Info per trekking 2 giorni con notte in rifugio in Trentino Orientale?

Autore Topic: Info per trekking 2 giorni con notte in rifugio in Trentino Orientale?  (Letto 2069 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Rust Cohle

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
  • località di residenza: BG
Dopo aver esplorato i gruppi del Sassolungo e Catinaccio sto cercando un giro di due giorni per questo weekend.
Provenendo da Bergamo volevamo restare nel Trentino orientale, pensavo al Lagorai (possibilmente da versante sud) o il gruppo del Brenta. Migliaia di alternative, mi trovo perso.

Considerando di non superare i 1200-1300 d+ o le 6h al giorno, di evitare tratti attrezzati/esposti e di pernottare in un rifugio ben collocato dove si mangi bene.
Possibilmente toccando una delle zone o tratti più spettacolari dei gruppi montuosi citati.

Mi affido a voi!  :)
« Ultima modifica: 12/09/2018 11:54 da Rust Cohle »

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.593
Ciao. Se intendi dormire in rifugio o simile ti propongo questi tre itinerari.

1° giorno:
Val Campelle - Albergo SAT Lagorai (parcheggio)
Val Montalon
f.lla Montalon (cima delle Buse)
f.lla Valsorda (c. Stelune)
p. Cion (c. Lagorai)
p. Cinque Croci
malga Conseria (pernottamento)

2° giorno:
malga Conseria
p. Cinque Croci (c. Socede)
f.lla Magna (c. Lasteati, c. Cengello)
f.lla Buse Todesche (c. Buse Todesche, Tombola nera)
val Inferno
rif. Caldenave (pernottamento)

3° giorno:
rif. Caldenave
f.lla Orsera
f.lla Ravetta (c. Caldenave)
bivacco Argentino Vanin
f.lla del Dogo
Val Campelle - Albergo SAT Lagorai (parcheggio)

Buona escursione!



Offline Rust Cohle

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
  • località di residenza: BG
Confermo la notte in rifugio ma purtroppo possiamo farne solo una. Quale tratto eviteresti del giro indicato?

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.593
Sicuramente il terzo.
In questo caso, dalla forc. delle Buse todesche potresti raggiungere la forc. Orsera e scendere in val Caldenave. Da qui, passando nei pressi del rifugio omonimo (che avevo indicato per il secondo pernottamento), puoi arrivare al punto di partenza (parcheggio).
Tutti gli itinerari sono su sentieri con segnavia SAT. Qui trovi tutto: tempi, dislivelli, tracce gpx, descrizioni e foto.
https://trentino.webmapp.it/#/?map=15/46.1415/11.5474

I sentieri sono i seguenti:

E(st)362 dalla località Cenon a forc. Montalon
E322 da forc. Montalon a forc. Valsorda
E318 da forc. Valsorda a p. Cinque Croci per p. Cion
E326 da p. Cinque Croci a malga Conseria

E326 da malga Conseria a forc. Magna per p. Cinque Croci
E373 da forc. Magna a forc. Orsera
E373A da forc. Orsera a val Caldenave (rifugio)
E332 da val Caldenave a loc. Tedon (ca 500 m prima della loc. Cenon)

« Ultima modifica: 12/09/2018 12:53 da pianmasan »

Offline Dellas

  • Newbie
  • *
  • Post: 33
  • località di residenza: Cles (TN)
ciao, io approfitterei del calo dei turisti per farti un giro in brenta. Il lagorai bene o male è sempre abbastanza poco frequentato e puoi andarci quando vuoi, invece settembre è il mese perfetto per il brenta, cielo perlopiù terso e pulito, e meno gente sui sentieri.

Certo che non fare ferrate è un po un limite in brenta, ma qualche percorso lo si trova se vuoi.. ci penso e ti dico.

Ci ho pensato, la proposta base potrebbe essere questa se non ci sei mai stato (l'ho pensata per vedere più cose possibili mai usando ferrate o altro, e rimanendo nel brenta più turistico e meno selvaggio):

GIORNO 1
Partenza da campocarlomagno con funivia fino a passo grostè.
Discesa a rifugio Graffer e ai successivi rif. di Vallesinella e rifugio Casinei.
Salita al rifugio Tuckett.
Discesa e traversata al rifugio Brentei e salita al rifugio Pedrotti dove si pernotta.

GIORNO 2:
Sentiero Orsi fino alla bocca del Tuckett.
Si scende al rif Tuckett (utili i ramponi sulla vedretta)
Si sale al passo Grostè per concludere il giro. poi si scende o a piedi o con telecabina.

Ci sono poi tante varianti che renderebbero ancor più bello il giro, ma quasi tutte hanno pezzi ferrati anche se molto facili (ad esempio il sosat). Non so se soffri di vertigini.

Il brenta ha anche molti percorsi più selvaggi e meno turistici (secondo me più belli), ma dal tuo post mi sembra che vuoi pernottare in un bel rifugio.

Spero di essere stato d'aiuto.
« Ultima modifica: 13/09/2018 15:28 da Dellas »

Offline Rust Cohle

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
  • località di residenza: BG
Ringrazio entrambi! Il giro di pianmasan lo annoto sicuramente per quando affronterò il Lagorai.
Nel frattempo ho deciso di preferire il Brenta per questo weekend e pensavo:

I GIORNO:
In auto fino parcheggio Vallesinella (accesso max entro 9.45)
Salita verso Casinei, Brentei fino ad Alimonta per pranzo.
Rientro a Brentei per pernottamento.

II GIORNO:
Salita al Pedrotti
Rientro passando da Brentei
(Eventuale passaggio per Tuckett tempo permettendo)
Pranzo al Casinei
Cascate alte di Vallesinella

Che dici? Sicuramente è più banale e lineare di quello da te descritto, che ora valuterò anche per lunghezza complessiva. Il Sentiero degli Orsi ci preoccupa un poco perchè abbiamo letto essere abbastanza tecnico. Sapete dirmi qualcosa in più?

Io per primo vorrei evitare zone turistiche, spero di non trovare troppa gente essendo il 15 settembre.

Le zone più selvaggie che hai citato sono percorribili anche senza ferrate? sono curioso, anche per il futuro :)

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 375
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Trento
II GIORNO:
Salita al Pedrotti
Rientro passando da Brentei
(Eventuale passaggio per Tuckett tempo permettendo)
Pranzo al Casinei
Cascate alte di Vallesinella
Anche se non hai modo di raggiungere il Tuckett, io ti suggerirei in ogni caso di fare una piccola digressione dal sentiero Brentei-Casinei, verso il Tuckett per arrivare alle sella del Fridolin (saranno poco più di 100 metri di dislivello), e lì magari mangiarti un panino (che ti fai fare al Brentei) guardando in su: i larici, gli enormi massi, i Castelletti, cima Sella rappresentano a mio avviso il più bel panorama del Brenta occidentale. Invece quando sei al Casinei ormai sei "fuori dai giochi".
Ottima l'idea delle cascate alte di Vallesinella, sono uno spettacolo inaspettato e molto singolare.
Mauro

Offline Dellas

  • Newbie
  • *
  • Post: 33
  • località di residenza: Cles (TN)

Che dici? Sicuramente è più banale e lineare di quello da te descritto, che ora valuterò anche per lunghezza complessiva. Il Sentiero degli Orsi ci preoccupa un poco perchè abbiamo letto essere abbastanza tecnico. Sapete dirmi qualcosa in più?

Io per primo vorrei evitare zone turistiche, spero di non trovare troppa gente essendo il 15 settembre.

Le zone più selvaggie che hai citato sono percorribili anche senza ferrate? sono curioso, anche per il futuro :)

E' un pò più corto di quello che ti suggerivo, chiaramente tu ti conosci e la lunghezza del giro è opportuno che la decidi tu.

In merito alle zone turistiche, questa è la zona più turistica di tutte, e pertanto la meglio servita a livello di rifugi. Ti suggerirei di dormire al pedrotti se vuoi evitare il super affollamento del brentei. Essendo più alto, forse meno persone ci arrivano. Come posizione sono tutti e due bellissimi. Condivido il suggerimento di passare al Tucket via sella del fridolin. ci vuole poco.

Orsi: ha qualche passaggio attrezzato, da fare con attenzione. Ma non è nulla di trascendentale. Gli unici pezzi "pericolosi" sono tutti protetti da fune. Poi dipende sempre dall'attitudine, dall'esperienza e dalla voglia di chi lo percorre.

Le zone selvagge del brenta sono tante e sono bellissime, ma poco servite dai rifugi.
Ti elenco quelle che conosco meglio:
Pian dela Nana servito dal rifugio Peller (ottimo rifugio).
Zona della Campa: nessun rifugio solo malghe e bivacchi.
Campo Flavona sopra il lago di Tovel: nessun rifugio solo malghe e bivacchi in un posto magico.

Di ben servita ci sarebbe poi la zona sopra il lago di Molveno con i rifugi Selvata e Croz dell'altissimo. Qui qualche giro ci sarebbe in zone frequentate ma non credo troppo.

Altra bellissima zona è quella del rifugio Cacciatore e dell'Agostini, da San Lorenzo raggiungibile con jeep che fanno servizio taxi.



Offline Rust Cohle

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
  • località di residenza: BG
Grazie ragazzi!

Per il sentiero degli orsi non siamo ancora pronti seppur ci intrighi molto, dalle immagini pare nulla di complicato ma servono casco e imbrago per farlo in sicurezza che ancora non abbiamo.

Seguirò di certo il consiglio di passare dal Tuckett, fortuna mi sono rivolto a voi !

Utilissimo le info sulle altre zone del Brenta. Ho visto qualche foto e sono fantastiche, ora ho tempo di approndire, scegliere e tornarci la prima di ottobre  ;D e magari prima faccio un salto anche qua!

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.025
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Le zone del Brenta più selvagge e più belle secondo me sono quello verso l'Alpe Campa. Non ci sono rifugi ma solo bivacchi. Un giro magnifico con una notte in bivacco, o massimo due, è la traversata da Malga Arza a Malga Spora, e rientro per Flavona, difficoltà pressoché nulle.
https://girovagandoinmontagna.com/gim/dolomiti-di-brenta/(brenta)-traversata-malga-d'arza-malga-spora-per-sella-montoz-e-rientro-da-flavo/

Un altro giro bellissimo e selvaggio se ti garba l'idea di dormire almeno una notte in bivacco, è il giro del Latemar est. salendo al biv. Sieff.
Il secondo giorno puoi salire al cimon e poi dormire al rif. Torre di Pisa, e poi rientrare verso Valsorda passando per l'incantevole alpeggio di Vardabè.
Se il tempo tiene, è uno dei periodi più entusiasmanti per andare in montagna
https://girovagandoinmontagna.com/gim/cornacci-latemar-catinaccio-sassolungo/(latemar)-bivacco-sieff-m-2306-per-la-valsorda-1-giorno/

Offline Rust Cohle

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
  • località di residenza: BG
Pienamente soddisfatti del giro! Dal sentiero di avvicinamento al Brentei fino alle zone del Pedrotti, Alimonta e Tuckett, ognuna suggestiva a modo suo.
Il tratto attrezzato sul sentiero Brentei-Pedrotti lo pensavamo più corto, noi l'abbiamo fatto senza grossi problemi ma abbiamo visto parecchi rinunciarci. Effettivamente è un po' sottovalutato dai rifugisti.

ringrazio anche AGH per i nuovi consigli che valuterò per il prossimo weekend, anche se molti rifugi hanno già chiuso la scorsa settimana..