Autore Topic: Il nuovo rifugio TONINI  (Letto 2729 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.340
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Il nuovo rifugio TONINI
« il: 01/02/2019 06:15 »
È stato presentato ieri


Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk

« Ultima modifica: 01/02/2019 09:02 da AGH »

Offline bandurko

  • Full Member
  • ***
  • Post: 160
  • Sesso: Maschio
Re:Il nuovo rifugio TONINI
« Risposta #1 il: 01/02/2019 08:42 »
http://www.ladige.it/territori/pergine/2019/02/01/ecco-come-sar-nuovo-rifugio-tonini

Allego il link dell'articolo dell'Adige.
Da segnalare il passaggio in cui sembra ci sia l'intenzione di considerare (anche se velatamente) un collegamento carrozzabile con il rifugio.
Sarebbe interessante capire se sia già più di un ipotesi e se  nel non aver dato troppo rilievo alla cosa abbiano pesato le recenti polemiche che hanno riguardato il progetto Translagorai.

Inviato dal mio WIM Lite utilizzando Tapatalk

« Ultima modifica: 01/02/2019 09:03 da AGH »

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.340
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Il nuovo rifugio TONINI
« Risposta #2 il: 01/02/2019 09:03 »
in effetti è una frase molto inquietante...

Offline L

  • Full Member
  • ***
  • Post: 140
  • ...
Re:Il nuovo rifugio TONINI
« Risposta #3 il: 01/02/2019 11:24 »
È stato presentato ieri


Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk
Così sembra un distributore... mancano solo le pompe benzina e diesel.

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.439
Re:Il nuovo rifugio TONINI
« Risposta #4 il: 01/02/2019 12:00 »
Ecco perchè faranno la strada!
Questa ricerca di fare qualcosa di esteticamente "moderno",ma con richiami alla edilizia tradizionale di montagna partorisce dei compromessi davvero squallidi.
Perchè non ricostruire con la tipologia classica come estetica e invece implementare con soluzioni attuali la parte logistica ed impiantistica?

Offline Cipputiblog

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 96
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Roncegno
Re:Il nuovo rifugio TONINI
« Risposta #5 il: 01/02/2019 13:33 »
Le scelte progettuali dell'architetto globalizzato devono essere buone per tutti gli usi, dal distributore di benzina alla casa popolare, perchè devono essere impiantabili dentro qualsiasi paesaggio e addosso a qualsiasi cultura.
Tutt'al più i materiali locali possono diventare oggetto di "citazione colta", qualche listello di "abete di risonanza" appoggiato sopra il cemento costa comunque meno dell'intonaco e prevedere due bei garage come in qualsiasi villetta da periferia urbana lo fanno un progetto flessibile, praticamente esportabile in qualsiasi contesto. Le linee sghembe servono a questo, sganciano i riferimenti spaziali dal territorio (qualsiasi bamboccio che abbia passato l'esame di Composizione Architettonica lo sa). Ma alla SAT no, lì sono come le tre scimmiette: non vedo, non sento, non parlo. PS: non ho ancora imparato ad inserire le foto...

Offline bandurko

  • Full Member
  • ***
  • Post: 160
  • Sesso: Maschio
Re:Il nuovo rifugio TONINI
« Risposta #6 il: 01/02/2019 17:47 »
Del resto se a macerie ancora fumanti era comparso un articolo su l'Adige intitolato " Rifugio Tonini: ricostruire dov'era ma non com'era", non ci si poteva aspettare nulla di diverso. E se ci si limitasse ad un progetto obbiettivamente brutto forse andrebbe già bene.

Inviato dal mio WIM Lite utilizzando Tapatalk