Escursioni in Montagna in Trentino

TECNICA => Orientamento e cartografia in montagna => Topic aperto da: AGH - 02/07/2007 12:00

Titolo: [ORIENTAMENTO] Cartografia, le nuove carte 4LAND
Inserito da: AGH - 02/07/2007 12:00
Le cartine sono la croce e delizia di ogni escursionista serio. Impensabile andare in giro senza la fedele cartina rigorosamente in scala 1:25.000. Ma quali sono le migliori?

Le più diffuse nel Trentino sono le Kompass: sono abbastanza buone riguardo le informazioni ma la rappresentazione del territorio lascia piuttosto a desiderare. Capita che quelle che sembrano banali dorsali poi si rivelano nella realtà micidiali e insuperbili bastionate di roccia verticale, oppure vallette amene si scoprono come canyon paurosi :)

Le Tabacco sono ottime carte, decisamente migliori da questo punto di vista ma coprono il trentino solo in parte, e non sono molto aggiornate.

Anni fa c’erano le GEO, derivate dalle cartine IGM (Istituto Geografico Militare, eccellenti per l'orografia me pessime per l'aggiornamento rimasto fermo a mezzo secolo fa e più), coprivano solo la zona del Lagorai-Primiero-Pale di S. Martino ma erano ottime. Pare che la società editrice sia fallita, ma se ne trovano ancora in giro in qualche edicola, se le trovate prendetele.

Di recente sono uscite delle nuovissime carte “4LAND” GPS map con sentieri e strade rilevate con ricevitori GPS. Le carte sono realizzate da Nature Dynamics, un gruppo formato da geologi che studiano le catene montuose, esperti in geo-tecnologie, guide alpine e disegnatori. L’azienda è specializzata in acquisizione dati sul terreno con GPS e gestione in ambiente GIS secondo un protocollo ben definito, foto-interpretazione, digitalizzazione e creazione banca dati, elaborazione modelli digitali del terreno (DTM, TIN, ASCII file etc.), effetto rilievo, generazione isoipse, grafica mista raster-vector, pre-stampa, stampa o masterizzazione, cartografia digitale per telefoni e PDA collegati a GPS. Le zone attualmente coperte sono: Lago di Garda, Monte Baldo, Val di Fiemme, Val di Fassa, Lagorai-Cima D'Asta, Paneveggio-Pale di San Martino, Primiero-Vanoi, Pasubio-Piccole Dolomiti (Carega).

Ad una prima occhiata le carte 4LAND sono davvero totalmente diverse dal solito: il paesaggio sembra molto più realistico e il territorio è reso molto bene grazie all’aiuto delle foto aeree e ad una colorazione più realistica. Ad esempio si distinguono in un colpo d’occhio le zone rocciose, boscose o prative, gli impluvi, le dorsali eccetera, cioè l’orografia nel suo complesso.

L’impressione però è che manchino molte informazioni sul terreno (rimappare tutto del resto sarebbe un’operazione immane): es. tracce dei sentieri, mulattiere, baite, tratturi, tralicci, croci, ruderi, eccetera (con realtiva quota), cioè tutti quegli elementi che sono invece abbondanti sulle vecchie carte e che possono essere molto utili per l’orientamento di chi va in montagna senza GPS.

Il sito della 4LAND, sul quale si possono anche acquistate direttamente le cartine è
http://www.naturedynamics.com/