Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet

Autore Topic: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet  (Letto 4719 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)


Turista morso da una vipera
25/07/2009 09:55
VAL DI FASSA - Come San Tommaso, per credere ad uno dei tre figli che gli stava dicendo di aver visto un serpente, ci ha voluto mettere il naso (nella fattispecie la mano) e si è ritrovato morso ad un dito da una vipera. La disavventura è toccata ieri pomeriggio nei pressi del rifugio Vajolet, ad un cittadino tedesco in vacanza con la famiglia in val di Fassa. Il nucleo familiare (papà, mamma e tre figli) si trovava a circa 20 minuti di cammino dal rifugio a quota 2.240 metri gestito da Fabio Bernard. Uno dei figli, in una zona prativa frammista a pietraie, ad un tratto si è spaventato, dicendo di aver avvistato in mezzo all'erba un serpente. Il padre ha voluto verificare.

Si è avvicinato all'area indicata dal figlio ed imprudentemente si è messo a scostare l'erba con le mani nude. Il serpente era una vipera, che se fosse stata lasciata in pace non avrebbe disturbato l'escursione della famiglia tedesca. Portato allo scoperto, però, il rettile come da manuale ha reagito nell'unico modo che madre natura gli consenta, ossia mordendo l'insidia. L'uomo in una frazione di secondo si è ritrovato così morso ad un dito. A dare l'allarme alla centrale operativa del 118 di Trento sono stati altri turisti italiani di passaggio. Per dare tempestivo supporto sanitario al ferito, da Mattarello si è levato in volo l'elisoccorso che ha recuperato il cittadino tedesco e l'ha trasferito all'ospedale di Cavalese dove è stato sottoposto alle cure del caso. Il resto della famiglia, comprensibilmente spaventato per quanto accaduto, è stato accompagnato al rifugio dallo stesso gestore.

da l'Adige di oggi

Offline mantovani.marco1

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Sesso: Maschio
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #1 il: 25/07/2009 11:09 »
 ??? Mi son sempre chiesto come bisogna comportarsi nel caso di un morso di vipera  ???
I rifugi dolomitici sono in possesso dell'antidoto  ??? o e' sempre necessario l'intervento dell'elicottero per il trasporto in ospedale?
Voi come vi comportereste?  ???






Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #2 il: 25/07/2009 11:21 »
??? Mi son sempre chiesto come bisogna comportarsi nel caso di un morso di vipera  ???
I rifugi dolomitici sono in possesso dell'antidoto  ??? o e' sempre necessario l'intervento dell'elicottero per il trasporto in ospedale?
Voi come vi comportereste?  ???

mah, se ne è parlato tanto... dipende dalla circostanze...
Anzitutto stare calmi, una vipera non è un cobra... certo la cosa è seccante, ma la cosa migliore è mandare qualcuno a chiedere soccorso se non c'è campo per telefonare, oppure chiamare il 118 se il cello prende. Loro consiglieranno il da farsi (non correre, non succhiare la ferita, stare fermi etc)

Il "siero" non lo somministrano pi√Ļ perch√© √® pericoloso e rischia di far pi√Ļ danni che altro, specie se somministrato da persone non esperte...

Offline mantovani.marco1

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Sesso: Maschio
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #3 il: 25/07/2009 11:24 »
Quindi meglio chiamere e ricevere istruzioni piuttosto che fare i Rambo !!  :)

grazie  della dritta  ;)

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.872
  • Sesso: Maschio
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #4 il: 25/07/2009 11:29 »
chiamare il 118 se il cello prende. Loro consiglieranno il da farsi (non correre, non succhiare la ferita, stare fermi etc)

quoto. Il problema è se il cello non prende: sembra ci siano sei ore di tempo per somministrare il siero MA sarebbe bene non muoversi e se il cello non prende è facile farsi prendere dal panico...
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline iw6bff

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.372
  • localit√† di residenza: montecchio Pu
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #5 il: 25/07/2009 12:03 »
Questa ve la devo raccontare:
Un mio conoscente, di circa 70 anni, alcuni anni fa, mentre raccoglieva degli asparagi selvatici, è stato morso ad un dito da una vipera, ha fatto un taglio sul dito, ha succhiato il sangue, che poi ovviamente ha sputato, poi con la calma è andato a casa, distante alcuni chilometri, si è cambiato di abiti, poi, è andato in ospedale a Pesaro, 10 Km da casa. Lì lo anno tenuto solamente in osservazione alcune ore e poi rispedito a casa.
Giuro che è tutto vero, quando la provincia di Pesaro organizza i corsi di micologia e si parla di vipere è un' argomento ricorrente.
Ettore

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #6 il: 25/07/2009 12:13 »
Questa ve la devo raccontare:
Un mio conoscente, di circa 70 anni, alcuni anni fa, mentre raccoglieva degli asparagi selvatici, è stato morso ad un dito da una vipera, ha fatto un taglio sul dito, ha succhiato il sangue, che poi ovviamente ha sputato, poi con la calma è andato a casa, distante alcuni chilometri, si è cambiato di abiti, poi, è andato in ospedale a Pesaro, 10 Km da casa. Lì lo anno tenuto solamente in osservazione alcune ore e poi rispedito a casa.
Giuro che è tutto vero, quando la provincia di Pesaro organizza i corsi di micologia e si parla di vipere è un' argomento ricorrente.
Ettore

ma infatti. Una persona di *sana costituzione* pu√≤ reggere gli effetti del veleno per parecchie ore. La morte per morso di vipera √® rarissimo, ora non ricordo dove ho letto le statistiche ma in un anno muiono pi√Ļ persone per le punture di insetti che provocano lo shock anafalittico.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #7 il: 25/07/2009 12:16 »
quoto. Il problema è se il cello non prende: sembra ci siano sei ore di tempo per somministrare il siero MA sarebbe bene non muoversi e se il cello non prende è facile farsi prendere dal panico...

se il cello non prende mandi qualcuno a chiamare soccorsi. Il problema vero √® se sei da solo. Se non si √® troppo distanti dal fondovalle, si pu√≤ provare a rientrare, con calma, effettuando una legatura/compressone che rallenti la circolazione (anche questa da fare con attenzione e cum grano salis). Se il morso √® ad un braccio la cosa √® pi√Ļ facile ovviamente :)

Offline camilla

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 92
  • Sesso: Femmina
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #8 il: 25/07/2009 12:27 »
ma infatti. Una persona di *sana costituzione* pu√≤ reggere gli effetti del veleno per parecchie ore. La morte per morso di vipera √® rarissimo, ora non ricordo dove ho letto le statistiche ma in un anno muiono pi√Ļ persone per le punture di insetti che provocano lo shock anafalittico.
é vero quello che dici, qui in Liguria vipere ce ne sono tante nei boschi e sui monti ma il vero pericolo sono i calabroni che ogni tanto uccidono qualcuno....
comunque quel turista tedesco conosce poco le semplici regole dell'andar a spasso sui monti, e purtroppo non è l'unico che fa queste cose, a me è già capitato d'incontrare in montagna gente che si avventura sui sentieri con sandali e senza calze e con bambini al seguito....

Offline soramont

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 504
  • Sesso: Maschio
  • localit√† di residenza: albisola
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #9 il: 25/07/2009 14:14 »
Per me il vero pericolo per l'escursionista è quello di calpestarla inavvertitamente quando la vipera è stesa sul sentiero.Mi è capitato non piu di due settimane fa quando scendevo dal bivacco valbona in quel di Garès.Solo l'occhio attento di Camilla che in quel momento mi precedeva ha impedito che la pestassimo
Bisognerebbe sempre portare calzettoni lunghi e anche pataloni lunghi fino al piede
Andai per i boschi perch√® desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita  e per vedere se non fossi capace di imparare quanto essa aveva da insegnarmi,e per non scoprire,in punto di morte ,che non ero vissuto,(H,D,Thoreau)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #10 il: 25/07/2009 14:16 »
comunque quel turista tedesco conosce poco le semplici regole dell'andar a spasso sui monti, e purtroppo non è l'unico che fa queste cose, a me è già capitato d'incontrare in montagna gente che si avventura sui sentieri con sandali e senza calze e con bambini al seguito....

se si va in montagna, debitamente euipaggiati ovviamente, un morso si vipera, per quanto molto fastidioso, è da mettere in conto. Nella mia "carriera" ultradecennale di escursionsita tuttavia, ne ho viste tante, ma mai mi sono sentito davvero a rischio morso. Magari potrebbe capitare domani (facciamo le corna), cercherò di mantenere la calma :)

Mi fanno molta pi√Ļ paura per a verit√† gli sciami di api/vespe...
Come detto, la vipera non √® un cobra dal morso letale, la cosa piu saggia da fare √® mantenere la calma: agitarsi, o peggio correre, non fa altro che peggiorare le cose perch√© pi√Ļ il cuore batte e pi√Ļ il veleno entra in circolo...

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #11 il: 25/07/2009 14:21 »
Per me il vero pericolo per l'escursionista è quello di calpestarla inavvertitamente quando la vipera è stesa sul sentiero.Mi è capitato non piu di due settimane fa quando scendevo dal bivacco valbona in quel di Garès.
Bisognerebbe sempre portare calzettoni lunghi e anche pataloni lunghi fino al piede

io le vipere, e ti assicuro ne ho viste tante, le ho sempre viste scappare... Chiaro che se gli pesti la coda... o impedisci loro una via di fuga... insomma biosogna stare un po' attenti... :)

Offline jochanan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.209
  • Sesso: Maschio
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #12 il: 25/07/2009 17:42 »
anni fa un mio amico fanatico si √® portato dietro il siero all'antico bivacco (ora rif.) Bosconero.. ingombrante, durava pochissimo fuori del frigo, e costoso. Dopo la gita era da buttare. Mai pi√Ļ! Invece 2 anni fa, sulla strada tra il rif. Cauriol e il bivacco superaffollato (...) in zona sassosa una vipera a fianco del sentiero, ferma e serena. Un altro amico voleva ammazzarla, ma io mi sono opposto.. 8)
il mondo sarebbe veramente noioso senza le montagne (E.Kant, mi sembra, che tra l'altro è sempre vissuto in pianura)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.202
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #13 il: 25/07/2009 18:44 »
Cauriol e il bivacco superaffollato (...) in zona sassosa una vipera a fianco del sentiero, ferma e serena. Un altro amico voleva ammazzarla, ma io mi sono opposto.. 8)

bravo! Non c'è alcuna ragione di ammazzare le vipere. Il siero si usava tanti anni fa, cioè ce lo si portava dietro, comprato in farmacia, per fortuna non lo abbiamo mai usato.

Credo che oggi, tranne rari casi, non viene usato in caso di morso, il paziente viene tenuto in osservazione in ospedale... forse danno qualche farmaco di "sostegno", ma non il siero. Di recente son usciti degli apparecchietti che vanno a pile, che producono delle piccole scosse e che, applicate in prossimit√† del morso, pare neutralizzino buona parte del veleno. Ma non ho mai capito se sono efficaci o no, magari sono come le "coccinelle antiradiazione" da mettere sul cellulare  ;D

Offline camilla

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 92
  • Sesso: Femmina
Re: Turista tedesco (cretino) morso da una vipera al Vajolet
« Risposta #14 il: 25/07/2009 20:44 »
io le vipere, e ti assicuro ne ho viste tante, le ho sempre viste scappare... Chiaro che se gli pesti la coda... o impedisci loro una via di fuga... insomma biosogna stare un po' attenti... :)

Un'incontro ravvicinato con la vipera l'ho avuto quando facevo la portalettere sui monti liguri,ho fatto un bel volo con la mia vespetta e sono finita dritta dritta dentro un cespuglio di rosmarino selvatico profumatissimo, peccato che a tenermi compagnia c'era lei...la vipera.
Quella volta un pò di paura me la sono presa e sembrava che nessuna delle due avesse una via d'uscita, sono però rimasta immobile e lei anche e poi è andata via, da allora vedere una vipera non mi crea grossi problemi anche se non è certo un'incontro piacevole.