TransLagorai, oltre 3,6 milioni di euro per riqualificare il percorso

Autore Topic: TransLagorai, oltre 3,6 milioni di euro per riqualificare il percorso  (Letto 17155 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Daniele

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 303
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Malo (Vi)
Citazione
Perché per la sat la promozione dei lunghi itinerari ha un senso solo se passa attraverso punti tappa gestiti

Credo questa frase sia il fulcro del consenso.
No ai bivacchi che creano rifiuti senza pubblicità, si al turismo anche poco consapevole purché dorma al punto tappa ::)
« Ultima modifica: 12/10/2018 06:25 da Daniele »

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.596
Credo questa frase sia il fulcro del consenso.
Tranne alcuni passaggi retorici, autoreferenziali e falsamente romantici, il documento è fulcro del consenso nella sua stessa impostazione. Vergogna! :-[

Dal sito della SAT:

124° CONGRESSO SAT - 18-19-20-21 OTTOBRE - Valle del Chiese
Le parole chiave di questa edizione sono: sinergia, collaborazione, sobrietà, passione, condivisione.
SINERGIA fra le sezioni locali SAT che sono ben quattro.
COLLABORAZIONE con le tante associazioni di volontariato che ci sono sul territorio della Valle del Chiese, con gli enti di gestione del territorio e con i soggetti economici e imprenditori del luogo.
SOBRIETÀ: vogliamo proporre un programma accattivante, interessante e pieno, tenendo un occhio di riguardo alla spesa, sfrondando la proposta da costi eccessivi e non prioritari.
PASSIONE: lavoriamo nella preparazione del programma e condurremo il congresso sostenuti dalla passione per la montagna che è la terra dove viviamo e lavoriamo con difficoltà e soddisfazione.
CONDIVISIONE: condividiamo i nostri interessi con le persone del territorio per rafforzare le comunità locali che a volte si sento no un po' smarrite per i continui tagli di servizi.

Speriamo che i delegati diano battaglia.

Piuttosto deludente anche questo parere "autorevole"
« Ultima modifica: 12/10/2018 09:27 da pianmasan »

Offline bandurko

  • Full Member
  • ***
  • Post: 153
  • Sesso: Maschio
Non essendo trentino, non ho una conoscenza approfondita delle dinamiche interne della Sat ma mi risulta che sia solamente una sezione (anche se la più grande come numero di iscritti) del CAI. Possibile che abbia tutta questa autonomia decisionale senza che a livello centrale nessuno si sia sentito in dovere di intervenire?

Inviato dal mio WIM Lite utilizzando Tapatalk


Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.359
Qui non voglio più esprimermi troppo liberamente in merito alla vicenda,sopratutto per evitare rogne ed altre forme di aggressione al forum e ad Agh.
Tirerò dunque il freno a mano nell'esprimere lo schifo ed il senso di presa in giro provocato dall'ascolto della nota intervista.
Il CAI è un organo praticamente istituzionale e non ha certo mai brillato per spirito rivoluzionario o antagonista.
In questo non è certo dissimile dalle omologhe organizzazione come Alpenverein,CAF,CAS, ecc
Quello che continua a sorprendermi è il profondo silenzio dei tesserati e delle sezioni periferiche.
L'atteggiamento da maestrina della presidente della sat è tipico di chi è solo furbo,ma non particolarmente acculturato per poter affrontare una discussione con argomentazioni solide:colpirà la platea di ignoranti,inconsapevoli e menefreghisti,ma resta risibile per chi ha l'abitudine ad analizzare ogni aspetto di un problema per poi pronunciare una opinione.
L'ignoranza di massa ha aperto le porte a questa situazione ed a questi personaggi che sono di piccolissimo rilievo,ma potenzialmente di estrema pericolosità.
La malafede,l'approssimazione,la faciloneria sono il sottofondo odioso della quotidianità:ultima risorsa di chi si muove in questa melma è quella di deviare l'attenzione.E' stato fatto anche questo,attribuendo un ruolo di indefinito "attacco politico" alla semplice contestazione di un progetto tecnico stupido e deleterio.
Attacco politico verso chi?La sat è anche un partito adesso?O è vero quel che pensiamo in tanti,ossia che la commistione tra associazioni come la sat e la politica affaristica sia ormai una realtà e che dei valori fondanti dell'associazione restino solo frasi che ora suonano molto ipocrite?
Che bello sarebbe vedere un tracollo di tesserati che metta col sedere a nudo la cricca dei dirigenti....

Offline simonegirar

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 262
  • Sesso: Maschio
  • Su co le récie in montagna!!!!
  • località di residenza: Scurelle (TN)
l'ho avuto per vie traverse
Peccato, faceva comodo, comunque ci sono i vari articoli dei principali giornali locali tra ieri e l'altro ieri, basteranno quelli per la mia lettera, pazienza.
Libero come il software che uso.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.043
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Se la fai pubblicala anche qua :)

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk


Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.043
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Già partiti i lavori a malga Valmaggiore! E chi ha vinto il primo appalto? Il favoloso Misconel...
Hanno presentato il progetto il 21 agosto ma avevano già i permessi!

"Per quanto riguarda Malga Valmaggiore, è stato approvato il verbale di appalto alla ditta MISCONEL SRL di Cavalese dei lavori di sistemazione delle condotte idriche per la nuova centralina sul rio Slavaci. La sua è stata l'offerta migliore e prevede una spesa di 50.127 euro più Iva 22%"
« Ultima modifica: 13/10/2018 18:47 da AGH »

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.359
Che gran merdaio!

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.359
L'ultimo articolo sulla Translagorai è davvero esilarante:tutti quanti hanno sollevato critiche sono definiti "ambientalisti","leoni del web",disinformati,prevenuti ,gente che offende pesantemente ecc.
Gli interventi ,secondo Regolani e compagnia,sono pensati da Vera Gente di montagna (loro) per chi lavora in montagna (pastori)
Si deduce che la malga Lagorai sarà sistemata ad albergo-ristorante per pastori...
Comunque si afferma anche che chi è andato alla fonte del progetto per informarsi,ne sia stato affascinato,non come chi lo contrasta senza aver capito niente!
Che bello!

Offline Man

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 725
  • Sesso: Maschio
L'ultimo articolo sulla Translagorai è davvero esilarante:tutti quanti hanno sollevato critiche sono definiti "ambientalisti","leoni del web",disinformati,prevenuti ,gente che offende pesantemente ecc.
Gli interventi ,secondo Regolani e compagnia,sono pensati da Vera Gente di montagna (loro) per chi lavora in montagna (pastori)
Si deduce che la malga Lagorai sarà sistemata ad albergo-ristorante per pastori...
Comunque si afferma anche che chi è andato alla fonte del progetto per informarsi,ne sia stato affascinato,non come chi lo contrasta senza aver capito niente!
Che bello!

Comunque finalmente si cominciano a vedere anche interventi "autorevoli" sensati. Comincio ad avere un barlume di fiducia che a poco a poco la base (anche della SAT) vedra' la luce. Il gruppo su FacciaLibro continua ad ingrossarsi. Le voci in difesa del progetto cominciano secondo me ad apparire un po' ridicole da un lato, e un po' sinistre dall'altro. Le nebbie si stano alzando, e si delinea sempre piu' chiaramente l'operazione di "insabbiamento" per far partire il progetto nell'oscurita', mentre con l'inizio dei cantieri diventano piu' trasparenti e tangibili gli interessi in gioco. Grandissimo lavoro di agh e dei suoi co-fondatori del gruppo!
Aut tace aut loquere meliora silentio (taci o di' cose che siano migliori del silenzio)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.043
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Nel frattempo il gruppo su Fb ha superato i 16.000 iscritti! :)))

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk


Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.043
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Stiamo cercando un geologo che sia disposto a fare un esame geologico di Malga Lagorai, evidenziando le eventuali criticità. Si  tratta di fare un esame a scopo prevalentemente divulgativo, non una perizia vera e propria. La relazione sintetica poi sarà pubblicata qui e nel gruppo FB con 16.000 iscritti. C'è qualcuno che se la sente?

Abbiamo già una relazione di un naturalista per la torbiera, a breve arriverà quella di un ingegnere ambientale, ci manga quella del geologo :)

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.043
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
L'ipotesi economica: Malga Lagorai come ristorante per stare in piedi ha bisogno di 7.000 clienti a stagione!

Considerato che, incredibilmente, non esistono piani economici per nessuna struttura coinvolta nel Progetto Translagorai presentato pubblicamente, abbiamo provato a fare una analisi di massima riguardo al previsto ristorante-rifugio di Malga Lagorai grazie all’aiuto di un operatore turistico.

Non ha la pretesa di essere perfetta, ma serve a ragionare finalmente su numeri concreti che finora non si sono visti.

Particolare importante: non è stato considerato il regime fiscale, che non sappiamo quale sarà, e l’eventuale canone di affitto per il gestore.

Da questa analisi di massima risulta che Malga Lagorai per sostenersi economicamente deve avere una intensa attività di ristorazione. Sono dunque smentite clamorosamente le affermazioni della presidente Sat quando dichiara che “non saranno le 20 persone in più che faranno la Translagorai a mettere in pericolo l’ambiente”.

Affinché Malga Lagorai possa andare almeno in pareggio, secondo la nostra analisi sono necessarie, udite udite, quasi 7.000 persone a stagione!

Significa una presenza giornaliera media di 67 persone, tra quelle che consumano un pasto in quota e coloro che, auspicabilmente, alloggeranno in rifugio. Una cifra enorme che, tuttavia, appare del tutto irrealistica per Malga Lagorai che non è raggiungibile dalle auto e soffre di un accesso a piedi difficoltoso.

Quindi delle due l’una: o Malga Lagorai sarà un debito perenne (accollato a chi?) oppure sarà redditizia ma con un impatto antropico a dir poco tremendo in un ambiente naturale di eccezionale pregio ambientale e paesaggistico.
Ora ci aspettiamo qualche risposta da chi di dovere... lieti di essere smentiti. Naturalmente accettiamo suggerimenti per migliorare questa analisi.

L'ipotesi economica http://bit.ly/2pZfO9N

Offline dizzy

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 257
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Pergine Valsugana
Nel frattempo il gruppo su Fb ha superato i 16.000 iscritti! :)))

Perché su Fb non si propone a quelli che sono anche soci SAT di mandare una bella letterina alla SAT specificando nome,cognome,numero tessera e i motivi per cui non rinnoveranno l'iscrizione?

Suggerisco con ricevuta di ritorno, costa qualche euro in più ma loro devono fare 16000 firme...


Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.043
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
nel gruppo fb abbiamo già fatto inviti in questo senso, con mail da spedire ai giornali, alla dirigenza sat e consiglieri