Autore Topic: Nuovi rifugi in Alto Adige  (Letto 3942 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline edel

  • vif
  • *****
  • Post: 2.008
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #15 il: 14/10/2012 14:48 »
Eccolo qui, che ve ne pare?
personalmente...a me non piace!  >:(  Preferirei che venisse conservato l'aspetto originale di quello esistente...per carità, non sono esperta nel settore,  ma è possibile che sia proprio necessaria la demolizione totale ??!!  :-\

Offline edel

  • vif
  • *****
  • Post: 2.008
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #16 il: 14/10/2012 15:30 »
ai miei tempi (nel secolo scorso) i rifugi costavano pochissimo. Veramente prezzi ultrapopolari. A me va bene che, oggi, i prezzi siano più alti del "normale" (ma non troppo alti) perché indubbiamente la gestione di un rifugio è più impegnativa di un albergo dove arriva la strada e tutti i servizi. E' anche vero che bisognerebbe meglio distinguere i rifugi veri da quelli finti[/b], ovvero dare una sfoltita ai pseudo rifugi serviti da strade, impianti etc.
Sono d'accordo... :)
Abbiamo pernottato spesso nei rifugi, da oltre trent'anni, e continuiamo a farlo, solitamente non in alta stagione.  A volte semplicemente per goderci la sensazione di beata solitudine dopo che i "giornalieri " scendono a valle, altre volte quasi per necessità...per spezzare un itinerario altrimenti troppo lungo per le nostre capacitè fisiche.  :) Girando spesso da soli e non più in compagnia di 6/8 amici come un tempo, ora preferiamo,  se c'è...la stanzetta piccola alle grandi camerate comuni.  :)
Ci capita di ritornare nei rifugi a distanza di qualche decennio e notiamo la trasformazione che hanno subìto...a volte sono veri e propri scempi che ci lasciano shockati! senza contare le pietanze ultra-raffinate che offrono per menù e i relativi prezzi!  Secondo me, dovrebbero almeno non chiamarsi più "rifugio" ma "albergo d'alta quota"...tutto qua! Ho visto vere e proprie "sciccherie" con trasporto in jeep e gatto delle nevi! 
Altre volte notiamo con piacere che pur con grosse ristrutturazioni hanno avuto il buon gusto di conservare le caratteristiche originali e anche gli interni hanno la calda e semplice accoglienza del rifugio.
Discorso a parte:  da qualche anno faccio dei tentativi per trovare un rifugetto aperto a cavallo di capodanno dove trascorrere qualche giorno tranquillamente, lontano dalla mondanità, da raggiungere  eventualmente anche con un breve tragitto con le ciaspole... Impresa non facile!  a parte che un paio di mesi prima trovo già il tutto esaurito...poi mi vengono sparate cifre folli!  Mi spiace, a tal proposito,  non aver conservato il foglietto di tutti gli appunti dell'anno scorso con i pezzi reali che mi venivano comunicati. Maggiorazioni di oltre 50 euro in + perchè previsto il cenone di fine anno!! :o Si...mi veniva detto ...bella serata con musica dal vivo, oppure,  con maxi-schermo e karaoke!!  :o  Potrei anche accettare una cena un pò più completa,  magari allietata da una fisarmonica... ma karaoke in rifugio proprio no!!  ;D >:(
A questo punto preferisco lasciar perdere il rifugio e optare per una pensioncina in qualche borgata di montagna...di quelle che sembrano essersi fermate con il tempo...e ce ne sono ancora, per fortuna!  ;)

Offline Mau

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.487
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Rovigo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #17 il: 14/10/2012 16:02 »
Concordo anche con le puntuali osservazioni di Edelweiss sulle cifre folli richieste, anche a titolo di "ultimo dell'anno" da molti Rifugi...
 
A parte le "mostrosità" dell'ultimo dell'anno, forse sarebbe opportuno anche che ci chiedessimo se alla fine un po' non sia anche colpa nostra.. cioè di ciascuno di noi.. (ovviamente mi ci metto anch'io fra i colpevoli ..) se i prezzi di tanti Rifugi sono così lievitati negli aultimi anni... viste le leggi di mercato, se succede questo, vuol dire che c'è una notevole richiesta ... a tutti piacciono le maggiori comodità e le prelibatezze ma, forse, se andando in montagna per Rifugi imparassimo tutti ad accontentarci, ferma restando la pulizia, di stanzette decorose e di menù semplici.. mettendo al primo posto del nostro interesse l'escursione .. forse non si sarebbe arrivati a tanto. E le aragoste, la suite presidenziale e il bagno con la Jacuzzi ;D, se proprio ci piacciono, cerchiamoli sotto casa e non in montagna... ;)
La montagna è...l'abbraccio di un amico ed il fuoco di un bivacco condiviso.

Foto qui https://picasaweb.google.com/101452674008708650686?gsessionid=pC6VWv221ZhsNxdPABmQrw

Offline jochanan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.209
  • Sesso: Maschio
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #18 il: 14/10/2012 16:12 »
i rifugi "balenghi" hanno già cominciato da tempo a introdurli. Ce n'è uno sul Monviso e un altro (Adamello sud) che non mi piacciono per niente. Ma tutti hanno subito ingrandimenti. E' aumentato notevolmente il numero dei gitanti giornalieri e quindi sala mensa grande. Poi le camerate nessuno le vuole più. Qualche anziano ricorda il casino a partire dalle 4 (ovviamente la luce non c'era) nelle camerate? C'era chi doveva partire alle 4 5 6... Oggi porte chiuse e colazione alle 7 (qualcuno alle 7:30!!) Secondo me il CAi dovrebbe dismettere o vendere i rifugi raggiungibili in macchina o a piedi in meno di un'ora. La cosa assurda è che p.e. il Taramelli è rimasto il vecchio cubo SAT...
Direi anche che manca la programmazione. Uno vede i flussi e può anche immaginare cosa avverrà a 5 anni. E cominciare a decidere gli interventi radicali. La cosa peggiore da fare è erigere una baracca a fianco del vecchio, e poi un'altra e un'altra. Visto il Mulaz dopo 50 anni... mi è quasi venuto un colpo... una città!. Preferisco UNA costruzione anche se brutta ad un insieme di vecchio rif., deposito depandance, ecc....
il mondo sarebbe veramente noioso senza le montagne (E.Kant, mi sembra, che tra l'altro è sempre vissuto in pianura)

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #19 il: 14/10/2012 16:14 »
Ho notato che in molti siti web dei Rifugi,.... ci si guarda bene dall'indicare i prezzi ...questo non mi sembra corretto... :)

trattandosi di esercizi commerciali sono obbligati all'esposizione dei prezzi: in mancanza il cittadino ha il diritto-dovere di informare la Guardia di Finanza !
Si facessero + denunce ci sarebbero meno furbastri in circolazione....
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.156
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #20 il: 14/10/2012 17:30 »
La cosa assurda è che p.e. il Taramelli è rimasto il vecchio cubo SAT...


Perchè assurdo? Noi lo abbiamo trovato delizioso e con personale gentilissimo, sia pure solo per un caffè.....

Offline AndFra

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 88
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #21 il: 14/10/2012 18:30 »
diciamolo pure senza peli sulla lingua: i rifugi di una volta sono considerati obsoleti perchè, oggi, si cerca il business anche a 2500 metri trasformando i rifugi in luoghi di svago per gente che sale con l'infradito. Posso capirlo lo faccia, entro certi limiti, un rifugista privato, non il CAI.

Personalmente, comunque, vieterei con ogni mezzo di abbattere un gioiello di rifugio rivestito con le scandole come il Ponte di Ghiaccio... >:(

Anch'io concordo pienamente con quest'opinione :).

I rifugi stanno diventando sempre maggiormente un punto d'arrivo più che di passaggio, ergo un luogo dove ristorarsi con delizie locali, prendere il sole...

Le priorità dell'escursionista medio attualmente sembrano altre, non quelle di godersi l'escursione ed i magnifici paesaggi :), ma la cosa fondamentale è quella di arrivare al più presto possibile all'obiettivo prefissato :o (e questa concezione è probabilmente frutto del mondo frenetico e superficiale che ci circonda e che stiamo malamente coltivando :().   

Inoltre tutti ormai prediligiamo e "siamo schiavi" delle tecnologie avanzate e delle comodità; di conseguenza solo un rifugista imbranato non si curerebbe di avanzare e attuare questi processi di modernizzazione.

Se poi parliamo di rifugi ad alto tasso turistico ::)...

Qualcuno potrebbe consigliare ai sostenitori e ai nostalgici dei vecchi tempi di "rifugiarsi" nei bivacchi, ma anche questi ormai sono preda di incredibili ed orribili scempi (un esempio a caso: il bivacco Gervasutti nel Gruppo del M.te Bianco >:().

Ma, secondo me, la montagna vera non è questa ;)...

AndFra 8)
In alpinismo, più dello stile, conta la verità. (Igor Koller)

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.156
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #22 il: 14/10/2012 19:15 »
-
Qualcuno potrebbe consigliare ai sostenitori e ai nostalgici dei vecchi tempi di "rifugiarsi" nei bivacchi, ma anche questi ormai sono preda di incredibili ed orribili scempi (un esempio a caso: il bivacco Gervasutti nel Gruppo del M.te Bianco >:().

Ma, secondo me, la montagna vera non è questa ;)...

AndFra 8)

Già, il bivacco Gervasutti, per decenza non ne ho parlato (sarebbe come sparare sulla Croce Rossa  ;D ) Sembra il modula da sbarco dell'Enterprise, uno se guarda la foto si aspetta di vedere uscire James Kirk e Spock, piuttosto che  Messner  ;D . Poi sulla capacità di accogliere e riparare in un ambiente difficile niente da dire, però a vederlo sia pure solo in foto fa un pò impressione (altro eufemismo)

Offline Mau

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.487
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Rovigo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #23 il: 14/10/2012 19:47 »
Inoltre tutti ormai prediligiamo e "siamo schiavi" delle tecnologie avanzate e delle comodità; di conseguenza solo un rifugista imbranato non si curerebbe di avanzare e attuare questi processi di modernizzazione.
Purtroppo è assolutamente vero ... ma a questo punto è da ipocriti lamentarsi del caro prezzi ... se uno non si accontenta di scegliere il menù fra due o tre (semplici) opzioni ma ne vuole 7-8 (e magari di piatti ricercati, come nei ristoranti di città  (quindi menù difficilmente gestibili dal normale gestore, che dovrebbe essere prima guida alpina-consigliere che chef. :).. e dalla pura conduzione familiare della struttura che limita i costi)  o non si adegua ad un minimo di scomodità del dormire in Rifugio... allora è giusto che paghi di + .. della serie .. se uno ha voluto la bicicletta.. che pedali!!! ... ;D... questo atteggiamento della maggioranza degli escursionisti (che però ricade in termini di costi su tutti gli altri) lo trovo proprio incomprensibile, anche tenuto conto che, nella maggior parte dei casi, credo, che una persona rimanga in un Rifugio solo x una notte o al massimo 2... difficilmente ci passa lunghi periodi .. quindi.. per uno o due giorni credo che ci si possa anche adeguare....ed avere un minimo di spirito di adattamento ...in cambio di un prezzo inferiore ovviamente... rimandando i lussi e le tecnologie sofisticate al suo rientro in città ...se proprio non può farne a meno...insomma la cosa + importante dovrebbe essere la cima da raggiungere o comunque la meta dell'escursione, non tanto il  "come si è mangiato" ... o sbaglio? Personalmente i Rifugi che ricordo con maggior piacere non sono tanto quelli dove ho mangiato piatti ricercati ma quelli dove sono stato accolto bene, con simpatia e cordialità ... anche se ho mangiato una semplice pasta al pomodoro, magari abbondante ;) ... o "polenta e formai cotto" ... :D :)
La montagna è...l'abbraccio di un amico ed il fuoco di un bivacco condiviso.

Foto qui https://picasaweb.google.com/101452674008708650686?gsessionid=pC6VWv221ZhsNxdPABmQrw

Offline Sandro

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 91
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #24 il: 14/10/2012 20:19 »
Per chi è interessato ad approfondire il tema prossimamente avrà luogo a Bressanone una conferenza sul tema architettura e montagna. Vedi: http://www.ims.bz/it/2012/programm/congress/info/architettura-e-montagna.html

Cosa penso dei nuovi rifugi: che siano funzionali, accoglienti, non troppo grandi ed ecologici.
I progettisti non dovrebbero seguire le mode del momento ma prendere in considerazione nuove tecnologie e realizzare costruzioni alpine molto più sostenibili di quelle del passato. Perciò privilegiare soluzioni innovative nel campo energetico e nello smaltimento dei rifiuti, opportunità che devono essere inserite nel concetto per un edificio ad alta quota, posto in condizioni ambientali molto rigide e sfavorevoli.
Perché all’architettura alpina non è concesso uno spirito moderno, mentre invece l’equipaggio dell’alpinista è in continua evoluzione tecnica?  Quel che secondo il mio punto di vista è più importante sono le dimensioni, che dovrebbero rimanere ridotte. Rifugi sempre più grandi attirano sempre più turisti e le particolarità di certe vallate alpine vengono alterate.  I rifugi stanno diventando sempre più meta della salita e non punto di appoggio per una cima. Il turista chiede sempre più comodità, dalla doccia calda, ai menù sempre più ricercati ed altro, così che la differenza con l’albergo in valle si assottiglia sempre più. Le nostre montagne hanno subito negli ultimi anni un sempre più enorme afflusso di escursionisti, dovuto a vari fattori. Una riuscita promozione turistica sia a nord che al sud, molti mezzi finanziari a disposizione da dedicare alla manutenzione dei sentieri e della segnaletica, sempre più nuovi rifugi privati il settimanale FF ne ha censito complessivamente un centinaio in Alto Adige ( tra i privati e quelli pubblici), una pratica sportiva tra i giovani e famiglie sudtirolesi ancora molto seguita, ecc.

Offline edel

  • vif
  • *****
  • Post: 2.008
  • Sesso: Femmina
  • località di residenza: Vicenza
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #25 il: 14/10/2012 20:47 »
Sempre parlando di rifugi, giusto un mese fà, ci siamo trovati veramente bene al rifugio Lambertenghi in Carnia, al confine con l'Austria.  Ristrutturato (adeguando impianti e normative di sicurezza),  molto pulito,  le camerate più che decorose, servizi ai piani, mangiato bene, menù semplice tipico da rifugio...(pasta, canederli, uova/patate/speck, polenta e salsiccia o polenta e formaggio...)
Un discorso a parte merita l'accoglienza e cordialità dei gestori veramente ottima, che però sicuramente in alta stagione quando c'è il rifugio pieno di gente...sarà un pò diverso.. :-\
Il prezzo di 36 euro per la mezza pensione l'ho trovato buono, giusto...e per chi si fermava due notti durante il fine settimana erano 64 euro in totale!  Inserisco le foto di una cameretta a 6 posti letto ed una più grande, ce ne sono parecchie, sono quasi 100 posti letto... :)

Offline Mau

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.487
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Rovigo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #26 il: 14/10/2012 20:52 »
Il prezzo di 36 euro per la mezza pensione l'ho trovato buono, giusto...e per chi si fermava due notti durante il fine settimana erano 64 euro in totale! 
Ottimo rapporto qualità-prezzo ... Carnia .. basta la parola ... ;)... :D
La montagna è...l'abbraccio di un amico ed il fuoco di un bivacco condiviso.

Foto qui https://picasaweb.google.com/101452674008708650686?gsessionid=pC6VWv221ZhsNxdPABmQrw

Offline southernman

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.156
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Dolo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #27 il: 14/10/2012 21:16 »
Il rifugio Lambertenghi è stato il primo rifugio dove ho pernottato, in alta stagione, quasi vent'anni fa. Non so se i gestori sono gli stessi, ma anche allora li trovai accoglianti, ed il rifugio pulitissimo. Tant'è vero che mi illusi che i rifugi alpini fossero tutti così  :)

Offline hoabonti

  • Full Member
  • ***
  • Post: 113
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #28 il: 15/10/2012 11:24 »
sono OT perché qui si parla d'altro, ma intervengo sui costi dei rifugi (discorso lungo e che mi sta a cuore): purtroppo solo alcune zone hanno dei prezzi così alti, altri rifugi continuano a mantenere quelli che avete chiamato "prezzi onesti". Per esempio al rifugio vittorio emanuele II http://www.geis.altervista.org/12-06-10-corsoAG1-BeccaMonciair/slides/12-06-10corsoAG1%20046vittorioemanueleII.html sotto al gran paradiso, 2735mslm e senza strade, la mezza pensione cai costa 31 euro. Al rifugio laghi gemelli, nelle orobie, http://www.geis.altervista.org/10-08-01Orobie/slides/10-08-01-43-rifugio%20laghi%20gemelli.html mezza pensione cai a 32 euro con cucina eccellente (piacevole sorpresa anche se sono d'accordo che non sia quello a cui mirare).
Amando molto le traversate di più giorni ho iniziato a frequentare rifugi quando in effetti l'alternativa era pasta scotta o minestrone :D ma dopo una giornata di cammino era bello avere un tetto sulla testa, un piatto caldo e fare 2 chiacchiere con altri camminatori... Giravo con una scatola piena di spezie per rendere meno monotono il cibo, cosa che ora non mi serve più. Ora continuo a frequentare i rifugi, se la zona è cara evito la mezza pensione e vado "a consumo" evitando soprattutto i deliranti prezzi delle colazioni.

Offline Mau

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.487
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Rovigo
Re:Nuovi rifugi in Alto Adige
« Risposta #29 il: 15/10/2012 12:01 »
sono OT perché qui si parla d'altro, ma intervengo sui costi dei rifugi (discorso lungo e che mi sta a cuore): purtroppo solo alcune zone hanno dei prezzi così alti, altri rifugi continuano a mantenere quelli che avete chiamato "prezzi onesti". Per esempio al rifugio vittorio emanuele II http://www.geis.altervista.org/12-06-10-corsoAG1-BeccaMonciair/slides/12-06-10corsoAG1%20046vittorioemanueleII.html sotto al gran paradiso, 2735mslm e senza strade, la mezza pensione cai costa 31 euro. Al rifugio laghi gemelli, nelle orobie, http://www.geis.altervista.org/10-08-01Orobie/slides/10-08-01-43-rifugio%20laghi%20gemelli.html mezza pensione cai a 32 euro con cucina eccellente (piacevole sorpresa anche se sono d'accordo che non sia quello a cui mirare).
Amando molto le traversate di più giorni ho iniziato a frequentare rifugi quando in effetti l'alternativa era pasta scotta o minestrone :D ma dopo una giornata di cammino era bello avere un tetto sulla testa, un piatto caldo e fare 2 chiacchiere con altri camminatori... Giravo con una scatola piena di spezie per rendere meno monotono il cibo, cosa che ora non mi serve più. Ora continuo a frequentare i rifugi, se la zona è cara evito la mezza pensione e vado "a consumo" evitando soprattutto i deliranti prezzi delle colazioni.
Quello che dici tu, cioè 31-32 € per la mezza pensione il prezzo praticato da due 2 Rifugi e per giunta Rifugi "veri" - e per giunta mangiando bene :D - conferma la mia idea ...i prezzi di tanti Rifugi sono eccessivi... si potrebbe benissimo pretendere un prezzo fra i 30 e i 35 €... per non essere frainteso, preciso che non è che io voglia per forza che in Rifugio si mangi male...   ;)... ben venga se, ad un prezzo onesto di questo tipo, la cucina, anche se semplice, è pure curata ... :D ...
La montagna è...l'abbraccio di un amico ed il fuoco di un bivacco condiviso.

Foto qui https://picasaweb.google.com/101452674008708650686?gsessionid=pC6VWv221ZhsNxdPABmQrw