Autore Topic: Cima Grappa a rischio incidenti...  (Letto 840 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

donkey71

  • Visitatore
Cima Grappa a rischio incidenti...
« il: 12/03/2009 23:05 »
Anche se avevo visto con i miei occhi già in gennaio, amici del pedemontano vicentino mi segnalano oggi la estrema pericolosità di Cima Grappa in questi giorni di marcato rialzo termico. Le ultime nevicate hanno reso infatti ulteriormente difficile la situazione creando un serio elevato pericolo di valanghe; ci son stati già piccoli distacchi. Alcuni tratti della strada sono stati ufficialmente chiusi al traffico, e ci son perfino problemi di sicurezza per i gestori del rifugio. La protezione civile di Crespano del Grappa è stata al lavoro anche in queste ore ad alto rischio. Sulla cima del monte, attualmente, ci sono ancora tre metri di neve....i volontari la stan tirando giù dal tetto del rifugio. Ma la neve accumulata dal vento è nettamente tanto al di sopra di tre metri....non ho parole. Oggi mi raccontavano gli amici, che han visto gente passeggiare come se niente fosse il pendio più pericoloso. Ma dico io...con strada chiusa dalle autorità, con tanto di segnaletica chiarissima, mi chiedo come si possa essere talmente incoscienti da esporsi a rischi di tale livello Anche sul Pasubio e sul Carega la situazione non pare tanto migliore. Impressionanti mi han detto sono i muraglioni di neve lassù a Cima Grappa, pare di oltre 4 metri abbondanti. All'inizio della Strada provinciale adorna, prendendola da Ponte San Lorenzo o Romano d'Ezzelino, la strada è chiusa e la segnaletica avvisa del pericolo. La segnaletica, fra l'altro, è stata alterata da qualche buontempone che ha "riaperto" di propria iniziativa la strada, mette così a rischio la sicurezza di chi transita sull'arteria. Le forze dell'ordine stanno cercando di individuare i responsabili.

I problemi in tutta la zona erano già stati segnalati verso la fine di febbraio da un rapporto del Centro valanghe di Arabba che segnalava circa due metri di neve, con numerose fratture del manto, slittamenti a valle e la presenza sulla cresta di cornici di neve causate dal vento e sporgenti di alcuni metri. Nel rapporto si segnalava anche un elevato rischio di valanghe nel tratto di strada considerato. La situazione è poi peggiorata con le nuove nevicate e il rialzo della temperatura.

>:(
« Ultima modifica: 12/03/2009 23:50 da DONKEY »