Autore Topic: Le varie tonalità dell'autunno, lungo l'anello del monte Aiona in Val d'Aveto  (Letto 690 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Locontim

  • Full Member
  • ***
  • Post: 122
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: genova
Le varie tonalità dell'autunno, lungo l'anello del monte Aiona in Val d'Aveto

Da Rezzoaglio (dalla costa uscita autostradale A12 di Lavagna), si sale verso Santo Stefano senza raggiungerla. Si devia a destra per Amborzasco e si procede oltre. Si lascia auto dall’ampio parcheggio della Casa forestale del Penna. Sempre molto conveniente fare benzina dal distributore dell'Ipercoop di Carasco (con tessera coop benzina a 1,625! Circa 8/10 centesimi in meno rispetto al solito)

L'Aiona è uno dei monti più alti dell’Appennino Ligure e la gita si sviluppa tra stupende abetaie e faggete; alle quote più alte, si attraversano invece vaste aree prative, per un giro quindi vario e molto interessante. Bisogna però prestare attenzione al fatto che, data la posizione, il clima può risultare molto variabile, con nebbie improvvise. Il terreno quasi piatto e senza punti di riferimento complica la vita in caso di maltempo e le anomalie magnetiche delle rocce rendono inaffidabile le bussole...

Di seguito alcune info di massima, con una breve descrizione sintetica:
Dal piazzale della Casa forestale del Penna (1387 m), si retrocede qualche decina di metri fino ad intercettare una sterrata che sale a sinistra al Passo dell’Incisa (20’ – 1468 m). Il valico è un incrocio con diversi sentieri e si sceglie a destra l’Alta Via che sale tra gli alberi. Si continua, prevalentemente nella faggeta, fino al Passo della Spingarda (60’ – 1551 m). Qui si incrocia una sterrata (a destra il ritorno) e si prosegue dritti. Si sale tra zone prative e un oceano di massi e rocce che rendono un po' sconnesso il cammino. Ed è così che si avanza su un piatto e spoglio altopiano. Infine, si rintraccia un bivio dove si svolta a destra verso la cima dell’Aiona (40’ – 1701 m). Il panorama, spostandosi di alcuni metri più a nord, è amplissimo in tutte le direzioni e merita una breve sosta. Si retrocede al precedente bivio e si va dritti per la cima Sud dell’Aiona. Spicca il lago di Giacopane, mezzo vuoto, e si perviene alla Madonnina che identifica il punto (10’). Anche qui si fa un attimo di pausa, prima di ritornare al Passo della Spingarda (30’). Si svolta quindi a sinistra su un ampio sterrato che perde quota. Dal quadrivio del Dragonale (35’- 1382 m), si tiene la destra. E’ presente una costruzione (Riparo Moglie Negretta) e l’ampia pista taglia quasi in piano la foresta. In poco più di un’ora, si trova un bivio da una costruzione e, continuando a calare, in circa 10 minuti, si arriva dal parcheggio. In definitiva: Meteo ottimo. Dif. E - 4h30 Tot. soste escluse - circa +500 m disl.

Sviluppo: Casa forestale del Penna - Passo dell’Incisa - Passo della Spingarda – Aiona – Aiona cima sud - Passo della Spingarda - quadrivio del Dragonale - Casa forestale del Penna


Se volete ecco il file foto pdf, con un po’ di altre notizie:

http://www.cralgalliera.altervista.org/Aiona018.pdf

...e pure qualche scatto singolo:

http://cralgalliera.altervista.org/1810B1PanoramaInizioSalita.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B2VersoAiona.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B3VersoAiona.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B4PanoramaDaAiona.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B5MadonninaVettaSudAiona.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B6Panorama.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B7PennaAutunno.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/1810B8Autunno.jpg

http://www.cralgalliera.altervista.org/anno2018.htm

http://www.cralgalliera.altervista.org/altre2018.htm


NB: in caso di gita, verificare, sempre, con FIE, Cai, eventuale Ente parco o altre Istituzioni, pro loco, ecc., che non ci siano state variazioni che abbiano aumentato le difficoltà! Si declina ogni responsabilità. Il presente testo ha solo carattere puramente indicativo e non esaustivo.


Info Sezione Escursionismo Cral Galliera: http://www.cralgalliera.altervista.org/esc.htm

gite 2018 al link: http://www.cralgalliera.altervista.org/gite2018.pdf