Autore Topic: Bivacco fiamme gialle  (Letto 7124 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline miki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.179
  • Sesso: Maschio
  • Miky
Bivacco fiamme gialle
« il: 04/03/2012 10:42 »
Qualcuno è mai stato?? come è messo? l'ideale sarebbe qualche fotina dell'interno ::) ;)

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.402
  • Sesso: Maschio
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #1 il: 04/03/2012 13:01 »
Ci sono stato diverse volte in vari periodi è in ottime condizioni pulito a 9 brande è fornito di coperte è situato in un posto splendido al uscita della ferrata Bolver Lugli  acqua poco distante in Val dei Cantoni. E' raggiungibile dal rifugio Rosetta in 2 ore 30  3 passando dal passo Bettega risalendo la Val dei Cantoni fino al Passo del Trevignolo  attraversando infine a sinistra per una breve cengia  :)
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.561
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #2 il: 04/03/2012 13:39 »
Ci sono stato diverse volte in vari periodi è in ottime condizioni pulito a 9 brande è fornito di coperte è situato in un posto splendido al uscita della ferrata Bolver Lugli 

ma tecnicamente che difficoltà ci sono?

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.733
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #3 il: 04/03/2012 14:46 »
ma tecnicamente che difficoltà ci sono?
Le difficoltà sono quelle di una ferrata piuttosto impegnativa, lunga, con molti tratti verticali, alcuni in forte esposizione. Fino all'avvento delle superferrate, era considerata assieme a quella delle Mesules (Sella), alla Tomaselli (Fanis) e alla Stella alpina (Agner) una tra le più difficili delle Dolomiti.
Per questa bisogna anche considerare, se non si pernotta al bivacco, un lungo rientro a valle in giornata. 

Offline jochanan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.209
  • Sesso: Maschio
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #4 il: 04/03/2012 16:44 »
risalendo la val del Cantoni è elementare. La ferrata ha il difetto di essere sempre esposta e lunghetta. Non difficile di per se. Tra il passo Bettega e il Rosetta se c'è nebbia e non hai l'attrezzo super è facilissimo perdersi
il mondo sarebbe veramente noioso senza le montagne (E.Kant, mi sembra, che tra l'altro è sempre vissuto in pianura)

Offline miki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.179
  • Sesso: Maschio
  • Miky
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #5 il: 04/03/2012 17:10 »
Ci sono stato diverse volte in vari periodi è in ottime condizioni pulito a 9 brande è fornito di coperte è situato in un posto splendido al uscita della ferrata Bolver Lugli  acqua poco distante in Val dei Cantoni. E' raggiungibile dal rifugio Rosetta in 2 ore 30  3 passando dal passo Bettega risalendo la Val dei Cantoni fino al Passo del Trevignolo  attraversando infine a sinistra per una breve cengia  :)
Grazie ;)
Sulla difficoltà della ferrata bolver lugli ci sono opinioni differenti, non ho capito ancora bene, leggendo vie ferrate, che ho sempre trovato attendibile, mi par di capire che non sia difficilissima tecnicamente, ma che la difficoltà sia data dalla lunghezza, e dal rientro ostico, un po' come la che guevara..
In altre relazioni trovate googolando invece la danno come estremamente difficile  ???
La mia intenzione era quella di fare la ferrata, dormire al bivacco, alla mattina fare il cimon dela pala, poi rientrare per la normale...

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.402
  • Sesso: Maschio
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #6 il: 04/03/2012 19:45 »
Grazie ;)
Sulla difficoltà della ferrata bolver lugli ci sono opinioni differenti, non ho capito ancora bene, leggendo vie ferrate, che ho sempre trovato attendibile, mi par di capire che non sia difficilissima tecnicamente, ma che la difficoltà sia data dalla lunghezza, e dal rientro ostico, un po' come la che guevara..
In altre relazioni trovate googolando invece la danno come estremamente difficile  ???
La mia intenzione era quella di fare la ferrata, dormire al bivacco, alla mattina fare il cimon dela pala, poi rientrare per la normale...

Personalmente la ritengo una ferrata di media difficoltà, non ci sono tratti a strapiombo e nonostante la lunghezza e l' esposizione è molto bella e divertente puoi salirla senza usare il cavo per la progressione,( non è molto elegante tirarsi su per un cavo) la roccia è molto articolata  ci sono molti appigli e appoggi , in alcuni tratti è possibile anche superare eventuali escursionisti lenti( tratto centrale) l' unico neo è la caduta di sassi nel caso avessi davanti qualcuno ( tratto iniziale ) basterebbe essere i primi ovviando cosi al problema.  :) La discesa è lunghetta potresti accorciarla senza passare per il rifugio Rosetta( se non vuoi scendere con la funivia) calando per il Vallonn di Sottocorona poco dopo il Passo Bettega ( due tratti attrezzati molto brevi )  ;) Io l' ho fatta portento e ritornando da malga Fosse di Sopra poco dopo il Passo Rolle percorrendo il sentiero delle finanze arrivando cosi al attacco molto presto ( alle 7 )  10 ore  per il giro completo  ::)
« Ultima modifica: 04/03/2012 20:00 da SPIDI »
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.733
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #7 il: 04/03/2012 20:18 »
Penso che la difficoltà di una ferrata non stia soltanto nell'esposizione o nella verticalità. La lunghezza è un parametro di grande importante e la Bolver-Lugli ha una lunghezza notevole. Forse per questa ragione, quando la feci per la prima volta (circa 30 anni fa), era valutata "molto difficile".

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.402
  • Sesso: Maschio
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #8 il: 04/03/2012 20:32 »
Penso che la difficoltà di una ferrata non stia soltanto nell'esposizione o nella verticalità. La lunghezza è un parametro di grande importante e la Bolver-Lugli ha una lunghezza notevole. Forse per questa ragione, quando la feci per la prima volta (circa 30 anni fa), era valutata "molto difficile".
E' vero ! il dislivello è complessivo è notevole circa 900 m dal Col Verde ma il tratto attrezzato si limita a 400 m , inferiore a molte altre considerate più difficili, per non parlare delle ultime realizzazioni vedi Punta Tabaretta o quella dei quattro della Val Lasties  in Val S Nicolo  ::)
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto

Offline miki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.179
  • Sesso: Maschio
  • Miky
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #9 il: 05/03/2012 07:15 »
grazie Spidi e P.m.s. incomincio ad averne un'idea..

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.719
  • Sesso: Femmina
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #10 il: 05/03/2012 10:55 »
Miki io non ci son mai stata ma mi pare di ricordare che ci fosse qualcosa nel forum, ne aveva parlato mi pare nantes tanto tempo fà...

Offline Herman

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 402
  • Sesso: Maschio
Re: Bivacco fiamme gialle
« Risposta #11 il: 05/03/2012 13:34 »


Ciao! :)
Non so come è adesso ma è un classico bivacco in latta con sei posti e delle coperte senza nient'altro almeno quando l'ho visto io 10 anni fa oramai
Riguardo alla ferrata non penso sia assolutamente un problema visto che vai per fare la normale al Cimon della Pala dove ci son passi di arrampicata fino al III in un paio di tiri di II, roccia marcia sulla cresta finale.
 ;)