Autore Topic: [TV] Il Sergente  (Letto 8489 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

passopasso

  • Visitatore
Re: Il Sergente
« Risposta #15 il: 31/10/2007 17:28 »
se è quello sulla 1ww con le 2 pattuglie che festeggiano insieme il Natale,conosco l'episodio... :)

Sul fatto della colpevolezza sono d'accordo, ma solo se hanno commesso crimini o sono stati complici di crimini, indipendente è l'ideologia. Ovvio che se mi parli delle SS o della polizia segreta sovietica è insito nella natura di questi corpi l'ideologia criminale.

Il discorso ci porta al largo, credo sia meglio fermarsi.
Ti propongo, data anche la vicinanza, di andare una volta assieme sul Pasubio, dove potremo onorare con un adeguato raccoglimento tutte le vittime incolpevoli della nostra follia.

P.S. Ci andiamo a piedi, of course.  ;)

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Re: Il Sergente
« Risposta #16 il: 31/10/2007 17:38 »
se è quello sulla 1ww con le 2 pattuglie che festeggiano insieme il Natale,conosco l'episodio... :)


Il discorso ci porta al largo, credo sia meglio fermarsi.
Ti propongo, data anche la vicinanza, di andare una volta assieme sul Pasubio, dove potremo onorare con un adeguato raccoglimento tutte le vittime incolpevoli della nostra follia.

P.S. Ci andiamo a piedi, of course.  ;)

E anche a tutte le vittime dimenticate e consapevoli di essersi sacrificate per adempiere al proprio dovere e a quelle che hanno combattuto e sono morte per una giusta causa o nella speranza di un mondo migliore.

Mi sa che ci toccherà andare anche in Normandia...
a piedi, of course ;)
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re: Il Sergente
« Risposta #17 il: 31/10/2007 19:33 »
Ciò che dalle mie (poche) letture mi sembra trasparire è dunque l'inversione delle motivazioni dei combattenti italiani nelle due guerre: se durante la IIWW gli italiani furono consapevoli di essere parte di una dissennata avventura imperialistica, nella IWW essi combatterono per difendere le loro case dall'invasore austriaco....
Però ne so poco, mi piacerebbe che qualcuno dicesse la sua.

All'apparenza.
In effetti anche nella IWW il clima, in Italia, era già abbondantemente intriso di quell'imperialismo latente che esplose negli anni venti: il fatto è che povertà ed ignoranza erano ai massimi livelli (in pochi sapevano leggere oltre i titoli cubitali delle prime pagine dei giornali, unici mezzi d'informazione dell'epoca) e far credere al popolo, ed in particolare a veneti, trentini e friulani, di dover difendere le proprie case dall'invasore austro ungarico fu gioco
facile.
In realtà gli austro ungarici erano, economicamente parlando, allo stremo in quanto i costi della macchina imperiale per controllare un territorio vastissimo (che arrivava ai confini russi) erano devastanti e non più sostenibili: ne era perfettamente conscio il vecchissimo (84enne) ma lucido Francesco Giuseppe che, solo, fino all'ultimo cercò
con ogni mezzo di non entrare in guerra: ma il potere della casta militare (che esprimeva anche alcuni ministri chiave) alla fine riuscì ad estorcegli la firma della dichiarazione di guerra quasi con l'inganno. Avesse avuto al suo fianco qualche saggio di cui si potesse fidare (come fu, sessant'anni prima,Radetzky), probabilmente quella guerra, tra Austria ed Italia, non si sarebbe mai combattuta: l'impero era esangue e Trentino e Friuli sarebbero tornati italiani senza colpo ferire.

Bibliografia:
- Francesco Giuseppe   Eugene Bagger   A.Mondadori   1935   Verona   
- LA GUERRA ALLA FRONTE ITALIANA L. Cadorna   TREVES   1921   Milano   

Il libro di Cadorna, in particolare, è testimonianza dell'arroganza e dell'imperialismo strisciante che, di fatto, mandò a morte circa 650mila italiani.                                                                                                                                                                                                                                                                       
 
« Ultima modifica: 31/10/2007 20:01 da radetzky »
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.306
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Il Sergente
« Risposta #18 il: 01/11/2007 09:30 »
credo che esperienze non dissimili e molto più vicine a noi geograficamente le abbiano vissute altri poveri cristi in Pasubio, sull'Ortigara, in Adamello, in Marmolada, al Lagazuoi

e lagorai, ovviamente :)

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
Re: Il Sergente
« Risposta #19 il: 03/11/2007 00:09 »

Ti propongo, data anche la vicinanza, di andare una volta assieme sul Pasubio, dove potremo onorare con un adeguato raccoglimento tutte le vittime incolpevoli della nostra follia.

P.S. Ci andiamo a piedi, of course.  ;)

Mi sa che ci toccherà andare anche in Normandia...
a piedi, of course ;)

Ma la finite di organizzare spedizioni senza di me??