Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Dolomiti di Brenta / Re:[DOLOMITI DI BRENTA] Cima di Ghez m 2714
« Ultimo post da Dellas il Oggi alle 09:09 am »
Ciao a tutti, fatta nella giornata di ieri 20/10/18 questa escursione.
Condivido quanto detto da skizzato.

Aggiungo solo l'itinerario di discesa da noi fatto: dalla cima siamo scesi a sentimento verso la val d'ambiez per roccette e ghiaioni, fino ad una spalla dove abbiamo piegato a sinistra e ridisceso pascoli fino ad arrivare ad un lungo ghiaione che alla fine si infila in uno stretto canalino. Da lì si raggiunge malga Ben e si rientra all'Alpenrosen dal passo del Bregain.

Discesa delicata ma fattibile, da fare stando attenti a non "incrozzarsi".
2
Uella che servizio fotografico! Super!
3
Pubblico l'escursione fatta a Cima Valletta il 5 ottobre scorso, in una delle giornate spettacolari che quest'autunno ci sta regalando anche se sarebbe ora che iniziasse a piovere e a nevicare in quota, che non piove seriamente da troppo tempo ormai.
Partito da Malga Stabli a 1800 metri sopra il paesino di Ortisé in Val di Sole, sono salito lungo il sentiero 121 che dapprima segue una strada sterrata nel bosco fino a Malga Bronzolo, poi si alza gradualmente lungo degli ameni pascoli e risale il pendio posto tra Cima Valletta e Cima Mezzana fino a condurre all'ampia insellatura del Passo Valletta, comunicante con la Valle di Valòrz, tributaria della Val di Rabbi.
Da qui, senza sentiero segnato ma su chiare ed evidenti tracce, sono salito alla bella e tranquilla Cima Valletta (la croce √® posta su un'anticima di alcuni metri pi√Ļ bassa della vetta vera e propria; il panorama godibile sia dall'anticima che dalla cima √® vastissimo.
Ma lascio parlare le foto, che √® meglio  :)

Arrivando a Malga Bronzolo (2083 m)



Da Malga Bronzolo verso il Gruppo Adamello-Presanella, con il Passo del Tonale a destra





Sul sentiero 121



Presanella e Cima Vermiglio

[/img]

Verso Passo Valletta, Cima Valletta a sinistra e Cima Mezzana a destra



Il Gruppo della Presanella, dal Monte Nambino e Monte Serodoli a sinistra, alla Cima Busazza a destra





Passo Valletta



La Valle di Valòrz, con i meravigliosi laghi Rotondo e Sorasàss





Salendo a Cima Valletta



L'anticima, con la croce





La cima vera e propria, di un po' pi√Ļ alta e poco distante dall'anticima



Le Dolomiti di Brenta, dal Peller a sinistra a Cima Tosa a destra. In basso Folgàrida e Marilleva



In primo piano il Gruppo Vegaia-Tremenesca, con Cima Vegaia a sinistra e Cima Bassetta (credo) al centro. Sullo sfondo il Gruppo del Cevedale, con Punta San Matteo, Punta Cadini, Punta Taviela, Monte Viòz, Palon de la Mare, Cevedale, Zufallspitze, Ortler



Gruppo della Presanella, con Cima Presanella e Cima Vermiglio, Cima Scarpacò , Monte Cercen, Cima Busazza. All'estrema destra si vede l'Adamello



I pascoli percorsi in salita



Le Maddalene, sullo sfondo il Gran Pilastro-Hochfeiler



A sinistra in primo piano Cima Lac e Cima Vese, a destra l'Alta Val di Non, sullo sfondo le Dolomiti, dalle Odle allo Sciliar, al Sassolungo e al Catinaccio di Antermoia



Corvo imperiale



I Laghi Rotondo e Sorasàss, sullo sfondo le Maddalene



Cima Busazza a sinistra, Adamello a destra



Al centro Punta San Matteo, a destra Punta Cadini



Monte Viòz, con il Rifugio Mantova poco sotto



Corno dei Tre Signori



Cevedale e Zufallspitze a sinistra, Ortler a destra. Si intravvede appena il Gran Zebr√Ļ, a destra della Zufallspitze



Cima Tosa e Crozzon di Brenta



Cima Brenta



In primo piano Cima Tremenesca, sullo sfondo a sinistra la Val Saènt con le Cime Sternài



Gioveretto-Zufrittspitze



Orecchia di Lepre-Hasenhorl



In primo piano Cima Mezzana, sullo sfondo le Pale di San Martino



Monte Baldo



Scendendo a valle, scorci sul Brenta Settentrionale



Per concludere, lascio il link di un breve video di vetta:

https://www.facebook.com/stefano.pedulla/videos/pcb.10216098601451078/10216097756549956/?type=3&theater

4
La mia lettera spedita direttamente alla SAT, poco fa, non so se verrà letta, e comunque non è una gran lettera, scritta, riscritta, cancellazioni varie ecc. in una settimana, osì è venuta, non appassionata, ma spero leggibile.
Siccome non so se il numero di caratteri è gestibile dal commento, metto il link ad un framapad a sola lettura:
https://mypads.framapad.org/mypads/?/mypads/group/document-personal-publicated-al18kl7n4/pad/view/translagora-sat-letter-t618ol7do

Per Agh, vedi se te condividerla su facebook, semmai domani la metto.
5
Fauna / Re:Bollettino zecche in Trentino
« Ultimo post da danj il Ieri alle 05:40 pm »
Io ho trovato questo.... Succi è come il tuo?
https://energy-store.it/catalogo-prodotti/skudo-human.-scaccia-pulci-e-zecche-elettronico-per-persona/?wsa=prodotto&iid=47

Anch'io ho fatto il vaccino ma se non si attaccano è meglio!
6
Che bel giro! E che foto con i primi colori autunnali..complimenti ;)
Sono stato a Malga Flavona ai primi di agosto, è un posto davvero fantastico, da rimanere a bocca aperta.
E un mesetto fa sono salito da Tovel a Malga Termoncello, altro bel posto con un colpo d'occhio notevole sulla Catena Settentrionale, dalla Pietra Grande fino al Peller.
La Loverdina l'ho salita una ventina di giorni fa rientrando dalla Cima di Santa Maria, è un ottimo belvedere sul Brenta e sulla Val di Non.
Il tratto invece da Malga Flavona a Malga Termoncello mi manca, conto di rimediare al pi√Ļ presto :)
7
Ciao,
bellissimo giro!
Sapresti dirmi se prima di arrivare a malga campa è presente un punto dove prendere acqua?
Grazie

Grazie  ;)
Una ventina di giorni fa la fontanella era funzionante a Malga Loverdina.
A Malga Campa, a dir la verità, non ho prestato attenzione se ci fosse acqua o meno...
Per il resto, salendo a Cima Santa Maria ed anche nella Val Campa, acqua non ce n'è da nessuna parte.
8
Stiamo cercando un geologo che sia disposto a fare un esame geologico di Malga Lagorai, evidenziando le eventuali criticit√†. Si  tratta di fare un esame a scopo prevalentemente divulgativo, non una perizia vera e propria. La relazione sintetica poi sar√† pubblicata qui e nel gruppo FB con 16.000 iscritti. C'√® qualcuno che se la sente?

Abbiamo già una relazione di un naturalista per la torbiera, a breve arriverà quella di un ingegnere ambientale, ci manga quella del geologo :)
Io non sono pi√Ļ attivo come geologo da troppo tempo, ma  non credo che nella zona possano riscontrarsi delle criticit√† che possano essere sfruttate per opporsi al progetto.
Riguardo all'utenza, sicuramente il fatto che li si mangerà, finirà per attirare tante persone in estate: ormai il grosso della gente si muove solo in base all'offerta culinaria, forse perché incitata dai media che non parlano d'altro quando si vuole promuovere un luogo.
Non ho mai capito la gente che si pone come meta il Sette Selle o il Tonini. Quest'ultimo poi √® un esempio eclatante: da quando il rifugio √® chiuso, su quel sentiero dove si facevano processioni non incontri pi√Ļ nessuno.
Se aggiungi che poi l'ambiente del lago √® sicuramente pi√Ļ attraente di per s√©, non √® difficile immaginarsi l'afflusso.
L'unico problema √® che la stagione √® un po' troppo corta e dovranno inventarsi qualcosa per renderlo pi√Ļ appetibile durante il resto dell'anno ma qui entriamo negli aspetti pi√Ļ inquietanti di questa storia .


Inviato dal mio WIM Lite utilizzando Tapatalk

9
Al punto "non raggiungibile in auto,accesso faticoso" si risponderà con una strada;poi già che ci siamo si faranno le infrastrutture di intrattenimento che giustifichino i costi della strada:impianti di sci,qualcosa per valorizzare il lago,un simpatico anello di fondo con ovvio innevamento artificiale?
La presidente sat lavora in banca:o è poco capace nel suo lavoro,o è in malafede se afferma che un piano di sostenibilità per Malga Lagorai si dovrebbe basare su solo 20 utenti al giorno.
Pagine: [1] 2 3 ... 10