Post recenti

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10
11
Grazie! Di sicuro la tenteró ;)
12
La salita che indichi dalla cima di Cavaion sicuramente non è banale come dici tu all’inizio ma mi pare un po piu rognosetta sul quel ghiaione indicato in giallo.
Sull’altra immagine ti ho screenshottato le due cime dal lago del Careser dalla mia app gps..ricordi piu o meno dove sei salito per il Cavaion?

chiaramente per Ponte Vecchio è una ipotesi di massima basata sulla osservazione a distanza: di certo eviterei la cresta, se casco meglio cadere giù per un ghiaione che giù dalle rocce  ;D. Ma è ovvio che deciderei da dove salire stando sul posto...

Riguardo il Cavaion: costeggi il lago del Careser poi abbandoni il sentiero e tagli su a intuito per un valletta fino ad una conca, fin qui nulla di che, è facile. Poi vai su a ridosso della cresta evitando i tratti di pietraia più rognosa, non c'è alcuna traccia. Col senno di poi però io starei più basso senza prendere il crinale, ovvero salendo direttamente per l'impluvio, poi in alto spiana un po', quindi facilmente fino in vetta.
13
Vista la traversata del Cavaion..caspita che giro epico! :o

La salita che indichi dalla cima di Cavaion sicuramente non è banale come dici tu all’inizio ma mi pare un po piu rognosetta sul quel ghiaione indicato in giallo.

Sull’altra immagine ti ho screenshottato le due cime dal lago del Careser dalla mia app gps..ricordi piu o meno dove sei salito per il Cavaion?

https://imgur.com/gallery/dOVA28J

https://imgur.com/a/fEtG0pJ

14
C'è anche da dire che le batterie al litio non necessitano di essere scaricate tra un ciclo e l'altro.
Se disponibile il sistema di carica con batteria inserita nella fotocamera, sarebbe più utile un powerbank da 5-10000 mAh,utile anche per altri devices
15
Da come la “cantano” sulla guida sembra facile da ogni versante..dalle poche relazioni presenti online o sali con picca e ramponi in inverno o sembra bella dura!

Ora vado a leggere la relazione Agh..ste vette dimenticate mi fanno salire l’entusiasmo!!!

escludendo le salite invernali, ho osservato bene dal Cavaion la cima Ponte Vecchio: da quel che ho potuto capire si può salire, ma non è proprio banale, specie la prima parte: secondo me forse conviene aggirare la cresta iniziale traversando il ghiaione e salire di lato... accludo foto dal Cavaion con ipotesi salita...



16
Il motivo è che voglio comprare una/due batterie di riserva ed averle pronte all'uso senza avere la compatta sempre sotto tensione per caricare questa o quella batteria.
Grazie a chi riporterà la propria esperienza.

io in genere ho tre batterie, una in macchina e le altre due di scorta. Ma non è mai successo di doverle usare tutte e tre. E io scatto parecchio in una giornata in montagna, di media circa 300 foto, a volte anche 500 e oltre.
Quindi direi che in linea di massima due batterie dovrebbero bastare, così come il caricabatterie in dotazione, in cui alternare le batterie in carica.

Per la nuova Lumix ho comprato un caricabatterie aggiuntivo (non originale), che finora non ho mai usato però.
Del resto non mi farei troppi problemi, una batteria di scorta di quelle generiche costa 12 euro e finora hanno sempre funzionato a dovere...
17
Da come la “cantano” sulla guida sembra facile da ogni versante..dalle poche relazioni presenti online o sali con picca e ramponi in inverno o sembra bella dura!

Ora vado a leggere la relazione Agh..ste vette dimenticate mi fanno salire l’entusiasmo!!!
GRAZIE!
18
Visto la batteria per quanto poco usi la compatta fotografica, il suo ciclo ldi vita lo fa e non dura in eterno, conoscete/usate dei caricabatteria appositi?
Possibilmente che abbia delle opzioni di cicli scarica//ricarica per allungare la vita della batteria ricaricabile?
Quelle guardate su Ebay o Amazon sono sicuramente cineserie, ma non conosco le marche, e facendo ricerca non si vede granchè, se non nulla di conosciuto per cui chiedo qui se per caso qualcuno ne usa di apposite/dedicate.
Il motivo è che voglio comprare una/due batterie di riserva ed averle pronte all'uso senza avere la compatta sempre sotto tensione per caricare questa o quella batteria.
Grazie a chi riporterà la propria esperienza.
19
Fauna / Re:Sua maestà il Gipeto!
« Ultimo post da pianmasan il 20/07/2018 18:07 »
 :) ;) :D  Dai, non è proprio tutto una botta di culo.
20
Fauna / Sua maestà il Gipeto!
« Ultimo post da AGH il 20/07/2018 17:55 »


L'unico avvoltoio delle Alpi, anche lui sterminato dall'uomo, tanto per cambiare, sta lentamente ripopolando l'Arco Alpino grazie ad progetto europeo di reintroduzione. Circa 150 individui sono stati liberati sulle Alpi negli ultimi venti anni secondo un programma di reinserimento che ha interessato Italia, Francia, Svizzera e Austria. Ora è presente una piccola popolazione stabile sull'arco alpino, con numerosi siti di nidificazione, anche in territorio italiano. Nel 2007 tuttavia sono state stimate sull'intero arco alpino solo 14 coppie, di cui da 6 ad 8 nidificanti in Italia.

La prima volta che ho visto un gipeto è stato l'anno scorso in Val Martello, in Alto Adige: una specie di "aereo" mi ha sorvolato improvvisamente a 3200 metri. Ero rimasto sbigottito: pensavo fosse un'aquila ma poi le dimensioni mi avevano suggerito potesse essere un gipeto (l'apertura alare arriva fin quasi a 3 metri!). Ipotesi poi confermata dall'unica foto che ero riuscito a scattare, dal volo radente le rocce e dai caratteristici colpi d'ala verso il basso.

Ieri a 2950 metri poco sotto Passo Sforcellina nel Parco Nazionale dello Stelvio, un'altra botta di culo: da un roccione proteso nel vuoto ad appena 100 metri di distanza, rieccolo che decolla improvvisamente, maestoso e imponente. Fortuna ha voluto che proprio in quel momento avessi la macchina fotografica accesa e così sono riuscito a scattare alcune foto anche col mio zoom loffio. Il tutto è durato appena pochi secondi, un paio di virate e s'è involato verso l'orizzonte diventando un puntino lontano. Comunque una grande emozione!



Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10