Autore Topic: Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....  (Letto 14447 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline loriz

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #15 il: 08/02/2011 05:46 »
Scusate se mi intrometto, ma starei molto molto cauta a consigliare il PIn a ciaspolatori, da qualsiasi versante lo si affronti ci sono i canaloni ripidi che se scivoli arrivi diretto nella canonica del parroco a Fontana, oppure a Mocenigo.
Inoltre questa settimana con il caldo si sono verificate molte piccole valanghette che non lasciano presagire niente di buono.
Se proprio PIn deve essere lo riterrei sicuro fino a Malga Binasia e poi su fino al passo Binasia. Alternativa potrebbe essere bivacco Pozze con relativo pernotto, poi magari su fino al pianoro sotto cima Lainert.
Oppure il classico giro delle malghe di Lauregno, Castrin etc. Un azzardo potrebbe essere salire alla Bordolona e fare il passo Palu, ma non so le condizioni della strada per acceedervi.
Le Maddalene non sono territorio per grupponi di ciaspolatori, sono impervie e quindi serve molta molta cautela e conoscenza della neve e del territorio.

ciao Loriz

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.309
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #16 il: 08/02/2011 07:41 »
Scusate se mi intrometto, ma starei molto molto cauta a consigliare il PIn a ciaspolatori, da qualsiasi versante lo si affronti ci sono i canaloni ripidi che se scivoli arrivi diretto nella canonica del parroco a Fontana, oppure a Mocenigo.

madonna s'è svegliata l'orsaaaa :PPP
D'accordo con le tue considerazioni, infatti io farei solo la salita al Pin dal versante di Malga Binasia, MA COI RAMPONI. Le ciaspole sul ripido non mi piacciono per niente, specie con le nevi dure sono un incubo...

Sul Bivacco Pozze ho seri dubbi, se non ricordo male c'è una lunga salita nel bosco ripido, con le ciaspole e il terreno ghiacciato non deve essere il massimo... poi sarebbe migliore fino a cima lainert, ma con questa neve è un terno al lotto...
« Ultima modifica: 08/02/2011 07:44 da AGH »

Offline roen

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.047
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #17 il: 08/02/2011 08:32 »
Brava (?) Loriz; hai espresso al meglio le mie perplessità: per un gruppo di quasi 20 persone, le Maddalene non mi sembrano indicate. E' vero che ho definito "piatto" il giro delle malghe sopra Passo Castrin, ma nel mezzo fra l'una e l'altra cosa ci sono tante possibilità. Ieri ho passato la serata al telefono con SAT, CNSAS, APT in valle e pare proprio che il Roen sia ancora ciaspolabile e libero dal ghiaccio vivo anche in basso (magari non ci troveremo il borotalco, ma pazienza); per la domenica Malga Pozze è una buona soluzione (anche se in basso ho idea non sarà bellissimo), come lo è il Luco Piccolo (in altra parte di questo forum), ma anche lo scendere fino a Campiglio e farsi il giro Mondifrà, Vagliana, Graffer, Spinale. Vero, sono io il primo a dire che il Pin è infinitamente più bello, tuttavia ho "venduto" dei percorsi accessibili a chiunque abbia un pò di gamba e un pò di fiato, anche senza avere esperienza ciaspolatoria, e adesso devo rispettare il contratto (anche perchè altrimenti qualsiasi inghippo sarebbe a me imputabile anche legalmente).
Ringrazio nuovamente tutti per le info e per il supporto; sapevo di poterci contare....
P.S. Info per gli amministratori: con Firefox entrare è un attimo, con Explorer è impossibile.
"Non il riposo è riposo, bensì il variar fatica alla fatica è riposo"

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.309
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #18 il: 08/02/2011 09:29 »
Brava (?) Loriz; hai espresso al meglio le mie perplessità: per un gruppo di quasi 20 persone, le Maddalene non mi sembrano indicate.

questa mi sembra un'indicazione piuttosto forte :) Non sono adatte forse ORA per via dei "ghiaccioni", ma per l'escursionismo, anche famigliare, sono un piccolo paradiso... io le ho girate quasi tutte e ci sono tantissimi percorsi facili... Certo nell'inverno le cose si complicano... come ovunque del resto... Purtroppo in questo periodo la neve è balenga quasi ovunque... :(

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.309
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #19 il: 08/02/2011 09:37 »
sui pendii a sud neve non sotto i 1600, roen improponibile, così peller.
unica alternativa per restare in val di non è salire al passo castrin (1700m) in alta val di non, sopra al paese di proves, dove ci sono diversi percorsi fattibili anche con ciaspole.

come dice guido, la zona di passo castrin è molto bella. Un percorso interessante secondo me, che però non ho mai fatto completamente, sarebbe il Luchet salendo da Malga Manzara (tutta forestale fino alla malga), quindi con percorso libero su per l'ampia e panoramica dorsale... Però bisogna sapersi un po' orientare...

Qualcuno ha fatto il tratto tra Malga Manzara e il Luchet??? Sulla carta sembrerebbe facile...

nela foto, la dorsale che porta al panettone del Luchet, sulla destra sullo sfondo il Luco
http://www.girovagandointrentino.it/rubriche/escursioni/luchet/images/pan_luchet_b.jpg
« Ultima modifica: 08/02/2011 09:40 da AGH »

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.805
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #20 il: 08/02/2011 11:09 »
Ciao...dico la mia  ;D
1)Pin: da Bresimo a malga Binasia sono circa 12 km di forestale e parecchio dislivello, sconsiglierei la cima ma molto meglio andare verso passo Binasia semmai..
2)Monte Sole: classico giro per forestale magari andando verso le malghe Cercen e poi girando verso la malga Monte Sole Alta
3)Monte Luco Piccolo: la settimana scorsa la forestale era innevata già alla partenza con qualche tratto ghiacciato ma niente di che..quindi sarà cambiato poco..molto bello questo!
4)zona Maddalene: partendo dai masi di Proves (poco parcheggio) salire verso Lavazzè o conca sotto Samerberg
5)Roen: non so come sia messo magari se si parte dal passo Mendola è ok sulle piste ma poi sarà tutto un toboga ghaicciato..idem zona Predaia
Adesso penso se c'è altro  ::)

Offline loriz

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #21 il: 08/02/2011 13:48 »
per Agh... beh sveglia lo sono sempre stata:-P magari un po' quiescente ma sempre vigile:-P
si ma a uno che ti chiede aiuto per un giro in 20 persone con le ciaspole non puoi consigliare un giro da ramponi e' come soccorrere uno con la respirazione bocca bocca se ha una gamba rotta.
no dai scherzo... pero' in sostanza per un gruppo cosi' grande consiglierei percorsi ben ben sicuri, agevoli e soddisfacenti-

Ho fatto il Roen in ciaspole due domeniche fa dalla Mendola; abbiamo incontrato l'universo mondo con tutta l'attrezzatura disponibile sul mercato, persino dei tedeschi con una specie di catene per calzature che mi sembrano molto valide su terreni ghiacciati senza dover usare i ramponi.
la strada forestale e' ghiacciata e le ciaspole sono utili in quanto ramponate altrimenti si potrebbe fare quasi a piedi.

Che dire c'e' sempre il Macaion sia da Fondo ( un po' piu' lunga) che dal lago di TRet, c'e' il  Penegal dalle regole di Malosco, c'e' il Corno di Tres e Coste Belle, tutti giri belli, soddisfscenti e sicuri.
Al bivacco Pozze ci sono andata in ciaspole, puoi farlo agevolemente, ovviamente e' ripido ma come ripeto

 IMHO le Maddalene le vedrei un po' ostiche per un gruppo cosi' grande.
detto questo torno in quiescenza:-)

ciao Loriz

Offline roen

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.047
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #22 il: 10/02/2011 12:56 »
Grazie ancora per le info, a questo punto penso che ci orienteremo sul Roen e il Luco piccolo o Malga Pozze. A questo proposito volevo chiedervi delle info ulteriori. Il giro del Luco l’ho sempre fatto in autunno o primavera con poca neve. Ho pensato, che anche se ripido, il sentiero da P.so Palade sia meglio farlo in salita, poi passare dal laghetto, scendere alla malga Luco e prendere la forestale per rientrare. Mi confermate la cosa? Facendo questo giro all’asciutto l’ho sempre fatto nel senso contrario a questo, e solitamente prendendo la forestale all’andata ad un certo punto deviavo per il bosco (segnavia CAI), se invece rimango sulla forestale secondo voi non è meglio e più agevole per un gruppo o si allunga troppo? Un’altra cosa, alla malga Luco sapete se c’è un locale aperto visto che se dovessi farlo domenica e sembra diano nevischio, ci tornerebbe utile potersi riparare per mangiare un boccone.
Altro quesito ma sull’altra escursione. Ho visto che Nantes è stato a Malga Pozze, io ci sono stato a fine Dicembre e potrebbe essere un buon giro nel caso domenica ci fosse poca visibilità per cui il Luco piccolo diventerebbe più complicato. Com’è combinata la forestale? La malga è sempre aperta? Io francamente non ho neanche pensato a controllare quando ci sono stato, sembra molto bella e in caso di tempo brutto sarebbe l’ideale per fermarsi.
Vi ringrazio ancora di tutto e se qualcuno vuole unirsi a noi nel week end mi farebbe piacere conoscerlo/a!

"Non il riposo è riposo, bensì il variar fatica alla fatica è riposo"

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.805
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #23 il: 10/02/2011 14:37 »
Beh per il Luco Piccolo non avrei dubbi: meglio forestale! se il sentiero che avresti in mente è il Bonaccossa (nr 133) io eviterei perchè ci si prende una stufata per niente, è molto ripido... un 'alternativa breve potrebbe essere arrivare alla malga e invece che andare a destra per il Luco P. andare a sinistra prendendo il sentiero nr.10 che porta a una specie di "passo"molto bello da cui eventualmente potete salire un pò per la dorsale del Luco... questo ovviamente con tempo bello altrimenti panorama zero  ::)
Per il Bivacco Pozze si può parcheggiare appena dopo Hotel Terme ai Bagni di Bresimo...di solito c'è posto poi dipende se c'è ghiaccio o meno...da lì in poi la strada potrebbe essere un pò ghiacciata..poi si trova il bivio..il bivacco dovrebbe essere sempre aperto, io ero stata in estate e lo era non so adesso..

Offline Guido

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.379
  • Sesso: Maschio
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #24 il: 10/02/2011 19:10 »
Beh per il Luco Piccolo non avrei dubbi: meglio forestale! se il sentiero che avresti in mente è il Bonaccossa (nr 133) io eviterei perchè ci si prende una stufata per niente, è molto ripido... un 'alternativa breve potrebbe essere arrivare alla malga e invece che andare a destra per il Luco P. andare a sinistra prendendo il sentiero nr.10 che porta a una specie di "passo"molto bello da cui eventualmente potete salire un pò per la dorsale del Luco... questo ovviamente con tempo bello altrimenti panorama zero  ::)
Per il Bivacco Pozze si può parcheggiare appena dopo Hotel Terme ai Bagni di Bresimo...di solito c'è posto poi dipende se c'è ghiaccio o meno...da lì in poi la strada potrebbe essere un pò ghiacciata..poi si trova il bivio..il bivacco dovrebbe essere sempre aperto, io ero stata in estate e lo era non so adesso..

Ormai perdi colpi ,fai talmente tanti giri che ti confondi, si parlava di malga pozze.... ;D io c'avevo pensato, è un ottimo itinerario per le ciaspole, ma prettamente invernale, sud pieno, si parte senz'altro senza ciaspole, però il posto è stupendo....la malga non credo sia aperta, ma appena sotto 100m,proprio lungo la forestale che porta su c'è il bivacco pozze, in comunque ottima posizione e sempre aperto con spazio per decine di persone a sedere.
"...sarà da chiedersi se esistano ancora escursionisti capaci di divertirsi sulle medie difficoltà, per trovare sè stessi anche in una giornata senza ambizioni, trascorsa serenamente all'insegna della natura più delicata." Giampaolo Sani

Offline roen

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.047
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #25 il: 10/02/2011 21:00 »
Beh, in effetti qualche post più indietro era stata Loriz a parlare del Bivacco Pozze in Val di Bresimo e io avevo capito Malga Pozze in Val di Sole sopra Ortisè; adesso è successo l'esatto contrario, e visto che è da una ventina di messaggi che si parla di ciaspolate nonese, la cosa è più che comprensibile : sono stato io a uscire dal seminato..... Comunque anch'io sto perdendo colpi: i troppi vagabondaggi per monti (oltre che l'età) mi hanno fatto del tutto dimenticare il bivacco poco sotto la malga. Grazie 1000 nuovamente; ora cerco un modo per capire se la quota neve è più vicina alla malga o a Ortisè....
"Non il riposo è riposo, bensì il variar fatica alla fatica è riposo"

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.805
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #26 il: 11/02/2011 10:35 »
Ormai perdi colpi ,fai talmente tanti giri che ti confondi, si parlava di malga pozze.... ;D
ahahah in effetti devo resettare il database perchè è saturo credo!  ;D avevo letto da Bresimo in effetti...ma si chiama ben Bivacco Pozze almeno?  ::) mi vengono i dubbi adesso...  ;D

Offline nantes

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.465
  • Sesso: Maschio
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #27 il: 11/02/2011 21:55 »
... Il giro del Luco l’ho sempre fatto in autunno o primavera con poca neve. Ho pensato, che anche se ripido, il sentiero da P.so Palade sia meglio farlo in salita, poi passare dal laghetto, scendere alla malga Luco e prendere la forestale per rientrare. Mi confermate la cosa? ......
L'ho fatto domenica scorsa, ho seguito la strada forestale per circa 15 minuti, poi al primo bivio a destra ho seguito un altra forestale che mi ha portato al sentiero estivo; sebbene ripido la neve portava bene, ho messo le ciaspole verso la fine dove iniziano i prati; da qui senza problemi fino alla cima Luco Piccolo; poi la discesa verso la malga Luco non ha particolari problemi.
http://girovagandoinmontagna.com/forums/index.php?topic=4360.0

Offline roen

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.047
  • Sesso: Femmina
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #28 il: 14/02/2011 13:32 »
Ciao a tutti; il week end passato mi sono alla fine ritrovato con un gruppo di mammalucchi (per essere gentili) che dopo essere salito al Roen (non entusiasmante ma ancora ciaspolabile) la domenica non è riuscito neanche a venir fuori dall'albergo, eccezion fatta per tre escursioniste con le quali abbiamo fatto un girello in Predaia (Ciaspole superflue). Il mio e il Vostro sbattimento non sono quindi serviti a nulla, tuttavia grazie 1000 a tutti quanti lo stesso e..... servirà da esperienza per una prossima volta, ammesso che ce ne sia una.
"Non il riposo è riposo, bensì il variar fatica alla fatica è riposo"

Offline Mau

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.487
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Rovigo
Con le ciaspole in val di Non: aiutooo....
« Risposta #29 il: 14/02/2011 16:17 »
Ciao a tutti; il week end passato mi sono alla fine ritrovato con un gruppo di mammalucchi (per essere gentili) che dopo essere salito al Roen (non entusiasmante ma ancora ciaspolabile) la domenica non è riuscito neanche a venir fuori dall'albergo, eccezion fatta per tre escursioniste con le quali abbiamo fatto un girello in Predaia (Ciaspole superflue). Il mio e il Vostro sbattimento non sono quindi serviti a nulla, tuttavia grazie 1000 a tutti quanti lo stesso e..... servirà da esperienza per una prossima volta, ammesso che ce ne sia una.

Hai tutta la mia sincera solidarietà  :'( :'( Qualche tempo fa è capitato anche a me, quando accompagnavo persone nelle escursioni del CAI, di imbattermi nel genere "mammalucco"   ::) ::) Del tipo ... Dopo 5 minuti dalla partenza: quanto manca!!! Oppure, in un Rifugio d'alta quota: Ma c'è la stanza singola per me  :'( Oppure di gente che, senza nessun allenamento, si iscriveva alla gita CAI più difficile dell'anno ... Il giorno dopo: a letto x una settimana. E ti parlo anche di ragazzi-ragazze giovani, dove non si poteva neanche accampare la scusa dell'età ... ma solo quella dell'imbecillità e dell'insulsaggine.
Ciao Maurizio
La montagna è...l'abbraccio di un amico ed il fuoco di un bivacco condiviso.

Foto qui https://picasaweb.google.com/101452674008708650686?gsessionid=pC6VWv221ZhsNxdPABmQrw