[CEVEDALE] Alla ricerca delle sorgenti del Noce Nero - Passo Sforzellina 3021

Autore Topic: [CEVEDALE] Alla ricerca delle sorgenti del Noce Nero - Passo Sforzellina 3021  (Letto 494 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.912
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

Corno dei Tre Signori

Dopo la spedizione alle sorgenti del Noce Bianco, tocca a quelle del Noce Nero.


Lago di Pian Palù

La Val Granda

Parto dal Fontanino in cima alla Val di Pejo e in breve raggiungo il Lago di Pian Palù. Costeggio la lunga riva sud e quindi inizio a salire per il bel sentiero 110 fino allo specchio d'acqua dei Laghetti.


Eccomi ai Laghetti

L'acqua trasparente come cristallo

Proseguo lungamente superando l'imbocco della Val Umbrina, e poi salendo fino alla Valletta, dove il paesaggio si fa decisamente selvaggio. Il sentiero scompare sulle pietraie e bisogna fare affidamento agli ometti. A quota 2700 abbandono il sentiero e mi arrampico su una pietraia alla ricerca del laghetto sotto il Corno dei Tre Signori 3360 dove nasce il Noce Nero.


La Valletta

Ho preventivamente localizzato lo specchio d'acqua osservando le foto satellitari e aeree di Google Earth.
Grazie al gsp del cellulare vado a colpo sicuro, si tratta solo di scegliere la via meno rognosa di salita tra pietraie e sfasciumi. A quota 2722 metri ecco che avvisto con grande soddisfazione il laghetto nascosta in una conca pietrosa. Dai nevai soprastanti gorgoglia un piccolo ruscello che molti km più a valle diventerà uno dei due grossi rami del Noce, il Noce Nero appunto, che unendosi nei pressi di Cogolo al Noce Bianco darà vita al Noce vero e proprio.


Le sorgenti del Noce Nero presso lo specchio d'acqua a quota 2722

Lo specchio d'acqua è nascosto in una conca morenica

Ecco le sorgenti del Noce Nero

Decido di proseguire fino a Passo Sforzellina. Taglio con un traversone per pietraie cercando di non perdere quota e mi ricongiungo col sentiero che ho abbandonato più in basso. Ora la salita è ripida e faticosa per sfasciumi. A quota 2900 una grande sorpresa: da pochi metri decolla da un roccione un maestoso gipeto! Grande emozione!


Il gipeto!

Mi sorvola, come un aereo, a poche decine di metri di altezza...

Reticolati a quota 2900

Arrivo a delle postazioni della Grande Guerra con resti di trincee, baracche e reticolati. Scopro che il vecchio sentiero a Passo Sforzellina è andato in disuso e ora ce n'è uno nuovo che scollina da una forcella più a nord che raggiungo a quota 3021, con grandioso panorama sulla zona del Gavia.


La salita è ripida e faticosa per sfasciumi, sguardo indietro alla Valletta

Vista verso la Presanella

Eccomi alla forcella a quota 3021 con vista sulla zona del Gavia

Vista verso il S. Matteo

Dopo una sosta per tirare il fiato, inizio la discesa. Superata la parte più rognosa, non resisto dal fare una deviazione per andare a vedere un altro specchio d'acqua che fa parte dell'impluvio del Noce Nero.


Baraccamenti della Grande Guerra sotto Passo Sforzellina

Lo specchio d'acqua senza nome sul versante opposto al orno dei Tre Signori

Rientro a valle

Sguardo indietro al Passo Sforzellina con la luce del tramonto
L'eterna discesa verso Pian Palù

Quindi inizio l'eterna discesa fino a valle, passando per Malga Paludei. Una dura escursione ma uno dei più bei giri fatti quest'anno in paesaggi veramente primordiali. Sviluppo complessivo 26,5 km, dislivello circa 1500 metri


Il percorso
« Ultima modifica: 10/09/2018 08:55 da AGH »

Offline fililu

  • Full Member
  • ***
  • Post: 208
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Besenello
Bellissimo complimenti. Fatto fino al bivio per Vallumbrina e poi salita al bivacco Battaglione Ortles.
Foto sempre al Top. Grazie....

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.751
  • Sesso: Femmina
Wow bellissimo!! lì di sicuro non si trova quasi mai gente.. e sono proprio le zone del Gipeto.. l'ho visto l'anno scorso dal Vioz e fa veramente impressione da quanto è grande!  :o

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.912
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Trovate DUE persone poco sopra ai Laghetti, poi più nessuno in tutto il giorno :)

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk


Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.869
  • Sesso: Maschio
Grande ! Bel colpo col gipeto !  :)
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline DDT

  • Full Member
  • ***
  • Post: 178
  • località di residenza: Breganze (VI)
Spettacolo! :)
Sia i posti che il gipeto!

Offline giesse59

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 293
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Migliarino Pisano (PI)
Nell'estate 2014 arrivai poco sopra al lago da cui nasce il Noce.

Dato il mio passo non velocissimo calcolai che non avevo tempo di salire fino alla Sforzellina e rientrare prima del tramonto (erano i primi di settembre) per cui mi fermai a quota 2800, giusto dove la pendenza cominciava ad accentuarsi e il terreno a diventare "sfasciume". Anche io di ritorno feci il "vecchio" 110 sulla riva sinistra orografica passando per Malga Paludei (credo tu intenda quella per "Malga Valletta" ?)

Anche io, a parte qualche gitante incontrato sulle rive del lago Pian Palù, trovai solo altri due escursionisti in tutta la giornata ... sì, mia moglie e mio figlio che erano con me  :). Una escursione magnifica in un paesaggio selvaggio e grandioso. 


Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 19.912
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Si malga Paludei, non so perché ho scritto "Valletta" :) grazie, correggo. Mi è piaciuta moltissimo questa escursione, sono posti primordiali dove non va quasi nessuno...

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk