I diaspri rossi del Tregin e il lago preistorico, un circuito da Bargone

Autore Topic: I diaspri rossi del Tregin e il lago preistorico, un circuito da Bargone  (Letto 276 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Locontim

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 97
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: genova
I diaspri rossi del Tregin e il lago preistorico, un circuito da Bargone (dietro Sestri Levante)…

La gita, nonostante la vicinanza alla costa (dietro Sestri Levante), attraversa uno degli ambienti naturali più interessanti e affascinanti di tutta la Liguria, con le rocce di color rosso della vetta e i resti di un antico specchio d'acqua (l'area fu frequentata a partire dal Paleolitico Medio e cioè da circa 100.000 anni fa!), inoltre il Tregin è una montagna di indubbia personalità con bella vista pure dall'autostrada. Il sentiero Fie di salita è stato ridisegnato sul terreno da poco ed è ben visibile. Dopo la vetta, c'è un punto difficoltoso (pochi metri) da evitare, preferibilmente, con tempo umido, mentre il tracciato del ritorno, dal passo del Bocco di Bargone, è un po' faticoso a causa del terreno piuttosto sconnesso. In definitiva: il periodo migliore è l’autunno e la primavera, meteo buono, Diff. E, +650 mt disl., 5h15 tot.


Se volete qualche scatto singolo:
http://cralgalliera.altervista.org/1905A1Fiore.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1905A2PanoramaSestriLevante.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1905A3MonteTregin.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1905A4MonteRoccagrande.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1905A5Panorama.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1905A6MonteRoccagrande.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1905A7StagnoBargone.jpg

http://www.cralgalliera.altervista.org/altre2019.htm

e pure il file foto pdf, con un po’ di altre notizie:
http://cralgalliera.altervista.org/Tregin019.pdf

NB: in caso di gita, verificare, sempre, con FIE, Cai, eventuale Ente parco o altre Istituzioni, pro loco, ecc., che non ci siano state variazioni che abbiano aumentato le difficoltà! Si declina ogni responsabilità. Il presente testo ha solo carattere puramente indicativo e non esaustivo.

Info Sezione Escursionismo Cral Galliera: http://www.cralgalliera.altervista.org/esc.htm
gite 2019 al link: http://www.cralgalliera.altervista.org/gite2019.pdf

Ciao
buona visione
Maurizio

Offline Locontim

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 97
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: genova
Precisazizone:
Il sentiero di salita, oltre ad essere segnato benissimo e probabilmente da poco, era pure molto pulito,
Uno dei migliori (anzi Il Migliore) che abbia visto, da un po' di tempo a questa parte (insomma, tutto più che ottimo).
Quello di discesa dal passo del Bocco di Bargone, pur essendo marcato in maniera sufficiente (solo in alcuni punti è un po' carente, ma niente di che), è molto meno battuto, su un sentiero in parte rovinato. Comunque un escursionista di livello medio lo fa senza problemi, solo con un minimo di attenzione (sempre evitando i periodi in cui la vegetazione è al massimo sviluppo). Poi una volta arrivati sulla strada, abbiamo preferito seguirla fino in fondo, evitando i vari tagli nel bosco (è più lunga, ma molto tranquilla e poi, a differenza del sentiero che tanti anni fa avevamo fatto, mai attraversata)
Ciao 
Maurizio