[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300

Autore Topic: [CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300  (Letto 4549 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.236
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

Dal Passo di Vedretta Alta 3156, vista sul Gran Zebrù

Con Cima Marmotta 3330 avevo un conto aperto da regolare :) Diversi anni fa ci provai salendo fino al Passo di Lago Lungo m 3150, ma la cresta che porta alla dorsale SE sud era impraticabile (rocce verticali, burroni). Qualcuno in realtà riesce a passare, “ostiando” parecchio, ma noi scendemmo sulla vedretta del ghiacciaio cercando di salire da lì, ma c’era ghiaccio insidioso in una pietraia allucinante. Sicché la fidanzata dell’epoca che era con me ebbe una mezza crisi isterica e mi mandò a quel paese facendo un robusto dietrofront :)


Cima Marmotta 3300 a sx, con la lunga dorsale verso Passo Lago Lungo a dx

Stavolta (senza fidanzate) decidiamo di attaccare Cima Marmotta per la dorsale NO salendo da Cima Nera, che dovrebbe essere più abbordabile. Con l’auto raggiungiamo la Val di Pejo e quindi il parcheggio di Malga Mare a quota 1983 (pedaggio 3 euro). Di qui col sentiero 102 risucchiamo torme di turisti dirette al rif. Larcher.


La partenza da Malga Mare


Pian Venezia


Salendo verso la Val di Lago Lungo

Al Pian Venezia, come previsto, noi deviamo per il sentiero 146 e non c’è più nessuno. Ci inoltriamo nella magnifica valletta di Lago Lungo, che fa parte del “Percorso dei Ghiacciai”. Dopo aver superato alcuni sbalzi pratosi con magnifiche conche solcate da gorgoglianti torrentelli, arriviamo allo splendido Lago Lungo 2550, le cui acque azzurre riflettono le imponenti cime all’orizzonte di Cevedale 3769 e Zufallspitze 3757. Saliamo ancora gradualmente di quota fino a intercettare il 104, lo percorriamo brevemente in direzione del Rif. Larcher, quindi lo abbandoniamo per seguire una deviazione (senza cartelli né segni) che ci porta in pochi minuti alla splendida conca del Lago delle Marmotte 2704.


Lago Lungo 2550: a sx Cevedale e Zufallspitze, a dx Cima Nera


Lago Lungo con cima Cavaion sullo sfondo a sx


Vedretta de La Mare


Lago Marmotta 2740
 
Di qui saliamo più decisamente per una traccia della Grande Guerra che ci porta dopo diversi zig zag per un ripido costone di sfasciumi in vetta alla Cima Nera m 3037, con evidenti resti di baracche e trinceramenti. E’ un balcone panoramico straordinario sulla zona, specie verso la catena dei “giganti” che comprende Vioz 3645, Palon de La Mare 3703, Rosole 3531, Cevedale 3769 e Zufall 3757, con la Vedretta de la Mare sottostante che precipita verso la Val Venezia.


Salendo a Cima Nera, sullo sfondo Cima Marmotta


Trinceramenti a Cima Nera


In Vetta a Cima Nera 3037: da sx Vioz, Palon de La Mare, Rosole, Cevedale


Da Cima Nera vista sullo Zufall versante est e passo Forcola in basso; sullo sfondo spunta il Gran Zebrù

Bisogna però affrettare il passo: io temo molto la possibilità di temporali pomeridiani, tutt’attorno le nuvolaglie si stanno addensando sulle cime. Prendere un temporale a 3300 metri, magari su un crinale, non è proprio il massimo. Ora si comincia a ballare: da Cima Nera in poi sentieri non ce ne sono più e neppure tracce, a parte qualche vago ometto. Iniziamo a salire quindi con percorso libero per le desertiche conche pietrose (dove una volta c'era la vedretta oggi scomparsa), punteggiate di specchi d’acqua, che si susseguono verso la dorsale. Cerchiamo di evitare le pietraie più rognose e gli sfasciumi: tutto sommato si riesce a proseguire bene con un minimo di attenzione.


Il deserto roccioso dove una tempo c'era la vedretta, noi andiamo a prendere la dorsale verso sx, a dx Cima Marmotta


Sguardo indietro verso Cima Nera in lontananza, appena salita


Spunta la mole del Gran Zebrù, uno spettacolo che ci lascia senza fiato

Arriviamo quindi al Passo di Vedretta Alta 3153, una dorsale pianeggiante molto ampia: qui la vista sulla magnifica piramide del Gran Zebrù 3851 ci apre il cuore! Che spettacolo fantastico! Si resta letteralmente  a bocca aperta, è un paesaggio che non ha nulla da invidiare alla Patagonia.


La magnifica vista su Gran Zebrù e Ortles visti dalla dorsale NO di Cima Marmotta


Rimontiamo faticosamente la dorsale per scomodi sfasciumi, sullo sfondo al centro Cima Venezia


Dalla dorsale vista verso Vioz, Palon de La Mare, Rosole e Cevedale (coperto dalle nuvole), in basso a dx Cima Nera


Sulla dorsale di Cima Marmotta


Uno dei passaggi più rognosi: burroni da una parte, placche e sfasciumi verso la vedretta dall'altra


Il crinale ha dei tratti piuttosto ostici, dove la cresta è impraticabile e bisogna aggirarla ai lati

Nebbie e nuvole si alternano verso la cima, ma il tempo intorno sembra tenere. Proseguiamo nonostante l’ora sia ormai un po’ tarda. Risaliamo faticosamente la dorsale per sfasciumi, poi il crinale migliora un po’ ma la marcia è comunque non banale. Ogni tanto c’è qualche ometto ma poca roba. Su alcune mappe (4Land tanto per non far nomi) è segnato un fantomatico sentiero 27A ma del vecchio sentiero non è rimasto assolutamente nulla. Né cartelli né segni a terra.
Dopo aver superato un montarozzo, scendiamo un po’ di quota per affrontare due o tre brutti passaggi rognosi e faticosi: non c’è nessun segno o ometto, quindi bisogna inventarsi la salita. Sono dei cocuzzoli rocciosi alti una cinquantina di metri: da una parte i dirupi, dall’altra pareti rocciose ripide che danno sulla Vedretta Alta. Alla base, sfasciumi faticosi con grosse pietre mobili, fango e ghiaccio. Non senza difficoltà riusciamo a superarli uno alla volta, con calma e circospezione.


Ultimo strappo all'anticima, piuttosto esposto

All’ultima rampa finale troviamo una esile traccia che risale l’esposto crinale tra le rocce. Arriviamo ad una prima cima con la croce, poco distante c’è un’altra cima un po’ più alta, che raggiungiamo salendo l’ultimo strappo verso la vera Cima Marmotta m 3330. Il panorama è davvero grandioso. La vedretta di Careser appare in drammatico ritiro rispetto a come la ricordavo qualche anno fa, si sono formati perfino dei nuovi laghi sotto Cima Venezia. Spettacolare la vista sul Gran Zebrù e sull’Ortles, e sulla vicina Cima Venezia 3386 che però non sembra avvicinabile facilmente.


Anticima di Cima Marmotta, ancora un ultimo piccolo sforzo e siamo in cima


In vetta a Cima Marmotta, vista su Cima Venezia a sx e quel che resta del ghiacciaio del Careser


Da Cima Marmotta il grandioso panorama


La vedretta è in gran parte sparita, sotto cima Venezia si sono formati dei laghi


Contemplazione su Cima Venezia a sx e il grandioso bacino della Vedretta del Careser (foto LS)

Sempre con l’ansia dei possibile temporali pomeridiani, decidiamo di scendere di quota abbastanza rapidamente: l’idea di rifare la cresta non ci entusiasma ma, come spesso succede, una volta fatta in salita tutto poi si semplifica nella discesa conoscendo già il percorso.


Iniziamo la lunga discesa per i faticosi sfasciumi


Il tratto più ostico


Peccato dover scendere... ma le nuvolaglie incombono


La tormentata cresta coi frequenti saliscendi di sfasciumi e rocce

Torniamo senza problemi alla forcella di Vedretta Alta e poi giù con percorso libero, andando a vedere i bei laghetti nei pressi di Cima Nera.  Torniamo giù per il sentiero fatto all’andata fino al Lago Marmotte, dove un branco di camosci pascola con noncuranza nonostante il nostro arrivo. Riusciamo ad avvicinarli fino a 50 metri.


Scendendo verso Cima Nera diamo un'occhiata ad ammirare questi splendidi specchi d'acqua


Qualche ora prima eravamo lassù :)


Eccoci di nuovo a Cima Nera, a sx Val di Lago Lungo a dx Val Venezia


Trincee a Cima Nera con la luce del tramonto


Lago Marmotta

Camosci in riva al lago pascolano pigramente, indifferenti al nostro arrivo; marmotta di vedetta


Quindi scendiamo al rif. Larcher 2608  col sentiero 104, poi col 102 scendiamo fino al Pian Venezia accompagnati dai numerosi fischi di marmotta. Scendiamo quindi, per lo stesso percorso dell'andata, fino a Malga Mare dove abbiamo l’auto.


Rieccoci a Pian Venezia


Ultime luci sul Vioz

Escursione impegnativa, fisicamente e anche tecnicamente per gli sfasciumi rognosi da passare lungo la dorsale alla cima. L’orientamento è abbastanza intuitivo, ma in alta quota con scarsa visibilità e senza riferimenti visivi potrebbe diventare un problema serio. Sviluppo oltre 20 km, dislivello 1330 metri.


Il percorso
« Ultima modifica: 01/08/2016 19:42 da AGH »

Offline fililu

  • Full Member
  • ***
  • Post: 220
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Besenello
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #1 il: 01/08/2016 19:22 »
Bellissimo giro, e molto interessante il percorso che avete fatto. Le foto come sempre sono da poster. Panorami mozzafiato e nonostante le nuvole. bella giornata. Complimenti e grazie per le sempre interssanti idee esplorative.

Offline trabuccone

  • vif
  • *****
  • Post: 1.367
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Verona
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #2 il: 01/08/2016 19:30 »
Bravo Agh! Io i tratti più esposti li avevo aggirati sul lato del ghiacciaio ma al tempo era ancora bello innevato
per sempre oppressi da desiderio e ambizione c'e' una fame non ancora soddisfatta,
i nostri occhi stanchi ancora vagano all'orizzonte sebbene abbiamo percorso questa strada così tante volte

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.236
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #3 il: 01/08/2016 19:38 »
Bravo Agh! Io i tratti più esposti li avevo aggirati sul lato del ghiacciaio ma al tempo era ancora bello innevato

sì eravamo tentati anche noi, avevamo i ramponcelli, ma si spronfondava parecchio a tratti: io poi delle vedrette con questi calori mi fido assai poco... non si sa mai cosa c'è sotto

Offline giesse59

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 307
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Migliarino Pisano (PI)
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #4 il: 02/08/2016 00:01 »
Posti che conosco bene  :D... almeno fino a Cima Nera.

Entrambe le volte che sono salito a Cima Nera (più la prima, in un lontano giorno di settembre di 10 anni fa, che la seconda, con tempo molto meno invitante) mi sono detto che dovremmo provare a salire fino almeno al Passo Vedretta Alta e magari fino a Cima Marmotta. Ecco, ora che ho visto questo bellissimo post, penso proprio che il "magari" diventerà "mai", hanno l'aria cattivella quei passaggi esposti in cresta  :(

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.236
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #5 il: 02/08/2016 00:35 »
Sono un po' rognosi ma con calma si passa. Almeno prova, poi alla peggio torni indietro. Puoi arrivare comunque almeno fino al passo Vedretta Alta, vale la pena ed è facile

Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk


Offline Jader

  • Full Member
  • ***
  • Post: 104
  • Sesso: Maschio
  • Never stop exploring!
  • località di residenza: Bussolengo
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #6 il: 20/07/2018 11:38 »
Giro fatto ieri, sono arrivato alla Vedretta Alta e poi ho dovuto fare dietrofront perchè la nuvole nere in arrivo da nord iniziavano a far lampi..peccato, perchè in mezzora abbondante sarei probabilmente arrivato a Cima Marmotta (sarà per un altra escursione).
Cima Nera è impressionante quanto sia un vero e proprio osservatorio sull’Ortles..bellissima!
Jader
"L’alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia" (cit. B.Detassis)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.236
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #7 il: 21/07/2018 06:40 »
Giro fatto ieri, sono arrivato alla Vedretta Alta e poi ho dovuto fare dietrofront perchè la nuvole nere in arrivo da nord iniziavano a far lampi..peccato, perchè in mezzora abbondante sarei probabilmente arrivato a Cima Marmotta (sarà per un altra escursione)

Dal Passo ci vuole ben di più di una mezzora per arrivare in vetta: almeno il doppio, direi. Sembra vicino, ma è ancora lunga e il percorso è molto tormentato e con parecchi saliscendi


Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk


Offline Jader

  • Full Member
  • ***
  • Post: 104
  • Sesso: Maschio
  • Never stop exploring!
  • località di residenza: Bussolengo
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #8 il: 08/07/2019 19:10 »
Dal Larcher consigliano la salita da loc. Le Pozze lasciandosi a dx cima Lagolungo e poi per cresta; la danno come facile ma non ho trovato tracce di relazioni di salite antecedenti..qualcuno ha gia salito qst via?
Jader
"L’alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia" (cit. B.Detassis)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.236
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #9 il: 09/07/2019 07:49 »
Dal Larcher consigliano la salita da loc. Le Pozze lasciandosi a dx cima Lagolungo e poi per cresta; la danno come facile ma non ho trovato tracce di relazioni di salite antecedenti..qualcuno ha gia salito qst via?

se intendi dalla forcella di Lago Lungo 3140 per cresta (consigliata da chi?), io invece la sconsiglio vivamente: non ci sono sentieri e neppure tracce ma quel che è peggio è che la cresta è decisamente poco praticabile, tra salti di roccia e sfasciumi ripidi. Avevamo provato anche noi ma abbiamo desistito, scendendo poi dal passo al margine della vedretta, dove la gran quantità di sassi sul ghiaccio (anche macigni) ci ha reso chiaro che la cresta soprastante è molto precaria e soggetta a frequenti franamenti e quindi siamo tornati indietro, anche per l'ora ormai tarda. Non hai trovato relazioni non a caso direi, perché non la fa quasi nessuno. Qualcuno è riuscito a passare in qualche maniera, ma perché andare a infognarsi in un posto abbastanza pericoloso?
Anche la salita per la tradizionale cresta NO della Marmotta è un po' rognosa, se non si vuole camminare sulla vedretta. Come alternativa alla salita nella parte bassa, che però non ho mai fatto, è il vallone che sale dalle Pozze, mi hanno detto con poche tracce ma molto bello, facile e selvaggio

Offline Jader

  • Full Member
  • ***
  • Post: 104
  • Sesso: Maschio
  • Never stop exploring!
  • località di residenza: Bussolengo
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #10 il: 09/07/2019 09:15 »
Ciao Agh! Grazie delle dritte. :)
Lo consiglia il rifugio Larcher, se apri la foto al link vedrai che si sale alle Pozze ma poi dopo il vallone c’è un non indifferente tratto in cresta.
http://www.rifugiocevedale.it/ascensione-cima-marmotta.php

È qualche anno che vedo sta relazione quindi non credo che sia stato aggiornato recentemente e quindi mi fido di più di chi ha visto e tastato con mano (e piede) la cosa.
Quindi o via normale dalla Val Martello (con attraversamento della vedretta) o cresta come hai fatto tu da cima Nera.  :)p
Jader
"L’alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia" (cit. B.Detassis)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.236
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #11 il: 09/07/2019 10:26 »
Ciao Agh! Grazie delle dritte. :)
Lo consiglia il rifugio Larcher, se apri la foto al link vedrai che si sale alle Pozze ma poi dopo il vallone c’è un non indifferente tratto in cresta.
http://www.rifugiocevedale.it/ascensione-cima-marmotta.php

È qualche anno che vedo sta relazione quindi non credo che sia stato aggiornato recentemente e quindi mi fido di più di chi ha visto e tastato con mano (e piede) la cosa.
Quindi o via normale dalla Val Martello (con attraversamento della vedretta) o cresta come hai fatto tu da cima Nera.  :)p


mi meraviglia moltissimo che sia il rifugio a proporlo: di sicuro, una volta in forcella non è affatto chiaro né intuitivo dove andare: la cresta appare subito problematica, così come le eventuali discese sui fianchi... Forse c'è un passaggio che non conosciamo, ma con queste indicazioni mandi la gente ad ammazzarsi secondo me :) Anche perché non c'è alcuna traccia (perlomeno quando sono andato io anni fa).

Per me la salita più facile dalla val di Sole è da Malga Mare, cima Nera e dorsale (che no l'è comunque 'na monada :). Dalla val Martello non sono mai salito, ma i passaggi sulle vedrette sinceramente mi fanno paura... con questi calori poi.

Offline Alan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3.883
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Caden
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #12 il: 09/07/2019 17:23 »
Dal Larcher consigliano la salita da loc. Le Pozze lasciandosi a dx cima Lagolungo e poi per cresta; la danno come facile ma non ho trovato tracce di relazioni di salite antecedenti..qualcuno ha gia salito qst via?
Io l'avevo fatta quella cresta....
Ma la sconsiglio... sassi instabili, percorso introvabile....

Se si riesce ad aprire il link, qui troverai la mia traccia GPS

https://www.strava.com/activities/365254214

Online prabolin

  • Newbie
  • *
  • Post: 21
  • località di residenza: tesero tn
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #13 il: 09/07/2019 21:56 »
Buondì Admin; parte del giro, fino a Cima Nera, fatto l'anno scorso con rientro poi a malga Mare scendendo dalla diga del Careser.
SPETTACOLARE il panorama e tutto il contesto con un accenno particolare alla cima del Gran Zebrù che toglie il respiro facendo quasi paura. Popetti al seguito entusiasti anche se si sono fermati al lago Lungo a cibarsi mentre noi ne abbiamo approfittato per salire la Cima Nera.
Consigliatissimo.

roberto

Offline Jader

  • Full Member
  • ***
  • Post: 104
  • Sesso: Maschio
  • Never stop exploring!
  • località di residenza: Bussolengo
Re:[CEVEDALE] Cima Nera 3037 e Cima Marmotta 3300
« Risposta #14 il: 10/07/2019 01:04 »
Cima Nera è proprio carina, ed è proprio un punto panoramico eccezionale sulla seconda montagna del gruppo. Al tempo rinunciai a concatenare la Marmotta seguendo l’itinerario consigliato da AGH per il brutto tempo in arrivo quel pomeriggio e quindi..mi era rimasta li sul groppone. Pure io sono per evitare il ghiaccio quando si puó.
Jader
"L’alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia" (cit. B.Detassis)