Autore Topic: [CEVEDALE] Il paradiso ai Laghi di Sternai  (Letto 5041 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.477
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
[CEVEDALE] Il paradiso ai Laghi di Sternai
« il: 05/09/2013 15:52 »

Il lago inferiore di Sternai, le rive punteggiate di eriofori

Con un’amica andiamo a vedere i Laghi Sternai, in cima alla splendida Val di Rabbi nel gruppo Ortles-Cevedale, così do’ un’occhiata al versante sud che mi piacerebbe salire se non è troppo rognoso prima che arrivi l’inverno. Dopo aver risalito la Val di Rabbi parcheggiamo poco sopra al Fontanin e sfruttiamo la navetta per arrivare fino a Malga Stablasolo 1539. Di qui saliamo per il sentiero delle cascate del Saent, sempre spettacolari anche se viste parecchie volte.


Cascate del Saent


Dos dela Cros

Raggiunto il Dos dela Cros caliamo alla Malga Pra del Saent 1784. La baita è stata trasformata in bel bivacco sempre aperto (quando sono passato l’ultima volta era chiusa), e una stanza adibita a mostra di fotografie d’epoca. 


Baita Pra di Saent, sempre aperta con possibilità di bivacco






Altre cascate salendo verso il Bait Sas da Vec

Di qui saliamo per il sentiero non ufficiale, comunque ben segnato, che risale la sx orografica, costeggiando altre bellissime cascate, con una discreta ertara e quindi con lungo traversone in costa fino al bellissimo Bait de Sas Vec 2279, bivacco sempre aperto.


Baito Sas da Vec


Dai pressi del rif. Dorigoni sguardo verso Cima Sternai avvolta dalle nuvolaglie


Rifugio Dorigoni


La bellissima spianata sotto al rifugio

Di qui senza problemi arriviamo al Rif. Dorigoni 2437. Dopo una sosta, saliamo per traccia ben segnata fino al primo Lago di Sternai a quota 2596, veramente splendido con le rive pratose punteggiate di eriofori. Qui la mia amica decide di averne abbastanza, anche perché a corto di allenamento e non vuole esagerare. Ci accordiamo che io proseguo e lei mi aspetta sotto al rifugio.


Primo lago di Sternai


Erioforo di Scheuchzer


Lago di Sternai inferiore

Le nebbie vanno e vengono, spero di poter vedere qualcosa. Proseguo quindi la salita senza difficoltà seguendo degli omettoni fino al secondo lago a quota 2744, bellissimo anche questo. Arrivo proprio quando splende il sole :).


Ecco il secondo lago a quasi 2800 metri


Raponzolo


Ancora il lago a quota 2744, da qui si procede in costa verso il terzo lago

Ora con traversone in costa e poi in leggera discesa arrivo al terzo Lago in una splendida conca, anche stavolta la fortuna mi arride con una provvisoria schiarita. Cerco di vedere le Cime Sternai che però fanno capolino tra le nubi solo per pochi istanti. Pazienza, questa zona dei laghi è magnifica: me li aspettavo più piccoli e in ambiente più aspro e sassoso, invece i tre laghi sono davvero bellissimi, la zona è un paradiso in terra.


Una schiarita al secondo lago, sullo sfondo si scorge la cima Sternai settentrionale, credo cima Lorchen 3306


Ecco il terzo lago a quota 2741


Margheritine

Ora scendo, seguendo sempre i frequenti ometti, verso il vallone sotto il Passo di Saent: un’altra zona magnifica, una spianata dove il torrente scorre placidamente ad anse tra i prati e le torbe biancheggianti di eriofori.
Mi sono attardato a far foto, scendo rapidamente al rifugio per recuperare l’amica.


La spianata sotto Passo Saent


Inizio la discesa verso il rif. Dorigoni


Ultimo sguardo al Rifugio Dorigoni prima di scendere

Anziché tornare per la via più diretta del sentiero 106 prendiamo il 128 che con un lunghissimo e panoramico traversone arriva al bel Baito Campisol 2126.


Baito Campisol


Baito Campisol 2126, ora la ripida discesa verso il Doss dela Crose


Foto d'epoca a Malga Pra del Saent

Di qui con ripida discesa fino al Dos dela Crose, poi per Malga Stablet 1589 fino a Malga Stablasolo e quindi a piedini (la navetta ha terminato il servizio alle 17) fino alla macchina nel parcheggio deserto, dove arriviamo alle 20.30 giusto poco prima del buio incombente :)
Dislivello 1260, sviluppo 25 km (il giro completo ai laghi)
29 agosto 2013


Il percorso
« Ultima modifica: 06/07/2016 16:26 da AGH »

Offline gabi

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 943
  • Sesso: Femmina
Re:[CEVEDALE] Il paradiso ai Laghi di Sternai
« Risposta #1 il: 05/09/2013 17:15 »
Pazienza, questa zona dei laghi è magnifica: me li aspettavo più piccoli e in ambiente più aspro e sassoso, invece i tre laghi sono davvero bellissimi, la zona è un paradiso in terra.
I tre laghetti Sternai e l’eccezionale fioritura, in tarda estate, di eriofori rallegrano sempre la vista; una sosta all’accogliente rifugio soddisfa il palato e camminare in quei posti incantevoli ringiovanisce le membra  :).

Di qui con ripida discesa fino al Dos dela Crose, poi per Malga Stablet 1589 fino a Malga Stablasolo e quindi a piedini  ;D (la navetta ha terminato il servizio alle 17) fino alla macchina nel parcheggio deserto, dove arriviamo alle 20.30 giusto poco prima del buio incombente :)
Ma come fai a "perdere"  le navette (anche i pullman a meno che non ti metti a correre)? Non sarà forse una scusa per allungare il giro  :P o per mettere alla prova il/la compagno/a d'escursione  :P?


Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.719
  • Sesso: Femmina
Re:[CEVEDALE] Il paradiso ai Laghi di Sternai
« Risposta #2 il: 05/09/2013 23:02 »
Ma come fai a "perdere"  le navette (anche i pullman a meno che non ti metti a correre)? Non sarà forse una scusa per allungare il giro  :P o per mettere alla prova il/la compagno/a d'escursione  :P?

certe navette (orari assurdi) in posti e in giornate del genere, VANNO perse! Altrimenti ti perdi almeno due ore, ed è proprio uno spreco ...

Grande Agh, bel giro in posti che frequento da quando ero piccina e che adoro...

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.477
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[CEVEDALE] Il paradiso ai Laghi di Sternai
« Risposta #3 il: 05/09/2013 23:07 »
Ma per la verità non ci siamo posti minimamente il problema di perdere o meno la navetta. Abbiamo fatto il nostro giro e quando siamo arrivati a malga Stablasolo ci siamo resi conto che la navetta non c'era e amen... :)

Offline giesse59

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 321
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Migliarino Pisano (PI)
Re:[CEVEDALE] Il paradiso ai Laghi di Sternai
« Risposta #4 il: 06/07/2016 21:31 »
La fantastica val di Rabbi  :)

Io mi sono fermato al primo lago di Sternai, agli altri due non sono mai arrivato ... però il traversone panoramico per il Baito Campisol non me lo sono perso  ;)

Il tutto partendo da Coler, niente navetta, a settembre quando ho fatto la gita (non mi ricordo l'anno) la navetta c'è solo in alcuni giorni e oltretutto concordo che quella del ritorno, terminando il servizio alle 17, DEVE essere persa