Autore Topic: Donna muore sulla ferrata del Doss D'Abramo (Monte Bondone)  (Letto 9207 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.759
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Bondone, una donna cade da ferrata e muore
20/06/2009 20:19

TRENTO - Una donna altoatesina di 50 anni  ha perso la vita nel pomeriggio in Trentino, precipitando mentre percorreva una via ferrata sul monte Bondone, la montagna di Trento. L'episodio è accaduto intorno alle 15 ed è stata recuperata, già deceduta, da un elisoccorso del 118 e dal personale del soccorso alpino. A dare l'allarme sono stati altri tre alpinisti, che hanno sentito rumori e grida. Sotto shock dopo avere scoperto che cos'era accaduto, sono stati raggiunti dal soccorso alpino per fare ritorno a valle in sicurezza. Secondo le prime informazioni la donna stava percorrendo la ferrata dosso d'Abramo sola, nonostante si tratti di una via molto impegnativa, anche se breve, con una serie di passaggi a strapiombo. (ANSA).
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline alessandro28

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 975
  • Sesso: Maschio
io ho sentito un racconto diverso...
era con degli amici sulla cima del Doss d'Abramo e mentre loro hanno deciso di scendere dal sentiero (???) lei ha deciso di scendere dalla ferrata nonostante non avesse l'attrezzatura. non avendola trovata al punto concordato alla base del doss gli amici hanno avvertito i soccorsi. (fonte TG3Regionale 19.30)

intanto io sapevo che per salire sul Doss d'Abramo (escludendo la ferrata Segata) ci sono solo due sentieri su roccia con cordini ai lati.
quella volta che sono andato io era estate e siamo saliti da una e scesi dall'altra senza attrezzatura. magari la tipa ha trovato umido, avanzi di neve... ed è scivolta...

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.759
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
allora, io non so come sono andati i fatti ma, sul doss d'abramo, che conosco bene perché li ho fatti un'infinità di volte, ci sono due accessi, ovvero due brevi percorsi attrezzati, lato est e lato ovest. Sempre fatti senza alcuna attezzatura. Quello est è cortissimo, in pratica 5-6 metri di cordino e staffe che superano un salto di roccia nel colatoio, quello ovest è un canalino di circa 20-30 metri, con due cordini fissi e qualche staffa. Sono entrambi facili.

Ben diverso è il discorso della breve ma non banale ferrata Segata, un camino verticale liscio piuttosto impegnativo. Escluderei neve o ghiaccio, è una parete sud battuta dal sole cocente. Ipotizzo quindi, da quanto dici, che la tipa volesse scendere dal canalino est, invece per sbaglio è scesa per la Segata. Il camino della Segata è verticale e liscio, se perdi l'appiglio in cima e non hai attrezzatuta di sicurezza va giu come un piombo :(
« Ultima modifica: 21/06/2009 09:53 da AGH »
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline alessandro28

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 975
  • Sesso: Maschio
Ben diverso è il discorso della breve ma non banale ferrata Segata, un camino verticale liscio piuttosto impegnativo.
al tgr hanno detto che ai suoi compagni di escursione aveva assicurato di conoscere i percorsi dal doss d'Abramo e quindi non penso abbia commesso la leggerezza di scendere dalla Segata; è difficile farla in salita, figuriamoci in discesa..

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.759
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
al tgr hanno detto che ai suoi compagni di escursione aveva assicurato di conoscere i percorsi dal doss d'Abramo e quindi non penso abbia commesso la leggerezza di scendere dalla Segata; è difficile farla in salita, figuriamoci in discesa..

secondo l'adige di oggi, pare che la donna abbia tentato la salita, avendo appuntamento sulla cima coi compagni.

PS: come al solito, in casi come questi le imprecisioni dei giornali, non solo sulla dinamica dell'incidente ma anche sui "box esplicativi", si sprecano: oggi hanno scritto che il cavo delle ferrate serve per la progressione e che, in caso di caduta, questa si arresta "in pochissimi centimetri"  >:(
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline jochanan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.209
  • Sesso: Maschio
si si pochi cm, come all'attacco della via delle trincee... Analfabeti.
Come giornalista se devo scrivere di calcio, devo masticarne, analogamente per parlare di Chiesa o altri argomenti specialistici. perchè qui no?
il mondo sarebbe veramente noioso senza le montagne (E.Kant, mi sembra, che tra l'altro è sempre vissuto in pianura)

Offline soramont

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 504
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: albisola
la notizia mi sembra riportata con piu esattezza da virgilio cronaca
   
Ha 50 anni ed è di Merano la donna morta oggi pomeriggio mentre scendeva dalla via ferrata del Dos D'Abramo, nel gruppo del Bondone, in Trentino. L'incidente si è verificato alle 14.30 sulla via ferrata "Giulio Segata". La donna, insieme a una coppia di amici, anche loro meranesi, aveva raggiunto, attraverso il sentiero, la cima Dos d'Abramo, a quota 2140 metri. Quando è giunta l'ora del rientro, invece di percorrere lo stesso itinerario dell'andata, l'escursionista ha deciso di scendere lungo la via ferrata, mentre gli amici hanno proseguito attraverso il sentiero. Durante la discesa, la donna, che non aveva l'attrezzatura di sicurezza, è precipitata per oltre duecento metri, perdendo la vita. Ad allertare il 118 sono stati altri due escursionisti, che dal sentiero hanno, prima, avvertito un forte rumore, poi, hanno individuato in fondo ad un dirupo il corpo della povera escursionista. La centrale operativa del 118 ha inviato sul posto un elicottero con a bordo l'equipe sanitaria e il tecnico di elisoccorso del soccorso alpino. Nel frattempo, si è portata in quota anche una squadra di tecnici della stazione del soccorso alpino del Monte Bondone. Il corpo della donna è stato recuperato con l'elicottero, mentre le squadre di terra hanno raggiunto sia la coppia di amici della donna, sia gli altri due escursionisti che hanno dato l'allarme, accompagnandoli poi fino a valle. Quando si affronta una via ferrata, il soccorso alpino raccomanda sempre di essere attrezzati con il cosiddetto kit di sicurezza: casco, imbrago e cordino.
Andai per i boschi perchè desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita  e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi,e per non scoprire,in punto di morte ,che non ero vissuto,(H,D,Thoreau)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.759
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Quando è giunta l'ora del rientro, invece di percorrere lo stesso itinerario dell'andata, l'escursionista ha deciso di scendere lungo la via ferrata, mentre gli amici hanno proseguito attraverso il sentiero. Durante la discesa, la donna, che non aveva l'attrezzatura di sicurezza, è precipitata per oltre duecento metri, perdendo la vita.

quindi avevo ipotizzato giusto.... l'ha fatta in discesa! Pero' non credo fosse una vera esperta come hanno detto i giornali, perché in quel caso non avrebbe affrontato in discesa una ferrata come quella senza attrezzatura. Ritengo che probabilmente volesse scendere dal canalino, e non dalla ferrata. Chi arriva da ovest e non conosce la zona può essere facilmente tratto in inganno: perché prima incontra le indicazioni della ferrata mentre, se non ricordo male, non esistono cartelli che indichino che poco più avanti il sentiero scende (assai più facilmente) nel canalino. Più volte mi è capitato di dare indicazioni a gente che mi chiedeva da che parte si dovesse scendere...

Forse sarebbe il caso di mettere dei cartelli più chiari :(

Nelle foto:
1 uscita dalla ferrata Segata
2 Doss D'Abramo lato ovest, il tratto attrezzato è il primo saltino verticale in basso
3 tratto di sentiero attrezzato sul lato sudest, che porta al canalino, la ferrata Segata si prende dal sentiero che si vede più in basso
4 Cima del Doss D'Abramo visto dall'anticima ovest
« Ultima modifica: 21/06/2009 19:09 da AGH »
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline alessandro28

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 975
  • Sesso: Maschio
mi hai battuto sul tempo...

quindi avevo ipotizzato giusto.... l'ha fatta in discesa! Pero' non credo fosse una vera esperta come hanno detto i giornali, perché in quel caso non avrebbe affrontato in discesa una ferrata come quella senza attrezzatura.
mi sembrava talmente stupida come possibilità (dato che l'avevano definita esperta) e invece...
Resto convinto che probabilmente volesse scendere dal canalino, e non dalla ferrata. Chi arriva da ovest e non conosce la zona può essere facilmente tratto in inganno: perché prima incontra le indicazioni della ferrata, mentre, se non ricordo male, non esistono cartelli che indichino che poco più avanti il sentiero scende nel canalino.
mi pare l'ipotesi più plausibile

Offline JFT

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.930
  • Sesso: Maschio
quindi avevo ipotizzato giusto.... l'ha fatta in discesa! Pero' non credo fosse una vera esperta come hanno detto i giornali, perché in quel caso non avrebbe affrontato in discesa una ferrata come quella senza attrezzatura. Ritengo che probabilmente volesse scendere dal canalino, e non dalla ferrata. Chi arriva da ovest e non conosce la zona può essere facilmente tratto in inganno: perché prima incontra le indicazioni della ferrata mentre, se non ricordo male, non esistono cartelli che indichino che poco più avanti il sentiero scende (assai più facilmente) nel canalino. Più volte mi è capitato di dare indicazioni a gente che mi chiedeva da che parte si dovesse scendere...

Forse sarebbe il caso di mettere dei cartelli più chiari :(


Concordo sulla versione, anche a me sembra probabile,e sul fatto che il tratto attrezzato per scendere dal lato est, per intenderci, non è segnalato. E dal lato est si trova anche la Segatta. E forse un cartello dovrebbe avvisare che non è una ferrata qualunque.  :-\
"La vita è fatta di rarissimi momenti di grande intensità e di innumerevoli intervalli. La maggior parte degli uomini però, non conoscendo i momenti magici, finisce col vivere solo gli intervalli."
Friedrich Nietzsche

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.825
  • Sesso: Femmina
Re: Donna muore sulla ferrata del Doss D'Abramo (Monte Bondone)
« Risposta #10 il: 22/06/2009 08:40 »
Secondo me è impossibile che l'abbia fatta in disecsa! se parti dalla cima vedi subito il camino come scende! sul giornale di ieri scrivono così:
Ha lasciato che i due amici che erano in gita con lei seguissero l'itinerario classico e si è avventurata senza imbrago e moschettoni lungo il difficile sentiero attrezzato dando loro appuntamento in cima al Dos d'Abramo. Lì, però, Cristina Knoll, non è mai arrivata. La donna, priva di assicurazioni, probabilmente a causa della stanchezza o del cordino umido scivolatole di mano, è precipitata nel vuoto schiantandosi mortalmente sulle rocce sottostanti

Camoc

  • Visitatore
Re: Donna muore sulla ferrata del Doss D'Abramo (Monte Bondone)
« Risposta #11 il: 22/06/2009 09:36 »
Ho trovato anch'io la stessa versione di Passo Veloce anche perchè altre possibilità mi sembrano molto improbabili fare la Segata in discesa è da pazzi. Io ho trovato questa:
"La donna era in compagnia di una coppia di amici che hanno preferito aggirare il dosso, percorrendo un sentiero proprio per evitare di salire sulla parete ferrata, mentre la donna meranese ha affrontato l'arrampicata, purtroppo senza la necessaria attrezzatura di sicurezza. La scelta le e' stata fatale."
Probabilmente sono andati per fare la ferrata e lei ha deciso di farla e gli altri non se la sono sentita.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.759
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Donna muore sulla ferrata del Doss D'Abramo (Monte Bondone)
« Risposta #12 il: 22/06/2009 09:46 »
Concordo sulla versione, anche a me sembra probabile,e sul fatto che il tratto attrezzato per scendere dal lato est, per intenderci, non è segnalato. E dal lato est si trova anche la Segatta. E forse un cartello dovrebbe avvisare che non è una ferrata qualunque.  :-\

la ferrata è segnalata bene, col solito cartello arancione che indica l'obbligo di attrezzatura. Quello che non è segnato, perlomeno fino a quando sono passato io, è il sentiero che prosegue di poco e che scende per il canalino. Cosicchè chi arriva sul Doss D'Abramo dal lato ovest e non conosce bene la zona, può essere indotto a credere che il sentiero scenda dalla Segata... lo dico perché mi è capitato diverse volte di chiarire i dubbi a degli escursionisti che non capivano dove scendere...
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.759
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Donna muore sulla ferrata del Doss D'Abramo (Monte Bondone)
« Risposta #13 il: 22/06/2009 09:48 »
Ho trovato anch'io la stessa versione di Passo Veloce anche perchè altre possibilità mi sembrano molto improbabili fare la Segata in discesa è da pazzi. Io ho trovato questa:
"La donna era in compagnia di una coppia di amici che hanno preferito aggirare il dosso, percorrendo un sentiero proprio per evitare di salire sulla parete ferrata, mentre la donna meranese ha affrontato l'arrampicata, purtroppo senza la necessaria attrezzatura di sicurezza. La scelta le e' stata fatale."
Probabilmente sono andati per fare la ferrata e lei ha deciso di farla e gli altri non se la sono sentita.

però dovrebbero decidersi, c'è chi scrive che stava salendo, altri che stava scendendo... ma si può essere cosi' approssimativi nel scrivere gli articoli sul giornale? La dinamica dovrebbe essere chiarissima, visto che ci sono testimoni (i suoi compagni)
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/