Autore Topic: Perdersi negli Appalachi  (Letto 5288 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Man

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 734
  • Sesso: Maschio
Perdersi negli Appalachi
« il: 28/05/2016 15:11 »
Due anni fa Geraldine A. Largay perse il sentiero nal selvaggio' ''Appalachian Trail'', che credo sia il piu' lungo sentiero segnalato del mondo, non elevatissimo ma con alcuni tratti di ambiente 'alpino', sopra i 1500. Non riusci' piu' a ritrovarlo, e mori' di stenti e fame nella sua tenda dopo un mese, ma solo dopo due anni, l'Ottobre scorso, ne venne ritrovato il corpo. Pochi giorni fa hanno divulgato per la prima volta la documentazione, inclusi gli sms al marito che non sono mai arrivati per mancanza di copertura del cello.

La morale, credo, e' che non si puo' mai parlare di rischio 'assoluto': anche i sentieri segnalati e non difficili 'tecnicamente' presentano insidie per l'escursionista, e uno deve sempre cimentarsi in imprese commisurate alle proprie capacita'.

http://www.repubblica.it/esteri/2016/05/27/news/geraldine_come_chris_mccandless_agonia_e_morte_into_the_wild_-140706646/

http://www.nytimes.com/2016/05/27/us/missing-hiker-geraldine-largay-appalachian-trail-maine.html



Aut tace aut loquere meliora silentio (taci o di' cose che siano migliori del silenzio)