ma ormai l'ho percorsa talmente tante volte che ho un po' di confidenza, anche se un certo stupore me lo regala sempre! :)
Non ho registrato le coordinate dell'iscrizione, ma proverò a segnalare la targa che peraltro è ben nascosta!
Ciao Rad!


Offline danj

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 253
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:[PASUBIO] Val Cavrara - Il Pasubio tra Veneto e Trentino
« Risposta #14 il: 07/11/2017 21:58 »
Bella escursione, poi hai scritto benissimo, e le immagini fanno da giusta cornice. Peccato per me fuori portata, anche se la mia recente compagna di escursioni non avrebbe nessuna difficoltà.

PS vecchiette dove?  ;D
Grazie South!
Ogni tanto ritrovo l'ispirazione per scrivere, la val Caprara è uno dei luoghi che risvegliano particolarmente la mia vena letteraria... mi ricordo che la prima volta che la percorsi scese una nebbia pazzesca appena giunti alla parte sommitale e ci fermammo. Le nebbie del Pasubio hanno pochi confronti!
Meno male che hai sottolineato... recente compagna di escursioni!!!  ;D ;D ;D
Ciao e alla prossima!!!

P. S. La carta d'identità non lascia dubbi, ma sto meglio adesso che 20 anni fa!!