GIM - Girovagando in Montagna in Trentino

ESCURSIONI IN MONTAGNA => Escursioni fuori dal Trentino => Resto_Italia => Topic aperto da: Alan - 28/07/2012 10:28

Titolo: [Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 10:28
Il Castore con i suoi 4221m è una delle vette più battute dagli alpinisti che vogliono godere di un'ambiente mozzafiato con una gita alpinistica di facile livello.
Dall'abitato di Gressoney La Trinitè si prosegue verso gli impianti turistici di Staffal 1830m dove si decide se prendere una funivia o il sentiero che porta al Colle di Bettaforca 2727m dove con il sentiero n 9 si guadagna in 3 ore (noi ne abbiamo impiegate 2) il Rifugio Quintino Sella al Felik 3585 m.
Raggiunto il rifugio già nel primo pomeriggio, ne approfittiamo per cibarci di un orzo caldo e di ammirare stupefatti le foto che nel rifugio ritraggono alcune delle più illustri vette della catena del Monte Rosa e una foto manifesto d un'atleta che con gli sci sulle nevi della val d'Aosta raggiunse con gli sci i 251,2km/h....
La quota si sente, non eccessivamente ma mi sono ben accorto che alcune cose cambiano ed è obbligatorio se non quasi vitale adoperare alcuni piccoli stratagemmi per poter vivere bene senza particolari problematiche. Liquidi: è importante continuare a bere acqua, the, o cose calde, non in grandi quantità, ma a piccole dosi e molto spesso... respirando con la bocca (un medico rianimatore che ho conosciuto su mi ha fornito di queste nozioni) si perde il doppio dell'umidità presente nel corpo quindi è indispensabile anche se non ce ne si accorge continuare ad assumere liquidi.
Al rifugio conosciamo anche alcuni ragazzi di Bolzano, simpaticissimi quanto strani!!!
Una cosa allarmante è quella che ci ha visto protagonisti nel dover spiegare a gente già con all'esperienza salite su ghiacciaio la progressione su ghiacciaio con corda e tutta l'attrezzatura.
Ho visto cordate girare con attrezzature da PANICO, anzichè moschettoni a ghiera moschettoni normalissimi, dall'apertura molto facile  ::) , modalità di arresto in caso di caduta da mettersi le mani nei capelli....
La cosa un pò mi ha rassicurato (anche se così non dovrebbe essere), ma non mi ha fatto cmq perdere l'attenzione su quello che cmq è un ambiente abbastanza ostico.

Così dopo aver passato la giornata in Rifugio e sul nevaio fuori a spiegare alcune manovre alle ore 19 si cena e alle 22 il silenzio regna quasi sovrano nel rifugio.
Passo una discreta notte, alzandomi 3 volte per andare al bagno e consumando 1 litro e mezzo d'acqua sempre a "piccoli sorsi", per evitare che mi si secchi l'interno :P  ;D ;D e alle ore 4.30 ci si sveglia, colazione (sempre con difficoltà a queste ore nel mio caso), si formano le cordate (noi siamo in 2) e alle 5.30 le prime iniziano a partire. Qualche decina di minuti dopo partiamo anche noi, per ultimi un pò come se dovessimo controllare la situazione delle cordate più avanti... In totale siamo 4 cordate che nel bene e nel male sono un pò tutte amiche in quanto al rifugio poi ci si conosce tutti :)!!

Indossati i ramponi, "indossata" la corda nello zaino, picca e materiale sull'imbrago (il solito da ghiacciaio) ci si incammina con passo lento ma costante sul ghiacciaio del Felik che dapprima passa sotto l'imponente cima di Punta Perazzi 3906m poi la traccia taglia sull'imponente cresta dove ci si trova su un pianoro il Colle del Felik 4061m. Da qui si può vedere ben distintamente la traccia che dal Rifugio Quintino Sella parte per andare verso il Lyskamm Occidentale, noi invece iniziamo sul filo di cresta la salita verso la cima.
Un piccolo stop per foto e bere un pò di the caldo e ripartiamo subito all'attacco della vetta. Attraversiamo attraverso una cresta ben affilata ma dalle difficoltà tecniche molto basse le due anticime e poi ci troviamo davanti a un pianoro grande si e nò 6 m quadrati, mi inginocchio, pianto la picca, mi assicuro con il cordino da ghiacciaio e alzo le braccia al cielo, sono sul Castore 4221m, sono le 8.07, un turbine di emozioni attraversa la mia mente, così inizio a scattare un sacco di foto, un gigante Bergheil al mio fedele compagno di cordata e godo della maestosa visuale che mi offre una limpida giornata.
L'occhio cade sempre sulla montagna dei miei sogni, quella che cercavo continuamente anche durante la salita con la coda dell'occhio.. il Cervino..
Non c'è solo lui, si vede inoltre alla sinistra verso ovest (destra orografica), Polluce, Roccia Nera, Breithorn Orientale e Occidentale, Cervino, Monte Bianco (più in là), verso Est (sinistra orografica), Lyskamm Occidentale, Lyskamm Orientale.
Passiamo alcuni minuti facendo foto e bevendo un pò di the caldo e poi ci ridirigiamo verso il Rif. Quintino Sella, che raggiungiamo in circa un'ora e mezza passando il ripido canalino che dalla cresta riporta verso il ghiacciaio del Felik e successivamente al Rifugio.

Un facile 4000, il primo, una bellissima esperienza, direi superlativa, un'esperienza che non dimenticherò mai... la sete di montagna se prima era tanta ora è incontrollabile, la voglia di tornare là oggi è quasi divorante!!!



Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 10:30
Foto
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 10:30
foto
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 10:34
foto
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: AGH - 28/07/2012 10:54
fantastico! La salita come è tecnicamente? Più difficile del M. Bianco?
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 11:04
fantastico! La salita come è tecnicamente? Più difficile del M. Bianco?
Non sono mai stato sul Monte Bianco, non sò aiutarti mi dispiace!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: AGH - 28/07/2012 11:06
Non sono mai stato sul Monte Bianco, non sò aiutarti mi dispiace!

era solo una curiosità, non credo di andarci a breve :) Piuttosto ora che sei lanciatissimo potresti fare il Bianco, ci hai mai pensato?
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Selvagem - 28/07/2012 11:16
Bravo Alan, complimenti!! Te vegni zo che te pari en marochin  ;D
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 11:29
era solo una curiosità, non credo di andarci a breve :) Piuttosto ora che sei lanciatissimo potresti fare il Bianco, ci hai mai pensato?
Non ci ho mai pensato, il Bianco sinceramente mi fa paura, con tutte queste notizie di morte ecc ecc è una montagna piuttosto str.....


Selva.. sono già qui :) e non sono tanto marocchino, a parte il naso ahahah
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: SPIDI - 28/07/2012 12:26
Bellissima salita Alan ! Chi ti ferma più ! ;)  Il massiccio del Rosa è veramente splendido, sarebbe bello farci un giro ma ... c'è sempre un ma  :(
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 12:45
Bellissima salita Alan ! Chi ti ferma più ! ;)  Il massiccio del Rosa è veramente splendido, sarebbe bello farci un giro ma ... c'è sempre un ma  :(
Non sò quale sia il tuo ma, il mio 1 anno fà ero io... così ho iniziato a lavorarci sopra... :)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: radetzky - 28/07/2012 12:56
brao, bela sodisfazion !
 :)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: antony - 28/07/2012 16:21
L'occhio cade sempre sulla montagna dei miei sogni, quella che cercavo continuamente anche durante la salita con la coda dell'occhio.. il Cervino..


se come dici tu l'occhio cadeva sul cervino, la tua mente sta gia lavorando x salirlo complimenti ALAN. ;)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: antony - 28/07/2012 16:32

Passo una discreta notte, alzandomi 3 volte





non hai dormito tantissimo eri un pò stanco al mattino



[/quote]
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: jochanan - 28/07/2012 18:05
bravo Alan! la cresta che da giovane non mi avrebbe commosso ora mi pare affilata... e lo stesso dicasi per ferrate banali, salite, ecc. Ma volevo invece, se posso, darti un piccolo suggerimento: sei giovane e forte, ma cerca di riconoscere  tuoi limiti e superali  qualche volta, solo se necessario.
Io alla tua età avevo scoperto che oltre il 3° da primo e il 4° da secondo non dovevo andare. Non questione di forza, o di lunghezza degli arti. Certuni un po'... bassini faticano da morire perchè non arrivano... Ma questione di poca agilità. oltre il 4° devi avere intuizione ed essere un po' giocoliere. Ho visto i tuoi magnifici progressi, ma... un po' di "occhio" non guasta. Ciao ad majora!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: radetzky - 28/07/2012 18:47
...oltre il 4° devi avere intuizione ed essere un po' giocoliere....

grande jocca ! briciole di saggezza, molto utili per i zoeni !
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: gabi - 28/07/2012 18:59
Un facile 4000, il primo, una bellissima esperienza, direi superlativa, un'esperienza che non dimenticherò mai... la sete di montagna se prima era tanta ora è incontrollabile, la voglia di tornare là oggi è quasi divorante!!!

Grande Alan  :)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 28/07/2012 19:34
grande jocca ! briciole di saggezza, molto utili per i zoeni !
stai parlando di gradi di arrampicata o di metri di altezza delle montagne???
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: pianmasan - 28/07/2012 20:35
Mi unisco ai complimenti con un... Brao!!!
Chissà dove arriverai con il tuo entusiasmo?
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 29/07/2012 09:02
Mi unisco ai complimenti con un... Brao!!!
Chissà dove arriverai con il tuo entusiasmo?
ieri ho fatto Tedon , Caldenave, Malga Conseria , Tedon in 2 ore con le pause :v ahhaha l'aria rarefatta aiuta l'allenamento !!!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Tabboz - 29/07/2012 13:55
Bravo Alan, complimenti davvero!

Una curiosità: premettendo non so niente di niente di progressione su ghiaccio o neve ad alte quote, sono necessarie tutte quelle precauzioni (corde, picca, ecc. ) anche per percorsi di salita relativamente facili?
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 29/07/2012 23:11
Bravo Alan, complimenti davvero!

Una curiosità: premettendo non so niente di niente di progressione su ghiaccio o neve ad alte quote, sono necessarie tutte quelle precauzioni (corde, picca, ecc. ) anche per percorsi di salita relativamente facili?
io dico SI, c'è chi dice NO!!!
Gli imprevisti ci sono sempre, puoi cadere in un crepo o no... dipende dal ghiacciaio!!!
Mi sento di dirti che l' unico Ghiacciaio ora percorribile senza particolari problemi è il Careser, ma però .... io preferisco prevenire al curare!!!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alverman - 30/07/2012 09:39
Bravo,
il primo 4000 non si scorda mai, ancora un piccolo sforzo e ti potrai iscrivere al sito

http://www.club4000.it/ (http://www.club4000.it/)

come una fortissima forumista.

Una domanda per gli esperti :
sulla cresta del Castore ho notato che Alan aveva la corda lunga, così come ce l'avevo anch'io anni fa, però osservavo le guide alpine che la usavano molto corta tra i vari componenti di cordata, qual'è la soluzione migliore, è cambiato qualcosa nel modo di progredire ?

Ciao
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 30/07/2012 10:58
Bravo,
il primo 4000 non si scorda mai, ancora un piccolo sforzo e ti potrai iscrivere al sito

http://www.club4000.it/ (http://www.club4000.it/)

come una fortissima forumista.

Una domanda per gli esperti :
sulla cresta del Castore ho notato che Alan aveva la corda lunga, così come ce l'avevo anch'io anni fa, però osservavo le guide alpine che la usavano molto corta tra i vari componenti di cordata, qual'è la soluzione migliore, è cambiato qualcosa nel modo di progredire ?

Ciao
Giusta osservazione e ti spiego subito il perchè!!!

In cresta bisogna stare su con le orecchie, io in quanto capocordata procedevo con una mano sulla corda, e  ho messo 3 metri in meno rispetto alla progressione su ghiacciaio nello zaino, questo vuol dire che se prima tra me e il mio compagno c'erano 10m io ho fatto una miniconserva quindi tra me e lui cerano si e nò 4 m di corda, questo perchè se uno cade da una parte l'altro deve buttarsi dall'altra... se la corda è troppo corta andiamo giu dallo stesso lato entrambi !! :)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: PassoVeloce - 30/07/2012 11:33
In cresta bisogna stare su con le orecchie, io in quanto capocordata procedevo con una mano sulla corda, e  ho messo 3 metri in meno rispetto alla progressione su ghiacciaio nello zaino, questo vuol dire che se prima tra me e il mio compagno c'erano 10m io ho fatto una miniconserva quindi tra me e lui cerano si e nò 4 m di corda, questo perchè se uno cade da una parte l'altro deve buttarsi dall'altra... se la corda è troppo corta andiamo giu dallo stesso lato entrambi !! :)
vorrei proprio vedere...  ::) secondo me se na cosa del genere capita a gente come noi, quando cade uno l'altro gli va dietro..  :-\
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: AGH - 30/07/2012 11:50
c'erano 10m io ho fatto una miniconserva quindi tra me e lui cerano si e nò 4 m di corda, questo perchè se uno cade da una parte l'altro deve buttarsi dall'altra... se la corda è troppo corta andiamo giu dallo stesso lato entrambi !! :)

interessante la spiegazione, io non ci sarei mai arrivato :D
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 30/07/2012 12:07
vorrei proprio vedere...  ::) secondo me se na cosa del genere capita a gente come noi, quando cade uno l'altro gli va dietro..  :-\
Pam, questa è la teoria, è logico che ci vorrebbero delle esercitazioni, ma li si tratta di fidarsi di chi ti porti dietro e di te stesso!!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: danieled - 30/07/2012 12:38
bellissimo!
Complimenti!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alverman - 30/07/2012 13:53
Giusta osservazione e ti spiego subito il perchè!!!

In cresta bisogna stare su con le orecchie, io in quanto capocordata procedevo con una mano sulla corda, e  ho messo 3 metri in meno rispetto alla progressione su ghiacciaio nello zaino, questo vuol dire che se prima tra me e il mio compagno c'erano 10m io ho fatto una miniconserva quindi tra me e lui cerano si e nò 4 m di corda, questo perchè se uno cade da una parte l'altro deve buttarsi dall'altra... se la corda è troppo corta andiamo giu dallo stesso lato entrambi !! :)

Bon, è quello che ho sempre pensato, ma se la corda è lunga ed uno scivola, prende corsa e non so se si riesce a fermarlo, mentre con la corda corta appena uno ha uno sbandamento si ricupera prontamente senza che faccia tanta strada... cosa dice il manuale del buon alpinista ?
E comunque 10 m mi sembrano un po' tanti nell'attraversare un ghiacciaio ...
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 30/07/2012 14:07
Bon, è quello che ho sempre pensato, ma se la corda è lunga ed uno scivola, prende corsa e non so se si riesce a fermarlo, mentre con la corda corta appena uno ha uno sbandamento si ricupera prontamente senza che faccia tanta strada... cosa dice il manuale del buon alpinista ?
E comunque 10 m mi sembrano un po' tanti nell'attraversare un ghiacciaio ...
sembreranno ma sono indispensabili se si va in 2!!!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: jochanan - 30/07/2012 18:26
Alan, erano gradi di roccia dolomitici. Circa le altezze, un giovane normale dovrebbe con uno straccio di allenamento poter salire sul Bianco.  Dopo aver "fatto" qualche 4000 potresti pensare al Kilimangiaro  ;)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 30/07/2012 18:34
Alan, erano gradi di roccia dolomitici. Circa le altezze, un giovane normale dovrebbe con uno straccio di allenamento poter salire sul Bianco.  Dopo aver "fatto" qualche 4000 potresti pensare al Kilimangiaro  ;)
Ripeto, il Bianco a me fa paura... per tutte le notizie di quest'anno riportate, mi sono ipersensibilizzato alla cosa... Non sò...
Preferirei come mete interessanti, Capanna Margherita, cose semplici perchè per imparare ho tempo e devo trovare chi mi insegna.
Il Bianco non sò se sarebbe nelle mie capacità tecnico/individuali...
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: AGH - 30/07/2012 18:48
Alan, erano gradi di roccia dolomitici. Circa le altezze, un giovane normale dovrebbe con uno straccio di allenamento poter salire sul Bianco.  Dopo aver "fatto" qualche 4000 potresti pensare al Kilimangiaro  ;)

be' un po' più di uno straccio d'allenamento, se permetti :)
Io l'ho fatto anni fa dalla via francese, la piu facile. Ero li per lavoro ed avevamo degli esperti che guidavano varie cordate. Tecnicamente mi è sembrato molto facile, penso che Alan non avrebbe problemi grossi da quel punto di vista. Il problema vero è la quota, ciascuno reagisce a modo suo, e finché non provi non sai come reagisce il tuo fisico
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 30/07/2012 18:55
be' un po' più di uno straccio d'allenamento, se permetti :)
Io l'ho fatto anni fa dalla via francese, la piu facile. Ero li per lavoro ed avevamo degli esperti che guidavano varie cordate. Tecnicamente mi è sembrato molto facile, penso che Alan non avrebbe problemi grossi da quel punto di vista. Il problema vero è la quota, ciascuno reagisce a modo suo, e finché non provi non sai come reagisce il tuo fisico
Io ho visto come reagisce il mio fisico fino a 4221m e posso dirti che con un passo lento e tranquillo, riesco ad andare, ho notato verso i 4000 appunto che ho avuto una minicrisi, non sò però se questa è dovuta al cambio pendenza della cresta alla fatica del rimontarla o al fatto che ho involontariamente accellerato il passo...
Mi è bastato fare una piccola pausa di 1 minuto e rallentare il passo per tornare "in forma"!!
Ecco, non sò appunto come dice Agh, come reagisco però a uno sforzo superiore ai 700m di dislivello e con pendenze a me sconosciute (quelle del Bianco).
Penso che questa cima se andrò a farla la farò quando mi sentirò in forma dopo 1000 m di scialpinismo, ecco, penso che un traguardo così possa bastare per sentirmi sicuro... Ovvio, ripeto, non conosco non sò.. Però da quel che ho potuto capire l'alta quota a 4221m non mi ha dato particolari problemi seri...
Ho 2 video uno in cui cammino sulla cresta e si sente il mio respiro, che mi sembra regolare, e giusto, ovvio... prima mi piacerebbe arrivarci per gradi, per questo penso che sia fondamentale andare prima a Capanna Margherita, per capire come è stare ancora più su...
Per gradi, piano piano, ho ancora tempo e nn voglio bruciarmi!!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: AGH - 30/07/2012 19:31
Ecco, non sò appunto come dice Agh, come reagisco però a uno sforzo superiore ai 700m di dislivello e con pendenze a me sconosciute (quelle del Bianco).
Penso che questa cima se andrò a farla la farò quando mi sentirò in forma dopo 1000 m di scialpinismo, ecco, penso che un traguardo così possa bastare per sentirmi sicuro... Ovvio, ripeto, non conosco non sò.. Però da quel che ho potuto capire l'alta quota a 4221m non mi ha dato particolari problemi seri...

questo è già buono. La via francese ha delle belle rampe, ma nulla di tremendo. Ramponi e via. Noi abbiamo fatto una corsa, alle 2 di mattina partiti da trento, alle 18 eravamo a 3900 al rif. Gouter, e il giorno dopo in cima e poi giù a chamonix. Non il massimo per l'acclimatamento, che penso sia molto importante. Al Gouter c'era gente che stava malissimo, a capanna vallot (4500) c'erano diversi che hanno dovuto tornare indietro, una ragazza è svenuta e hanno dovuto portarla giù di corsa. Io ero forse il più scarso della nostra comitiva (dovevo fare le riprese video), ho solo avuto un leggero malditesta la mattina prima della ascesa, passato con un aulin, poi nessun problema (fiatone a parte). COmunque è molto soggettivo, ho visto gente che stava male sul Vioz ;D
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: jochanan - 30/07/2012 19:47
certo. Infatti Alan si è già "provato" sui 4000 e va bene. Io ricordo le cordate che andavano alla capanna Margherita. 20 passi e pausa. 20 passi e pausa. Ad Alan va bene il "passo dei 4000" perciò suiggerisco dopo adeguato allenamento il Kilimangiaro. Un gigantesco Monte bianco senza neve fin quadi in cima..
Un amico invece al Vioz aveva problemi..
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: AGH - 30/07/2012 19:57
Ad Alan va bene il "passo dei 4000" perciò suiggerisco dopo adeguato allenamento il Kilimangiaro. Un gigantesco Monte bianco senza neve fin quadi in cima..

ce l'avevo in programma in agosto, ma per motivi famigliari ho dovuto riunuciare :(
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 30/07/2012 20:13
certo. Infatti Alan si è già "provato" sui 4000 e va bene. Io ricordo le cordate che andavano alla capanna Margherita. 20 passi e pausa. 20 passi e pausa. Ad Alan va bene il "passo dei 4000" perciò suiggerisco dopo adeguato allenamento il Kilimangiaro. Un gigantesco Monte bianco senza neve fin quadi in cima..
Un amico invece al Vioz aveva problemi..
Il giorno che vado a fare il Kilimanjaro e riesco a farlo, giuro che verro alla porta di ognuno di voi a portarvi un dono, da quanta felicità spruzzerò dai pori!!!
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Claudia - 30/07/2012 21:51
Ciao Alan!
Mi spiace arrivare tardi con i complimenti ma spero valgano ancora! Che posto, che salita, che costanza... bravo  ;)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Oma - 31/07/2012 08:39
Bravissimi e complimenti anche da parte mia!! ciao!  :)
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alverman - 31/07/2012 09:41
... Penso che questa cima se andrò a farla la farò quando mi sentirò in forma dopo 1000 m di scialpinismo, ecco, penso che un traguardo così possa bastare per sentirmi sicuro...

Magari bastassero i 1000 m di scialpinismo ...

...  perciò suggerisco dopo adeguato allenamento il Kilimangiaro. Un gigantesco Monte bianco senza neve fin quadi in cima..

anch'io, anch'io, un sogno chissà mai se si realizzerà.
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Guido - 31/07/2012 11:37
Allora, intanto complimenti per il tuo primo 4000.  ;) Poi da capocordata...  ;)   

- Monte Bianco: la via normale francese di cui parla agh, è facile facile, ci sono decine di cordate che salgono. Il problema è appunto la quota, il vento e il freddo becco. Io la feci che avevo il raffreddore e con il mio compagno di cordata che mi tirava il collo, stavo da mer*a non tanto per il mal di montagna, ma perchè non riuscivo a respirare e se tiravo giù il cappuccio (che limitava l'aerazione) respiravo meglio ma morivo di freddo... ;D Se non fosse "il Bianco" è una cima che non rientra nelle mie "preferenze".

- Conserva: bisogna fare distinzione tra conserva su ghiacciaio e su terreno tecnico: su terreno tecnico, ovvero scivoli di neve, creste, facili pareti, è bene avere la corda non troppo lunga di modo che possa essere sempre piuttosto tesa, di modo da arrestare ancora prima che cominci una eventuale caduta. E' chiaro che su creste esposte dove non sei legato alla roccia e uno vola giù devi essere ben svelto a buttarti giù dall'altra parte. La corda tesa rimane comunque un buon punto di equilibrio. Su ghiacciaio facile, dove l'eventuale insidia sono i crepacci e non scivolate mortali, è bene avere la corda più lunga, 10m tra ognuno è la misura standard, in questo modo si ha più tempo per sfregarsi sulla neve per arrestare la caduta del compagno. Anche qui corda tesa è fondamentale. In alaska e in america in generale (ma anche in himalaya) si fanno anche cordate con 50m o più tra i membri perchè i crepacci sono molto molto larghi.
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Guido - 31/07/2012 11:48
Una domanda per gli esperti :
sulla cresta del Castore ho notato che Alan aveva la corda lunga, così come ce l'avevo anch'io anni fa, però osservavo le guide alpine che la usavano molto corta tra i vari componenti di cordata, qual'è la soluzione migliore, è cambiato qualcosa nel modo di progredire ?

Ciao

Premesso che non sono "esperto"  ;D, ma ho un amico guida, la corda la tengono corta coi clienti perchè tieniti vicini gli amici, ma ancora di più i nemici!!! A parte gli scherzi, di solito il più esperto se va con gente che non conosce o con decisamente meno esperienza, tende a tener la conserva molto corta proprio per tenere sia sott'occhio il compagno che per tenerlo in caso di caduta quasi di peso...
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Guido - 31/07/2012 11:52
Ripeto, il Bianco a me fa paura... per tutte le notizie di quest'anno riportate, mi sono ipersensibilizzato alla cosa... Non sò...
Preferirei come mete interessanti, Capanna Margherita, cose semplici perchè per imparare ho tempo e devo trovare chi mi insegna.
Il Bianco non sò se sarebbe nelle mie capacità tecnico/individuali...

Beh, sul Bianco ci sono tante vie diverse, e gli incidenti capitano raramente sulla normale. Non è molto più difficile di capanna margherita. L'unica rottura è la salita al Gouter, molto polverosa con il tratto finale pieno di sfasciumi... lì c'è un breve canale da attraversare che scarica, ma nulla di che...
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alverman - 31/07/2012 14:15
@Guido
grazie per la delucidazione
Titolo: Re:[Val d'Aosta] Castore 4221m
Inserito da: Alan - 31/07/2012 21:19
Beh, sul Bianco ci sono tante vie diverse, e gli incidenti capitano raramente sulla normale. Non è molto più difficile di capanna margherita. L'unica rottura è la salita al Gouter, molto polverosa con il tratto finale pieno di sfasciumi... lì c'è un breve canale da attraversare che scarica, ma nulla di che...
Non vedo l'ora di tornare in montagna con te Guido!!! Sto aspettando la settimana del 15 agosto come aspettavo di fare il Castore!!! Mi raccomando che ti aspetto in trentino per parlare meglio di queste faccende che vorrei mi venissero spiegate a 4 occhi, anche se cmq penso di non aver scritto castronate incredibili vero?? :)!!!