Val di Cembra: ipotesi Trekking dell'Avisio 40 km, cosa ne pensate?

Autore Topic: Val di Cembra: ipotesi Trekking dell'Avisio 40 km, cosa ne pensate?  (Letto 2213 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline yakopuz

  • Newbie
  • *
  • Post: 10
Bell articolo. Lo ho segnalato a mio suocero che è di Segonzano e conosce bene quei vecchi sentieri e sogna un loro recupero. Si era impegnato a suo tempo contro la diga di Valda e per segnare il sentiero che è poi diventato sat che va da pine a cembra. Anni fa avevo risalito l alveo dal pont dei vodi fino a sover in tre tappe ma d estate camminando spesso in acqua anche nuotando in qualche punto. Bellissimo. Spero però in un recupero poco invasivo, stile  selvaggio blu in Sardegna, il fondovalle dell avisio deve rimanere wild è una delle pochissime zone in regione cosi selvaggie.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 18.706
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Spero però in un recupero poco invasivo, stile  selvaggio blu in Sardegna, il fondovalle dell avisio deve rimanere wild è una delle pochissime zone in regione cosi selvaggie.

assolutamente sì: gli interventi dovrebbero essere ridotti al minimo indispensabile. Qualche passerella-ponte tibetano per passare da una sponda all'altra quando è impossibile farlo a piedi, qualche cordino, pulizia dei sentieri. Ma ci sono già degli ottimi esempi già fatti di ripristino: il "Sentiero degli antichi mestieri" tra Piscine e Sover, e il tratto tra maso Ponte e Maso Conti, sotto Capriana.