Autore Topic: [ORTLES-CEVEDALE] Verso Cima Lago Lungo 3165  (Letto 1266 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

lares

  • Visitatore
Oggi stessa sveglia di ieri (ho retificato alle 5 meno 1\4) e dopo una colazione strada facendo siamo arrivati a Malgamare che tra il resto non sapevo fosse a pagamento, forse che non ci sono mai andato in piena estate e se ci andavo forse ci andavo dove le 17.00, vabeh, 2euri non sono niente se poi messi a confronto con tariffe di altri posti.
Zaini in spalla siamo partiti verso le 7e45 direzione rif.Larcher, lungo il percorso qualche marmotta edall'altra parte della valle in una macchia di neve 5 cervi (2 maschi 3 femmine mi pare dalle foto). Arrivati al rifugio che mancava poco alle 9, piccola sosta rifocillante e siamo ripartiti per il sent.104, guardandoci intorno con il lago d.marmotta ecc... all'incrocio con il sent.123 che viene dal Careser proseguiamo a sinistra sempre per il 104, verso "le pozze": il sentiero è un po' ripido segnali vecchi a parte qualche raro, un po' su tracce e rocce... C'è ancora qualche accumulo di neve, qualcuno lo si aggira, altri inevitabili. Arrivati a "le pozze" giriamo a dx in direzione dell'ultimo laghetto (attenzione perchè causa la poca e vecchia segnalazione cai e alle numerose tracce lasciate dalla gente che girovaga per questi laghetti e facile confondersi come hanno fatto altri 3 che poi ci hanno seguiti). Aggiriamo qualche placca di neve che sprofondano nel laghetto e seguiamo il sentiero che dopo 30 metri diventa subito più ripido, fino all' "impennata" che porta al passo a quota circa 3140 verso mezzodì.
Lì veniamo di poco raggiunti da quei 3 che proseguono avventurandosi un po' a casaccio per la vedretta del Careser... Abbiamo scrutato un po' la cresta che porta alla cima LagoLungo poi, realizzato che non era così sicura per i vari accumuli di neve e un sentiero non definito, abbiamo optato per starcene lì al passo, a guardarci in giro dalla vedretta alla catena Vioz-Cevedale, poi Zebru-Ortles, dall'altra Presanella-Adamello, e a seguire il "film" di quei 3personaggi ma senza guardarci il finale. Ritorno alle ore 13.30 dal medesimo 104 fino all'incrocio con il 123, verso la diga, e poi giù a malgamare fra qualche camoscio, arrivati alle 17.00.
Giro classico a parte la variante della "Cima" spettacolare per la vista dei ghiacciai e del contrasto di colori (effettivamente avevo visto ste zone sempre brulle a inizio o fine estate). Facile il percorso mentre la salita al passo 3140un po'  fra sassi e rocce e ripido.
Non ho voglia nè tantomeno ricordo come si fa comprimer foto, magari un altro momento ahah, buonanotte!

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.477
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: [ORTLES-CEVEDALE] Verso Cima Lago Lungo 3165
« Risposta #1 il: 10/07/2010 09:30 »
qualche anno fa noi avevamo tentato la salita a Cima Marmotta ma dal passo la cresta era impraticabile senza attrezzatura alpinistica... Siamo allora scesi sulla vedretta, martoriata da sassi franati da sopra, anche li un discreto casino tra ghiaccio e macigni pericolanti da sopra, siamo saliti per un po' lungo il margine della vedretta ma poi per via dell'ora tarda alla fine abbiamo desistito. Siamo scesi dal versante opposto a quello di salita, passando per il vecchio osservatorio e quindi giù a Lago Careser....